Donne....

Donne, istruzioni per l'uso...

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

 

 

Un dono a tutti i lettori

Post n°27 pubblicato il 04 Marzo 2010 da lelicri

LA  VITA

di Madre Teresa di Calcutta

La vita è un'opportunità, coglila.
La vita è bellezza, ammirala.

La vita è beatitudine, assaporala.
La vita è un sogno, fanne una realtà.
La vita è una sfida, affrontala.
La vita è un dovere, compilo.
La vita è un gioco, giocalo.
La vita è preziosa, abbine cura.
La vita è ricchezza, conservala.
La vita è amore, godine.
La vita è un mistero, scoprilo.
La vita è promessa, adempila.
La vita è tristezza, superala.
La vita è un inno, cantalo.
La vita è una lotta, accettala.
La vita è un'avventura, rischiala.
La vita è felicità, meritala.
La vita è la vita, difendila.

 
 
 

Il Natale....

Post n°26 pubblicato il 29 Dicembre 2009 da lelicri

Augurissimi a tutti i nostri amici e una domanda,quale credete sia il vero vero senso del Natale? Cattolici o non, avvertite in questo periodo una particolare magia? O passa così come se niente fosse e diventa solo una buona scusa per regali e grandi mangiate????

 
 
 

SERENA NOTTE

Post n°25 pubblicato il 06 Dicembre 2009 da diana.fini

 
 
 

Chi muore....

Post n°24 pubblicato il 27 Novembre 2009 da lelicri

CHI MUORE (Ode alla vita)
di Pablo Neruda

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle i piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i
giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non
fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.
 

 
 
 

Dedicato a tutti per crederci un p di pi che le cose possono cambiare....

Post n°23 pubblicato il 23 Novembre 2009 da lelicri

<!-- /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} p {mso-margin-top-alt:auto; margin-right:0cm; mso-margin-bottom-alt:auto; margin-left:0cm; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} @page Section1 {size:612.0pt 792.0pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:36.0pt; mso-footer-margin:36.0pt; mso-paper-source:0;} div.Section1 {page:Section1;} -->

NIGHT TONIGHT

- Smashing Pumpkins -

Time is never time at all
You can never ever leave
without leaving a piece of youth
And our lives are forever changed
We will never be the same
The more you change the less you feel

Believe, believe in me, believe
Believe that life can change
That you’re not stuck in vain
We’re not the same, we’re different tonight
Tonight, so bright
Tonight

And you know you’re never sure
But you’re sure you could be right
If you held yourself up to the light
And the embers never fade
in your city by the lake
The place where you were born

Believe, believe in me, believe
Believe in the resolute urgency of now
And if you believe there’s not a chance tonight
Tonight, so bright
Tonight

We’ll crucify the insincere tonight
We’ll make things right, we’ll feel it all tonight
We’ll find a way to offer up the night tonight
The indescribable moments of your life tonight
The impossible is possible tonight
Believe in me as I believe in you, tonight

 

Il tempo non è mai tempo
Non te ne puoi mai andare
senza lasciarti un pezzo di giovinezza alle spalle
E le nostre vite sono cambiate per sempre
Non saremo più gli stessi
Più cambi meno senti

Credi, credi in me, credi
Credi che la vita può cambiare
Che non sei bloccato invano
Non siamo gli stessi, siamo diversi stanotte
Stanotte, così luminosa
Stanotte

E lo sai che non sei mai sicuro
Ma sei sicuro che potresti aver ragione
Se ti tieni aggrappato alla luce
E le braci non si spengono mai
nella tua città presso il lago
Il luogo in cui sei nato

Credi, credi in me, credi
Credi nella risoluta urgenza del presente
E se credi non c'è scampo stanotte
Stanotte, così luminosa
Stanotte

Crocifiggeremo gli ipocriti stanotte
Metteremo a posto le cose, sentiremo tutto stanotte,
Troveremo il modo di santificare la notte stanotte
Gli indescrivibili momenti della tua vita stanotte
L'impossibile è possibile stanotte
Credi in me perchè io credo in te, stanotte

 
 
 

BACIONI DIANA

Post n°22 pubblicato il 16 Novembre 2009 da diana.fini

 

Buon inizio di settimana...

radiosa...

felice e serena

un bacio

un abbraccio

e un sorriso

Diana

 
 
 

Parliamo di TRADIMENTO

Post n°21 pubblicato il 13 Novembre 2009 da lelicri

Ho trovato girnado qua e là quest ' articolo piuttosto interessante riguardo al tradimento. Però vorrei sentire la vostra. Perchè si arriva a tradire? Come si fa a tradire costantemente e a mantenere in piedi una relazione? E' vero secondo voi che le donne tradiscono perchè smettono di amare il proprio partner e si innamorano di un'altro, e gli uomini invece riescono a tradire anche solo per attrazione?

 

 

 

L'affermazione della sociologa Turnaturi evidenzia come il "tradimento" coincida, spesso, colla presa d'atto, da parte del tradito che l'altro è un individuo che presumevamo di conoscere ma che si manifesta invece in tutta la sua inconoscibilità. Il tradimento pone di fronte alla presa di coscienza dell'individualità di ognuno di noi e della precarietà di ogni relazione umana, indipendentemente dalla sua durata e dal profondità del legame instaurato. Baumann al riguardo afferma:

Finché dura, l'amore è in bilico sull'orlo della sconfitta. Man mano che avanza dissolve il proprio passato; non si lascia alle spalle trincee fortificate in cui potersi ritrarre e cercare rifugio in caso di guai. E non sa cosa lo attende e cosa può serbargli il futuro. Non acquisterà mai fiducia sufficiente a disperdere le nubi e debellare l'ansia. L'amore è un prestito ipotecario fatto su un futuro incerto e imperscrutabile.

Ciò non toglie che quando ci si innamori ci si illuda che possa essere per sempre, ed è un illusione condivisa da entrambi i membri della coppia.

La relazione di amore in una coppia é uno dei legami principali in cui diamo forma, ma mettiamo anche a rischio, la nostra fiducia nel mondo e in noi stessi. Il legame di coppia può rappresentare, nel modo più puro e acceso, il desiderio di eternità e di sicurezza di una persona, l'esigenza di superare i limiti e l'indeterminatezza della vita presente, la contingenza delle cose. Perciò il tradimento nella coppia rappresenta il modo esemplare, lo scetticismo nei confronti della nostra identità e del mondo esterno. La precarietà delle relazioni, dei sentimenti e degli eventi che ci hanno condotto dove siamo.

.Al di là di chi è il traditore e  di chi è il tradito il tradimento coinvolge la relazione in sè, vale a dire  il Noi, oltre all' Io ed il Tu. Quindi entrambi i partner, seppur con modalità diverse, sono coinvolti nella genesi della situazione  extraconiugale. L'esistenza di quest'ultima è segno di un malessere della  coppia, di un malessere del Noi

Il significato originario della parola tradimento viene dal latino tradere, equivalente in italiano a consegnare, inteso nel significato di consegnare ai nemici. Ed infatti, il tradimento consegna la parte del noi che l'altro ha investito nella relazione, ad un altra persona. Il noi privato della presenza dell'altro, è come se di colpo si disintegrasse lasciando soli l'Io ed il Tu

L'esperienza del tradimento tende ad attraversare quattro fasi diverse: quella iniziale e finale, variabili a seconde delle situazioni, e le due intermedie comuni ad ogni esperienza di tradimento. Le varie fasi non sono da intendersi nettamente separate fra esse, ma spesso si sovvappongono. La loro successione temporale rimane quella che di seguito descriverò.

La prima fase è quella della genesi del tradimento: come questo matura, le possibili cause, i segnali anticipatori. Per quanto riguarda le possibili cause rimando all' articolo collegato . In questa sede accenno ai segnali anticipatori, che sono sempre presenti.

Generalmente ci sono delle differenze tra uomini e donne nello svolgersi  della relazione extraconiugale. Le donne legano il tradimento ad un  coinvolgimento emotivo e amoroso,  ad un'insoddisfazione nel matrimonio e hanno più difficoltà a viverlo clandestinamente, anche se tendono  a "nasconderlo" meglio. Gli uomini al contrario, lo legano di più al piacere  sessuale e non iniziano una relazione  extraconiugale per motivi di  insoddisfazione rispetto al coniuge, non hanno grandi difficoltà a viverla clandestinamente, anzi ciò aumenta il piacere della relazione, anche se sono  meno "accorti" nel nascondere.

Il tradimento segue un percorso di sviluppo, passa da una fase in cui ci  sono nella coppia problemi non discussi o non risolti e i coniugi si sentono  in rotta, a quella in cui si sviluppa il vero tradimento, la situazione in  cui il coniuge insoddisfatto scivola nella relazione extraconiugale. In questo stadio l'infedele nega e l'altro cerca di ignorare i segni della  relazione.
Altro passo importante è la rivelazione, che rappresenta il momento più drammatico,  perché rappresenta uno spartiacque fra un prima e dopo nella storia della coppia e del matrimonio.
La rivelazione porta alla crisi del matrimonio, il coniuge è ossessionato  dal problema, a questo punto critico è presa la decisione della rottura o di  tentare attraverso il perdono una riconciliazione.

All'inizio del tradimento c'è una sorta di regressione ‘adolescenziale'. Lo schema sentimentale ricorda appunto quell'età caratterizzata da amori fortemente passionali accompagnati da un turbinio d'emozioni. Ma a differenza di quegli amori, questa volta ci saranno conseguenze per lo più imprevedibili, ma ci si sorvola su quest'ultime, si preferisce non vedere. Il tradimento mantiene sempre la relazione "tre metri sopra il cielo" perchè  non presenta  i litigi, la quotidianità , le preoccupazioni tipiche del  matrimonio. Anche, se col tempo, può divenire fonte di forte ansia per  conciliare tempi e luoghi da dedicare a due relazioni diverse.

La durata del tradimento è indefinita, da pochi giorni a diversi anni. Ma quanto dura a lungo o termina il matrimonio o la relazione diventa quasi un matrimonio ‘parallelo'. Per quanto riguarda la scoperta del tradimento, a  volte avviene per “confessione”, talvolta gli amici lo dicono al  coniuge, più spesso il coniuge trova un indizio, come un sms, uno scontrino  o altro tale da destare fondati sospetti.

Se un tradimento viene perdonato, spesso si tratta di un perdono incompiuto, vale a dire si crede di aver perdonato ma invece la ferita è ancora ben viva. In questi casi si perdona soprattutto per la paura della perdita dell'altro, anche se ha tradito. Ma il tradimento finisce per rappresentare uno spartiacque fra un prima ed un dopo della coppia. Ci si accorege che l'eventuale crisi è peggiorata, che non c'è più la stessa intimità, che non si può ritornare al "prima" col colpo di spugna del perdono. Anche il perdono di un tradimento richiede una sua elaborazione, come un lutto.

 
 
 

DOLCE NOTTE.... UN BACIO DIANA

Post n°20 pubblicato il 13 Novembre 2009 da diana.fini

Sei fuori in questa notte burrascosa
di Rabindranath Tagore

Sei fuori in questa notte burrascosa
per il tuo viaggio d'amore, amico mio?
Il cielo geme come chi è disperato.
Non riesco a dormire questa notte.

Ogni tanto apro la porta
e guardo fuori nell'oscurità.
Davanti a me non vedo nulla.
Mi chiedo dove sia il tuo sentiero.

Da quale buia riva di nero fiume
da quale lontano limitare di oscura selva
per quali intricati abissi di tenebre
stai camminando per venire da me
amico mio?

 
 
 

DOLCE NOTTE ... UN BACIO DIANA

Post n°19 pubblicato il 12 Novembre 2009 da diana.fini

 
 
 

BUONA GIORNATA... CIAO DIANA

Post n°18 pubblicato il 10 Novembre 2009 da diana.fini

Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora


per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro
per le tue pene. 
Ti amerò come le praterie

 

 amano la primavera,
e vivrò in te la
vita di un fiore
sotto i raggi del sole.


Canterò il tuo nome come la valle
canta l'eco delle campane;


ascolterò il linguaggio

della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde.

 

~ Kahlil Gibran ~

 
 
 

C' chi dice "VERGOGNA" , ma perch????

Post n°17 pubblicato il 05 Novembre 2009 da lelicri

Una pratica ancora tabù
Il termine masturbazione proviene dal latino "manus" (mano) e "stuprare" (sporcare, contaminare)… Questo spiega che tale atto sia stato aspramente condannato per tanti secoli. La Chiesa cattolica afferma ancora oggi che la masturbazione è una perversione. Al giorno d’oggi la sessualità si è fatta più libera, ma le donne che ammettono di masturbarsi sono ancora poche  . Senso di colpa, vergogna? L’educazione che riceviamo gioca un ruolo fondamentale nella nostra sessualità. Alcuni genitori vietano ai propri figli di toccarsi il sesso causando spesso un blocco. Quello che potrebbe essere piacere e voluttà diventa cosi’ sporco e tabù.
  Numerosi studi provano che le donne che si dedicano a questa pratica hanno una vita sessuale molto più attiva e soddisfacente. Buono a sapersi, la maggior parte delle donne raggiungono l’orgasmo solo masturbandosi. Masturbarsi è inoltre il modo migliore per conoscere i propri punti sensibili e scoprire il proprio corpo: clitoride, punto G e altre zone erogene. Una volta che saprai come raggiungere l’orgasmo, sarà più semplice anche guidare il tuo partner per una soddisfazione sessuale reciproca.  Inoltre per come la vedo io, condiviso con il proprio compagno è un momento di complicità e fiducia. L'importante è non essere mai morbosi con la sessualità. Viverla con naturalezza... Per quanto riguarda la posizione della Chiesa, beh rimarrete stupiti, ma c'è un libro vecchissimo, credo sia dei primi anni sessanta, Manuale della sposa cattolica, scritto appunto da cattolici, che diceva che qualora la donna non riuscisse a provare piacere durante il rapporto, nel momento in cui il proprio marito raggiunge l'orgasmo, ella stessa dovrebbe aiutarsi con la masturbazione o chiedre al marito di farlo, poichè un rapporto insoddisfacente porta col tempo alla forte frustrazione psicologica. Quindi sfatiamo i falsi miti!!!! E basta ipocrisie!

 

 
 
 

Pu davvero esistere l'amicizia tra uomo e donna?

Post n°16 pubblicato il 01 Novembre 2009 da lelicri

Un articolo su un famoso magazine affermava queste parole:

L’amicizia tra uomo e donna semplicemente NON può esistere perchè almeno UNO dei due finisce per essere sessualmente/fisicamente/sentime ntalmente attratto dall’altro e si deve accontentare.

Possibile sia davvero così?

 

E' un pò difficile dirlo, è molto soggettivo, ma sinceramente a me di avere un amico amico non è mai capitato. C'era sempre un qualcosina in più. E a voi?

 
 
 

sesso senza amore... ...

Post n°15 pubblicato il 29 Ottobre 2009 da lelicri

una domanda che è, ormai, un classico....si può fare sesso senza un minimo di coninvolgimento sentimentale, si può SENTIRE attraverso i sensi mettendo a tacere l'anima?

e sopratutto mi chiedo, è il sesso qualcosa di freddo e meccanico, o quella che comunemente chiamiamo passione non prevede già di per se qualcosa di molto simile all'amore?

quanto di noi stessi mettiamo nell'incontro(carnale) con l'altro, quanto dell'altro resta in noi, e per quanto?

l'amore è davvero altro?

il sesso è davvero solo sesso?

per ora terrò per me la mia teoria, lascio a voi le risposte.

baci Ely

 
 
 

Amore non noti niente di diverso???

Post n°14 pubblicato il 27 Ottobre 2009 da lelicri

Lei, capello lungo un pò trascurato, sul biondiccio scambiato, devcide finalmente di darci un taglio: caschetto nero corvino, trucco super figo, e via, in attesa che il caro maritino si smuova un pò.

 

"Ciao tesoro, tutto bene al lavoro?"

"Non me ne parlare, al solito, ma che hai preparato per pranzo?"

 

"Uno spaghettino al pomodoro e una bella cotoletta...ma non noti niente?"

 

"Ah sì, hai messo un maglione nuovo, carino. Ma i bambini dove sono?"

 

"Sono in cameretta, ora vengono. Ma non noti proprio niente niente????!!!!"

" Tesò se è un quiz passiamo alla risposta perchè non tengo proprio voglia!!!!"

 

"Bimbi, a tavola, è pronto!"

 

Ecco, siamo alle solite, non ti guardano nemmeno più,  dice mia nonna :il primo anno core a core, il secondo culo a culo, il terzo a calci in culo!!!!!

 

Soluzioni? Svariate direi, ma la migliore? Lasciar perdere le domandine, appena arriva a casa un bacio appasionato,e "Tesoro ti piace il mio nuovo taglio di capelli? Ramon dice che sono una strafiga!!!"

"Sì tesoro, sei bellissima...ma chi è Ramon?"

"Ma dai lo conosci, quel mio amico...vabbè dai non ha importanza, pranziamo?"

"Ma certo che ha importanza, Ramon chi?"

 

 

Ovviamente Ramon non esiste, ma non dobbiamo per forza dirglielo!

Buona giornata a tutti!

 
 
 

Che gente!!!

Post n°13 pubblicato il 25 Ottobre 2009 da lelicri

Ciao a tutti!!!! Stamattina apro la posta e leggo un messaggio carino di un utaente di cui non scriverò il nome. Il messaggio diceva :" Sei la solita napoletana di merda". Ora non sò cosa abbia spinto questo gentil cavaliere a scrivere ciò, e francamente me ne frego, l'unica cosa che fa tristezza è come al giorno d'oggi ci sono ancora persone che purtroppo ti giudicano perchè sei del sud piuttosto che del nord etc etc. Poi non ci meravigliamo se intolleranza e razzismo sono ancora una piaga così grande. Buona domenica a tutte le persone educate e civili!!!!!!!!!

 
 
 

BUONGIORNO

Post n°12 pubblicato il 24 Ottobre 2009 da diana.fini

 
 
 

Ascoltando....

Post n°11 pubblicato il 23 Ottobre 2009 da lelicri

Al supermercato, in fila con i nervi a mille perchè ho ancora un mucchio di cose da fare , occhiali da sole che non mi levo nemmeno ad ammazzarmi, cosa posso fare di meglio se non ascoltare due distinte signore prese nella loro intellettualissima conversazione? (premetto che tutto si svolge in dialetto napoletano, io lo italianizzo per i più!)

"Ma perchè poi cel'hanno co stò Berlusconi? Tutti fanno stronzate, ma che c'azzecca con la politica, e ci piacciono le ragazzine, e allora?"

"E' ver, tutt' quant metton  e' ccorn e chillo fosse u malamente"

"jamm ja, (andiamo sù) sta facendo tante cose per l'Italia, e poi stì uagliuncelle(ragazzine) che ci vanno a fare? Sò loro ca so zoccole!!!!"

"E overo eh!! Pure stì genitori, si vede ca le piace...!!!!"

 

Ecco, la conversazione è andata così per 10 minuti, finalmente le due "comari" pagano e si levano dalle p...e!!! E non ci lamentiamo se l'Italia va avanti così!

 
 
 

Fingere?...oh s!!!!

Post n°10 pubblicato il 23 Ottobre 2009 da lelicri

Chi non ricorda la famosa scena del film Harry ti presento Sally, nella quale Meg Ryan simula un orgasmo fenomenale in un ristorante, per provare al suo amico che tutte le donne sono brave a "fingere"?
La scena che, al cinema, ci ha tanto divertiti, nella vita vera farebbe ridere molto di meno i nostri partner...


La tendenza attuale vuole che la donna raggiunga sempre e ad ogni costo l'orgasmo vero e intenso!
A quanto pare, quindi, il "far finta" perde colpi... Tuttavia, leggendo i forum o ascoltando i discorsi tra amiche, ci rendiamo presto conto che le donne che continuano a simulare sono più numerose di quanto si pensi...
Anzi, sono quelle che non l'hanno mai fatto ad essere l'eccezione!


Allora, di che si tratta? Di un piccolo compromesso in nome dell'amore o di un vero e proprio tradimento?

 
 
 

DOLCE NOTTE... DIANA

Post n°9 pubblicato il 23 Ottobre 2009 da diana.fini

 
 
 

Buona serata

Post n°6 pubblicato il 21 Ottobre 2009 da lelicri

La farfalla che svolazza intorno alla lampada finchè non muore
è più ammirevole della talpa
che vive in una galleria oscura.

 

 

Prendo spunto da questa massima di Gibran per dire a tutti: vivete la vita assaporandone ogni attimo, senza mai esitare troppo, riflettendo ma non bloccandovi..è troppo breve per non mangiarla a morsi! Buona serata

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: lelicri
Data di creazione: 20/10/2009
 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Oxumare81gbassigDoctor888lan.ginbal_zacpeppefusco76gialenikoWIDE_REDdoublellepsicologiaforenseegidio.sonzognistrong_passionstorekipperavvraffaellagrecobaybay.beby
 

ULTIMI COMMENTI

Ferie?
Inviato da: ztl.kikka
il 16/05/2010 alle 11:55
 
questo pensiero di Madre Teresa una meraviglia di armonia...
Inviato da: briciole68
il 19/04/2010 alle 16:59
 
condivido pienamente le tue parole la masturbazione sia...
Inviato da: alessandro.zanoa
il 14/04/2010 alle 16:22
 
Buona giornata e buon inizio settimana!
Inviato da: Oxumare81
il 08/03/2010 alle 10:56
 
anche se gi letta spesso la si dimentica...rileggerla ...
Inviato da: baybay.beby
il 05/03/2010 alle 20:30
 
 

CHI PU SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom