Creato da lucyferoh2 il 03/09/2008

Un po' di chiarezza

Ciò nonostante il particolare nome associato al titolo di santo può apparire leggermente imbarazzante per alcuni cattolici! A riguardo, in sua difesa, nel XVII secolo l'arcivescovo di Cagliari Ambrogio Machin (1580-1640) scrisse, nel 1639, la Defensio Sanctitatis beati Luciferi

 

« Bombe su Cagliari: Crono...Bombe su Cagliari: Crono... »

Bombe su Cagliari: Cronologia di una strage

Post n°9 pubblicato il 17 Marzo 2009 da lucyferoh2

1943, Annus Horribilis

“Noi abbiamo bombardato i vostri porti e le vostre industrie che lavorano nel solo interesse della Germania. Avete provato il peso delle nostre bombe. Altre seguiranno. E’ a voi la scelta tra la voce che noi vogliamo portarvi e la distruzione dei tedeschi ed i fascisti provocano sulle vostre città e su voi”. Con questo volantino, dall’italiano impreciso, si intendeva inviare un messaggio alla popolazione. Le conseguenze da parte degli angloamericani non si fecero attendere, e furono terribili: il 17 febbraio la città fu attaccata da 105 aerei fra B17 (le fortezze volanti) e caccia pesanti, P38 Lightning a doppia fusoliera. Alle due del pomeriggio gli aerei da bombardamento americani piombarono nel centro della città per sganciare a tappeto un gran numero di bombe di medio calibro e di spezzoni incendiari. In via Sant’Efisio, tra la chiesa di Sant’Anna e quella di Santa Restituta, fu una strage. Il bollettino ufficiale parlava di 100 morti e 255 feriti; ma in realtà i morti furono quasi 200. Il 26 febbraio una ventina di B17 arrivò sulla città da Capo Carbonara, rovesciando 50 tonnellate di bombe sulla direttrice Bonaria-Castello Stampace. Il bollettino parlava di 73 morti e 286 feriti. Il Teatro Civico fu sfondato, il Bastione di Saint Remy, colpito da tre bombe, perse l’arco con parte delle scale. In Piazza Costituzione si formò una profonda voragine. In Castello, il palazzo del Villamarina fu sventrato, mentre la chiesa di San Giuseppe, vicino alla Torre dell’Elefante, crollò completamente. Di Sant’Anna rimase in piedi solo la facciata e, in piazza del Carmine, una bomba lasciò una profonda buca larga otto metri. Il Municipio conservava solo la facciata. Parecchie costruzioni del Largo, del Corso, di via Sassari, via Maddalena, via Malta e via Caprera diventarono cumuli di macerie.

Stazione FFSS

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

SENZA PAROLE...



Entrata palazzo civico
 


Entrata palazzo civico 2
 


Vista via roma - p.zza mateotti
 


Uscita via angioy - via roma
 


via roma
 


via angioy
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

paperinopa_1974RintanataRandagiaelfi_2012uomo_no_limitso_splendidosognoTUA_ETERNAMENTEmayaootramontorosabumpy2002videomusicnomore.norlesslucia1958Elettra.0isa1900
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Ho appena visto le nuove foto ed è sempre piacevole fare un...
Inviato da: endoke
il 29/06/2009 alle 14:25
 
buona notte lucy
Inviato da: lunaticanotte0
il 12/06/2009 alle 23:40
 
buongiorno Lucy !
Inviato da: lunaticanotte0
il 12/06/2009 alle 08:22
 
noi siamo tra quelli che anni fà ,tanti anni fà... in...
Inviato da: rosalinda11
il 08/06/2009 alle 15:28
 
buon pomeriggio ^^ InViTo
Inviato da: dolce_Kry
il 18/03/2009 alle 15:57