Creato da pierrde il 17/12/2005

Mondo Jazz

Il Jazz da Armstrong a Zorn. Notizie, recensioni, personaggi, immagini, suoni e video.

IL JAZZ SU RADIOTRE

 

Giovedì 19 luglio 2018 | ore 22.30
Una striscia di terra feconda: Dominique Pifarely/Daniele Roccato/Michele Rabbia "Requiem"
Registrato a Roma, Auditorium Parco della Musica, il 21.9.2017
Dominique Pifarely, violino, elettronica;
Daniele Roccato, contrabbasso, elettronica;
Michele Rabbia, percussioni, elettronica;
Rocco Castellani, contrabbasso;
Mauro Tedesco, contrabbasso

Mercoledì 25 luglio 2018 | ore 22.30
Ai confini tra Sardegna e Jazz 2017: Sylvie Courvoisier & Kenny Wollesen Duo
Registrato a Sant'Anna Arresi, Piazza del Nuraghe, il 2.9.2017
Sylvie Courvoisier, pianoforte; Kenny Wollesen, batteria

Mercoledì 1 agosto 2018 | ore 23.00
Una striscia di terra feconda: Gabriele Evangelista Quartet
Registrato alla Casa del Jazz, Roma, il 23.9.2017
Gabriele Evangelista, contrabbasso;
Pasquale Mirra, vibrafono;
Gabrio Baldacci, chitarra;
Bernardo Guerra, batteria 

Sabato 4 agosto 2018 | ore 23.00
Ai confini tra Sardegna e Jazz 2017: Tiziano Tononi & Susie Ibarra  "Drums, Gongs & Bamboo: a percussion dialogue" 
Registrato a Sant'Anna Arresi, Piazza del Nuraghe, il 6.9.2017
Tiziano Tononi, batteria, percussioni; Susie Ibarra, batteria, percussioni

Mercoledì 8 agosto 2018 | ore 22.30
Ai confini tra Sardegna e Jazz 2017: Dobet Gnahoré Band
ospita Boni Gnahorè, Aly Keita and Hamid Drake
Registrato a Sant'Anna Arresi, Piazza del Nuraghe, l'1.9.2017
Dobet Gnahorè, voce; Boni Gnahorè, percussioni, voce; Aly Keita, balafon; Mike Dibo, batteria; Colin laroche De Feline, chitarra; Valery Assouan, basso; Hamid Drake, batteria

 

MONDO JAZZ SU FACEBOOK E SU TWITTER

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

JAZZ DAY BY DAY

 

 

L'agenda quotidiana di

concerti rassegne e

festival cliccando qui

 

I PODCAST DELLA RAI

Dall'immenso archivio di Radiotre č possibile scaricare i podcast di alcune trasmissioni particolarmente interessanti per gli appassionati di musica nero-americana. On line le puntate del Dottor Djembč di David Riondino e Stefano Bollani. Da poco č possibile anche scaricare le puntate di Battiti, la trasmissione notturna dedicata al jazz , alle musiche nere e a quelle colte. Il tutto cliccando  qui
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

« VOTA ANTONIO, ANZI NO, V...EUROPA »

CANTO MALE IL JAZZ

Post n°3969 pubblicato il 19 Aprile 2015 da pierrde

L’opera prima di Saverio Pepe «Canto male il jazz», con Marco Tamburini, Alfonso Deidda, Aldo Vigorito, Giovanni Scasciamacchia, Daniele Scannapieco e Guido Di Leone, sarà allegata al numero di maggio di Musica Jazz insieme a «The Lomax Tapes» di Paolo Botti.

Quarantatré primavere testé battute e alle spalle tante scene calcate in veste di entertainer, conduttore radiofonico e televisivo, attore e voce recitante. E anche come cantautore, di quelli che le storie le raccontano come si faceva un tempo: con il sorriso, magari anche amaro, sulle labbra. Il jazz c’è sempre stato nel suo guardaroba, tanto da diventare oggetto dei suoi studi accademici e conseguire la laurea presso il conservatorio della sua città, Matera.

E così, dopo anni di lavoro e di ricerca, Saverio Pepe ha voluto unire le sue passioni: la musica, il jazz e l’ironia del suo cantautorato che, già nel titolo, svetta convinta: «Canto male il jazz». Pepe ha il dono della favella: sciolta, agile e concreta; parole senza fronzoli capaci di narrare fatti, persone, città e reconditi segreti con la naturalezza dello chansonnier d’antan che indossa abiti moderni e genuina baldanza.

Continua a leggere qui: 

http://musicajazz.it/la-prima-di-saverio-pepe-canto-male-il-jazz-in-regalo-con-musica-jazz-di-maggio/

E' difficile commentare una uscita siffatta: diamo per scontato che la rivista non può sfornare 12 compact disc con capolavori inediti ogni anno e che, una tantum, possa provare a confezionare qualche cosa di più "leggero" e "potabile" adatto  un pubblico di bocca più buona.

Io ci ho provato ad ascoltare Pepe. Ci ho messo buona volontà, ho letto con attenzione i nomi dei bravi musicisti che lo accompagnano. Ma non sono riuscito comunque a farmelo piacere. Per me il nome dell'album dice già tutto. L'intenzione probabilmente era ironica ma alla fine risulta quanto mai veritiera.

Comunque, visto che su Facebook in meno di 3 giorni il video ha raggiunto 170 "mi piace" (sigh !) non mi rimane che arrendermi: lui canta male il jazz ed io ne scrivo peggio.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

AUTORI DEL BLOG

                 Andrea Baroni


                 Fabio Chiarini


                 Roberto Dell'Ava


                 Franco Riccardi

 

                 Ernesto Scurati

 

ULTIME VISITE AL BLOG

eloisa576papagaupierrdeLeDiableProbablementjuliensorel2018massimo.druetto0radionightprincipedaneseDeanMoriarty0chiccofede66sandbaransa007sallydrumlorisscnicolaleoni
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie per i sentiti auguri. I parenti uno non se li puň...
Inviato da: Gianni Morelenbaum G
il 17/07/2018 alle 12:55
 
Sempre sia lodato !
Inviato da: pierrde
il 12/07/2018 alle 18:28
 
Ottimo, soprattutto per la presenza di Angela Sr.,...
Inviato da: juliensorel2018
il 12/07/2018 alle 16:11
 
Non c'entra con il post. Volevo solo ricordare che...
Inviato da: Gianni Montano
il 12/07/2018 alle 15:19
 
Beh, direi che ci siamo. Qualche riconoscimento č arrivato...
Inviato da: juliensorel2018
il 28/06/2018 alle 20:07
 
 

CONTATTI:

pierrde@hotmail.com
 

TAG

 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom