Blog
Un blog creato da belatrix61 il 18/12/2013

Library

I miei libri preferiti

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Risultati immagini per tiziano terzani lettere contro la guerra foto

 

Risultati immagini per tutte le donne di foto

 

 

« Il Pendolo di Focault- U...Le Affinità elettive - ... »

Menzogna e Sortilegio - Elsa Morante

Post n°5 pubblicato il 25 Dicembre 2013 da belatrix61

Scritto tra il 1944 e il 1946, pubblicato nel 1948, Menzogna e sortilegio è l' Opera che impose Elsa Morante alla Critica. Vinse il Premio Viareggio dello stesso anno, ma fu accolto con perplessità da una critica disorientata dalla mole e dall'originalità del testo. Negli anni sessanta, Gyorgy Lukacs lo definì " Il più grande romanzo italiano moderno"

 

Un brano dal libro: - Dopo la morte di mia nonna Cesira il rancore di mia madre verso mio padre sembrò farsi più aspro e infrenabile.....Forse perchè, lei viva, mia madre non aveva soltanto uno su cui gettare l'ombra della propria incessante, collerica malinconia. Forse quel piccolo, maltrattato testimone era pur sempre un ostacolo al prorompere di tanti impulsi funesti, e mia madre in sua presenza, serbava ancora pudore e riserbo. Forse, infine, scomparsa la compagna, anche se odiata, della sua fanciullezza, al trovarsi nel proprio mondo adulto sola col nero, il butterato, mia madre si smarrì, in una rivolta senza speranza, come un'indocile rinchiusa che picchia coi pugni, l'uscio della cella. Ho detto  sola con lui: infatti io non contavo per mia madre. Ella soleva, in genere, trattare i fanciulli come razza inferiore, una sorta di animali fastidiosi, i quali, incapaci di provvedere a se stessi, costringono gli altri a tale ingrata cura.

Commenti al Post:
pgmma
pgmma il 31/12/13 alle 08:16 via WEB
Pensavo però ieri sera, con una certa confusione, alle situazioni che hanno preceduto il crollo dell'IMPERO ROMANO, descritte anche dal bravo Alberto Angela. Un piattino di ambra valeva più di un bambino figlio di schiavi, un gatto stesso più della vita stessa di uno schiavo di valore... E poco dopo le ricche matrone dovettero cucinare prima i gatti e poi i loro propri figli....
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

alf.cosmosCherryslellyslsbelatrix61licsi35peSeralynforzacloluboposagredo58vololowLolieMiugiovanni80_7Irisblu55adagio.14
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Google Instant non è disponibile. Premi Invio per cercare. Ulteriori informazioni
Google Instant è disattivato a causa della lentezza della connessione. Premi Invio per avviare la ricerca.
Premi Invio per cercare
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*