Un blog creato da malcom44 il 24/10/2005

Il Rigattiere

Compro e vendo articoli di scarso interesse

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Messaggio #11Messaggio #13 »

Post N° 12

Post n°12 pubblicato il 01 Dicembre 2005 da malcom44
Foto di malcom44

Il gatto ha labbra grosse e zampe di tigre, sta seduto sul davanzale in granito della finestra. Guarda dentro la stanza con la pazienza di chi non è insofferente all’attesa. I bambini giocano chiassosamente. Fuori la neve scende a fiocchi grossi come palle di natale; leggera come i pensieri del primo sonno, si scioglie sul folto pelo del gatto come acqua nel deserto. Il gatto ha un cuore grande come i suoi occhi; e i suoi occhi, a guardarli bene, sembrano talmente grandi da poterci entrare dentro con una carrozza, come nel tunnel della magia alla fiera di maggio. L’aria è mite e, dalla finestra socchiusa, non entra gelo ma fresca aria d’inverno.
Il gatto osserva, con rapidi movimenti della testa, gli spostamenti della micia tra i bambini; tra le loro gambe a fare le fusa, in braccio ai più intrepidi per farsi lucidare il pelo, immobile di fronte all’unico adulto nella stanza: una giovane donna che sorridendo osserva i giochi di bimbi.
I giochi di bimbi sono il sogno dei giochi degli adulti. La giovane donna lo sa bene, mentre li guarda giocare, così sorride a ciascuno e ad ognuno è pronta a regalare un dolce e innocente “sì!”.
Qualcuno, poi, ha una storia da raccontare così che tutti ascoltano e replicano; anche la gatta ha il suo bel dire a riguardo di questo e di quel pasticcio.
La luna bussa alla finestra con aria da vigile urbano: si è fatto tardi.
La gatta, con un salto, esce dalla finestra come sfoglia di pasta tra i rulli dell’impastatrice. La donna chiude la finestra sugli sguardi attenti dei due gatti. I bimbi tornano a casa salutando i presenti e lanciando un pensiero di fiore su di un aereo di carta, miracolosamente scampato alla serata, a chi non c’era; magari vedendolo passare alla finestra, tra i fitti fiocchi bianchi, sgancerà sorrisi e piacevoli racconti per la notte.

http://www.hortusmusicus.com/opere/opere.php?aut=BeneventiAlberto

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

anna.mocinifabbrimalpensamalcom4umalcom44ElPesoDelAlmaTheNinthGateivano.allegrochecco.dipintogiappinopiccolinoinnuendo1983kea.67sempreconvoi0posterymartam17ayrton1_1971
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom