Zacinto mia

Ciò nonostante ognuno, se non proprio felice, almeno non è infelice. E tira avanti.

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 39
 

 

CONVINCERSI?

Post n°459 pubblicato il 04 Giugno 2021 da Oxumare81

Su segnalazione delle educatrici dell'asilo che ritenevano che nostro figlio maggiore avesse la tendenza ad isolarsi, gli abbiamo fatto fare una valutazione neuropsichiatrica che, fortunatamente, non ha rilevato problemi a livello intellettivo e cognitivo. I medici sostengono però che abbia alcune difficoltà ad esprimersi che, unite al fatto che a volte fa saltelli, determinati movimenti con le mani e tende a parlare da solo, potrebbero essere sintomo di autismo, anche se lieve. Ci hanno consigliato di fare un ulteriore test per verificare se la diagnosi potrebbe essere quella. Onestamente non so se due test fatti nel tardo pomeriggio dopo una giornata all'asilo siano così realistici. Io l'ho accompagnato all' ultima visita pensando che dovessero solo spiegarmi i risultati. Avevamo appuntamento alle 16.45 e siamo entrati alle 17.30. Il medico ha passato il tempo a scrivere al computer, facendomi poche domande. Mio figlio si annoiava a morte e parlava da solo. Non è una cosa che fa spesso, ma in quel momento lo faceva perché non aveva nulla da fare. Nella sua relazione il medico ha fatto menzione del "continuo soliloquio". Se avessi saputo che dovevo portarlo perché lui lo osservasse per l'ennesima volta, nonostante i due test già fatti, gli avrei portato giochi e libri. Inoltre, di tutto quello che gli ho detto, del fatto che noto al parco che gioca di più con gli altri, che la psicomotricista lo vede migliorato, non ha fatto menzione. Mia mogli l'ha presa malissimo. Io ho cercato di convincermi che, anche se dovesse risultare lievemente autistico, non sarà la fine del mondo. L'importante è che avrà una vita normale, cosa che so che avrà perché lo conosco più di quei medici. Aldilà delle etichette, è sempre mio figlio. Forse lo dico anche per prepararmi psicologicamente a quello che potrà risultare dal prossimo test. Ma mia moglie non vuole convincersi, ha pianto e non ha dormito per giorni.  Si è attivata trovando un altro centro in cui vuol rifare la valutazione. Ci hanno prospettato 8 o 9 incontri. Mi vien male pensare di attendere altri mesi prima di sapere che ne sarà di mio figlio. Le stesse educatrici che avevano segnalato le difficoltà di mio figlio escludono possa essere autistico. E allora, voi che ci avete fatto iniziare questo percorso vi smentite? A questo punto io contonuerei con la psicomotricita', che sta dando i suoi frutti e basta.

 
 
 

UN PASSO AVANTI E CINQUE INDIETRO

Post n°458 pubblicato il 25 Aprile 2021 da Oxumare81

Alcuni giorni fa mia moglie ha fatto il vaccino contro il Covid. Non ha avuto febbre, ma si sentiva piuttosto stanca. Avevo un appuntamento presso l'ufficio postale e le ho chiesto se avrei dovuto spostarlo perché non stava bene e lei mi ha risposto negativamente. Si è poi messa d'accordo con mia cognata perché le portassi e bambini così che lei potesse riposare. Il piccolo, come sempre, dorme dopo pranzo e immaginavo che le avesse detto che sarei andato dopo che quest' ultimo si fosse svegliato. Visto che continuava a dormire, verso le 16 mi sono fatto la doccia. Quando sono uscito, mia moglie si è messa ad urlare che avrei dovuto chiamare mia cognata per dirle che non saremmo andati perché eravamo troppo in ritardo. A parte il fatto che non mi avevi comunicato un orario, è colpa mia se il piccolo dorme? A suo dire, non l'ho aiutata abbastanza, non capisco che si sentiva male. Ma se te lo chiedo e faccio quello che mi dici, cosa devo fare di più? Io non mi accorgo di lei, se c'è o non c'è, se sta bene o male... Mi pare che esageri un po' troppo. Io, in compenso, non chiedo mai niente e cerco sempre di arrangiarmi da solo. Comunque, ne prendo atto e cercherò di migliorare. È l'unica cosa che posso fare, soprattutto in questo periodo in cui mi appare tutto così difficile. Anche sul lavoro, quando sembra che il nuovo sistema operativo sia attivo, subentrano sempre criticità. Il capo spara a zero e non aiuta, alcuni colleghi fanno il meno possibile e, intanto l'arretrato aumenta. Mi sembra di fare un passo avanti e cinque indietro.

 
 
 

ASPETTA E SPERA

Post n°457 pubblicato il 01 Aprile 2021 da Oxumare81

Il nuovo sistema di contabilità adottato dalla mia azienda sarebbe dovuto entrare in produzione il 15 febbraio. Solo il 29 marzo abbiamo iniziato a svolgere una parte del nostro lavoro, fermo al 31 dicembre. Non è bello non poter lavorare, pensando che l'arretrato si accumula a dismisura, considerando, oltretutto, che tre persone del mio gruppo andranno in pensione tra aprile e giugno. Due settimane fa si era aperto uno spiraglio di poter riprendere a lavorare, la mattina dopo mi sono svegliato presto e ho lavorato alacremente cercando di smaltire quanto possibile, salvo scoprire che il conto di contabilità associato alle mie registrazioni era errato. Non ho nessuna intenzione di correggere quanto fatto, tanto, come sempre succede nella mia azienda, non se ne accorge nessuno, visti i grandi numeri di attività. Sta di fatto che ci hanno tenuti fino alle 20 per risolvere la criticità, come se fossimo dei tecnici! Per fortuna i consulenti ci stanno lavorando e, in base a quanto affermato due giorni fa, a breve si potrà riprendere a svolgere tutte le attività. In compenso, dopo averci fatto attività di analisi e stime in vista della chiusura trimestrale, tra sabato e domenica, i colleghi di Roma, vanificando l'attività svolta la scorsa settimana e costringendoci ad un ulteriore tour de forces, hanno caricato massivamente i dati, in parte errati, ma non si sono curati dei disallineamenti già segnalati. Chissà chi dovrà sistemarli?

 
 
 

L'ORCHIDEA

Post n°456 pubblicato il 18 Febbraio 2021 da Oxumare81

Ormai sono quattro mesi che non rientro in ufficio. Coi figli all'asilo e mia moglie a scuola ho la compagnia della mia orchidea che sposto tutte le mattine sul davanzale di fronte alla mia scrivania perché possa prendere la luce del sole. Purtroppo il lavoro è sempre gestito in modo grossolano. Dopo aver passato una settimana perennemente in call con i colleghi di Roma, a breve parte il nuovo sistema operativo che sappuamo già avrà numerose falle seppur già segnalate. D'altra parte se la nostra dirigente esordisce che parlare del nostro lavoro la fa vomitare, ripete in ogni call che lei non sa nulla del nostro lavoro e che glielo dobbiamo spiegare come se fosse la prima persona che passa per strada, si inizia affermando una cosa e poi si finisce sostenendo il contrario e infine conclude che non dobbiamo preoccuparci, "considerate tutte queste difficoltà, il nostro quoziente intellettivo sicuramente aumenterà". L'ultima volta che l'ho sentita dire queste cose non riuscivo a mangiare e poi a prendere sonno da quanto ero preoccupato e schifato delle persone che ci dirigono. Quella sera mi sono anche dimenticato di dar da mangiare ai pesci. Per non parlare del mio capo diretto. Ho saputo per vie traverse che due colleghe del mio gruppo vanno in pensione, una a maggio e l'altra a giugno. Ma quando me lo vuoi dire? Tanto poi sono io a organizzare il lavoro e a tamponare tutto! Figuriamoci come ne usciremo considerando che, a causa della migrazione dei dati contabili sul nuovo sistema, abbiamo quasi due mesi di arretrato. In queste situazioni non mi resta che guardare all'orchidea e farmi forza. Dopo 8 mesi, nel giro di cinque giorni, si sono aperti 3 fiori e altri quattro stanno per aprirsi. Forse c'è sempre speranza, anche dopo lunghe attese!

 
 
 

I FIGLI

Post n°455 pubblicato il 12 Febbraio 2021 da Oxumare81

A novembre le maestre di mio figlio grande (4 anni), durante un colloquio, hanno fatto presente che tende ad isolarsi, tende a giocare per lo più da solo e sdraiato e non ascolta più di tanto le loro istruzioni preferendo rinunicare a lavori proposti. Ci hanno consigliato di aumentare la sua autostima e di fare una visita neuropsichiatrica. Noi ci siamo preoccupati perché non sapevamo a cosa pensare. È vero che ha avuto un'ipossia ischemica alla nascita, ha iniziato a camminare a quasi due anni, ma non abbiamo mai rilevato problemi. Visti i problemi alla nascita, è entrato in un programma di follow up fino ai 3 anni che, però, non ha evidenziato criticità. Le maestre sostengono che è rinunciatario perché in alcuni aspetti è più indietro dei compagni. Il neuropsichiatra non ha rilevato ritardi. Ci ha solo consigliato logopedia e psicomotricita' che farà appena possibile. Certo è che per dei genitori non è facile accettare notizie del genere. Già mi vedo alle elementari con insegnanti di sostegno ecc Le maestre sostengono che se agiamo prima dei 6 anni non ci saranno problemi. Speriamo. Dopo Natale ci hanno rivelato di averlo trovato maturato, migliorato e più attivo coi compagni. Abbiamo tirato un sospiro di sollievo. Poi i giorni scorsi ancora: gioca poco coi compagni, si isola, sta sempre sdraiato, npn ascolta, rinuncia alle attività. Mi dà tanti pensieri. Guardo soprattutto al suo futuro, penso alla scuola e al lavoro e desidero solo il meglio per lui. Almeno il piccolo, a detta delle maestre del nido, è più avanti degli altri anche perché segue l'esempio del fratello più grande. Meno male, almeno lui.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Oxumare81
Data di creazione: 13/08/2007
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

StratocoversannamatrigianoOxumare81CherryslFLORESDEUSTADvita.perezMAGNETICA_MENTE.2017cassetta2prefazione09angi2010amoon_rha_gaioamistad.siempreITALIANOinATTESASadmerry0tempestadamore_1967
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie! Lo auguro anche a te!
Inviato da: Oxumare81
il 31/01/2021 alle 17:23
 
Non credo. Buona serata!
Inviato da: Oxumare81
il 31/01/2021 alle 17:22
 
mi dispiace per il tuo lutto del 2020. Guardiamo al 2021...
Inviato da: amoon_rha_gaio
il 13/01/2021 alle 12:00
 
Ma con la zona gialla rinforzata ci sta bene una cravatta...
Inviato da: cassetta2
il 10/01/2021 alle 10:37
 
Eh sì, alcune cose è più facile farle quando si è più...
Inviato da: Oxumare81
il 24/12/2020 alle 15:45
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom