Contro i pedofili

A sostegno dei bambini e degli adulti

 

I TG DEL WEB

MARIO SCOTTI CHANNEL WEB

http://www.webalice.it/mscotti/

su MARIO SCOTTI CHANNEL

Una nuova pagina nel sito:

CASI UMANI,AIUTIAMO LE PERSONE IN DIFFICOLTA'

Servizi a cura di Davide July ( Cioè io )

http://www.webalice.it/mscotti/CASI_

UMANI.html

DAVIDE JULY (Diohorus)
Redattore 
Redazione Milano 
diohorus@live.it 


 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

UN SORRISO PER TUTTI I BAMBINI MALATI

SONO A FAVORE DEI MEDICI " PAGLIACCIO " NELLE CORSIE D'OSPEDALE...

http://www.facebook.com/group.php?gid=129084262574&ref=nf

 

http://www.facebook.com/group.php?gid=129084262574&ref=mf

 

NO PEDOFILIA

 

 

NO PEDOFILIA "Della vita dei bambini non si fà mercato"

 

MARIA-PIA MAOLONI

AIUTATEMI A RIPRENDERE LE MIE FIGLIE.....

http://www.facebook.com/group.php?

gid=45827556718

 

 

 

IL GESTO PIÙ BELLO KE ABBIA MAI VISTO

http://www.facebook.com/video/video.php?v=1102833895858&ref=nf

 

...Quanto AMORE hanno i bambini...dobbiamo riimparare da loro!!!!

 

VIVERE FELICI

 

LA FINE DEI PEDOFILI

QUESTA E' LA FINE CHE DOVETE FARE TUTTI VOI PEDOFILI MALEDETTI BASTARDI!!!!!

 

 

 

« Uxoricidi, tentati matri...SPOSE-BAMBINE:UNA PIAGA... »

COME PROTEGGERE I MINORI DAGLI ORCHI TELEMATICI

Post n°89 pubblicato il 02 Luglio 2010 da diohorus

di Davide July ( Diohorus )

Con l’evento di internet facile, cioè con una connessione alla portata di tutti, sono aumentati i pericoli per i nostri figli e le difficoltà a gestire questa situazione da parte dei genitori e degli insegnanti scolastici, in primis quelli delle scuole primarie ai quali viene dato il compito di introdurre i primi passi verso questo nuovo mondo, ma spesso senza la giusta capacità di mettere in guardia i bambini verso i pericoli che in esso ci sono. 
Adottando un minimo di precauzioni si può esplorare la Rete in tutta tranquillità! 
Per i genitori e gli insegnanti, non è possibile adottare mezzi di difesa e di controllo se non possiedono almeno una minima cultura informatica e una minima esperienza diretta di navigazione in Internet. 
Infatti i bambini e gli adolescenti che navigano in internet, possono trovare materiali e contenuti inadeguati per la loro età, contenuti violenti, con espliciti riferimenti sessuali, che incitano al razzismo o interagire con soggetti che possono ingannarli facendogli compiere azioni che possono costituire un pericolo per loro. E’ necessario inoltre ricordare che lo stesso utilizzo di Internet, in presenza di particolari fattori di vulnerabilità nel bambino e se eccessivo nel tempo, può dare origine a vere e proprie dipendenze e difficoltà psicologiche. 
E’ molto complicato avere la fiducia di un figlio verso un nostro intercomunicare con loro, soprattutto quando si tratta di farci sapere con chi sono in comunicazione nei social network di persone che nemmeno sanno minimamente chi siano. Stabilite i tempi di utilizzo del collegamento in Rete secondo l'età del bambino. Se non potete essere a casa quando i bambini sono on line, usate dei software di protezione per monitorare l’uso che viene fatto di Internet. 
Spiegate ai bambini che devono essere diffidenti nei confronti di chi non si conosce, Assicuratevi che sappiano che le persone che incontrano on line non sono sempre quelle che dicono di essere, di non dare nessuna informazione su di se o sulla sua famiglia, per esempio il suo nome, il suo numero di telefono, il suo indirizzo o quello della sua scuola… senza averne prima parlato con i genitori. Dovete superate il vostro imbarazzo perché così facendo potete dimostrare loro che non debbono vergognarsi a chiedervi informazioni su tale argomento e a confidarvi eventuali “brutti incontri”. Parlate apertamente con loro del rischio di imbattersi in potenziali malintenzionati. Controllate sempre insieme ai vostri figli le loro mail, molti pedofili pensano di aggirare l’ostacolo di FB in questo modo. Informateli di quale siano le illegalità in rete, come insultare le persone, entrare negli account degli altri senza il loro permesso perché si e venuti a conoscenza della loro password. Non condividere mai la sua password, neanche con gli amici! Quando si è on line alcune persone possono fingersi quello che non sono realmente è facile mentire quando si è dietro a un pc. Bisogna anche dirgli che devono chattare o usare la webcam solo con i veri amici, i compagni di scuola o i parenti e non con chiunque ti invii una immagine una foto, possono essere contraffatte. Ma soprattutto, se si viene a contatto con immagini cruenti, illecite, violente verso esseri umani e animali, sia i bambini che voi adulti, assolutamente non bisogna aprirle e avvisare subito la polizia postale al seguente indirizzo: http://www.commissariatodips.it/
, o http://www.hot114.it/
Definizione di pedopornografia 
Il Protocollo Facoltativo del 2000 alla Convenzione di New York definisce pedopornografia “qualsiasi rappresentazione di fanciulli, indipendentemente dal mezzo utilizzato, coinvolti in attività sessuali esplicite, reali o simulate, e qualsiasi rappresentazione di organi sessuali di fanciulli a scopi prevalentemente sessuali”. La legge 6 febbraio 2006, n. 38 che ha modificato la legge 269/98 introduce la nuova fattispecie di reato di “pedopornografia virtuale” che si verifica quando il materiale pedopornografico rappresenta immagini relative a bambini ed adolescenti, realizzate con tecniche di elaborazione grafica non associate, in tutto o in parte, a situazioni reali, la cui qualità di rappresentazione fa apparire come vere situazioni non reali. 
Per pedopornografia virtuale si intendono tutte quelle immagini realizzate sovrapponendo ad un corpo adulto che compie atti sessuali il volto di un minore, oppure quei disegni ottenuti mediante l’impiego di meccanismi informatici tali da rendere non evidente il confine tra realtà e apparenza. 
Si può affermare che Il materiale pedopornografico ha normalmente tre origini: 
Produzione amatoriale: si tratta di bambini fotografati dal pedofilo durante le sue attività di molestia, in famiglia o dopo adescamento in altri luoghi. 
