Der Steppenwolf

fatui sragionamenti lucidi

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

ixtlannfarfallinaa19iltuocognatino1modiglianaEL.DIABL0cassetta2thejumpingJabel.RMAGNETHIKACorpo_Di_Rosaossimoramorkyaksbaglisignoraanna.marigondaMadameNoire
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

EMILE CHARTIER

 

Niente è più pericoloso di un'idea quando è l'unica che si ha.

Emile Chartier

 

 

 

Se io potrò impedire

Se io potrò impedire
a un cuore di spezzarsi
non avrò vissuto invano-
Se allevierò il dolore di una vita
o guarirò una pena-

o aiuterò un pettirosso caduto
a rientrare nel nido
non avrò vissuto invano.


Emily Dickinson

 

 

FELICITÀ

Felicità: finché dietro a lei corri
non sei maturo per essere felice,
pur se quanto è più caro tuo si dice.

Finché tu piangi un tuo bene perduto,
e hai mete, e inquieto t'agiti e pugnace,
tu non sai ancora che cos'è la pace.

Solo quando rinunci ad ogni cosa,
né più mete conosci né più brami,
né la felicità più a nome chiami,

allora al cuor non più l'onda affannosa
del tempo arriva, e l'anima tua posa.

H. Hesse

 

 

LAO TZE

Niente esiste al mondo più adattabile dell'acqua. E tuttavia quando cade sul suolo, persistendo, niente può essere più forte di lei.

 

 

RIDERE

 

L'unica cura contro la vanità è il riso, e l'unico difetto ridicolo è la vanità.

Henri Bergson

 

 

FËDOR DOSTOEVSKIJ

Se avete in animo di conoscere un uomo, allora non dovete far attenzione al modo in cui sta in silenzio, o parla, o piange; nemmeno se è animato da idee elevate. Nulla di tutto ciò! - Guardate piuttosto come ride.

 

 

 

 

« Joanne Huirst Smith - Il...Quế Mai Nguy&#787... »

I Ladri di New York - Katherine Rundell

Post n°290 pubblicato il 09 Dicembre 2021 da ixtlann
 

 

 

"Vita strinse i denti e rivolse alla città un cenno di saluto, come fa un pugile con l'avversario prima di uno scontro"

 

Vita Marlowe, dodici anni, inglese, è appena sbarcata a New York con sua madre ma  non per un viaggio di piacere. Il nonno, amatissimo, è stato vittima di un raggiro, e ha perso tutto: i gioielli, tutti i beni tra cui  il castello sulla riva dello Hudson, ma soprattutto i ricordi. L'uomo che lo ha raggirato è un criminale che fa parte della malavita più pericolosa della metropoli. Vita, debole di gambe ma eccezionale nella mira, è determinata risolvere le cose a modo suo, senza rassegnarsi, cercando di fare giustizia a restituirgli ogni cosa e studia un piano contro il noto e pericoloso truffatore legato alla Mafia. Da sola, però, sa di non poterlo sconfiggere. Ha bisogno di alleati. E chi meglio di una giovane borseggiatrice e di due ragazzi del circo che si esibisce alla Carnegie Hall? Un'avventura a rotta di collo per le strade di New York, nei ruggenti Anni Venti.

 

"Ma non è sempre saggio comportarsi con saggezza."

 

Decisamente un libro per ragazzi, ma che può coinvolgere e piacere anche qualche adulto, almeno quelli che riescono a lasciarsi andare.

 

"Era un gabbiano che inseguiva in cielo un giovane corvo, beccandolo sul dorso mentre roteava e strideva a mezz'aria. Vita si accigliò. Non era, pensò, uno scontro ad armi pari. Si frugò nella tasca e strinse tra le dita una biglia verde smeraldo. Prese la mira e, dopo un rapido calcolo rabbioso dell'angolo e della distanza, tese indietro il braccio e lanciò la biglia. Centrò il gabbiano dietro, esattamente in mezzo al cranio."

 

Chiaramente ogni tanto ci sarà qualche piccola esagerazione, che ci lascerà perplessi ma tutto sommato la storia avvince e ci da anche qualche spunto su cui riflettere, una storia piena di azione e capacità fisiche in cui ci troveremo a girare in una città nota ma anche sconosciuta, non sapevo che negli anni venti il ciroc si esibisse al chiuso alla Carnegie Hall, per me una sala da concerti.

Certo i protagonisti sono ragazzini, ma si incontrano anche adulti che ispirano fiducia e che incoraggiano e apprezzano le abilità dei giovani. Il romanzo è pervaso e spinto da un forte senso della giustizia, e pieno di belle frasi che colpiranno soprattutto la fantasia dei più giovani.

 

"Impara! Impara più che puoi, perché imparare è il contrario di morire!"

 

Il ritmo incalzante e la scrittura scorrevole fanno si che si legga volentieri e velocemente, e piacevolmente. Un bel libro!

 

"«È alla New York Public Library. L'abbiamo donata molti anni fa, insieme a tanti altri documenti. Lo avevano chiesto a tutti i proprietari delle dimore storiche.» [...] Sembrava molto più maestoso di una biblioteca. I pilastri e il portico s'innalzavano, solidi e regali, in mezzo ai rumori e ai colori della città in movimento.    «Questo è il posto che preferisco di tutta New York» disse il nonno. «I leoni si chiamano Pazienza e Forza d'animo; anche se mi sono sempre sembrati furibondi, e questo mi piace."

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: ixtlann
Data di creazione: 25/11/2013
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: ixtlann
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 69
Prov: PZ
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

 

SENECA

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.

 

 

 

BERTRAND RUSSEL

Temere l'amore è temere la vita, e chi teme la vita è già morto per tre quarti

 

OSCAR WILDE

Regala la tua assenza a chi non dà valore alla tua presenza

 

SE TU AVESSI DORMITO?,

Se tu avessi dormito?,

E se, nel sonno, tu avessi sognato?

E se, nel sogno,

tu fossi entrato nel paradiso

e lì avessi colto uno strano, bellissimo fiore?

E se, al risveglio,

ti ritrovassi quel fiore in mano?


Samuel Taylor Coleridge

 

 

IL MOMENTO

Se ne va, se ne va, se ne va!

Se n'è andato!

E col momento,

se n'è andata l'eternità!

            Juan Ramòn Jiménez

 

 

N.NUR-AD-DIN

 

Nasciamo senza portare nulla,

moriamo senza poter portare nulla,

ed in mezzo,

nell'eterno che si ricongiunge

nel breve battito delle ciglia,

litighiamo per possedere qualcosa.

                              

 

 

IL RAGGIO VERDE

In particolari circostanze,

quando il sole scompare dietro l'orizzonte,

nel preciso momento in cui l'ultima luce diretta ci colpisce,

può da esso generarsi un raggio verde

che passando attraverso i nostri occhi,

ha la capacità di illuminare la nostra essenza,

permettendoci di dare uno sguardo

dentro di noi e

vedere chi siamo!

 

 

STRANO VAGARE NELLA NEBBIA

È strano vagare nella nebbia!
Solo è ogni cespuglio e pietra,
Nessun albero vede l'altro,
Ognuno è solo.

Pieno di amici era per me il mondo,
Quando la mia vita era ancora luminosa;
Adesso, che la nebbia cala,
Nessuno si vede più.

In verità, nessuno è saggio
Se non conosce il buio,
Che piano ed inesorabilmente
Da tutti lo separa.

Strano, vagare nella nebbia!
Vivere è essere soli.
Nessuno uomo conosce l'altro,
Ognuno è solo.

 

H. Hesse

 

 

AMBROSE BIERCE

Riso:  Convulsione interna che altera i lineamenti del viso ed è accompagnata da suoni inarticolati.

È infettivo e, seppure intermittente, incurabile.

 

 

 

OVIDIO

La Fama, che gode con le sue calunnie

a confondere vero e falso, e che dal nulla si dilata

per forza di menzogna