Creato da h451 il 20/12/2004

Giovani Holden

«[...] Noi navighiamo in un vasto mare, sempre incerti e instabili, sballottati da un capo all'altro. Qualunque scoglio, a cui pensiamo di attaccarci e restar saldi, vien meno e ci abbandona e, se l'inseguiamo, sguscia alla nostra presa, ci scivola di mano e fugge in una fuga eterna. Per noi nulla si ferma. [...]»(Blaise Pascàl)

 

 

Post N° 1492

Post n°1492 pubblicato il 17 Dicembre 2008 da h451

PENSIERI STORTI

Il turbinio di pensieri storti s’e’ placato .
so che torneranno .E’stato sempre cosi’ e imparero’ ad accettarlo ,prima o poi.Prima o poi.
Ma se questi pensieri storti si allontaneranno non saro’ certo io a rincorrerli o a trattenerli per la coda.
Li lascero’ andare.Quando torneranno saranno come stormi di uccelli migratori,andranno e poi saranno ancora qui .

E la mia Anima sara’ di nuovo invasa.

 

Per ora ,a Dio Piacendo ,li vedo allontanarsi nel cielo .

 

 
 
 

Post N° 1491

Post n°1491 pubblicato il 16 Dicembre 2008 da h451

...Bisogna aspettare l' Anima...
quando andiamo troppo avanti ,
quando siamo troppo presi 
 da mille cose inutili...
bisogna fermarsi
ed aspettarla...

-Après les nuages-M.Antonioni


 
 
 

Post N° 1490

Post n°1490 pubblicato il 16 Dicembre 2008 da h451

HOWEVER

Ci sono momenti in cui la pioggia sembra non smettere mai.
Precipitano scrosci di insolita forza estiva: anche adesso, la finestra pare un sipario alzato su uno strano mondo tropicale di città.:L’acqua ha un corpo, e un colore, e un rumore da far paura.
Le persone scappano, ed è così da tre giorni.
Tuttavia stamattina appena uscito dal portone , sotto il suo ombrello rosso, una bambina piccola,
cantava.

e Babylon -David Grey ...sembra starci bene...

 
 
 

Post N° 1489

Post n°1489 pubblicato il 15 Dicembre 2008 da h451

Als das Kind  Kind war...

Der Himmel ,uber Berlin....

 
 
 

Post N° 1488

Post n°1488 pubblicato il 15 Dicembre 2008 da h451

PERCHE’ SEI QUI (trains in vain )

A volte capita rimetta a posto la mia libreria ,la causa e' la polvere o forse soltanto il piacere di riporre i libri uno per uno,e toccarli.E cosi’ in un secondo mi butto nel gioco “perche’ sei qui” .E’ semplice ,si chiede al libro perche’ e’ posizionato li’ , perche’ non da un’altra parte .perche’ vicino a quello e non a questo :

E cosi’ chiedo a Marx se sta comodo appoggiato alla Bibbia ,perche’ Piersanti e’ vicino Tabucchi,o Yehoshua se si trova d’incanto sopra a “lo stesso mare “ di Oz.
Se Due Di Due di De Carlo non si vergogna dei suoi fratelli …,se Camere Separate di Tondelli se la spassa ancora con le Citta’ Invisibili  di Calvino , se Joyce ha trovato pace accanto a Paul Eluard ,se “Col Corpo Capisco “ di Grossman parla mai con Montale ,se Frida Khalo apre le sue tele a Fernando Pessoa ,se I Versi del Capitano di Neruda chiacchierano mai con Marcela Serrano se Hikmet si strugge ancora per Tina Modotti e se Erri de Luca si sente ancora,ogni tanto, …il Contrario di Uno…

 
 
 

Post N° 1487

Post n°1487 pubblicato il 15 Dicembre 2008 da h451

TOYS

 

Ieri sono andato a zonzo in cerca del regalo per Lorenzo.Sono finito dentro Toys .(sapevate che il nome fu tratto da uno splendido film di Jonathan Demme …,?ma dentro nulla e’ come dovrebbe ).

Zonzolando per gli scaffali in cerca di Wall-e ( questo e’ stato il neanche tanto velato desiderio del giovane virgulto di famiglia al vecchio di Rovaniemi…) ho incrociato folli giochi elettrobionici e incomprensibili a un povero quarantenne .Eppero’ poi ,girato un angolo in penombra ,lungo uno scaffale disadorno ho trovato i giochi della mia infanticida infanzia …
Il gioco dello scudetto .I Trasferelli ! ho un tracollo a pensare ai trasferelli .Eppure grazie a loro so cosa sia Midway e Stalingrado.Cosi’ come grazie a Risiko so cosa sia la Jacuzia …

Per non parlare di Monopoli ,attraverso il quale ho capito quali  fossero le donne “ bastioni gran sasso” o “vicolo stretto”….,e riconoscere Lei ,che era Parco della Vittoria e Viale dei Giardini, messi insieme…

Ma comunque, poi Wall-e per Lorenzo l’ho comprato.In fondo il tempo passa.e cambia.

"...ma cos'e ...questa voglia di uscire...andare via..."

 
 
 

Post N° 1486

Post n°1486 pubblicato il 14 Dicembre 2008 da h451

"...volami addosso qualunque cosa sia...abbraccia la mia giacca sotto al glicine...,inciampa piuttosto che tacere....stancami ...e parlami ....,guarda dietro le mie spalle e poi racconta..." 

 
 
 

Post N° 1485

Post n°1485 pubblicato il 14 Dicembre 2008 da h451

OVERKILL

Molti anni fa , giovincello e preda di sperdutamenti improvvisi ( oggi soltanto la prima variabile e' scomparsa...) ascoltavo spesso questa , e capitava sempre d'inverno ...

Le parole erano perfette , precise al grammo.

zigoviaggiando ,lo ritrovo oggi ( Colin Hay ) attempato ,e unplugged .Non potevo non inseirila .non potevo.

Per tutti coloro che non smettono d'essere " Uomini al Lavoro " .


 
 
 

Post N° 1484

Post n°1484 pubblicato il 14 Dicembre 2008 da h451

Mi manca la Luce nei Giorni piu’ Corti...
E si aspetta Hannukkah .
(21 -22 dicembre)

Il lume di Hannukkah va acceso vicino alla finestra, in modo che sia ben visibile dall'esterno. Questo gesto ha  lo scopo di rendere pubblico il miracolo e quindi rendere partecipi anche gli altri della gioia e del mistero della sopravvivenza del popolo ebraico, ma anche un invito a tutti gli uomini a non lasciarsi intimidire da ogni sorta di prevaricazioni e sopraffazioni.

 

 

 may I wish you a happy Hannukkah

 

 

 

 

 
 
 

Post N° 1483

Post n°1483 pubblicato il 13 Dicembre 2008 da h451

…E tu sei …?

