LIBERATE MARIA

Qui troverete notizie, informazioni sulla canapa, benefici della cannabis, ricette e tanto altro...

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

 

« Pasticceria a base e all...La Consulta boccia la le... »

A roma in migliaia contro la legge Fini-Giovanardi

Post n°74 pubblicato il 09 Febbraio 2014 da liberatemaria
 

La manifestazione nazionale antiproibizionista di sabato 8 febbraio 2014 ha visto la partecipazione di giovani e meno giovani provenienti da tutta Italia e accomunati da un solo obiettivo principale, riuscire a far abrogare la legge Fini-Giovanardi. L’abolizione di questa norma, spiegano gli antiproibizionisti, è essenziale perchè “Otto anni di Fini/Giovanardi hanno prodotto decine di migliaia di arresti, millenni di galera per la somma delle condanne, sovraffollamento delle carceri, costi esorbitanti per la macchina repressiva e giudiziaria, crescita dei profitti delle narcomafie; tante, troppe le persecuzioni e le vittime, troppe le morti che reclamano verità“. Per la depenalizzazione e l’amnistia, dalla parte della libertà, dell’indipendenza e dell’autoproduzione, ecco come si è svolta la giornata di chi pensa che “giusto o sbagliato, non può essere reato!

 

 

La manifestazione si è svolta in un clima festoso, tanti gli striscioni che riportavano la scritta “Illegale è la legge, il suo costo è reale“, motto della protesta in piazza Bocca della Verità, da dove è partita la manifestazione antiproibizionista per la liberalizzazione della cannabis. Palloncini colorati, tamburi e musica dai camion e moltissime bandiere hanno animato la “street parade” capitolina.

I manifestanti chiedono la cancellazione della legge Fini-Giovanardi sulle droghe. Da gennaio a oggi, numerosi tribunali, tra cui la corte di Cassazione, hanno sospeso i processi e mandato la Fini-Giovanardi all’esame della Consulta per ragioni di incostituzionalità. La Corte Costituzionale discuterà la questione l’11 febbraio prossimo. Le principali contestazioni che saranno all’esame, riguardano l’iter della legge che, invece di essere discussa in parlamento, è stata approvata tramite un decreto che riguardava un altro argomento (le Olimpiadi invernali di Torino 2006) e senza che ce ne fosse motivo d’urgenza. Inoltre l’equiparazione delle sanzioni per droghe pesanti e leggere, viola la normativa europea in proposito.

La contestazione a Pannella

Pannella è stato invitato a lasciare la piazza, a seguito di confronto verbale con alcuni dei presenti. Successivamente anche attraverso messaggi scanditi attraverso un megafono. Si è quasi sfiorata la rissa tra il leader dei radicali e gli antiproibizionisti che lo accusavano di approfittare della piazza per “farsi pubblicità”. Ma poi gli animi si sono calmati. E’ stata contestata anche Rita Bernardini.

Tra gli organizzatori, anche il Leoncavallo, che in un comunicato di qualche ora precedente alla Marijuana March, chiarisce i motivi che stanno dietro alle richieste dei manifestanti: “Non siamo più disposti a pagare con le nostre vite e con i nostri diritti il prezzo di leggi ideologiche e repressive finalizzate a rafforzare il miliardario monopolio del commercio delle narcomafie“.

” Non siamo più disposti a veder riempire le galere di consumatori, che diventano secondo il teorema criminal patogeno, tanto caro alla propaganda proibizionista, individui pericolosi per se e l’intera collettività, da punire e correggere, dei criminali malati di mente“. Il comunicato del Leoncavallo prosegue: “Non siamo più disposti a vedere perseguitare perfino i pazienti che usano la cannabis a scopo terapeutico. Non siamo più disposti a lasciare morire persone nelle carceri, é arrivato il momento di avanzare verso la completa depenalizzazione dell’uso personale di sostanze, iniziando dalla cannabis e dalla sua autoproduzione“, come d’altronde sta già avvenendo in molti paesi del mondo.
Tratto da: cronaca.nanopress.it 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/LIBERATEMARIA/trackback.php?msg=12644713

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: liberatemaria
Data di creazione: 14/11/2012
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Apollo0013Giada.Salvaranidimartinogiampierocarrozzeriagiuliatiandreadeleoanabi.pMikeHCmichnicNIK523sexydamilleeunanottemi.togfrank.ceravolomartina_bensiiosogniadocchiapertiginestra.andrea
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.