CONTROSCENA

Il teatro visto da Enrico Fiore

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

 

« Una tomba chiamata San F...Hrabal, oltre la superbi... »

La Duse come mito romantico

Post n°519 pubblicato il 07 Gennaio 2012 da arieleO
 

Circa «Eleonora, ultima notte a Pittsburgh» - presentato dalla Compagnia Italiana e dal Teatro Franco Parenti nel Ridotto del Mercadante - l'analisi e il giudizio che ne discende vertono, necessariamente, su ciò che nello spettacolo abbonda e su ciò che invece vi manca.
   C'è - sulla traccia del testo di Ghigo De Chiara, tutto interno all'aneddotica della tradizione - il racconto minuzioso della vicenda privata e pubblica della Duse: i suoi uomini (dal marito Tebaldo Checchi a Boito e D'Annunzio), la tosse che la tormentò sin da bambina, le diatribe con colleghi e impresari, i successi e gli scoramenti, il rapporto d'amore e d'odio con il «mostro» seduto in platea, il freddo nei camerini, i dubbi ricorrenti sul proprio mestiere, e così via dettagliando. C'è, poi, la regia diligente di Maurizio Scaparro, riscontrabile negli emblemi canonici del teatro e dell'attore (il sipario e i bauli delle tournée) collocati in bella mostra accanto al letto disfatto, alla poltrona e allo scrittoio della protagonista. E infine c'è, s'intende, l'ottima prova di Annamaria Guarnieri, giocata sul sapiente alternarsi dei toni e dei registri espressivi.
   Ma, nell'immaginario amarcord della celeberrima diva colta nella sua stanza d'albergo e nell'imminenza della morte, è molto di più, e molto più decisivo, quello che non appare. Manca, soprattutto, la follia  - tra il dionisiaco, il mistico (ne parlò Gobetti a proposito dell'interpretazione della Duse ne «La donna del mare» di Ibsen) e il demoniaco - che costituisce la verità estrema del grande attore. È la follia a cui pensava Eleonora nel rilevare «... quale cosa meschina è il teatro, quando non si sale all'ultimo girone».
   Quella frase, però, nello spettacolo non la sentiamo. E in compenso sentiamo la Duse che di Sarah Bernhardt dice: «Che arte superba, la sua!». Ma non dimostrò, tal George Bernard Shaw, che in materia di recitazione la nostra Eleonora la pensava e si comportava esattamente all'opposto della sua illustre rivale d'oltralpe?
   Insomma, c'è un'aura buonista intorno a questo compitino (cinquantacinque minuti) in classe, non a caso allestito nel quadro delle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia. E di conseguenza, il ritratto di Eleonora Duse qui disegnato si colloca nell'ambito del mito romantico. Ma io penso a un'osservazione di Roberto De Monticelli, l'ultimo maestro della critica teatrale italiana che fu: «Con la Duse non è possibile il sentimentalismo delle rievocazioni».

                                                         Enrico Fiore

(«Il Mattino», 7 gennaio 2012)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: arieleO
Data di creazione: 16/02/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

defranceschi.chrisasc.ferraraasdiwalgiugnolifabrizioherzwehrcomp.robyelena.licausiokgirlgiuseppina.farinaparenteartesonia.riccomedeur2010MrFantastic70puelkerollie0
 

ULTIMI COMMENTI

solo tu beppe puoi interpretare questi personaggi...
Inviato da: roberto
il 11/12/2013 alle 16:45
 
Cara Floriana, anche per me è stato un piacere incontrarLa....
Inviato da: arieleO
il 12/11/2013 alle 09:39
 
Caro Maestro Fiore, condivido ( per quello che vale) la...
Inviato da: floriana
il 11/11/2013 alle 19:40
 
Cara Francesca, innanzitutto la ringrazio per...
Inviato da: Federico Vacalebre
il 16/10/2013 alle 17:14
 
Gentile Francesca, credo che nessuno possa risponderLe...
Inviato da: arieleO
il 16/10/2013 alle 17:10
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom