Blog
Un blog creato da Unione_Sud il 09/05/2007

C'ERA UNA VOLTA...

VIAGGIO NELLA MEMORIA STORICO-CULTURALE DEL MERIDIONE D'ITALIA

 
 

TAG

 

DOTT. MAURO CAIANO - FILM: NAPOLI CAPITALE

 

LI CHIAMARONO BRIGANTI...

 

L'ULTIMO BRIGANTE

Omaggio a Carmine Palatucci

 

BRIGANTE SE MORE

 

MAGGIO DEL MONUMENTI

Si promuove l'arte moderna

immagine

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariomancino.mjac.pictailor3savinopasquale1981ciccioazzurro1devilrclibertariamenterussofrancesco1965icthusmasscardilloduesicilie.lucerav.digiuliocmwlupusviviquartieresergio30050
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« BISOGNA SVENTRARE NAPOLIBorbonici-Confederati »

PASSANNANTE TORNA A CASA 

Post n°23 pubblicato il 19 Ottobre 2007 da Unione_Sud
 

Perché tenere nel Museo del Crimine un uomo che non ha ucciso nessuno, un uomo che aveva degli ideali di giustizia che predicava l’avvento della Repubblica e la dignità dei lavoratori?Il quesito che si poneva Ulderico Pesce che si è battuto vivamente per far ritornare nel suo Paese di origine l’anarchico che attentò a Napoli alla vita di Umberto I . Catturato e reso inerme da una sciabolata alla testa fu brutalmente torturato ed imprigionato a vita. La sua famiglia fu arrestata e condotta in un manicomio criminale, mentre fu imposto di cambiare il nome del paese da Salvia a Savoia di Lucania. Dopo la morte fu decapitato ed il cranio con i cervello insieme ai suoi appunti furono esposti nel museo criminologo di Roma dal 1910 al 2007. Ora grazie all’impegno di centinaia di persone le quali hanno aderito all’appello di Ulderico Pesce, Giovanni Passannante ha ottenuto cristiana sepoltura nella sua terra. Il nostro prossimo impegno deve essere quello di restituire al paese lucano il nome originale: Salvia!

Nel fazzoletto che nascondeva il coltello c’era la scritta: Morte al Re, viva la Repubblica Universale, viva Orsini

 www.uldericopesce.com

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ILTORNESE/trackback.php?msg=3445540

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
joiyce
joiyce il 26/10/07 alle 07:06 via WEB
blog molto interessante
complimenti :)
 
Unione_Sud
Unione_Sud il 28/10/07 alle 13:24 via WEB
Grazie per il complimento, ho visto anche il tuo e non è da meno. Complimenti.
 
zapata71
zapata71 il 19/02/08 alle 01:17 via WEB
La tragica vicenda di Passannante, "reso inerme da una sciabolata alla testa, brutalmente torturato e imprigionato a vita .. La sua famiglia fu arrestata e condotta in un manicomio criminale, mentre fu imposto di cambiare il nome del paese da Salvia a Savoia di Lucania".
E tutto questo xkè un uomo ha cercato di difendere la sua terra e il suo popolo dal ladro piemontese ...
E' davvero un bel blog questo, narra le vicende storiche meridionali così come avvenute (e come le conosciamo in poki). Ciao Unione, Fabio
 
 
Unione_Sud
Unione_Sud il 20/02/08 alle 00:57 via WEB
Piacere d'averti conosciuto e grazie per i complimenti. Viva il Sud, Viva la Liberà!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

CONTATTI

unione_sud@libero.it

 

EPILOGO CON LINA SASTRI

 

DIFENDI IL TUO POPOLO, DIFENDI LA TUA TERRA, COMPRA PRODOTTI DEL SUD!

 

STATISTICHE

Prima dell'annessione, le monete degli stati italiani erano complessivamente di 668,4 milioni di lire; 443,2 erano solo del Regno delle Due Sicilie, il quale avevo due volte le monete di tutti gli altri stati italiani messi insieme. Dal testo "scienze delle finanze" di Francesco Saverio Nitti, Pierro 1903

 

PULIZIA ETNICA

5212 condanne a morte, 6564 arresti, 54 paesi distrutti. 1 milione di persone mancarono in soli 10 anni - per i meridionali è stata una pulizia etnica

 

LA RAPINA DEL SECOLO

L'Unità italiana fu una esigenza economica da parte del Piemonte, capaggiato dagli inglesi e servo della massoneria... questa rapina, fu chiamata: "Risorgimento".

 

I PRIMATI DAL 1734 AL 1860

 

SUA MAESTÀ FRANCESCO II

" La restituzione del mio non mi adesca; Quando si perde un trono, poco importa il patrimonio. Se l'abbia l'usurpatore o il restituisca, né quello mi strappa un lamento, né questo un sorriso. Povero sono, come oggi tanti altri migliori di me; stimo più la dignità che la ricchezza." 

 

AI DIFENSORI

 

I NOSTRI EROI

Dinnanzi al plotone di esecuzione italo-piemontese, i militari duosiciliani ballavano la tarantella, in segno di sfida!

 

DOCUMENTARIO 1

 

" Per liquidare i popoli si comincia con il privarli della memoria. Si distruggono i loro libri, la loro cultura, la loro storia. E qualcun altro scrive loro altri libri, li fornisce di un'altra cultura, inventa per loro un'altra storia. Dopo di che il popolo incomincia lentamente a dimenticare quello che è stato. E il mondo attorno a lui lo dimentica ancora più in fretta".                                      - Milan Kundera -