Produzione professionale: è frutto dell'attività di vere e proprie organizzazioni criminali che operano prevalentemente in Paesi con alto tasso di disagio minorile e di povertà. Il materiale fotografico viene collocato su siti web specializzati e quindi venduto direttamente on line. Pseudofotografie: vengono utilizzati alcuni software per creare immagini di bambini inesistenti (o artefatti), impegnati in comportamenti esplicitamente sessuali, che sono praticamente indistinguibili dalle immagini di bambini reali. 
Se il pericolo maggiore per un bambino o un adolescente può derivare dall’incontro diretto con soggetti malintenzionati conosciuti in chat. In primis, vi sono le immagini pornografiche i messaggi equivoci e le offerte di natura sessuale, la curiosità di alcune tematiche possono indurre bambini e adolescenti a comportamenti pericolosi, di cui spesso genitori e insegnanti sono tenuti all’oscuro, come la decisione di incontrare soggetti conosciuti on line. Questi elementi fanno sì che la chat costituisca un ambiente favorevole per avvicinare una possibile vittima, indurla a comunicazioni e comportamenti di natura sessuale, violenta, molestarla e tentare di incontrarla fuori dalla rete. Lasciare i figli davanti a un computer, non è come lasciarli davanti alla televisione, già di perse poco educativa. Di minorenni che cadono nella ‘rete’ ce ne sono moltissimi, e senza un adeguata istruzione, i genitori non hanno strumenti per difenderli. La questura di Rimini, dopo i molti allarmi arrivati, ha organizzato un ciclo di incontri riservati proprio alle famiglie, così da metterle in condizioni di intervenire prima che sia troppo tardi. “Tutela dei minori nel mondo virtuale- Caccia agli orchi” è lo slongan dell’iniziativa, presentata in Provincia dal presidente Stefano Vitali, il questore di Rimini, Oreste Capocasa, e il responsabile della Polizia Postale, Vincenzo Papagni. 
"I reati commessi da ragazzini via Internet – spiega l’ispettore Papagni - hanno avuto un incremento pauroso, perchè non si rendono nemmeno conto di commetterli. Confondono il mondo virtuale con quello reale”. Continua dicendo: “Ci sono pedofili, nascosti dietro una chat da amici, che promettono ricariche telefoniche in cambio di foto. Prima chiedono un piede, poi una gamba, e infine qualcos’altro. Ma fa anche l’esempio di alcune ragazzine riminesi che si erano divertite a scattarsi foto con indosso la biancheria intima delle mamme, per poi metterle su Messenger. Immagini poi finite sui siti erotici di un gruppo di ‘orchi’ che con quelle foto hanno adescato altri ragazzini. Quando si tratta di internet - dice Papagni - i genitori si mettono le mani nei capelli, e non capendoci niente o quasi, finiscono col disinteressarsi. Ma poi il loro figlio cambia. Comincia a chiudere a chiave la porta di camera sua, ci sta rintanato dieci ore, isolandosi dal mondo. E gli basta un attimo per cambiare pagina quando sua madre bussa. Non sa nemmeno lui i rischi che corre, e sono altissimi". 
Stare al passo con la tecnologia è l’unico modo per proteggere i nostri figli. 
Non posizioniamo mai il computer nella stanza dei ragazzi, ma in una zona di passaggio così che il genitore possa controllare con frequenza e facilità le attività on line del figlio. 
Internet è un mondo virtuale meraviglioso, un posto dove conoscere nuova gente, dove trovare informazioni utili per la propria cultura ed i propri interessi, un'immensa piazza dove trovarsi, dialogare, conoscersi. 
Purtroppo non è tutto oro quel che luccica ed internet non fa eccezione. Leggiamo quasi ogni giorno di "orchi" che tendono tranelli ai più indifesi, li usano, li plagiano, li convincono a fare scelte sbagliate e quando li incontrano dal vivo usano loro violenza. 
Da 6 a 11 anni è l’età in cui un bambino acquisisce la capacità di navigare in rete e inizia a spalancarsi un intero mondo digitale. Improvvisamente resta incollato davanti al suo videogioco preferito oppure passa il tempo a guardare video divertenti su YouTube. Questo è il periodo in cui i genitori devono sorvegliare lo schermo e indirizzare i figli verso siti adatti o portarli verso il mondo dei video giochi educativi. Fortunatamente, il numero dei videogiochi dotati di qualità positive è in aumento. E' da poco in vendita "Pokémon Mystery Dungeon" che esercita alla lettura, o come Wii Fit, un videogioco che è riuscito a catturare l'attenzione di medici e insegnanti. Wild African Safari può trasformare un bambino in un giornalista fotografico, mentre Boom Blox e Lego Indiana Jones stimolano la sua capacità di risolvere i problemi. 
Alcuni genitori sono entusiasti di dare ai propri figli strumenti tecnologici di ogni sorta, ma facciamo molta attenzione al loro utilizzo e se non ne siamo in grado di adattarci a loro, piuttosto aspettiamo che il bambino sia più grande e continuiamo a fornirli di giochi, come un tempo eravamo abituati noi, macchinine radiocomandate, figurine, biglie, pattini, palloni. 
Sicuramente saremmo più in grado di proteggerli dagli orchi, almeno da quelli telematici.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/DIOHORUS/trackback.php?msg=9013423