Poco dietro il palazzo dove abito ,dove in genere metto l’auto ,c’e’ un tratto di strada che obbligatoriamente devo fare per tornare a casa.Da qualche tempo ,intento a scaricare la sua merce per la gastronomia dell’angolo lo trovavo fischiettante e ciarliero ,un po’ l’opposto mio quando rientro.La prima volta mi ha chiamato con un cenno e io ,conscio del mio difetto psicologico che non mi fa riconoscere molte conoscenze di passaggio ,se non nel loro habitat naturale ho risposto,con cenno e sorriso.
A casa mi sono impegnato a ricordare dove e quando ci fossimo frequentati ,ma nulla.Sempre conscio di me ho preferito non mettere in imbarazzo con domande disagianti le successive rapide conversazioni d’incontro.Del resto era capitato poco temp dopo che oltre al saluto lui si era buttato sull’argomento calcistico parlando del Torino e a quel punto ,convinto che pochissimi siamo ormai con questo deviante e quanto mai autodistruttivo amore non c’era piu’alcun dubbio ,intendo sulla mia problematica afflizione psicologica a non collegare visi .
Decisi quindi che era il caso di accettare e di non mettere in imbarazzo me ,a questo punto dichiarando la mia totale amnesia sociale.
Ieri pero’,complice una giornata light e un fine settimana in arrivo ,all’ennesimo incontro in cui mi soffermo a parlare di Novellino e del nuovo modulo di oggi a Torino ,notando che ormai la conversazione sarebbe arrivata prima o poi a doverlo chiamare per nome ( buio assoluto ) ,ho raccolto le forze e scacciato l’imbarazzo dicendogli :Ma qual’era il bar dove ci frequentavamo ? sai che ormai li aprono e li chiudono in continuazione …e non riesco a ricordare che anni erano quando ci vedevamo” …( tres glisseur eh ! ma quanto sono bravo…)  .

Lui mi guarda e fa : “ma come ..al “Roma “…,Gianni ...non ti ricordi… ?”

Io :” ehm…non sono Gianni …, e tu sei …?”

 

 

 
 
 

Post N° 1482

Post n°1482 pubblicato il 13 Dicembre 2008 da h451

NE E’ VALSA

E poi hai cercato un bar dove non ti conoscesse nessuno .
E hai provato quanto mirto ci voglia per un coma etilico .
E ti sei sentito urtare dalla gente che al bancone si faceva spazio .
E appena hai potuto reggerti sei uscito sotto ad un temporale.
E hai mischiato acqua e sale sulle guance ,cosi’ che nessuno notasse differenze .
E hai chiuso forte la mano contro un muro per sentire che effetto ti facesse un diverso dolore  .
E hai fatto le scale a due alla volta.
E sul terrazzo  guardando il Cielo hai visto che  iniziava a spiovere.
E alla fine, sottovoce ,leccandoti l’ultima goccia di sale dalle labbra , guardando quella foto ti sei detto …” pero’ ,ne e’ valsa la pena”

 

 
 
 

Post N° 1481

Post n°1481 pubblicato il 12 Dicembre 2008 da h451
 
Tag: NITZKOR

ALBERGO REGINA
Inizio messaggio inoltrato:

Da: Marco Cavallarin Inviato:
Venerdi'12 dicembre 2008 11.32
A: Undisclosed-Recipient:;
Oggetto: Petizione ex Albergo Regina

Cara amica, caro amico,

non ti sono probabilmente pervenute mie precedenti comunicazioni a proposito
della petizione per apporre almeno una lapide nei pressi dell'ex Albergo
Regina, uno dei mattatoi nazifascisti di Milano tra il 1943 e il 1945. Se
hai invece ritenuto, e ancora ritenessi, di non dover aderire alla
petizione, considera anche questa mail alla stessa stregua delle precedenti.

L'Albergo Regina di Milano fu, come Via Tasso e la Pensione Jaccarino a
Roma, l'Albergo Nazionale a Torino, l'Hotel Lutetia di Parigi, e troppi
altri, il luogo degli interrogatori, della tortura e dell'inizio del viaggio
di deportazione per antifascisti ed ebrei dal 13 settembre del 1943 al 30
aprile del 1945. Non una lapide che lo ricordi: la memoria di quello che
avveniva in quel posto rischia di andare dispersa.

Per questa ragione abbiamo inviato al Presidente del Consiglio Comunale di
Milano, Manfredi Palmeri, in anteprima, la petizione che trovi allegata, con
la richiesta di un appuntamento per la consegna formale della lettera
firmata. Fino a questo momento abbiamo raggiunto 1057 adesioni, e contiamo
di continuare a raccogliere adesioni fino alla data che ci sarà indicata per
la consegna.

Se ritieni di poterla/doverla firmare, inviami una riga di adesione con
nome, cognome, e eventuali qualifica e commento al mio indirizzo email
giovannimarco.cavallarin@fastwebnet.it. Provvederemo noi io ad aggiungere la
tua firma in ordine alfabetico.
Se pensi anche di poterla/doverla inoltrare a tua volta, te ne saremo grati.

Trovi allegato anche l'elenco di quanti hanno aderito alla data dell'1
dicembre 2008, cui abbiamo ritenuto, non risultando esserci in proposito
problemi di privacy, di poter dare diffusione in analogia con altre simili
petizioni.

Un cordiale saluto,
marco cavallarin
_______
G. Marco Cavallarin - Via G. Donizetti 53, 20122 Milano
tel.: (+39)02.45496029, port.: (+39)333.4620788
giovannimarco.cavallarin@fastwebnet.it

 
 
 

Post N° 1480

Post n°1480 pubblicato il 12 Dicembre 2008 da h451

                      LE VOCALI
                 
di Arthur Rimbaud

 

A nera, E bianca, I rossa, U verde, 0 blu: vocali!

      Un giorno dirò i vostri ascosi nascimenti:

      A, nero vello al corpo delle mosche lucenti

      Che ronzano al di sopra dei crudeli fetori,

 

    Golfi d'ombra; E, candori di vapori e di tende,

      Lance di ghiaccio, bianchi re, brividi di umbelle;

      I, porpore, rigurgito di sangue, labbra belle

      Che ridono di collera, di ebbrezze penitenti;

 

      U, cicli, vibrazioni sacre dei mari verdi,

    Quiete di bestie ai campi, e quiete di ampie rughe

      Che l'alchimia imprime alle fronti studiose.

 

      O, la suprema Tromba piena di stridi strani,

      Silenzi attraversati dagli Angeli e dai Mondi:

      - O, l'Omega, ed il raggio violetto dei Suoi Occhi!

 

I. "golfi d'ombra" indicano degli spazi oscuri, che provocano una sensazione di timore o paura (così come le mosche e i "crudeli fetori" suscitano ripugnanza). Il critico francese Robert Faurisson (che del sonetto ha fornito una lettura in chiave erotica) sostiene che l'espressione può anche evocare un certo "golfo d'ombra" al centro del corpo femminile.

 

 
 
 

Post N° 1479

Post n°1479 pubblicato il 12 Dicembre 2008 da h451

“Non serve a nulla coprirmi , e’ dentro che ho freddo…”

(Dylan Dog)

 

 
 
 

Post N° 1478

Post n°1478 pubblicato il 12 Dicembre 2008 da h451

VIVA L'ITALIA ,
L'ITALIA DEL 12 DICEMBRE ,
L'ITALIA NUDA ,COME SEMPRE

 
 
 

         There's a Light
      that never goes out

 

NO LOGO BLOG

avviso ai lettori

Questo Blog non è,ripeto NON è soggetto ad alcuna legge che ne tuteli  il Copyright ed i diritti d’autore in genere.
Ne’ per le parti scritte ne’ per le parti fotografiche .
E’ lecito quindi, a chiunque intenda avvalersene, importare liberamente, in parte o totalmente, i post scritti per scopi e destinazioni diverse da quelle originarie.
Anzi ,dovessero portarvi in qualche modo piu’fortuna di quanta hanno dato a me ,accettero’ volentieri (con gioia) un caffe’ virtuale .

 

immagine

i materiali di questo sito sono no_copyright - il Sapere non s'Accresce se non Condiviso

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 27
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Austerosvaleriasolainihaidi07EvolutionMokaGiosafatte_ballerinodottflydopoi60lubopoluca64dgl8odio_via_col_ventoBasta_una_scintillacuorediselvaggianinokenya1fabiostar5andrea.sanginario
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

SEDICI / NONI

    
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom