Il.Cielo.Capovolto

Siamo come immagini riflesse nell'acqua, si frantumano al lancio di un sasso, si dissolvono, si ricompongono... E non hanno colore se non quello del cielo.

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

 

L'attimo fuggente

Post n°4 pubblicato il 25 Marzo 2011 da Il.Cielo.Capovolto

Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e in profondità, succhiando tutto il midollo della vita. Per sbaragliare tutto ciò che non era vita, per non scoprire in punto di morte di non avere mai vissuto..........
(l'attimo fuggente)

 

 
 
 

LOLA

Post n°3 pubblicato il 20 Febbraio 2011 da Il.Cielo.Capovolto

 

 

Avevo 15 anni..era la prima volta che "bigiavo".. si diceva così quando si marinava la scuola.. eravamo in quattro..due ragazzi e due ragazze..andammo in un famoso bar di Luino, che aveva frequentato Piero Chiara, dove hanno persino girato alcune scene del film "Il cappotto di astrakan"..
Il futuro sembrava così lontano, mentre il presente era un jukebox da cui usciva un sogno.. si ballava lentamente, ad occhi chiusi... e ad occhi chiusi si ascoltava..

 
 
 

Adagio...

Post n°2 pubblicato il 09 Giugno 2010 da Il.Cielo.Capovolto

 

A volte basta guardare da una parte, mentre il tuo cuore guarda altrove..
A volte basta un sms frainteso, una parola non detta o detta forse troppo forte..
A volte basta una mail letta in ritardo... e butti via i tuoi sogni..

Quando il Destino bussa alla tua porta lascia tutto ciò che hai, tutto ciò che stai facendo..e corrigli dietro..
Se esiti potrebbe non capire, guardare da un'altra parte... potrebbe non leggere in tempo la tua mail.. e fraintendere la tua vita..

 

"Adagio (Italiano)"

Non so dove trovarti
Non so come cercarti
Ma sento una voce che
Nel vento parla di te
Quest' anima senza cuore
Aspetta te
Adagio
Le notti senza pelle
I sogni senza stelle
Immagini del tuo viso
Che passano all' improvviso
Mi fanno sperare ancora
Che ti trovero
Adagio
Chiudo gli occhi e vedo te
Trovo il cammino che
Mi porta via
Dall' agonia
Sento battere in me
Questa musica che
Ho inventato per te
Se sai come trovarmi
Se sai dove cercarmi
Abbracciami con la mente
Il sole mi sembra spento
Accendi il tuo nome in cielo
Dimmi che ci sei
Quello che vorrei
Vivere in te
Il sole mi sembra spento
Abbracciami con la mente
Smarrita senza di te
Dimmi chi sei e ci credero
Musica sei
Adagio

 

 

 
 
 

E.. tutto ebbe inizio così...

Post n°1 pubblicato il 02 Giugno 2010 da Il.Cielo.Capovolto

Ci teniamo tutti ad essere accettati, ma dovete credere che i vostri pensieri siano unici e vostri, anche se ad altri sembrano strani e impopolari, anche se il gregge può dire: “Non è beeeene!” Come ha detto Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”.

(l'attimo fuggente)

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: Il.Cielo.Capovolto
Data di creazione: 02/06/2010
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Il.Cielo.Capovoltoestempora_neabludiprussiaeditriceenza602il.mio.paese.lamariol318solicino1v_e_n_u_s_i_a_2011isolde6maurianna18cassetta2vickyvichingaIrisWinterlandriccardoacetosizucchero_nero
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963