Creato da Guerriero_Immortale il 16/04/2012

Kimera

Lì dove vivono gli Angeli

 

« Eclissi.....Nefilim ....2^ parte »

Nefilim.....1^ parte

Post n°16 pubblicato il 01 Settembre 2012 da Guerriero_Immortale

 

 

Nefilim, Annunaki, Vigilanti, Jedi

quattro diversi nomi, per indicare la medesima razza a cui è attribuita l'origine della nostra e di cui perfino la bibbia parla. Nella bibbia il loro nome è figli di Dio, e dai rapporti con donne umane si sarebbe generata una nuova razza, quella dei giganti. Ma andando con ordine cerchiamo di capire un po' di più chi erano in realtà questi Nefilim, come i testi antichi ci hanno tramandato la loro civiltà e quale ruolo hanno avuto nello sviluppo della nostra.

Nella Bibbia (Gn 6,1-4) così si legge:

Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sopra la faccia della terra e nacquero loro delle figliole, avvenne che i figli di Dio videro che le figliole degli uomini erano piacevoli e se ne presero per mogli tra tutte quelle che più loro piacquero. Allora il Signore disse: "il mio spirito non durerà per sempre nell'uomo, perché egli non è che carne, e i suoi giorni saranno di centovent'anni". C'erano i giganti sulla terra a quei tempi, e anche dopo, quando i figli di Dio s'accostarono alle figliole dell'uomo e queste partorirono loro dei figli. Sono questi i famosi eroi dell'antichità.


Non nascondo che la prima volta che lessi questo passo non poche domande mi balenarono nella mente: chi erano i figli di Dio? Chi ha creato i giganti? Chi erano i famosi eroi dell'antichità? Che vuole dire che i giorni degli uomini saranno di 120 anni?

Partiamo rispondendo all'ultima domanda; è lecito sapere che prima di quella "sentenza divina", gli uomini erano molto longevi, infatti in Gn 5,5 si può leggere che Adamo prima di morire visse ben 930 anni! Dio quindi, per punire gli uomini decide di abbassare il tetto dell'età degli uomini. Tutti sanno che è davvero improbabile che un uomo sia vissuto tanto e forse, l'abbassamento dell'età imposta da Dio potrebbe trattarsi di una correzione da parte degli "scrittori" della bibbia, che avrebbero così sanato l'incompatibilità vita reale. Per ora teniamo buona questa ipotesi.

I Figli di Dio, o Nefilim, sono secondo la tradizione biblica degli angeli caduti sulla terra e non più puri. Giunti sulla terra si sarebbero uniti agli uomini e avrebbero così dato origine ad una nuova razza: la razza dei serpenti.

I giganti e gli eroi erano i figli degli angeli caduti? 

 

Sì, basti pensare alla mitologia classica: il figlio di un dio e di un uomo è generalmente un essere straordinario dotato di una forza sovraumana (Eracle) o immortali (Achille) o con conoscenze superiori all'uomo (Prometeo era un titano); erano insomma dei giganti, ossia più grandi degli uomini, dove quindi il termine gigante non sta per uomini dalle dimensioni spropositate, ma per uomini con qualità superiori a quelle degli uomini. Come tutti sanno Achille, Eracle e Prometeo, oltre ad avere doti straordinarie che li rendevano giganti tra gli uomini, vennero poi ritenuti dei veri e propri eroi, dopo tutto che titolo attribuire ad  uno che contro il volere degli dèi insegna all'uomo il potere del fuoco, se non quello di eroe? 

Ecco quindi chi erano i giganti e gli eroi di cui si parla in quel passo della genesi: "ibridi" nati dall'unione di uomini e Nefilim, la razza dei serpenti. 

Mi si potrebbe obbiettare: "ma dal passo si intuisce che i giganti vivevano sulla terra già prima della venuta dei figli di Dio". 

Ad una tale obbiezione non potrei che rispondere che è vero, i giganti vivevano sulla terra prima della venuta dei figli di Dio. Il fatto è che quella non fu l'unica volta in cui i figli di Dio si unirono con le "figliole degli uomini".  Fin dalla sua creazione, l'uomo ha avuto a che fare con i Nefilim. Questa razza non è comparsa a sorpresa nella vita della nostra civiltà, ma da sempre sembra accompagnarci. Ma prima di addentrarci in questa, proviamo a dare una ipotetica descrizione di questi Nefilm.

L'antica letteratura giudaica attribuisce ai Vigilanti (Nefilim, Jedi, Annunaki, tutti sinonimi di una stessa civiltà) specifici tratti somatici: vengono descritti come esseri molto alti, di pelle bianca, con capelli bianchi lanosi, carnagione arrossata, occhi penetranti e volti di serpente; anche i testi mesopotamici ed altri racconti mediorientali sembrano confermare questa descrizione, arricchendola con altri particolari come "razze di giganti" e confermando che le divinità, antenate della civiltà, erano anch'essi di statura "gigante". 


Dalla descrizione che i popoli antichi ci danno di questi strani uomini, possiamo azzardare l'ipotesi che non si tratti di esseri disumani. 

La descrizione sembra combaciare con quella di un occidentale, che mediamente è più alto rispetto ad uno asiatico o ad un mediorientale (pensando al XI millennio a.C.). 

Si tratta quindi, di una civiltà differente da quelle che abitavano la mezzaluna fertile, una civiltà di cui non ci è rimasta traccia se non nei racconti di questi popoli, se non nei miti e nelle leggende che narrano di questi Nefilim

Le caratteristiche fisiche venivano poi accentuate per mettere in evidenza l'importanza che rivestivano questi uomini. Infatti nelle culture primitive, i re e gli uomini che ricoprivano incarichi di alto rango (aristocratici etc.), venivano raffigurati con dimensioni sproporzionate, rispetto agli altri uomini (comuni) quasi ad evidenziarne una sorta di divinazione. Tanto è vero che, ad esempio, l'unico documento per ora in nostro possesso sul mitico Re Scorpione, è una testa di mazza in cui il sovrano (il cui nome è scritto attraverso un pittogramma rappresentante uno scorpione) è riprodotto in dimensione eroica, proprio a testimoniarne l'importanza (a lui viene attribuita l'unificazione dei due Egitti).

Il libro di Enoch racconta che gli Angeli caduti rivelarono all'uomo i segreti proibiti del cielo. Azazel "insegnò agli uomini a fare spade, coltelli, scudi e corazze e fece conoscere all'uomo l'arte di lavorare i metalli". Altri Vigilanti sono accusati di aver addestrato i mortali in campi scientifici, quali l'astronomia e la geografia, l'arte di abbellire il corpo, addirittura insegnarono all'uomo come "abortire". Penemu, infine, istruì l'uomo sull'uso di "inchiostro e carta". Dunque, più che una razza proveniente dal cielo, gli Annunaki (così erano conosciuti tra i Sumeri) sembrano essere una civiltà evoluta (a sostegno della nostra tesi), che esporta la sua conoscenza verso popoli  meno evoluti, civilizzandoli e creando quindi un rapporto si subordinazione tra i due popoli. Prometeo è un esempio di questo rapporto, che esisteva tra le due diverse civiltà: mosso da compassione per la condizione primitiva delle popolazioni della mezzaluna, decide di rilevare ad alcuni popoli determinate conoscenze (rappresentate dal fuoco, che è stato indubbiamente una grande scoperta dell'uomo), che la sua civiltà (quella dei Nefilim) conosceva e che non voleva che le altre civiltà non conoscevano. Venne quindi punito dal suo popolo; come tutti sanno infatti la sua condanna fu quella di subire tutti i giorni l'attacco di un aquila che gli divorava il fegato per tutto il dì, fegato che durante la notte ricresceva pronto per essere divorato il dì seguente. Ma gli Jedi non punivano solo i loro simili, persino gli uomini subivano le loro punizioni.

                                                  Dal web

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ImpianKimera/trackback.php?msg=11546856

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
gin_ko1957
gin_ko1957 il 01/09/12 alle 09:20 via WEB
Ciao. Tutto a posto anche se l'umore è e rimane piuttosto compromesso. Passerà..." Il passato è come una catena. Saggio è colui che la spezza per ritrovare la sua libertà. Mai rimanere innamorati del passato. Bisogna giudicare solo il presente e guardare al futuro." il mio sorriso per un sereno week_end, Sal
 
marzia_1910
marzia_1910 il 02/09/12 alle 01:37 via WEB
Ciao, bentornata...°__° ammetto la totale ignoranza in materia, e leggendo mi son chiesta "perchè i figli di Dio sono maschi"?... Un abbraccio Marzia
 
virgola_df
virgola_df il 02/09/12 alle 10:19 via WEB
Buongiorno e buona domenica, qui ancora di sole e d'azzurro!
Baci!
virgola
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 02/09/12 alle 11:03 via WEB
Ciao...Finché abbiamo dei ricordi, il passato dura. Finché abbiamo delle speranze, il futuro ci attende. Finché abbiamo degli amici, il presente vale la pena di essere vissuto. Non so quando tornerò fra voi, ma so che tornerò. Semplicemente un sorriso ed una stretta di mano. Sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 03/09/12 alle 21:24 via WEB
Ciao...La bellezza o le ricchezze materiali non sono tutto: in ogni persona c'è una storia che merita di essere raccontata. Sul blog un pensiero solo per voi donne... gli uomini sono tutti in lista d'attesa e possono attendere uno dei miei prossimi post. Un sorriso per augurarti una serena notte ed un dolce risveglio. Sal
 
Lady_Moonlight
Lady_Moonlight il 04/09/12 alle 09:26 via WEB
ed è un dolce abbraccio che ti lascio...in qst"uggiosa giornata di settembre...Serena giornata ,clik :)
 
fatastrega2
fatastrega2 il 04/09/12 alle 11:00 via WEB
Un abbraccio tesoro e bentrovata;)Angela
 
aesop50
aesop50 il 04/09/12 alle 13:23 via WEB
Ciao guerriero...Nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia...ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di solitudine...ci sono giorni pieni di lacrime...Ma poi ci sono giorni pieni di gioia che ci danno il coraggio di andare avanti per tutti gli altri giorni... Per te You Tube aesop50...KLIKKA Una serena serata tutta tua...Albino.
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 04/09/12 alle 21:09 via WEB
”L’Amore è esistenziale, la paura è solo assenza d’Amore. Il problema con qualunque assenza è che al riguardo non si può fare nulla direttamente. La paura è simile al buio: cosa puoi fare con il buio, direttamente? Non lo puoi mandar via, non lo puoi espellere, non lo puoi provocare; non esiste un modo per interagire con il buio, senza chiamare in causa la luce. Al buio si arriva attraverso la luce: se vuoi il buio, spegni la luce, se non lo vuoi, accendi la luce. Ma dovrai fare qualcosa con la luce, non con il buio. Lo stesso vale con l’amore e la paura: l’Amore è la luce, la paura è il buio. La persona ossessionata dalla paura non riuscirà mai a risolvere il problema. È come se lottasse con il buio: prima o poi si ritroverà completamente spossata, stanca, sconfitta!Un sorriso, Sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 06/09/12 alle 10:39 via WEB
Ciao. Meglio la gioia di un sorriso triste che la tristezza di non saper sorridere anche perché amore e serenità sono solo un frammento di infinito caduto sulla terra. Col mio solito sorriso ed affetto ti auguro una serena giornata. Sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 07/09/12 alle 11:09 via WEB
Sul mio blog un post che ci riguarda tutti/e. Un sorriso per una serena giornata. Sal
 
barbone777
barbone777 il 07/09/12 alle 13:37 via WEB
Sia week-end colorato e profumato...
o mia incantevole amica...
in un inchino dal Barbone
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 08/09/12 alle 12:01 via WEB
"Il marito telefona a casa dall'ufficio.Risponde una bambina. "Ciao sono papà, è lì la mamma?" "No, è di sopra in camera con lo zio Franco" "Ah... ma tu non hai uno zio Franco..." "Sì che ce l'ho, è di sopra in camera con la mamma" "Ah, okay. Ascolta cosa devi fare: vai di sopra e di' che hai visto la macchina del papà che è tornato prima dal lavoro" "Va bene" (...un paio di minuti dopo....) "Ho fatto quello che mi hai detto, papà" "E cos'è successo?" "La mamma è saltata fuori dal letto nuda e correva in giro urlando. Poi è inciampata nel tappeto, è caduta dalle scale e credo che sia morta" "Oddio! E dove è lo zio Franco?" "Anche lui è saltato fuori dal letto nudo e urlando. Poi ha aperto la finestra sul giardino ed è saltato di sotto nella piscina, ma si è dimenticato che l'avevi fatta svuotare ed è morto anche lui" "Piscina.... ?????!!!!!! ......... azz... ho sbagliato numero!" Un sorriso per un sereno e sorridente week-end, Sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 09/09/12 alle 10:53 via WEB
Ciao. In attesa che Lele e gli amici/che passino a prevelarci per trascorrere una serena domenica al mare, il mio sorriso e l'augurio che anche per voi sia una felice domenica. Sal PS. Sul Blog qualcosa che vi farà sorridere...Forse!!!
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 10/09/12 alle 10:30 via WEB
Ho amici che non sanno quanto sono miei amici. Non percepiscono tutto l’amore che sento per loro né quanto siano necessari per me. L’amicizia è un sentimento più nobile dell’amore. Questo fa sì che il suo oggetto si divida tra altri affetti, mentre l’amore è imprescindibile dalla gelosia, che non ammette rivalità. Potrei sopportare, anche se non senza dolore, la morte di tutti i miei amori, ma impazzirei se morissero tutti i miei amici! Anche quelli che non capiscono quanto siano miei amici e quanto la mia vita dipenda dalla loro esistenza…Sorriso, Sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 11/09/12 alle 09:27 via WEB
Mi chiedo se a chiunque sia consentito di continuare con una strumentalizzazione e una violenza delle parole, al limite dell’accanimento personale e che peraltro disconosce e lede la dignità individuale. Mi domando se sia consentito a chiunque di credere d’essere al centro dell’universo assurgendo a un dio sole. Mi domando poi se ha rimorsi. Amicizia: otto lettere che abbracciano la vera forza del mondo. Un sorriso per una serena giornata, Sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 12/09/12 alle 08:47 via WEB
MESSAGGIO COLLETTIVO. Per motivi strettamente personali mi debbo allontanare. Non fraintendete il mio ultimo post nè questa meravigliosa citazione che vi regalo col mio solito sorriso. Sal "Quando sei felice danza, canta, balla – sii felice! E quando giunge la tristezza, cosa inevitabile… già si sta affacciando, deve giungere poiché è inevitabile, non c’è modo di scacciarla… se cerchi di evitarla, dovrai distruggere la possibilità stessa di essere felice. Il giorno non può esistere senza la notte, l’estate non può esistere senza l’inverno, e la vita non può esistere senza la morte." Osho
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 13/09/12 alle 05:32 via WEB
Ciao...Buongiorno. Al momento tutto rientrato. Vedrò, nei limti del mio poco, di portare ancora un sorriso. Con affetto e stima, Sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 14/09/12 alle 09:36 via WEB
Ciao..."Bisogna essere sempre ubriachi. Tutto sta in questo: è l’unico problema. Per non sentire l’orribile fardello del tempo che rompe le vostre spalle e vi inclina verso la terra bisogna che vi ubriacate senza tregua. Ma di che? Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro. Ma ubriacatevi. E se qualche volta sui gradini d’un palazzo, sull’erba verde d’un fossato, nella mesta solitudine della vostra camera, vi risvegliate con l’ubriachezza già diminuita o scomparsa, domandate al vento, all’onda, alla stella, all’uccello, all’orologio, a tutto ciò che fugge, a tutto ciò che geme, a tutto ciò che ruota, a tutto ciò che canta, a tutto ciò che parla, domandate che ora è; e il vento, l’onda, la stella, l’uccello, l’orologio vi risponderanno: è l’ora di ubriacarsi! Per non essere gli schiavi martirizzati del tempo, ubriacatevi; ubriacatevi senza smettere! Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro.Charles Baudelaire" Il mio sorriso per una serena giornata, Sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 14/09/12 alle 21:25 via WEB
Domani e domenica sarò fuori con la mia famiglia. Approfitto di questa tiepida sera per augurati un sereno week-end. Ci risentiamo lunedi. Un sorriso, Sal "Tra due parole c’è sempre un intervallo, per quanto piccolo, impercettibile. Altrimenti le parole non potrebbero essere due, ma diventerebbero una. Due parole o due note non potrebbero essere due se non ci fosse un intervallo tra loro. C’è sempre un silenzio, ma bisogna essere davvero consapevoli, e attenti, per sentirlo" Osho
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 16/09/12 alle 07:23 via WEB
Sul mio Blog una storia vera che mi ha fatto profondamente riflettere. Si dice che la morte accomuni tutte le persone, ma...non solo loro...Un sorriso per una serena domenica, Sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 17/09/12 alle 09:10 via WEB
Il frutto della pace è appeso all'albero del silenzio. In effetti ci vuole tutta una vita per capire che non è necessario capire tutto. Un caro, sincero ed affettuoso sorriso per un sereno inizio settimana, Sal
 
Lady_Moonlight
Lady_Moonlight il 17/09/12 alle 11:03 via WEB
una nuova settimana inizia...sperando che porti solo serenità e sorrisi,ti abbraccio,con affetto e amicizia,Carla :)
 
electro5
electro5 il 19/09/12 alle 22:55 via WEB
un sorriso amichevole per lasciarti il mio saluto..buona notte mia cara...sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 23/09/12 alle 07:48 via WEB
Buongiorno..."Lascia dormire il futuro come merita. Se si sveglia prima del tempo, si ottiene un presente assonnato." Una citazione che potrebbe calzare per ogni occasione, ma che oggi, domenica 23 settembre, voglio dedicare a me stesso ed a tutti voi. Il motivo esiste, ma lo svelerò più avanti. E adesso: calzoncini, maglietta e tutti al mare a godere di questa splendida giornata. Con simpatia il mio solito sorriso. Sal
 
linaladu
linaladu il 23/09/12 alle 17:11 via WEB
vorrei tanto parlarti in merito hai nefilin....ma sicuramente nel mio blog si possono trovare moltissime spiegazioni di questi esseri sopravissuti al diluvio universale e' che ora noi li definiamo EXTRA TERRESTRI. ti saluto augurandoti un felicissima nuova settimana.ciao lina.
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 24/09/12 alle 06:27 via WEB
La poesia è un'emorragia mentale di idee e sensazioni. La poesia muore quando la spieghi. Le note a pie' pagina sono roba da contratto, indegne di una poesia! Spesso la mente, dopo averti costretto a fonderti le meningi per spantegare giù formule, ti sorride beffarda e ti dice che l'equazione era indeterminata…Quindi: quando i tuoi sogni non si avverano, ritieniti già fortunato se non si tramutano in incubi. E ora prepariamoci ad affrontare con un sorriso il rientro al vero lavoro. Un sorriso per un sereno inizio settimana, Sal
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 24/09/12 alle 22:00 via WEB
MESSAGGIO COLLETTIVO. "Allora Almitra disse: Parlaci dell'Amore.Ed egli sollevò il capo e guardò il popolo, e una gran pace discese su di loro. E a voce alta disse: quando l'amore vi fa cenno, seguitelo. Benché le sue strade siano aspre e scoscese. E quando le sue ali vi avvolgono, abbandonatevi a lui, benché la spada che nasconde tra le penne possa ferirvi. E quando vi parla, credetegli, anche se la sua voce può mandare in frantumi i vostri sogni come il vento del nord lascia spoglio il giardino. (K.Gibran ) " Considerato che stavolta il pc non ha dato i numeri e da domani sera mi assenterò fino a giovedi per i controlli di routine alla gola, vi lascio un sorriso e l'augurio di ritrovarvi con lo stesso sorriso con cui affronto ancora una volta questa non troppo esaltante esperienza. Con affetto, stima e simpatia, Sal
 
Lady_Moonlight
Lady_Moonlight il 25/09/12 alle 11:43 via WEB
Buongiorno..dopo tanta attesa..adesso finalemnte sn di nuovo qui :) più carica che mai..baci baci baciniiii,clik ^_*
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 26/09/12 alle 12:01 via WEB
Ciao, sono Sirya e ti scrivo a nome di tutta l'allegraBand, ma in modo particolare di Sal che mi ha pregato di inviare a tutti tutte voi questo suo messaggio: NON PENTIRTI, NON GIUDICARTI, SEI QUELLO CHE SEI E NON C'E' NIENTE DI MEGLIO AL MONDO! Le ultime notizie le trovi sul blog, ma comincia a preoccuparti perchè domani sera sarà nuovamente fra noi. Sirya
 
gin_ko1957
gin_ko1957 il 27/09/12 alle 09:34 via WEB
Ringraziamo gli e le amiche di blog di Sal, un pò anche nostri amici e vi rimandiamo al post appena postato perchè vi rendiate conto con che individuo avete a che fare. Mah!!! E noi che credevamo in lui!!! A tutti una splendida giornata in attesa che alle 20,45 il nostro eroe faccia rientro...speriamo non sigillato in un cassonetto...Lele, Mirko, Sebastian e gli amici ed amiche dell'allegraBand.
 
Lady_Moonlight
Lady_Moonlight il 27/09/12 alle 10:38 via WEB
solo un saluto...ma viene dal cuore..Serena giornata tesorina :)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 54
Prov: EE
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

thejumpingTarasiaqmruntaglioalpassatoaugusto.zucchiGuerriero_Immortaleserenaella_58glorialrI_n_a_n_n_af.bullegassakulaemanuelepilatodanzan0l3n0t3gardenia8luzma1
 

 

 

Kimera,la musica del Cuore....

 

 

 

"L'Attimo è nelle parole di chi Ama"

    Giuseppe Simmarano

 

 

 

http://spazio.libero.it/bignothing/

 

 

Hai ragione amico mio

l'anima esiste

a stento sfiora l'aria

......

per questo quando lasciamo cadere le nostre lacrime

il cielo sembra che ogni volta voglia restituircele

 

 

Tu Kimera....il Solo...l'Unico....Guerriero....

 

 

 

io devo morire ad ogni passo

devo morire ad ogni opera...disegno....canzone e nota

solo così posso vivere

io vivo nascosto in ogni mio concetto

*Giuseppe Simmarano*

          Kimera

 

 

 

 

 

 

  Il Guerriero

sa che un grande sogno è costituito da tante cose

diverse,

così come la luce del sole è l'insieme di milioni di

raggi.

Paulo Coelho

 

 

 

danzan0l3n0t3

 

S caricano il loro veleno
T ra le strade del mondo
O mbre di uomini opachi
R ifiutano il fulgore della luce
D entro hanno neri abissi
I imputridito è il loro cuore
S olo la fiaccola del male
C ontinua a bruciare i
O ra dopo ora nel loro involucro
N ulla resterà di essi se non l’odio
O rmai unica nota che li distingue
I giorni scorrono stanchi delle guerre
V orrebbero che tutto finisse
E cessasse in una esplosione di pace.
N ulla però può fermare la lotta
T ra il bene ed il male che continua
I giorni trascorrono nell’indifferenza
D ella gente che non vuole cambiare
E sugli altari della quotidiana follia
L e vittime di un mondo senza cuore
L ‘ultimo respiro esalano al nulla.
A ncora una volta prego perchè
Q uesta corsa folle senza traguardi
U n giorno possa finalmente cessare
O cclusa da un muro di luce invalicabile
T rafitta dalle stesse lame d’odio
I ntinte dello stesso veleno del male
D a cui ha sempre tratto nuova energia
I n silenzio osservo da questo sperone
A ssiso sulla fredda roccia del tempo
N uovi fermenti di vita farsi strada
fflatti di bene spazzare le nebbie
M alvagie che ricoprono case e palazzi A ncora aleggianti sulla città perduta
L a lotta laggiù continua incessantemente
V edo uomini donne ed eroi del quotidiano
A ffrontare con grande dignità la vita
G uardando avanti uniti da nuova fratellanza
I indietreggiano i lupi affamati di potere
T raditi dalla loro infinita brama di sangue
A’desso una piccola luce brilla ad indicare la via.
Pier

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

 

San  Michele Arcangelo, difendici nella battaglia contro le insidie e la malvagità del demonio, sii nostro aiuto.
Te lo chiediamo supplici che il Signore lo comandi.

 E tu, principe della milizia celeste, con la potenza che ti viene da Dio, ricaccia nell'inferno Satana e gli altri spiriti maligni, che si aggirano per il mondo a perdizione della anime.

Amen.

 

 
 

image

 

... Le mie Spine non sono solo quelle che circondarono il mio Capo durante
la crocifissione. Io ho sempre una corona di spine attorno al Cuore:
i peccati degli uomini sono altrettante spine..."



 

V Stazione Via Crucis
 
SIMONE DI CIRENE
 

"Mi stavo incamminando verso i campi, quando lo vidi portare la Sua croce; e lo seguiva una gran folla.

Allora anch'io camminai al suo fianco. 
Quel pesante fardello lo costrinse a fermarsi più di una volta, perché il suo corpo era stremato. 
Allora mi si avvicinò un soldato romano, e disse: "Tu, che sei saldo e robusto, porta la croce di quest'uomo". 
A quelle parole il cuore mi si gonfiò nel petto e provai gratitudine. 
E portai la Sua croce. 
Era pesante, fatta di pioppo impregnato di piogge invernali. 
E Gesù mi guardò. E il sudore della fronte gli scorreva sulla barba. Ancora mi guardò, e disse: "Bevi anche tu questo calice? Vi accosterai le labbra insieme a me fino alla fine dei tempi". Così dicendo pose la mano sulla mia spalla libera. E procedemmo insieme verso la Collina del Cranio. 
Ma io non sentivo più il peso della croce. Sentivo solo la sua mano. Come ala di uccello sulla mia spalla.


E arrivammo in cima alla collina, e là dovevano crocifiggerlo. Fu allora che avvertii il peso della croce. Non disse parola mentre gli conficcavano i chiodi nelle mani e nei piedi, e dalle sue labbra non uscì lamento.

E non tremarono le Sue membra sotto il martello. 
Sembrava quasi che le Sue mani e i Suoi piedi fossero morti, per rivivere solo nel bagno di sangue. E Lui sembrava desiderare quei chiodi, come un principe desidera lo scettro, e sembrava implorare che lo innalzassero alle vette. E il mio cuore non lo compiangeva: ero troppo preso da meraviglia.
Ora, l'uomo al quale ho portato la croce è divenuto la mia croce. 
Se mi dicessero ancora: "Porta la croce di quest'uomo", io la porterei fino a quando la mia strada si chiudesse nel sepolcro. 
Ma gli chiederei di tenermi la mano sulla spalla.


Accadde molti anni fa; e ancora oggi, seguendo i solchi del campo, e in quel sopore che precede il sonno, rivolgo spesso il pensiero a quell'uomo che amo. E sento la sua mano alata, qui, sulla spalla sinistra."

 

Khalil Gibran

 

 

Send me an Angel 

 

Il saggio disse: percorri questa strada
verso l'alba della luce
Il vento soffierà sul tuo viso
Mentre gli anni passano
Ascolta questa voce che viene dal profondo
E' il richiamo del tuo cuore
Chiudi gli occhi e troverai
il varco tra le tenebre

Sono qui
Mi manderai un angelo?
Sono qui
Nella terra della Stella del mattino

Il saggio disse: trova il tuo posto
Nell'occhio della tempesta
Cerca le rose lungo la strada
Ma stai attento alle spine

Sono qui
Mi manderai un angelo?
Sono qui
Nella terra della Stella del mattino

Il saggio disse: Alza la tua mano
e stendila per afferrare l'incantesimo
Trova la porta per la terra promessa
Semplicemente credi in te
Ascolta questa voce che sale dal profondo
E' il richiamo del tuo cuore
Chiudi gli occhi e troverai
Il varco tra le tenebre

Sono qui
Mi manderai un angelo?
Sono qui
Nella terra della Stella del mattino

 

 

 

 

Lo so che non dovrei interferire ma.....

sento il buio che avvolge la tua Anima....

Hai il libero arbitro puoi scegliere ma

non so se vuoi ancora farlo....

Ti farò "male" ma voglio Aiutarti....

 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963