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: diohorus
Data di creazione: 19/02/2010
 

GREGORIAN & VANGELIS - WISH YOU WERE HERE

  

†Gregorian - Angels†

Gregorians -My heart
will go on

Gregorian -
losing My Religion

Gregorians -
The Sound of Silince

depeche mode -
blasphemous rumors

Gregorian - Voyage, Voyage

 
COCOCHANEL-il blog di EMANUELA MENICHETTI
http://blog.libero.it/chanelcoco/?nocache=1266857572#comments

AMICI A 4 ZAMPE- il blog di EMANUELA MENICHETTI
http://blog.libero.it/Amali/

ANIMA-il blog di VIVIANE MELL
http://blog.libero.it/Vivianemell/view.php?nocache=1271327731

L'INNOCENZA NON SI TOCCA-il blog di ADELAIDE APUZZO
http://linnocenzanonsitocca.spaces.live.com/default.aspx?sa=789416028

COME SCONFIGGERE LE SETTE SATANICHE
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=405331136141

...amici a 4 zampe.........
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=353446717695&ref=ts


IL GRUPPO DEI BAMBINI... DIVERTITEVI CON PICCOLI INTRATTENIMENTI
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=309873737207&ref=ts

COMITATO PER MADRI/PADRI E FIGLI/E ABUSI SESSUALI...ABBANDONATI DAL GOVERNO
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=355957941580


CERCHIAMO I BAMBINI SCOMPARSI... WE LOOK FOR THE DISAPPEARED CHILDREN...
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=221058608384


MARIO SCOTTI CHANNEL
http://www.webalice.it/mscotti


RADIO L'ISOLA CHE NON C'E'
http://www.radiolisolachenonce.com/cerchiamoli.php

 

 

POLIZIA DI STATO

poltel.rm@poliziadistato.it

 

SE VEDI,SENTI O CONOSCI QUALCOSA CHE LEDA I DIRITTI DEI BAMBINI O ANIMALI IN QUALUNQUE PARTE DI INTERNET TU SIA, INVIA SUBITO UNA MAIL ALLA POLIZIA MOLTO DETTAGLIATA PER DENUNCIARE L'ABUSO!!!! GRAZIE FARAI LA COSA GIUSTA

 

ULTIME VISITE AL BLOG

diotima61merim00ricercatoreteifretomassimo.sbandernoluca.bROBIVADIFRETTAfucio02lunatica1985chaire_cinziaf.calioromanovincenzo123hermesparisaurora.macchiasept68ircsbt
 
 

IL MONDO CHE VORREI

Il Mondo, tutti i giorni prova a distruggervi perchè alla crudeltà non vi è mai fine, ma nel Mondo c'è anche tanta gente come noi che è sempre pronta a vegliare su di voi a prendervi in braccio e a stringevi forte al petto per farvi continuare a credere in un Mondo che prima o poi unendo tutte le nostre forze tornerà ad essere...AMORE...

 

 

LUI VIVE IN TE

 

EVIAN ROLLER BABIES INTERNATIONAL VERSION

 

GIÙ LE MANI DAI BIMBI

I BAMBINI NON SI TOCCANO
VIDEO CONTRO LA PEDOFILIA 


RENDIAMO LA FELICITA' HAI BAMBINI!!!!!!!!!!!!!!!!

 

BAMBINI SCOMPARSI

SE NE RICONOSCI QUALCUNO, NON ESITARE A CONTATTARE SUBITO LA POLIZIA, POTREBBE ESSERE CHE LUI NON SAPPIA CHE LA SUA FAMIGLIA LO STIA CERCANDO!!!!!!!


CERCHIAMO I BAMBINI SCOMPARSI... WE LOOK FOR THE DISAPPEARED CHILDREN...
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=221058608384

http://album.alfemminile.com/album/see_606650/Bambini-scomparsi.html

 

http://www.facebook.com/album.php?aid=203793&id=352018879250&ref=mf  


 

ARNOLD, È MORTO

L'attore Gary Coleman, il bimbo prodigio della serie televisiva 'Arnold', è morto in un ospedale dello Utah per emorragia cerebrale. Aveva 42 anni. Coleman era caduto mercoledì nella sua abitazione a Santaquin (Utah) ferendosi gravemente alla testa. Era stato portato in ospedale dove gli era stata diagnosticata una emorragia cerebrale. Da ieri aveva perso conoscenza ed era tenuto in vita dalle apparecchiature ospedaliere. Oggi è stato deciso, con il consenso della moglie Shanon, di staccare la spina. Coleman è stato bersagliato per tutta la vita da gravi problemi di salute, nonchè da problemi familiari e legali. Nato con una grave malattia renale congenita, che aveva bloccato da adulto la sua crescita a 142 centimetri, il bimbo prodigio aveva dovuto sottoprsi durante la sua vita a due trapianti di reni e, nonostante questo, a trattamento quotidiano di dialisi. L'attore aveva raggiunto il massimo successo professionale con la serie televisiva 'Arnold' (andata in onda in America dal 1978 al 1986 con il titolo 'Diff'rent Strokes') dove interpretava il ruolo di un bimbo adottato da un ricco vedovo.

La serie aveva dato grande popolarità all'attore che all'epoca guadagnava 100 mila dollari a puntata. Ma i suoi risparmi erano stati dilapidati dai genitori e dal manager. Coleman aveva fatto causa ma nel 1999 aveva dovuto dichiarare bancarotta. La infelicità nei rapporti familiari era stata accompagnata da numerosi altri problemi legali. Nel 1998 era stato accusato di avere picchiato una donna che l'aveva sbeffeggiato, mentre lavorava come guardia di sicurezza, per la fine malinconica della sua carriera. L'ex-bimbo prodigio aveva continuato a girare sporadicamente film anche se le sue caratteristiche fisiche limitavano il raggio dei suoi ruoli. Nel 2006 aveva girato in Utah il film comico 'Church Ball' conoscendo sul set Shannon Price, la donna che sarebbe diventata l'anno successivo sua moglie. Ma la coppia aveva avuto una vita travagliata. La polizia era intervenuta più volte per episodi di violenza domestica. I due erano apparsi due anni fa in Tv, davanti ad un giudice, nella serie 'Divorce Court' raccontando i loro problemi coniugali nell'intento di salvare il loro matrimonio. Ma l'attività professionale di Coleman era stata continuamente bersagliata dai problemi di salute. Nel febbraio scorso, mentre girava il film 'The Insider', era stato colto da un attacco epilettico. Aveva tentato anche la carriera politica. Nel 2003 si era presentato come governatore della California. Si era piazzato all'ottavo posto su 135 candidati raccogliendo, probabilmente grazie alla sua fama televisiva, un totale di 12.242 voti. Era stato battuto da Arnold Schwarzenegger.

 

TOMMY NEL CUORE

SONG FOR TOMMY

Sai cantare e hai un' età compresa tra i 7 e i 14 anni? Invia tutti i tuoi dati e il recapito telefonico di un tuo genitore via mail all'indirizzo"casting.songfortommy@tommynelcuore.it" con allegato un file audio o video in cui canti tu. Potresti essere selezionato per il casting che si terrà a breve e accedere alla mani......festazione"SONG FOR TOMMY" di Settembre 2010 in occasione del 6° compleanno di Tommaso Onofri.

                                    

http://www.facebook.com/pages/SONG-FOR-TOMMY/277170949229?ref=mf

 

UN AMORE PROFONDO DI UN BAMBINO

 

APRITE IL LINK E GUARDATE QUANTO AMORE POSSONO DARCI I BIMBI

 

                   http://www.facebook.com/video/video.php?v=1077878711994&ref=nf

 

DONAZIONE DI MIDOLLO OSSEO

Caro amico, ti scrivo per farti sapere che ora più che mai ho bisogno della tua collaborazione.Alla mia giovane sorella Stefania, la mia unica sorella, qualche tempo fa è stata diagnosticata una grave malattia che potrebbe essere curata solo ricorrendo al trapianto di midollo osseo da donatore compatibile.Dalle indagini cliniche eseguite in famiglia, il midollo di nessuno di noi è risultato compatibile con il suo pertanto gli specialisti che seguono il caso di Stefania hanno provveduto a ricercare un donatore compatibile attraverso l’apposito registro mondiale.Ad oggi sono più di 10 milioni i donatori iscritti, seppur tanti, tra questi, nessuno è risultato compatibile con lei.A questo punto non vi sono altre alternative se non quella di sperare che la situazione non si complichi ulteriormente e che nel frattempo, il midollo un nuovo donatore che si iscrive al registro risulti compatibile con il suo.Ti prego pertanto di riflettere sulla situazione che ti ho appena descritto, nonché di valutare la possibilità di compiere un gesto di grande umanità diventando donatore di midollo osseo.In tal caso, se non dovessi risultare compatibile con Stefania ciò non esclude che potresti comunque esserlo con una delle tante persone che da tempo attendono, come lei il trapianto che spesso rappresenta l’alba di una nuova vita.Tra queste persone vi sono milioni di bambini affetti dalle più terribili malattie. Per aderire all’iniziativa basta rivolgersi alla più vicina sezione dell’A.D.M.O. L’individuazione delle caratteristiche del midollo osseo avviene attraverso un semplicissimo prelievo di sangue. Ti ringrazio per aver letto queste poche righe e confidando nella tua sensibilità ti saluto cordialmente

 

FATELO VEDERE HAI VOSTRI RAGAZZINI

...Fatelo vedere hai vostri ragazzini, guardatelo voi e impariamo dagli sbagli di altri che purtroppo in quella rete ci sono cascati...