Creato da ilveroalfred il 23/10/2007

S_O_G_N_A_R_E

ESPRIMO I MIEI DESIDERI PENSIERI E QUANT'ALTRO SI INSEGUE NELLA QUOTIDANIETA'

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

 

« ABBANDONO...NO...NO...NOVERITAS..!! »

HELP LEONE ARIEL

Post n°21 pubblicato il 26 Luglio 2011 da ilveroalfred

 

Un leone paralizzato da un terribile virus. Si chiama Ariel ed ha soltanto tre anni. Un esemplare inerme nonostante i suoi 140 chili, confinato in un letto, a San Paolo, in Brasile, dove è assistito amorevolmente da Raquel Borges e dal veterinario Livia Pereira che ha deciso di portarlo a vivere a casa sua per riuscire ad accudirlo al meglio. La sua storia ha fatto il giro del mondo ed ha commosso migliaia di persone che hanno partecipato ad una campagna di raccolta fondi per aiutare l’animale a vincere la sua battaglia contro un male oscuro che fa più paura del re della foresta.

DESTINO CRUDELE

RIO DE JANEIRO - E morto oggi a San Paolo, in Brasile, Ariel, il leone paralizzato la cui foto ha fatto il giro del mondo e che è diventato famoso sul web anche per le inedite cure a cui è stato sottoposto per tentare di consentirgli di muovere le zampe, colpite nel luglio del 2010 da una malattia degenerativa. Lo ha reso noto la sua proprietaria, Raquel Borges. Il felino, di tre anni d'età, ha presentato i primi problemi motori un anno fa. Non riusciva a stare in piedi sulle zampe posteriori e così doveva essere aiutato per muoversi e aveva anche difficoltà per alimentarsi e respirare. Per questo, un mese fa Raquel Borges ha deciso di farlo portare a San Paolo per sottoporlo a una cura inedita per gli animali, conosciuta come plasmaferesi, cioè la rimozione delle cellule sanguigne che causano la degenerazione dei movimenti. Iniziativa che ha diffuso via Internet chiedendo aiuti economici per pagare il trattamento. Il tutto corredato di varie foto di Ariel, compresa una in cui, quando il leone aveva cinque mesi, dormiva nel suo letto. La comunità web si è mobilitata, come sottolinea oggi il sito Uol, ma tutto è stato inutile. Ariel, che stava ricevendo donazioni di plasma sanguigno di altri leoni, come ha reso noto la veterinaria Livia Pereira, specialista in fisioterapia animale, è spirato alle 13:30 locali (le 18:30 in Italia). E sul web è subito scattata un'ondata di emozione per la sua scomparsa.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ULTIME VISITE AL BLOG

cuorialbuiogiomel67angel.in.loveluiediopassione703fornari1952medusa2012tempestadamore_1967la_tua_rosa_bluDIAMANTE.ARCOBALENOrosarossa672la1voltanoarellmargherita.22mrc701dgl
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.