Creato da: eric65v il 12/09/2008
LA SOCIETA'

A TE AMICO MIO...

22/7/2008

IERI... UN ANNO FA

Stavamo lavorando insieme. Decidemmo di smettere alle 11.30. Era sabato. Io dovevo andare ad un laghetto di acqua sorgiva con degli amici. Tu...tu eri invitato a pranzo da amici.

Ci lasciammo erano le 11.35.

Alle 11.57 una telefonata.....Enzo vieni....-Carmine ha fatto un incidente-

Arrivai sul posto. La moto era nel campo. La... mia moto... era nel campo... Tu...tu eri in terra coperto da un lenzuolo.

Il poliziotto non voleva farmi avvicinare. Mi arrabbiai molto e lo feci da parte.

Mi avvicinai e tolsi il lenzuolo. Sul tuo volto era abbozzato un mezzo sorriso. Non un segno, non una escoriazione. Un mezzo sorriso.

Mi voltai verso il poliziotto e dissi -è svenuto, ma non si è fatto niente- il poliziotto....rimise il lenzuolo sul tuo corpo e mi spostò da parte.....dicendomi... - mi dispiace....-

Non capivo....non potevo capire.

20 minuti prima stavamo ridendo e scherzando insieme...

Addio amico mio. Hai lasciato questo mondo con un sorriso

Addio amico mio....mi hai lasciato....mi hai lasciato ed io avevo bisogno di te.

Addio amico mio...hai sempre chiamato me per risolvere le tue questioni, ora...ora io avrei bisogno di te e....tu non ci sei più.

Ieri....un anno fa.

A te.... AMICO MIO


 

 

COME SI VA?

 

COME SIAMO MESSI OGGI?

 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 55
 

Ultime visite al Blog

attimoxattimo_20130RavvedutiIn2Jhon_Csoliinmezzoallagenteeric65vc.faggilacey_munrodaunfioreTheArtIsJapanfugadallanimamoschettiere62g.luca08alf.cosmosfran6319soloperte_sd
 

Ultimi commenti

Novi Ligure, ma è in Piemonte. Massa Lombarda, ma è in...
Inviato da: cassetta2
il 10/01/2019 alle 11:24
 
Condivido
Inviato da: Davide
il 04/08/2018 alle 18:47
 
Tra religione, politica, sport e programmi TV, si viene...
Inviato da: eric65v
il 02/05/2018 alle 08:53
 
In Italia, ma penso anche in altre nazioni, esiste una...
Inviato da: eric65v
il 02/05/2018 alle 08:50
 
Spesso, noi Italiani siamo pavidi e pecoroni. Paventiamo di...
Inviato da: perla_conchiglia
il 14/04/2018 alle 14:36
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

HEHEHEHE VI TENGO D'OCCHIO

 
 

IN QUANTI SIETE?

 
 

L'AMORE...

Gli amori più duraturi sono quelli
non corrisposti: ti restano nel
cuore, conficcati come una
scheggia, per sempre. E ad
ogni respiro ti mozzano il fiato.
E ad ogni battito ti straziano
il cuore. E se anche poi col
tempo possono fare meno
male, ogni volta che vedrai la
pioggia battere sui vetri, quella
scheggia che dà lì non se ne
mai andata ti ricorderà con
una fitta che il tuo cuore
non ha mai smesso di sanguinare
 per quel dolce sogno svanito.
 

 

 
« LA SOCIETA'Il sorriso »

ALCUNE CATEGORIE

Post n°925 pubblicato il 06 Agosto 2018 da eric65v

ALCUNE CATEGORIE DI PERSONE

Credo che esistano due categorie di persone che dovrebbero spesso vergognarsi del loro lavoro e, invece, con nonchalance, proseguono la loro attività come se nulla fosse.

Quello che fa specie, tra l'altro, è che costoro sono seguiti da molte persone, senza che, questi ultimi, si avvedano di quanto, i primi, siano incompetenti, stupidi, mercenari e impostori, in modo palese e quasi plateale.


Ora tutti sbagliano e su questo si può facilmente essere d'accordo, ma... Ma quello che disturba, sono quelle persone che s'innalzano come Esperti di un settore e si credono intelligenti solo perché sono in grado di trattare certi argomenti, trascurando una delle più semplici evidenze di intelligenza: saper ammettere di essersi sbagliati.

I giornalisti, gli "esperti di economia e i politologi sono tra le persone che più di altri fanno delle dichiarazioni, perché sono chiamati a esprimersi, senza mai, o quasi mai, ammettere umilmente che avevano sbagliato le loro previsioni o le loro forti asserzioni nei confronti di avvenimenti nazionali.

Per dirla in breve: avete mai sentito un giornalista o un "esperto" di economia o politologo ammettere che hanno detto o scritto una emerita cazzata quando si sono espressi a favore della riforma costituzionale? Io non ne ho sentito nemmeno uno.

Questo è solo uno dei molti esempi che si potrebbero citare per far capire che costoro saranno pure esperti, ma quando sono chiamati a esprimersi in argomenti su cui sono coinvolti in una qualche maniera, il loro parere è simile al mio. Mi spiego.

Pensate che Trump, il presidente degli USA, si serva di quali "esperti"? Di chi è contrario alla sua politica demenziale o di chi appoggia le sue idee?

Così anche in Italia dove le testate giornalistiche campano con soldi pubblici estorti, con  tasse, ai contribuenti, pensate che quegli pseudo giornalisti che vi lavorano, possanno dire la verità quando parlano di un governo che ha come obiettivo tagliare detti fondi pubblici ai giornali?

Così anche a livello di "esperti". Pensate che dei politologi o economisti dichiaratamente del PD, di FI, o di altre sigle di partito che non sono al governo, possano essere sinceri quando si esprimono in riferimento a un governo che vuole tagliare vitalizi, pensioni d'oro e altri privilegi di cui i politici si sono fatti beneficiari nel corso di decenni di mala politica? Sarebbe come pensare che un negoziante vi dica che il salume del suo concorrente è migliore del suo.

Ma ora io mi chiedo: perché continuiamo a comprare quei giornali che palesemente fanno uscire articoli scritti da quei giornalisti che continuano a dire delle "emerite cazzate" su quanto prevedono che accadrà perchè sono solo dei mercenari?

Perché ascoltiamo quegli "esperti" che denotano un imbarazzante deformazione dovuta alla loro mentalità distorta da una ideologia criminale, dovuta a legami con una espressione proprio di quella mala politica?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog