Creato da iamnobody2011 il 04/06/2011

Nessuno RossoBlù

Le Prilline & altro...

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: iamnobody2011
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 26
Prov: AN
 

CHI SONO?

Sono un semplice tifoso della Pieralisi Volley, la squadra di pallavolo femminile di Jesi, la mia città; quella che una volta era chiamata Monte Schiavo e giocava in serie A1. Altri tempi ma la passione per questi colori e per queste ragazze è rimasta la stessa. In questo scalcinato blog cerco di raccontare la mia passione per le "prilline" (così venivano chiamate ai tempi dell'A1) e le loro imprese. Perché il nome "Nessuno Rossoblù"? Perché una volta qualcuno disse che nessuno seguiva la Pieralisi. Non dimentico però, l'altra mia passione: la musica. Ogni tanto mi diverto a dire la mia su artisti, eventi e tutto quello che mi colpisce del mondo musicale. Buona lettura! by Nessuno

 

LA PIERALISI PAN 2019/20

2. Elena CARLETTI S 2003

3. Benedetta CECCONI L 1996

5. Francesca MORETTI L 1996

6. Alice GASPARRONI S 2001

7. Elena FORESI P 2000 

8. Martina BELVEDERESI C 2001

9. Erica PAOLUCCI S 2000

10. Talita MILLETTI C 2003

11. Giorgia ANGELINI P 1999

12. Caterina MIECCHI S 2001

13. Candida VISCITO S 1996

15. Alessia POMILI C 2000

16. Nicol GIOMBINI S 2000 

17. Sofia CARLETTI S 2002

18. Margherita MARCELLONI C 1993 (Cap)

All. Luciano SABBATINI

Vice All. Elisabetta BONCI

 

I MIEI LINK PREFERITI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

Messaggi di Febbraio 2020

La neve ed la morte del Papa, ecco gli altri rinvii eccellenti

Post n°1930 pubblicato il 29 Febbraio 2020 da iamnobody2011
 

L'emergenza odierna del Coronavirus ma anche il nevone del 2012 ed andando ancora più indietro, la morte di un Papa. Tutti questi tre eventi sono accomunati da uno stesso risultato: aver costretto i colori rossoblù a prendersi una pausa, a rinviare cioé i loro impegni di campionato. Eppure questo sabato vuoto, con le luci spente alla "Carbonari" e nessun pallone in gioco, resta comuque, molto triste.

pieralisi - moie 2011/12Chi non ricorda la grande nevicata che colpì Jesi nel febbraio del 2012? Io conservo ancora le foto di un sabato sera passato a girare per il centro della città, completamente immerso nel bianco e con quell'atmosfera così ovattata. Al di là delle immagini da cartolina, la pallavolo ed il campionato di B2 femminile 2011/12 (il secondo in questa categoria dopo la Decisione) furono costretti a rivedere i loro calendari. In quel caso non ci fu un rinvio ma un piccola modifica al secondo e terzo turno di ritorno, quelli coinvolti dalla grande nevicata. 

La Monte Schiavo doveva giocare a Ponte Valleceppi, in provincia di Perugia, domenica 12 febbraio per la seconda di ritorno. La partita fu spostata di tre giorni, a mercoledì 15 e vinsero le umbre 3 a 0. L'11 febbraio però, Tiribelli & co giocarono ugualmente alla "Carbonari", nonostante la neve attorno alla palestra di via Tessitori, contro Moie di Maiolati dove giocava l'attuale capitano rossoblù, Margherita Marcelloni. Il derby della Vallesina - anticipo del terzo turno di ritorno, previsto inizialmente per sabato 18 febbraio - finì 3 a 1 per le prilline. Dalla quarta giornata, cioé dal fine settimana del 25 e 26 febbraio tutto tornò alla normalità.

Il rinvio più famoso nella storia rossoblù però, resta quello dei play-off scudetto della stagione 2004/05. Il 26 marzo sono iniziati i quarti e la Monte Schiavo, che ha chiuso la stagione regolare al sesto posto, deve vedersela con la terza in classifica, l'eterna rivale Novara. Gara uno a Jesi la vincono le piemontesi con un netto 3 a 0 e si ripetono quattro giorni dopo, il 30 marzo, al Dal Lago sempre per 3 a 0. La squadra di Jenny Lang Ping è con le spalle al muro, non può più sbagliare pena l'eliminazione. Il 1° aprile accade quello nessuno si aspetta: la Monte Schiavo espugna per la prima volta nei play-off il palasport novarese per 3 a 1 e riapre la serie. Domenica 3 si deve giocare gara quattro al PalaTriccoli ma nella notte di sabato 2 ecco un'altra sorpresa, la morte di Papa Giovanni Paolo II. Tutto lo sport italiano si ferma, pallavolo e play-off scudetto compresi.

Ci furono polemiche anche quella volta, a Jesi in molti pensarono che la decisione avrebbe portato vantaggio all'Asystel e frenato la Monte Schiavo. Si tornò in campo domenica 10 e Leggeri & co zittirono tutti, pareggiando il conto (3-0), per tornare nuovamente al Dal Lago mercoledì 13 per completare la grande rimonta: 3 a 1 e semifinale conquistata.  

Il campionato di B2 femminile non si fermò invece, per il terremoto che nel 2016 colpì il centro Italia. Solo due gare furono rinviate - Valdarninsieme-Macerata e Civitanova Marche-Gubbio - per il resto tutto filò liscio. Almeno fino all'emergenza Coronavirus. FORZA JESI! by Nessuno

 
 
 

I capelli di Giorgia Angelini

Post n°1929 pubblicato il 28 Febbraio 2020 da iamnobody2011
 

"Una donna che si taglia i capelli è una donna che sta per cambiare vita" diceva Coco Chanel. Chissà se Giorgia Angelini lo sapeva, quando ha deciso di dare un taglio netto alla sua folta chioma riccia, abbandonata proprio alla vigilia del match con l'Apav di sabato scorso. Anche io all'inizio avevo notato la nuova acconciatura dalle tribune della "Cercolani" ma non gli avevo dato troppo peso, magari in effetti sarà realmente così, solo per una questione di comodità. 

apav - pieralisi Eppure sarà per il risultato maturato contro Valeriana & co, sarà per il tipo di partita e per come ha giocato la regista rossoblù, quelle parole di Coco Chanel sembrano calzare alla perferzione alla situazione di Giorgia. Su di lei effettivamente, scrivo sempre troppo poco, forse perché come tanti, sono più affascinato dagli attaccanti, da Nicol Giombini o Erica Paolucci, cioé quelle che concludono l'azione; però nella pallavolo il ruolo del palleggiatore è assai delicato ed importante: senza una regia intelligente, avere degli schiacciatori forti non basta.

Questa stagione per Giorgia è iniziata in maniera un po' strana, con una nuova collega, Elena Foresi, di cui si diceva bene al suo arrivo e che ha dimostrare di avere una ottima visione di gioco ed un tocco di palla davvero sopraffino. Non di rado nella prima parte della stagione della Pieralisi Pan, ho assistito a questa singolare staffetta - fuori Angelini, dentro Foresi - e la partita è cambiata. E' successo con Corridonia, con Forlì la riscossa è partita proprio con l'ingresso della bionda regista. Tutte prove che hanno fatto pensare ad una immenente promozione della palleggiatrice di Montegranaro, a discapito della mantovana.

Non è stato così, coach Luciano ha continuato a credere in Giorgia, sempre titolare; e lei sabato sera, in una partita che poteva diventare una trappola, lo ha ripagato della fiducia giocando una signora partita, tenendo sempre in palla tutte le sue attaccanti, da Giombini fino a Pomili. Non c'è stata staffetta contro l'Apav, la numero 11 ha tenuto la scena dall'inizio alla fine, anche quando le fanesi sembravano sul punto di prendere il sopravvento, ed ha messo la sua firma sulla vittoria, andando a chiudere la gara con un tap-in. A fine partita si è anche meritata anche gli elogi del tecnico. Sarà il segno che Giorgia sta per cambiare vita, non più discussa ma punto fermo della Pieralisi? Lei intanto, i capelli li ha tagliati... FORZA JESI! by Nessuno

 
 
 

Apav-Pieralisi Pan, una rassegna stampa ridotta

Post n°1928 pubblicato il 26 Febbraio 2020 da iamnobody2011
 

L'emergenza Coronavirus sta monopolizzando le pagine dei media nazionali; anche i web media locali però, non sono da meno e stanno un po' tralasciato argomenti più leggeri, come lo sport e la Pieralisi Pan. apav - pieralisi L'unica testata che ha dedicato spazio a Marcelloni & co è stata in questo fine settimana, Quelli del Massaccio. "Pieralisi Jesi ritorna al successo con grande merito" è il titolo scelto dalla redazione della testata cuprense, che per raccontare il match di Lucrezia utilizza il comunicato rossoblù, tagliando però, alcune parti. "Vittoria in casa della Bcc Fano Cartoceto. - si legge nel catenaccio - Si è rivista la squadra delle prime giornate di campionato che gioca, diverte, spingendo in tutti i fondamentali". Come già accaduto per il match con Corridonia, la nota è completa anche dei punti realizzati dalle singole giocatrici. 

Sulla pagina dell'Apav, solo poche righe per raccontare il ko interno con le prilline. Nel commento del giorno dopo però, il tecnico Galli invita le ragazze a "fare di più. - scrive sulla pagina Facebook della società fanese - La terza consecutiva vittoria non è arrivata. Indubbiamente difronte una squadra attrezzata, forte, con individualità importanti ma, da parte nostra serve a 360 gradi fare di più. Anche noi abbiamo potenzialità e allora vanno messe in campo. Forza ragazze, domani si ricomincia il lavoro per un percorso di crescita che mai deve fermarsi, mai". FORZA JESI! by Nessuno

 
 
 

Una reazione di carattere e di gioco

Post n°1927 pubblicato il 25 Febbraio 2020 da iamnobody2011
 

Tutto il chiasso dell'emergenza Coronavirus ed il conseguente rinvio delle gare del prossimo fine settimana, ha fatto passare in secondo piano la splendida vittoria della Pieralisi Pan a Lucrezia, contro un Apav decisa a conquistare tra le mura amiche un altro scalpo prestigioso di una big, dopo quelli di Ponte Felcino e Corridonia. Lo 0-3 finale e la classifica delle fanesi non deve trarre in inganno, lo ha sottolineato anche coach Luciano nel dopo gara: questa Apav è più forte di quella dell'andata, perché a novembre non c'era una centrale d'esperienza come Giuliodori, e tutto il gruppo è sicuramente cresciuto all'ombra di una fuoriclasse come Valeriana. 

apav - pieralisi Alla "Cercolani" si è rivista la Pieralisi di inizio stagione, la squadra capace di infilare nove vittorie consecutive ed offire una pallavolo spettacolare. Non era facile la missione di Marcelloni & co, sia per l'avversario sia soprattutto per quanto accaduto sette giorni prima alla "Carbonari" contro Corridonia, una prova davvero irritante che chiedeva giustamente una reazione. E la reazione c'è stata, di carattere certo ma anche nel gioco. La vittoria è stata costruita sul muro e sulla difesa, due fondamentali che hanno aiutato la Pieralisi nei momenti difficili. Vedere le jesine recuperare palloni che sembravano impossibili è stato uno dei segnali più evidenti della voglia di vincere della squadra. Ho contato dieci muri punto, con Pomili a dettare legge sotto rete, ma i palloni toccati saranno stati almeno il doppio. 

Le prilline hanno ritrovato anche il feeling con la battuta, elemento centrale nella prima parte della stagione e nelle ultime settimane meno efficace del solito. I 22 errori con la Corplast gridavano vendetta. Sono stati cinque alla fine i servizi vincenti (con quattro messi a segno da una Giombini caricata dalla sfida a distanza con Tallevi, piano A del club in estate) ed undici gli errori; di positivo c'è che tutte le giocatrici hanno creato problemi alla ricezione avversaria. 

I risultati del fine settimana hanno aiutato le rossoblù, ora a quattro lunghezze dalla vetta dove c'è tutta sola la sorpresa Faenza, che ha battuto al tie break la lanciatissima Corridonia. Quello del PalaBubani è un ottimo risultato per le jesine, così come il clamoroso ko di Forlì a Porto Sant'Elpidio e quello di Rimini a San Giovanni in Persiceto. Nel girone G domina l'equilibrio, con sette squadre in sei punti. La cosa più importante è il segnale arrivato chiaro e forte a tutti dalla "Cercolani": la Pieralisi c'è e vuole continuare a sognare. FORZA JESI! by Nessuno

 
 
 

Una decisione saggia

Post n°1926 pubblicato il 24 Febbraio 2020 da iamnobody2011
 

Che peccato! La prima reazione al blocco delle attività pallavolistiche su tutto il territorio nazionale imposto dalla Federvolley fino a domenica 1° marzo compresa, è stata almeno per il tifoso jesino è questa: "Che peccato! Proprio adesso che la Pieralisi Pan aveva ripreso a vincere ed a giocare bene". Chiaramente quella della Fipav è una decisione in un certo senso saggia, sebbene non risolve il problema, perché non credo che l'emergenza Coronavirus si risolverà nel giro di sette giorni, ma sicuramente può aiutare tutti quanti. 

apav - pieralisiAiuta le squadre, che non possono comunque allenarsi visto il blocco degli impianti sportivi cittadini imposto dalle Regioni (vedi Emilia-Romagna) o dai Comuni. Tutela le atlete, ma aiuta anche noi tifosi, che spostandoci potremmo correre il rischio di imbatterci nel temuto virus. Sarò uno ansioso ma la notizia di un possibile primo caso a Fano, poi fortunatamente risultato negativo, mi aveva gettato nel panico: "Sta a vedere che sabato sera alla "Cercolani" c'era uno col virus ed ha contagiato tutti!". Sarebbe stato il colmo, beccare il Coronavirus per andare a vedere la Pieralisi in trasferta!

Sabato sera a Lucrezia c'era una bella atmosfera, per nulla da fine del mondo o da epidemia. La palestra era piena, con tante famiglie e bambine del settore giovanile dell'Apav, che non hanno mai smesso di sostenere le proprie beniamine. Per un'ora e mezzo l'emergenza Coronavirus mi è passata di mente, mi sono concentrato solo su Marcelloni & co, che hanno finalmente ritrovato quella intensità e quella grinta, smarrita tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020. Ed è stato bello rivedere Valeriana, più in forma che mai. Tra noi tifosi jesini comunque, c'era la sensazione che il campionato correva il rischio di essere sospeso temporaneamente. Così è stato. 

Nel comunicato della Federvolley tuttavia, non si capisce se il turno di campionato del 29 febbraio-1 marzo sarà rinviato ad altra data oppure tutto il calendario "scivolerà" di una settimana. Non è sicuro neppure cosa accadrà dopo il 1° marzo, se si giocherà il 7 e l'8 e soprattutto come. Il calcio sta pensando di giocare a porte chiuse per via del calendario super affollato, mentre la A1 femminile per voce del presidente della Lega Volley Femminile, Fabris ha ribadito la sua contrarietà alle gare a porte chiuse e l'intenzione di modificare in corsa il format dei campionati di A1 ed A2. E la serie B? Per ora, resta ferma il 29 febbraio e 1° marzo, poi si vedrà. FORZA JESI! by Nessuno

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

IL CALENDARIO DELLE PRILLINE

NESSUNA PARTITA

IN PROGRAMMA 

 

NESSUNO ROSSOBL┘ ON FACEBOOK

Nessuno Rossoblù

 

 

 

 

Visita la mia pagina Facebook "Nessuno Rossoblu"!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

iamnobody2011impdinisieffepischetolaitaliapuntosolare1s.fabio74caffelisabettamisiaferghirlanda_angeloassenza1Lalla3672antoniomarchetti47annaromeo1giovanni.ciurcamicheleacquafredda
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom