Creato da: larry091 il 15/01/2005
SPORT,MUSICA,AMICIZIE,INCONTRI. VARIE PASSIONI DI UN UOMO QUALUNQUE!

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

motorteam0Graniticoxxlarry091gilberto.lotalbertmo1sasy8922danilo19821982dokx0Mauri77RRfmagolftoby.darcoLotharMatthausignazioingleseaumidolcettoo79
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Messaggio #38GRAZIE ALESSIO! »

Post N° 39

Post n°39 pubblicato il 27 Luglio 2005 da larry091
Foto di larry091

Adoro il tennis e qui riporto un articolo sulle sorellone! La foto è di quella meravigliosa tennista italiana che è Flavia Pennetta!

Un reality per le sorelle Williams, da cenerentole a regine

 

Da "cenerentole del ghetto", come le chiamavano, a reginette dei campi da tennis e, fra poco, del Reality Show. Venus e Serena Williams stanno per approdare sugli schermi con una nuova serie della tv Abc, canale family, e si prevede un successo notevole. La rete televisiva americana ha filmato le due giocatrici sia in campo che fuori, a casa o in giro per i negozi, in vacanza o mentre competono sui campi di tutto il mondo. "Ve le mostreremo come non le avete mai viste", ripete lo slogan preparato per la loro serie che è stata presentata ieri e che si chiama: "Venus e Serena, dal Vero". Ovvero cosa fanno nella vita di tutti i giorni due giovani donne straordinarie e vincenti.

Certo il punto focale della loro esistenza, che traspare nello show, è il tennis, quello che le accomuna, che le unisce come amiche oltre che come sorelle, e che le ha rese ricche e famose. Perchè, come tutti ormai sanno, un tempo vivevano nel ghetto e il papà Richard sognava per loro un futuro dorato nel mondo della racchetta. Ma la loro vita viene ripresa anche dietro il palcoscenicosportivo, durante gli allenamenti, quando ritornano a casa stanche, quando giocano a ping-pong, quando partecipano alle serate di gala e quando scherzano fra loro in piscina, quando si truccano e quando si arrabbiano.

Inutile dire che il Reality fa parte di una più vasta operazione di marketing che comprende anche il lancio di un libro: "Venus & Serena, serving from the hip, 10 rules for living, loving, and winning", che dovrebbe significare, più o meno, "Venus e Serena, 10 regole per vivere, amare e vincere". Il messaggio è diretto soprattutto alle adolescenti a cui le sorelle di colore vorrebbero insegnare che nella vita occorre sacrificio, lavoro, perseveranza, e bisogna accettarsi per quello che si è, specie nel proprio aspetto interiore. Nell'amore, poi, non bisogna correre. "Io - dice Venus - fino ai 18 anni non ero mai uscita con un uomo". "Da piccola non mi trovavo piacente - ammette Serena - ma bisogna imparare a volersi bene perchè la vera bellezza è dentro di noi".

Si, perchè loro oggi sono persone di successo, fanno spot pubblicitari a ciffre da capogiro, Venus è una delle donne più sognate dagli uomini americani, Serena recita in molti film, ma non è sempre stato così. Per questo, dicono le sorelle più famose del tennis, siamo sempre rimaste legate ai vecchi valori, quelli che davvero contano. "E siamo sempre amiche", dicono, "anche se spesso ci siamo confrontate in campo".

Insomma sembra che il ruolo di promotrici culturali verso le adolescenti, specie quelle afro-americane, sia un ruolo che si sono addossate senza incontrare molti problemi. Sembra insomma che ci credano davvero. Il loro libro è una summa di suggerimenti sui sentimenti, sulla paghetta, sulla dieta, sui rischi di confondere il mondo ovatato della televisione con la realtà, che è un'altra cosa.

E il loro Reality allora, dirà qualcuno, non rischia di contribuire a confondere le giovani menti? "Noi siamo vere - replicano le due sisters del tennis. Non siamo state sempre ricche e famose, poco tempo fa eravamo come tante altre ragazzine americane. Abbiamo sofferto, inseguito i nostri sogni, e questi sono diventati realtà". Come dire che, seguendo l'esempio, anche altre ci possono riuscire.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog