CONTROSCENA

Il teatro visto da Enrico Fiore

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

 

« Il "Fuitevenne" di Marin..."Titanic", l'avanguar... »

Montesano, un amarcord targato G&G

Post n°744 pubblicato il 11 Novembre 2013 da arieleO
 

Il plot di «...C'e qualche cosa in te...» - lo spettacolo che Enrico Montesano presenta all'Augusteo nella triplice veste di autore, regista e protagonista - è un pretesto che più dichiarato non potrebbe risultare. Si basa, infatti, sull'incontro fra Nando, il custode del deposito dei costumi di un teatro che sta per essere trasformato in un centro commerciale, e Delia, una ragazza «impunita» che, ovviamente, non sa chi fosse la sua omonima (in arte) che portava (sempre in arte) il cognome Scala.
   Insomma, si tratta, come recita il sottotitolo, di «un omaggio alla commedia musicale italiana», e in particolare a quella che - in una stagione felice e irripetibile - venne firmata dai mitici Garinei e Giovannini. Ed ecco, dunque, che ci vengono riproposte le canzoni celeberrime (da «Gente matta» a «Che cos'ha un americano?», da «Simpatica» a «Soldi, soldi, soldi», da «Quant'è buono il bacio con le pere» a «Non so dir... ti voglio bene!», da «Donna» a «Roma nun fa' la stupida stasera») lanciate da altrettanto celebri spettacoli come «Ciao Rudy», «Bravo», «Buonanotte Bettina», «Un mandarino per Teo», «Giove in doppiopetto», «Un paio d'ali», «Un trapezio per Lisistrata» e, s'intende, «Rugantino».
   Fra una canzone e l'altra, i balletti ideati dal coreografo Manolo Casalino e, soprattutto, le performance mimetiche e i monologhi comici del mattatore, che fa le voci di Renato Rascel e Carlo Dapporto, evoca ancora una volta il suo «Torquato il pensionato» e lancia blande frecciate al governo, definito Alfano-Letta per innescare la battuta del «governo Alfetta».
   Ora, siccome Montesano fu lui stesso un interprete fra i maggiori delle inarrivabili commedie musicali della Premiata Ditta Garinei e Giovannini, «...C'è qualche cosa in te...» assume, evidentemente, l'aspetto di un amarcord venato di rimpianto; ma, per giunta, si rivela come una vera e propria autobiografia transgenerazionale: giacché, qui, debuttano in palcoscenico i due figli dell'Enrico nazionale, Michele Enrico nel ruolo dell'avvocato Gerini e Marco Valerio in quello di Tuttofare.
   Gli altri comprimari sono Ylenia Oliviero, una Delia simpatica quanto basta, e Goffredo Maria Bruno, un capo operaio nello stesso tempo trucido e sensibile. Ma a tenere insieme il tutto (e a giustificarlo) è, si capisce, il gran mestiere di Enrico Montesano. E da questo punto di vista, assai godibile appare, ad esempio, il monologo sul laboriosissimo e fallimentare tentativo di far l'amore sulla 500 Abarth, con quella monumentale leva del cambio che va a finire esattamente dove non dovrebbe.

                                                       Enrico Fiore

(«Il Mattino», 10 novembre 2013)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: arieleO
Data di creazione: 16/02/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Ficone1400leo00marcoalfa4delynnoasc.ferraradefranceschi.chrisasdiwalgiugnolifabrizioherzwehrcomp.robyelena.licausiokgirlgiuseppina.farinaparenteartesonia.ricco
 

ULTIMI COMMENTI

solo tu beppe puoi interpretare questi personaggi...
Inviato da: roberto
il 11/12/2013 alle 16:45
 
Cara Floriana, anche per me è stato un piacere incontrarLa....
Inviato da: arieleO
il 12/11/2013 alle 09:39
 
Caro Maestro Fiore, condivido ( per quello che vale) la...
Inviato da: floriana
il 11/11/2013 alle 19:40
 
Cara Francesca, innanzitutto la ringrazio per...
Inviato da: Federico Vacalebre
il 16/10/2013 alle 17:14
 
Gentile Francesca, credo che nessuno possa risponderLe...
Inviato da: arieleO
il 16/10/2013 alle 17:10
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom