Creato da iamnobody2011 il 04/06/2011

Nessuno RossoBlù

Tutto sulla Pieralisi Volley Jesi

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: iamnobody2011
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 28
Prov: AN
 

CHI SONO?

Sono un semplice tifoso della Pieralisi Volley, la squadra di pallavolo femminile di Jesi, la mia città; quella che una volta era chiamata Monte Schiavo e giocava in serie A1. Altri tempi ma la passione per questi colori e per queste ragazze è rimasta la stessa. In questo scalcinato blog cerco di raccontare la mia passione per le "prilline" (così venivano chiamate ai tempi dell'A1) e le loro imprese. Perché il nome "Nessuno Rossoblù"? Perché una volta qualcuno disse che nessuno seguiva la Pieralisi. Buona lettura! Nessuno

 

IL MERCATO ROSSOBLU 2022/23

CHI RESTA.

Benedetta CECCONI L '96;

Alice USBERTI S '06 

Agnese PEPA P '06;

Erica PAOLUCCI S '00;

Martina PIRRO S '99 

Beatrice MALATESTA 0 '03 

Talita MILLETTI C '02;

Margherita MARCELLONI C '93 (Cap);

Allenatore: Luciano SABBATINI;

Vice Allenatori: Elisabetta BONCI e Tommaso VALERI.

CHI ARRIVA.

Ilenia PERETTI P '97 <- da Macerata (A2)

Martina SPICOCCHI C '91 <- da Altino (A2)

Francesca Antonietta SAVERIANO P '93 <- da Soverato (A2)

CHI PARTE. 

Ilaria DURANTE P '03

Laura CANUTI C '01 -> Trevi (B1);

Ginevra BAZZANI O '02 

In rosso i movimenti confermati. In blu le voci non confermate. 

 

I MIEI LINK PREFERITI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

Messaggi del 17/05/2022

Happy ending rossobl¨

Post n°2559 pubblicato il 17 Maggio 2022 da iamnobody2011
 

Forse paragonarla alla rimonta di Bergamo su Novara nella famosissima finale scudetto del 2004 (l'Asystel conduceva 2 a 0 ed era ad un punto dallo storico, primo scudetto) può essere eccessivo ma quello che ha fatto sabato pomeriggio la Pieralisi Pan nella partita di ritorno dei play-out di serie B1 contro Chieti è qualcosa che comunque, resterà nella storia del club e negli annali della stagione 2021/22. E' stata una grande impresa, perché le rossoblù erano chiamate ad un mezzo miracolo sportivo: dovevano vincere 3-0 o 3-1 ed aggiudicarsi anche il Golden Set a quindici. Facile? Mica tanto. Basta pensare che nel girone F, quello del sud Italia, Castellana Grotte dopo aver recuperato il ko dell'andata per 3 a 1 con Palmi, ha impattato con identico punteggio ma è crollata proprio nella frazione supplementare, retrocedendo in B2. La partita giocata dalle jesine sabato pomeriggio ha ricalcato un po' quella dello scorso 26 marzo, quando la Teatina fu annichilita sempre per 3 a 0 nonostante la Pieralisi fosse senza la sua guida tecnica (coach Luciano era a casa con il Covid).

pieralisi - chieti (play-out ritorno) 2021/22Non voglio fare quello arrogante ma ero convinto che le rossoblù avrebbero giocato un altro tipo di partita rispetto a quella di sette giorni prima a Nocciano. Lì le assenze e le condizioni non perfette di alcune giocatrici avevano impedito alla Pieralisi di esprimersi al suo massimo. Stavolta tutte le attrici erano al loro posto ed hanno recitato la loro miglior recita. Quando ho visto Erica in campo per il riscaldamento ho sinceramente tirato un sospiro di sollievo: "Con lei almeno non balleremo dietro come sabato" ho pensato e così in effetti, è andata. La tensione ha giocato qualche brutto scherzo nel primo set, quando sono caduti alcuni palloni troppo banali, ma una volta entrata nel match la formazione jesina è stata una vera macchina. Veloce e precisa verso la salvezza. Tuttavia non credo sia stata quella la carta vincente delle rossoblù per scalare la montagna abruzzese. 

La battuta è stata la vera chiave, ha funzionato come poche volte era accaduto nella stagione. Durante ha messo a referto tre ace, Malatesta uno, Milletti due, Canuti due, Paolucci uno come Pirro. Ben dieci in quattro set, senza considerare quelle battute che non hanno portato un punto diretto ma hanno comunque generato una situazione di contrattacco favorevole. E lì e con il muro-difesa che le rossoblù hanno cominciato la loro scalata, facilitata ovviamente da una regia di Durante tornata ad altissimi livelli ed una Pirro che poche volte in questa annata era apparsa così pimpante e decisiva. Al di là degli aspetti tecnici, comunque determinanti, quello che mi ha impressionato è stato l'atteggiamento della squadra, una voglia di vincere enorme, c'era un forte desiderio di dimostrare che la Pieralisi non meritava la retrocessione. Me lo ha confermato anche Martina Pirro nel dopo gara, quando ha detto "Guardando negli occhi le mie compagne si percepiva la loro voglia di vincere". 

In effetti, pensare ad una retrocessione dopo una stagione del genere, con Chieti tenuta sempre sotto in classifica, addirittura ad un certo punto sprofondata a meno otto, sarebbe stata una vera e grande ingiustizia, che poteva capitare sia per la sfortuna della Pieralisi (Paolucci a casa col Covid e Pirro in campo per onor di firma nell'andata dopo problemi renali) ma per un regolamento assurdo. Se proprio si volevano disputare i play-out sarebbe stato più giusto ed equa la formula delle tre partite, cioè andata, ritorno ed eventuale spareggio in casa della meglio piazzata. La formula attuale avrebbe permesso alle abruzzesi di vincere due set o più semplicemente dare tutto nel Golden Set e sperare in un rilassamento delle jesine.  Così non è stato e come nei film c'è stato l'happy ending rossoblù, una festa della squadra, dello staff ed anche del pubblico, che nella giornata più dura ha risposto presente ed ha spinto le prilline verso la vittoria. E' stato davvero una bellissima giornata, che resterà nella storia del club e nei cuori di tutti quelli che erano lì sulle gradinate del PalaTriccoli. GRAZIE JESI! Nessuno

 
 
 

I Play-Out degli altri

Post n°2558 pubblicato il 17 Maggio 2022 da iamnobody2011
 

"Giustizia è fatta!" ha sentenziato il Presidente alla fine della partita di ritorno dei play-out vinti meritatamente dalla Pieralisi Pan su Chieti. Il 3 a 0, più il successo per 15-7 nel Golden Set hanno permesso alle rossoblù di mantenere la categoria e quindi, di confermare ciò che la stagione regolare aveva già detto. Le jesine davanti, le abruzzesi sempre dietro ad inseguire ed alla fine retrocesse in B2. Ma negli altri gironi in cui si era aperta la finestra dei play-out come sono andate le cose? Anche lì "Giustizia è stata fatta!" oppure questa contestata idea della Federvolley per rendere più interessante il finale di campionato, ha regalato sorprese? Ecco come sono andate le cose negli altri tre gironi.

Desivolley PalmiGirone B. Si sfidavano le trentine del Walliance-Ata, che avevano chiuso la stagione regolare all'ottavo posto a quota 28, e l'Enercom Fimi di Crema, nona con 26 punti. L'andata si era chiusa con il successo di misura (3-2) per le lombarde padrone di casa, un risultato che faceva ben sperare le trentine. Ed invece le cremasche hanno addirittura fatto il bis al ritorno in Trentino, espugnando il PalaBocchi per 3 a 0 con parziali molto netti (21, 17, 15). In questo caso dunque, i play-out hanno ribaltato il verdetto del girone: resta in B1 Crema, retrocede in B2 Trento. 

Girone C. Qui i play-out sarebbero stati comunque, necessari essendoci stato un arrivo a pari punti tra ottava, Alia Aduna di Piove di Sacco e la nona, il Conegliano Volley, entrambe ferme a quota 31. Il quoziente set ha messo le padovane nelle posizione di vantaggio ma tutto si è deciso nella gara di andata, vinta da Piove di Sacco alla Zoppas Arena per 3 a 1. Al ritorno al PalaAntenore di Padova alle padrone di casa bastava un punto per essere salve ed il punto è arrivato immediatamente; 2-0 con i primi due set chiusi 25-21 e 25-17. La partita poi, è stata vinta al tie break da Conegliano ma oramai i giochi erano fatti: Piove di Sacco resta in B1, Conegliano retrocede in B2. 

Girone F. 32 punti per Castellana Grotte, 31 punti per Palmi (nella foto rcsport.it) al termine della stagione regolare. Nell'andata giocata in Calabria, ad esultare sono state le padrone di casa per 3 a 1, un risultato che si è ripetuto, però a favore delle pugliesi nel match di ritorno, disputato sabato scorso al PalaGrotte. E pensare che Palmi aveva vinto il primo set 25-13, prima di essere rimontata da Castellana Grotte. Come al PalaTriccoli dunque, anche qui è stato necessario il Golden Set per stabilire la salvezza e la retrocessione. A festeggiare la permanenza in B1 però, non sono state le padrone di casa - come accaduto alle prilline - ma le ospiti, capaci di vincere la frazione supplementare per 15 a 12. Quindi Palmi resta in B1, Castellana Grotte scende in B2. 

A vedere come è finita nei gironi in cui si sono giocati gli spareggi salvezza, si può tranquillamente affermare che i play-out sono stati una sventura per gran parte delle squadre che avevano chiuso all'ottavo posto. Trento e Castellana Grotte infatti, sono retrocesse nonostante avessero chiuso la stagione regolare davanti a Crema e Palmi, salve attraverso gli spareggi. Diverso il discorso per la serie tra Piove di Sacco e Conegliano, che avevano chiuso il loro girone a pari punti (e pari anche negli scontri diretti). Alla fine delle fiera, l'unica ottava che ha superato indenne le forche caudine dei play-out ma con qualche brivido, almeno nella partita di andata, è stata proprio la Pieralisi Pan. Spero che questo dato convinca la Federvolley a riporre in soffitta i play-out per la prossima stagione. FORZA JESI! Nessuno

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

IL CALENDARIO DELLE ROSSOBL┘

 

NON CI SONO

PARTITE IN PROGRAMMA

 

 

NESSUNO ROSSOBL┘ ON FACEBOOK

Nessuno Rossoblù

 

 

 

 

Visita la mia pagina Facebook "Nessuno Rossoblu"!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

iamnobody2011diaanfalattoneriaskylonITALIANOinATTESAgreggiomassimogiuse5c5dino.bassanesefioriosteoademir0bioprodbjt1974carlo.cernutocanesciolto2009
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ULTIMI COMMENTI

Ma non era l'Eurofestival della musica? Che...
Inviato da: Battista C.
il 15/05/2022 alle 11:30
 
giÓ
Inviato da: Volo_di_porpora
il 14/05/2022 alle 14:46
 
Strano che il Giappone non vinca niente nel sollevamento...
Inviato da: cassetta2
il 27/07/2021 alle 20:29
 
thank you! i love it! https://idnpoker121.blogspot.com/
Inviato da: idn poker
il 03/06/2021 alle 11:16
 
thank you for the information! it's cool and also...
Inviato da: situs judi online
il 03/06/2021 alle 11:15