Creato da: franca7 il 16/01/2005
VOLI
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

Ultime visite al Blog

Coro56.RetiredriccardomussobisLAGRANDESFINGEmontalbano.aCoro56_retiredOCCHIALISPESSIobelixdgl16nanettapazza79rompigliocagliostro12pailot1corgiancafranca7jackdemamaynard3
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

 

LA NUOVA CURA BIDA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Post n°321 pubblicato il 08 Luglio 2014 da franca7

benessere

Malati migliorano grazie a una cura “non convenzionale” e ne chiedono l'inserimento in ospedale: ma l'Asl dice no. AIDS e morbo di Chron tra le patologie curate
Malati migliorano grazie a una cura “non convenzionale” e ne chiedono  l'inserimento in ospedale: ma l'Asl dice no. AIDS e morbo di Chron tra le patologie curate

AIDS e morbo di Chron sono solo alcune patologie curate con successo grazie alla terapia BIDA: ma la burocrazia non ne permette l’utilizzo in ospedale

Nella medicina occidentale l’approccio alla malattia o disturbo è settoriale: se una persona ha mal di stomaco si va dal gastroenterologo, il quale prescriverà analisi e medicine finalizzate a curare lo stomaco. Nella Medicina Olistica (dal greco olos, “totalità”) la persona viene vista come un unico organismo e il disturbo allo stomaco potrebbe essere il sintomo di un problema che sta altrove. Quindi la cura si indirizza in quel “altrove”. Negli anni sono aumentate in modo esponenziale le persone che, per diversi motivi, hanno deciso di avvalersi di medici olistici e allo stesso modo sono aumentate le ricerche, le scoperte e le cure. Il concetto per cui a dover essere curata non è la malattia ma il malato è stato l'approccio fondamentale per lo sviluppo di diverse tipologie di terapie, tra cui la BIDA (Bioterapia Infusionale del Dott. D'Abramo), ora al centro di uno spinoso caso di indifferenza da parte della ASL 4 Chiavarese.

Terapia BIDA: le testimonianze
Il Dott. Roberto Santi, medico dell'ASL 4 e allievo del Dott. D'Abramo, ha applicato la BIDA con successo, ottenendo risultati che lui stesso definisce «straordinari». Tra questi un caso di AIDS e da ultimo i sostanziali miglioramenti di una donna, S.M., affetta da morbo di Crohn: «La medicina convenzionale non ha funzionato nel mio caso, anzi. L'alto dosaggio di cortisone e gli errori di valutazione hanno provocato ulteriori danni al mio fisico. I miglioramenti sono iniziati solo dopo due cicli di flebo della cura denominata BIDA e le ultime analisi che ho effettuato ne sono la prova evidente». L'interesse intorno alla terapia è cresciuto nel tempo, tanto che il sindaco di Chiavari, Roberto Levaggi ha proposto l'avvio della sperimentazione della terapia, richiedendo, anche a mezzo stampa, un approfondimento da parte dell'ASL sulla cura, alla luce dei risultati ottenuti.

Lo scontro con l’Asl4: questa cura non segue le linee guida
Nonostante i risultati ottenuti, nonostante l’appello dei malati, dei cittadini e del Sindaco la risposta dell'Asl è stata: «tale pratica non viene utilizzata in ASL 4 […] e nessun servizio ambulatoriale è pertanto destinato alla sperimentazione di tale pratica». Una presa di posizione netta, che non lascia spazio a possibili aperture riguardo alla sperimentazione della cura. Il Dott. Santi analizza così le possibili soluzioni a questa situazione: «Il ruolo della ASL dovrebbe essere quello di applicare il codice deontologico, il quale non pone le linee guida come leggi inconfutabili, ma anzi impone di cercare soluzioni alternative nel momento in cui le cure attuali non siano più funzionali al loro scopo. Per questo anche la Regione dovrebbe muoversi verso l'apertura del sistema, mettendo a disposizione un apparato organizzativo che permetta la sperimentazione prima, e l'attuazione poi, di cure alternative».  Il punto di vista del medico chiavarese è chiaramente differente da quello dell’ASL e si muove nella direzione del Diritto alla scelta terapeutica da parte del paziente. La posizione dell’ASL è chiaramente orientata al mantenimento della solidità scientifica della medicina “convenzionale”, tanto che l’autorizzazione alla pratica della BIDA «non verrebbe comunque concessa al di fuori della disciplina autorizzata e/o di protocolli di cura scientificamente validati». Va comunque sottolineato che la competenza a legiferare in tal senso spetta alla Regione.

IL paradosso: le linee guida per l’asl4 non sono affidabili
La diatriba è aperta e il medico chiaverese pone un ulteriore quesito alla Azienda, sottolineando un intervento del Direttore Sanitario, Flego Gaddo, sul principale portale medico degli Stati Uniti in cui lo stesso, in merito ad un farmaco anti-aritmico dichiara: «Preoccupazioni sono state espresse circa l’affidabilità delle linee guida della pratica clinica». Si tratta per Santi di una contraddizione: il Direttore Sanitario non accetta cure che non siano passate dalle linee guida e poi giudica le stesse non affidabili, con conseguenti prescrizioni di farmaci inutili se non pericolosi. E qui va precisato che la terapia BIDA è composta da cosiddetti “biofarmaci” ossia elementi naturali, presenti nel nostro corpo, facilmente reperibili ed economici: fruttosio 1,6 difosfato, fosfolipidi, ademetionina, glutatione ridotto, vitamina C, citicolina, coenzime. E oltretutto privi di effetti collaterali.
Si tratta di un caso di bioetica, in cui l’unica certezza al momento è l’incertezza del paziente, che volendo seguire la strada proposta dal Dott. Santi si trova nel limbo di una cura non autorizzata dall’ASL, che utilizza però farmaci riconosciuti e che ha già dimostrato di avere riscontri positivi. L’auspicio del Dott. Santi e dei suoi pazienti è che arrivi una risposta concreta, nel senso scientifico del termine, da parte delle istituzioni. Si tratterebbe di un aiuto importante a tutti coloro hanno l’intenzione di scegliere strade alternative, ma senza perdere il supporto delle strutture sanitarie.

In altre regioni le richieste dei pazienti vengono ascoltate
In altre Regioni, come la Toscana, la Campania e l’Emilia Romagna i governi regionali si sono già mossi verso un’apertura alla medicina non convenzionale, con la predisposizione di ambulatori dedicati e con l’istituzione a Ravenna de “Il secondo parere”, progetto in cui l’ASL si fa carico della richiesta di delucidazioni, da parte del paziente, in merito alle cure proposte e della ricerca di possibili cure alternative.

Che cos'è la BIDA
Sperimentata e perfezionata per più di 20 anni dal Dott. D'abramo, scomparso lo scorso Aprile, si propone di risolvere diverse patologie quali: malattie vascolari diabetiche ed arteriosclerotiche, psoriasi, acne ribelle, depressione e ansia, attraverso la somministrazione in via venosa e in infusione continua di farmaci espressamente privi di effetti collaterali. I medici che applicano questo tipo di trattamenti sottolineano che non si tratta di una contrapposizione alla medicina “convenzionale” ma piuttosto di una sua integrazione. Questo perchè i farmaci usati sono riconosciuti e registrati regolarmente presso il Ministero della Salute tramite AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) e quindi reperibili in farmacia, ma somministrati seguendo un approccio che tiene in considerazione i principi della Medicina Olistica.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il CEO di Tata Motors si suicida poco prima del rilascio della sua auto ad aria 02/14/2014 0 Comments

Post n°320 pubblicato il 15 Febbraio 2014 da franca7

http://dinai.weebly.com/1/post/2014/02/il-ceo-di-tata-motors-si-suicida-poco-prima-del-rilascio-della-sua-auto-ad-aria.html

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

questo che scrive è un uomo che ragiona con la sua testa................complimenti caro amico :-)

Post n°319 pubblicato il 26 Novembre 2013 da franca7

siamo in periodo di crisi e bisogna risparmiare!!!! 2 rispo-mail al prezzo di
una!!!!
mia madre non vuole più fare fisioterapia (ha paura di guarire e dopo come fà
a fare la vittima?!?!) quindi sta bene.
un vasetto di pesto se lo è pattato per intero mia sorella....mi sembra che lo
abbia apprezzato cosa dici?...l'altro lo ha messo in congelatore....mentre il
vasetto con la salsa noci ce lo siamo pappati a casa mia con mio fratello, ci
ho condito dei ravioloni con ricotta e spinaci...i bambini hanno leccato il
piatto....e non per abitudine!!!

sono riuscito a recuperare il posto nel ristorante dove facevo extra , così mi
garantisco un po' di lavoro per le feste....così oltre a recuperare qualche
soldo, non sto a casa a farmela piacere per forza....ormai il natale da noi non
ha più nessun senso...quindi meglio lavorare

ho visto il video che mi hai mandato.....interessante, ma lo reputo "il cane
che si morde la coda"....è sempre la questione dell'uomo....chi la sà
raccontare meglio....e anche quelli che alla fine fanno tanto i perbenisti
usano la stessa tecnica degli altri....anche per usare il pc e vedere il video
di sto tizio sto facendo immondizia e inquinando il mondo di onde
elettromagnetiche.

insomma che si deve fare? vuoi il pc? il telefonino? l' I-phone? il tablet? 
vuoi la macchina?

TUTTO gira così....se vuoi migliorare devi mollare tutto e andare a vivere in
un villaggio in africa dove vanno in giro nudi.....però anche loro mangiano
carne, praticano la caccia e la pesca e mangiano vermi e insetti....quindi
anche loro sbagliano?

e la religione? come la mettiamo? allora se vogliamo parlare di una fede...bè
alla fine tutte le religioni dicono solo di comportarsi bene! se poi vogliamo
parlare del cristianesimo....bè...tutto quello che dice sto tizio è sempre il
risultato di quello che dice l'uomo...non mi risulta che Gesù abbia mai detto
niente di tutto ciò...ANZIIIII !!!!!! in tutto il nuovo testamento Gesù ha
sempre evitato tutto il clero , sopratutto i più illustri , tutti i dottori
della legge e chiunque pretendesse di essere giusto......al contrario è sempre
andato a cercare prostitute, ladri , extracomunitari e chiunque si fosse
"perduto" per strada.....quindi tutto quello che l'uomo dice  A NOME DI GESU'
sul fare o non fare , è tutto da prendere con le pinze....ma per essere più
sicuri è meglio gettare tutto....i comandamenti sono solo 10....e anche quelli
sono stati sostituiti da Gesù stesso con UN COMANDAMENTO NUOVO...AMA IL
PROSSIMO TUO COME TE STESSO!

Raffa , sinceramente non condivido questa tua nuova voglia di sbattezzarti.....
a meno che non sia proprio contro questi insegnamenti di Gesù.....ma se è solo
perchè non ti senti rappresentato dal clero che promuove questa religione....
allora..CHISSSENEFREGA di quello che dicono i preti...ci sono diversi esempi di
preti che sono andati contro la chiesa...perchè non fai ricerche anche su di
loro come fai su tutti gli argomenti che ti interessano?  io cerco di andare a
messa ogni domenica o festività religiosa , ma difficilmente trovo un prete che
faccia una messa che ne valga la pena....solitamente trovi preti che "timbrano
il cartellino" e stanno molto attenti al tempo che passa (guai a superare i
35minuti di celebrazione!).....ma per fortuna ho trovato un prete e ne sono
diventato amico , che anche se sà raccontarla molto bene e farà carriera,
quando è contrario a quello che dice il papa bè lo dice apertamente in
chiesa....ma sopratutto INSEGNA LA PAROLA DI GESU' , la spiega....come sarebbe
giusto che fosse, che tutti lo facessero.....con questo però non può esimersi
da certe "leggi" come non dare la comunione ai divorziati....però non chiede il
certificato di matrimonio quando ti presenti alla distribuzione della
particola.....che poi stando alle "leggi" non potrebbe neanche fare la
comunione chi è nel peccato.....ma come dice Gesù CHI E' SENZA PECCATO SCAGLI
LA PRIMA PIETRA.
insomma , se si vuole criticare l'uomo e le sue leggi.....ok ce n'è da parlare
quanto ne vuoi.....riguardo alla religione, o meglio alla fede , bè qui non
credo che ci sia nessuno che possa parlare più di tanto....quando fai il
possibile per essere una persona giusta sei già a posto, indipendentemente
dalla religione.....spero che gli africani che non sanno neanche dell'esistenza
di Gesù , non siano condannati al bruciatore eterno solo perchè sono nati in un
posto sbagliato....anche perchè se è vero che sono opera di sto benedetto Dio
allora anche loro avranno lo stesso diritto degli altri ad essere giudicati
secondo il Suo "metro" e non secondo il nostro.

l'unica cosa che auguro a questo mondo è di raggiungere presto un collasso ,
sopratutto tecnologico! dubito fortemente che si possa tornare indietro per
cercare di salvare il pianeta.....col progresso ci siamo tutti ben adagiati e
sopratutto siamo diventati in troppi ....e nessuno è disposto a rinunciare a
niente....

vabbè , non sò come concludere....quindi ciao
HECCO!!!
beppe

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

un commento a KALERGI

Post n°318 pubblicato il 03 Ottobre 2013 da franca7

Werner dicembre 11, 2012 3:40 pm  Rispondi

Bellissimo articolo, spero lo leggano in tanti, si informano e capiscano, perchè di queste cose siamo in poche a saperle, o perlomeno tanti sanno ma fanno finta di non sapere, dando degli eretici a noi: E’ QUESTA LA VERA MAFIA, non Cosa Nostra, ‘ndrangheta, camorra, etc., e quindi lo sono il Sistema, Goldman Sachs, Bilderberg, il Bnai Birth, etc., che hanno imposto questa dittatura.

E’ evidente che si è attuata una vera e propria politica eugenetica in Europa, e basta guardarsi attorno per rendersene conto.

In Germania il Nazismo stesso era finanziato dai Rotschild (http://gigiostars.wordpress.com/2006/08/28/la-storia-ufficiale-e-un-velo-per-nasconderlo-hitler-era-un-rothschild/), ed è salito al potere col preciso scopo di distruggere questa nazione e il suo popolo, ovvero la tanto progandata “razza ariana”, visto che sono morti sul fronte oltre 4 milioni di tedeschi uomini, e poi quei 5 milioni di tedeschi citati dall’articolo, e di fatti oggi, la Germania è un paese che se non fosse per le migrazioni (che hanno sostituito molti autoctoni) avrebbe un tasso demografico negativissimo, proprio perchè è stato attuato uno sterminio di massa contro uno dei popoli più civili ed evoluti al mondo. Sicuramente è per queste ragioni che i tedeschi di oggi non hanno abbastanza senso di appartenenza, perchè non essendolo molti geneticamente, se ne sbattono se la loro nazione è invasa dagli immigrati.

Nei paesi dell’est europeo, il tasso demografico è negativo pure perchè ai tempi del comunismo furono attuate politiche di limitazione delle nascite.

Poi guardiamo Francia e Gran Bretagna, dove la percentuale di popolazione negroide è inferiore solo a quella di USA e stati africani., per le troppe immigrazioni umanitarie del secolo scorso.

La morale di questa vergognosa propaganda immigrazionista e mondialista, che ha praticamente lavato il cervello alla gente è: tutti possono chiudere le frontiere, tranne noi europei, altrimenti siamo tutti razzisti e disumani.

Ma vadano a cagare loro e gli immigrati!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il piano Kalergi: il genocidio dei popoli europei.....quarta parte

Post n°317 pubblicato il 03 Ottobre 2013 da franca7

L’incitamento al genocidio è anche alla base dei costanti inviti dell’ONU ad accogliere milioni di immigrati per compensare la bassa natalità europea. Secondo un rapporto diffuso all’inizio del nuovo millennio, gennaio 2000, nel rapporto della “Population division” (Divisione per la popolazione) delle Nazioni Unite a New York, intitolato: “Migrazioni di ricambio: una soluzione per le popolazioni in declino e invecchiamento, l’Europa avrebbe bisogno entro il 2025 di 159 milioni di immigrati. Ci si chiede come sarebbe possibile fare stime così precise se l’immigrazione non fosse un piano studiato a tavolino. È certo infatti che la bassa natalità di per sé potrebbe essere facilmente invertita con idonei provvedimenti di sostegno alle famiglie. È altrettanto evidente che non è attraverso l’apporto di un patrimonio genetico diverso che si protegge il patrimonio genetico europeo, ma che così facendo se ne accelera la scomparsa. L’unico scopo di queste misure è dunque quello di snaturare completamente un popolo, trasformarlo in un insieme di individui senza più alcuna coesione  etnica, storica e culturale. In breve, le tesi del Piano Kalergi hanno costituito e costituiscono tutt’oggi il fondamento delle politiche ufficiali dei governi volte al genocidio dei popoli europei attraverso l‘immigrazione di massa. G. Brock Chisholm, ex direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità  (OMS), dimosta di avere imparato bene la lezione di Kalergi quando afferma:

 «Ciò che in tutti i luoghi la gente deve fare è praticare la limitazione delle  nascite e i matrimoni misti (tra razze differenti), e ciò in vista di creare una sola razza in un mondo unico dipendente da un’autorità centrale» [4]

CONCLUSIONE

Se ci guardiamo attorno il piano Kalergi sembra essersi pienamente realizzato. Siamo di fronte ad una vera terzomondializzazione dell’Europa. L’assioma portante della “Nuova civiltà” sostenuta dagli evangelizzatori del Verbo multiculturale, è l’adesione all’incrocio etnico forzato. Gli europei sono naufragati nel meticciato, sommersi da orde di immigrati afro-asiatici. La piaga dei matrimoni misti produce ogni anno migliaia di nuovi individui di razza mista: i “figli di Kalergi”. Sotto la duplice spinta della disinformazione e del rimbecillimento umanitario operato dai mezzi di comunicazione di massa si è insegnato agli europei a rinnegare le proprie origini, a disconoscere la propria identità etnica.
I sostenitori della Globalizzazione si sforzano di convincerci che rinunciare alla nostra identità è un atto progressista e umanitario, che il “razzismo” è sbagliato, ma solo perché vorrebbero farci diventare tutti come ciechi consumatori. È più che mai necessario in questi tempi reagire alle menzogne del Sistema, ridestare lo spirito di ribellione negli europei. Occorre mettere sotto gli occhi di tutti il fatto che l’integrazione equivale a un genocidio. Non abbiamo altra scelta, l’alternativa è il suicidio etnico.

________________________

NOTE:

[1] Tra i suoi seguaci della prima ora si incontrano i politici cechi Masarik e Benes, così come il banchiere Max Warburg che ha messo a sua disposizione i primi 60.000 marchi. Il cancelliere austriaco Monsignor Ignaz Seipel e il successivo presidente austriaco Karl Renner si incaricarono successivamente di guidare il movimento Paneuropa. Kalergi stesso indicava che alti politici francesi approvavano il suo movimento per reprimere la ripresa della Germania. Così il primo ministro francese Edouard Herriot e il suo governo, come i leaders britannici di tutti gli ambiti politici e, tra loro, il redattore capo del Times, Noel Baker, caddero nelle macchinazioni di questo cospiratore. Infine riuscì ad attrarre Winston Churchill. Nello stesso anno, quello che più tardi si trasformerà nel genocida ceco di 300.000 tedeschi dei Sudeti, Edvard Benes, fu nominato presidente onorario. Egli ha finora quasi disconosciuto Kalergi, ma negoziava anche con Mussolini per restringere il diritto di autodeterminazione degli austriaci e favorire ancora di più le nazioni vittoriose, ma fallì. Nell’interminabile lista degli alti politici del XX secolo, c’è da menzionare particolarmente Konrad Adenauer, l’ex ministro della giustizia spagnolo, Rios, e John Foster Dulles (EEUU). Senza rispettare i fondamenti della democrazia e con l’aiuto del New York Times e del New York Herald Tribune, Kalergi presentò al Congresso Americano il suo piano. Il suo disprezzo per il governo popolare lo manifestò in una frase del 1966, nella quale ricorda la sua attività del dopoguerra: << I successivi cinque anni del movimento Paneuropeo furono dedicati principalmente a questa meta: con la mobilitazione dei parlamenti si trattava di forzare i governi a costruire la Paneuropa >>. Aiutato da Robert Schuman, ministro degli esteri francese, Kalergi riesce a togliere al popolo tedesco la gestione della sua produzione dell’acciaio, ferro e carbone e la trasferisce a sovranità sovranazionale, ossia antidemocratica. Appaiono altri nomi: De Gasperi, il traditore dell’autodeterminazione dei tirolesi del sud, e Spaak, il leader socialista belga. Finge di voler stabilire la pace tra il popolo tedesco e quello francese, attraverso gli eredi di Clemenceau, quelli che idearono il piano genocida di Versailles. E negli anni venti sceglie il colore azzurro per la bandiera dell’Unione Europea. Il ruolo guida di Kalergi nella creazione dell’Europa multiculturale e nella restrizione del potere esecutivo dei parlamenti e dei governi, è evidente ai giorni nostri, e si palesa col conferimento del premio “Coudenhove Kalergi” dal cancelliere Helmut Kohl come ringraziamento per seguire questo piano, così come l’elogio e l’adulazione del potente personaggio da parte del massone e polito europeo il primo ministro del Lussemburgo, Junker. Nel 1928 si aggiunsero celebri politici e massoni francesi: Leon Blum (più tardi primo ministro), Aristide Briand, E. M. Herriot, Loucheur. Tra i suoi associati si incontrava gente molto diversa come lo scrittore Thomas Mann e il figlio del Kaiser, Otto d’Asburgo.  Tra i suoi promotori, a parte i già menzionati Benes, Masarik e la banca Warburg, si incontrava anche il massone Churchill, la CIA, la loggia massonica B’nai B’rith, il “New York Times” e tutta la stampa americana. Kalergi fu il primo a cui fu assegnato il premio Carlomagno nella località di Aachen; e quando lo ricevette Adenauer, Kalergi era presente. Nel 1966 mantiene i contatti con i suoi collaboratori più importanti. Tutti coloro che sono stati insigniti di questo premio fanno parte del circolo di Kalergi e della massoneria, o si sforzarono di rappresentare gli interessi degli USA in Germania. Nell’anno 1948 Kalergi riesce a convertire il “Congresso degli europarlamentari” di Interlaken in uno strumento per obbligare i governi a tornare a occuparsi della “questione europea”, vale a dire, a realizzare il suo piano. Proprio allora si fonda il Consiglio europeo e in cima alla delegazione tedesca troviamo Konrad Adenauer appoggiato dalla CIA.
(Gerd Honsik, “Il Piano Kalergi”)

[2] Kalergi, Praktischer Idealismus

[3] Honsik, op.cit.

[4] «USA Magazine», 12/08/1955

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »