Creato da iamnobody2011 il 04/06/2011

Nessuno RossoBlù

Le Prilline & altro...

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: iamnobody2011
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 26
Prov: AN
 

CHI SONO?

Sono un semplice tifoso della Pieralisi Volley, la squadra di pallavolo femminile di Jesi, la mia città; quella che una volta era chiamata Monte Schiavo e giocava in serie A1. Altri tempi ma la passione per questi colori e per queste ragazze è rimasta la stessa. In questo scalcinato blog cerco di raccontare la mia passione per le "prilline" (così venivano chiamate ai tempi dell'A1) e le loro imprese. Perché il nome "Nessuno Rossoblù"? Perché una volta qualcuno disse che nessuno seguiva la Pieralisi. Non dimentico però, l'altra mia passione: la musica. Ogni tanto mi diverto a dire la mia su artisti, eventi e tutto quello che mi colpisce del mondo musicale. Buona lettura! by Nessuno

 

LA PIERALISI PAN 2019/20

2. Elena CARLETTI S 2003

3. Benedetta CECCONI L 1996

5. Francesca MORETTI L 1996

6. Alice GASPARRONI S 2001

7. Elena FORESI P 2000 

8. Martina BELVEDERESI C 2001

9. Erica PAOLUCCI S 2000

10. Talita MILLETTI C 2003

11. Giorgia ANGELINI P 1999

12. Caterina MIECCHI S 2001

13. Candida VISCITO S 1996

15. Alessia POMILI C 2000

16. Nicol GIOMBINI S 2000 

17. Sofia CARLETTI S 2002

18. Margherita MARCELLONI C 1993 (Cap)

All. Luciano SABBATINI

Vice All. Elisabetta BONCI

 

I MIEI LINK PREFERITI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

Messaggi del 06/03/2020

Prima la salute (delle atlete)

Post n°1932 pubblicato il 06 Marzo 2020 da iamnobody2011
 

Proprio quando cominciavo ad abituarmi all'idea di passare il mio sabato pomeriggio in casa come un fesso, mentre la Pieralisi Pan giocava a Lugo di Romagna a porte rigorosamente chiuse, ecco come un tuono dopo il lampo, il comunicato della Fipav: sospensione dei campionati di serie B fino al 15 marzo. "La FIPAV rende noto - si legge nella nota datata 4 marzo - che tale decisione si è resa necessaria in continuità con il senso di responsabilità che deve necessariamente essere alla base di ogni azione intrapresa in queste ore e che l'unico obiettivo è quello di garantire la tutela dei propri tesserati".

Per il povero tifoso rossoblù questo significa niente più Lugo a porte chiuse ma neppure la partita casalinga del 14 marzo con Perugia. Tutte rinviate, probabilmente a metà maggio come già accaduto per la gara con San Giovanni in Persiceto, "traslocata" dal 29 febbraio al 16 maggio. In questo momento usare il condizionale è un obbligo, perché dopo il 15 marzo non si escludono di altri provvedimenti, che potrebbero essere partite a porte chiuse fino al 3 aprile (come stabilito per il calcio e per la serie A1 femminile) o addirittura altri rinvii, che allungherebbero la stagione fino a giugno. Certo, come dice il presidente Fipav Bruno Cattaneo nel suo messaggio via YouTube, la salute dei tesserati viene prima di tutto e mette in secondo piano ogni altro aspetto, anche la conclusione dei tornei, però tutti questi sabati così vuoti mi stanno mettendo una grande tristezza addosso.

Ho detto che il comunicato della Fipav è arrivato come un tuono dopo il lampo, perché è stata la naturale risposta al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, una risposta in linea con il documento e con l'ormai famoso punto C, che nelle prime righe recita proprio così: "sono sospesi altresì gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato". Detto, fatto; eppure avevo nutrito in un primo momento la speranza che venisse adottata dalla Federvolley una linea meno dura, cioé quella delle gare a porte chiuse, che il Decreto non vieta. E' stata data priorità alla salute degli atleti, che in serie B sono dilettanti puri. Tutto giusto.

E adesso? Il povero tifoso rossoblù ha davanti giorni vuoti e un po' tristi, mentre Marcelloni & co continueranno ad allenarsi nel "blindatissimo" centro "Pieralisi" per non perdere ritmo e concentrazione. Se il campionato dovesse davvero ricominciare dopo il 15 marzo, le prilline avrebbero subito il big match in casa della "corazzata" Forlì, seconda in classifica e distante appena tre punti dalle jesine. Certo, non la partita migliore dopo tre settimane senza gare e ci sarebbe da capire in quali condizioni si giocherebbe (normali o a porte chiuse?) ma a quel punto la voglia di volley sarebbe così tanta, che tutti questi problemi passerebbero in secondo piano. FORZA JESI! by Nessuno

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

IL CALENDARIO DELLE PRILLINE

NESSUNA PARTITA

IN PROGRAMMA 

 

NESSUNO ROSSOBL┘ ON FACEBOOK

Nessuno Rossoblù

 

 

 

 

Visita la mia pagina Facebook "Nessuno Rossoblu"!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

brownmariotickledvincenzosiracusaLalla3672iamnobody2011giuseppe.confortiiltomasserviceelleffemusicapoeta_semplicegiorgio662015studiovirtuedicolagirottiticiniabusclaudio.ravagli
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom