Creato da pierrde il 17/12/2005

Mondo Jazz

Il Jazz da Armstrong a Zorn. Notizie, recensioni, personaggi, immagini, suoni e video.

IL JAZZ SU RADIOTRE

 

 

lunedì 18 giugno 2018 alle 20.30

------------------------------------------------------------------

UNA STRISCIA DI TERRA FECONDA

 

ONJ (Orchestre National de Jazz) diretta da Olivier Benoit

 

"Paris-Roma"

chitarra, Olivier Benoit

clarinetti, Jean Dousteyssier

sax tenore, Alexandra Grimal

sax alto, Hugues Mayot

trombone, Fidel Fourneyron

tromba, Fabrice Martinez

violino, Theo Ceccaldi

voce, Maria Laura Baccarini

pianoforte, Sophie Agnel

basso elettrico, Sylvain Daniel

piano Fender Rhodes, Paul Brousseau

batteria, Eric Echampard

Registrato il 19 settembre 2017 all'Auditorium Parco della Musica, Roma

ONJ Orchestre National de Jazz


 

 

 

 

 

 

 

 

 

MONDO JAZZ SU FACEBOOK E SU TWITTER

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

JAZZ DAY BY DAY

 

 

L'agenda quotidiana di

concerti rassegne e

festival cliccando qui

 

I PODCAST DELLA RAI

Dall'immenso archivio di Radiotre č possibile scaricare i podcast di alcune trasmissioni particolarmente interessanti per gli appassionati di musica nero-americana. On line le puntate del Dottor Djembč di David Riondino e Stefano Bollani. Da poco č possibile anche scaricare le puntate di Battiti, la trasmissione notturna dedicata al jazz , alle musiche nere e a quelle colte. Il tutto cliccando  qui
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

« CLUSONE JAZZ: TOCCATA E FUGASLEEPER »

NON C'E' (E)SPERANZA

Post n°2334 pubblicato il 23 Luglio 2012 da pierrde

Franco Fayenz, uno dei decani della critica italiana, traccia le sue personali conclusioni della edizione appena conclusasi di Umbria Jazz sul quotidiano della Confindustria, Il Sole 24 Ore.

Ne esce un ritratto che divide, secondo i gusti e le opinioni del giornalista, il buono dal meno buono tra ciò che ha ascoltato.

Del primo campo fanno parte il quartetto di Shorter, Renato Sellani con Massimo Moriconi e la Lydian Sound Orchestra, su quest'ultima aggiungendo un particolare che mi permette di correggere la mia recensione: i brani letti da Franco Costantini non erano di Benni bensi' di Geoff Dyer e di Laurent De Wilde.

Sempre tra i concerti riusciti Fayenz cita l'orchestra diretta da Ryan Truesdell con l'apporto di Bosso e Fresu, concerto che aveva suscitato anche la mia totale ammirazione.

A sorpresa e forse un pò ingenerosamente il critico mette Pat Metheny tra i concerti discutibili, con mio stupore (ma non c'ero) anche il gruppo di Dave Douglas e Joe Lovano. Senza nessuna meraviglia (anche se ancora non ero a Perugia) tra i reprobi finisce Hancock, Esperanza Spalding (dal commento di Fayenz rubo la battuta del titolo) e, in parte, anche Sting.

L'articolo completo cliccando : 

http://www.ilsole24ore.com/art/cultura/2012-07-20/umbria-jazz-2012-finale-210212.shtml?uuid=AbrfA8AG

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

AUTORI DEL BLOG

                 Andrea Baroni


                 Fabio Chiarini


                 Roberto Dell'Ava


                 Franco Riccardi

 

                 Ernesto Scurati

 

ULTIME VISITE AL BLOG

pierrdesallydrumjuliensorel2018lorisscnicolaleonijazzpakymicartmjviola.lombardidadielisandbardonato.tretreantonio.trevisiansa007fluxofpink
 

TAG

 

CONTATTI:

pierrde@hotmail.com
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom