Uniti vs. Parkinson

Blog dedicato alla malattia di Parkinson, allo scambio d'informazione, esperienze e consigli tra i propri malati. Arcadia era una provincia della antica Grecia. Con il passare del tempo è diventata il nome di un paese immaginario, creato e descritto da poeti e artisti, soprattutto del Rinascimento e del Romanticismo

 

ULTIME NOTIZIE PARKINSON

INFO PARKINSON

Raccolta d'informazione utile sulla malattia di Parkinson

 

 
INFORMAZIONI PER I PAZIENTI
Le risposte alle domande più requenti sulla malattia di Parkinson
Informazioni utili per i pazienti e le famiglie

Le cause della malattia di Parkinson
a cura del Prof. T. Caraceni e del Prof. F. Stocchi


Fuente ReteParkinson

 

UNISCITI AGLI AMICI DEL PARKINSON.

Puoi "piantare" la tua bandiera se sei un paziente, familiare, semplicemente amico o per dimostrare la tua solidarietá con i malati di Parkinson.

Solidarizzati! Metti la tua "bandiera" nel nostro FriendsMap. 

Uniti contro il Parkinson

Entra nel nostro FriendMap

Clicca direttamente il link qui sopra


 

TAG

 

 

« Per cominciareUna persona, una storia »

Lettera di un amico

Post n°4 pubblicato il 05 Dicembre 2007 da myownarcadia

Per far conoscere l'evoluzione di questa malattia nei suoi stadi più avanzati, vi riporto una lettera scovata in Internet.

Spiega senza mezzi termini come evolve la malattia e il rischio d'isolamento e rifiuto sociale che provoca.

A beneficio di tutti mi sono preso la libertà di tradurla dall'inglese originale.
Spero che gli anni trascorsi lontano dal Bel Paese non abbiano fatto troppi danni alla mia capacità di redazione scritta.


Caro amico,
mi hanno diagnosticato la malattia di Parkinson.
Non è contagiosa, anche se ancora la chiamano "morbo". Non si sa ancora cosa la causa, pero alcune cellule che producono la dopamina nel cervello cominciano a morire a un ritmo accellerato.
Tutti noi perdiamo lentamente alcune di queste cellule mentre invecchiamo.
Pero se le cellule cominciano a morire di colpo a un ritmo forsennato, allora stiamo parlando della Malattia di Parkinson (PK).
Generalmente è una malattia che progredisce lentamente con il passo degli anni.
Alcune medicine aiutano a controllarla un poco, ma non la curano.
Di sicuro con il passare degli anni dovró prendere nuove e sempre più potenti medicine.

Spesso ad ogni cambio di medicine sto molto male fino a quando, dopo varie prove, il neurologo trova la dose giusta. Perchè ogni paziente di PK è differente dall'altro i dottori spesso non sanno cosa fare.
 
Rimani al mio fianco.
Come tutti, ho i miei giorni buoni e cattivi. Può succedere che tu mi veda piangere di rabbia e creda di aver fatto qualcosa che abbia ferito i miei sentimenti. Probabilmente non è cosí. È la mia rabbia contro il Parkinson.
Continua a parlarmi, ignora le lacrime. In breve starò meglio.

Probabilmente ti aspetti di vedermi tremare.
Forse si, o forse no.
Le medicine attuali sono abbastanza efficaci nel controllo di alcuni di questi sintomi.

Se necessario mi siederó sopra la mia mano "ballerina" o la mettero in tasca.
Non trattarmi differentemente da come lo hai fatto sempre.
Cos'è un piccolo tremolio fra due amici?

Si hai l'impressione che ti sto fissando o che ho un'espressione impassibilie, è il Parkinson.

Ti ascolto. Ho la stessa intellgenza di prima. Solo che adesso non mi risulta facile dimostrare le mie emozioni con il volto.

Quando siamo pronti per andare e mi alzo, può accadere che quasi non mi possa muovere.
Puo darsi che l'effetto della medicina si stia esaurendo.
Questa rigidezza è parte del Parkinson.
Dammi tempo. Tu vai avanti. Io ti seguirò al mio ritmo
Mettermi fretta non mi aiuta. Ho bisogno del mio tempo.
 
Se traballo un poco quando comincio a camminare, è normale.
Con il moto, diminuirà. Ho bisogno di camminare ogni giorno.
Due o tre chilometri sarebbe l'ideale. Camminiamo insieme.
La compagnia rende più amena la passeggiata.
Puo darsi che cammini piano, però arriverò fino alla fine.
 
Avvisami se vedi che perdo l'equilibrio e sto per cadere.
Non sono sempre cosciente che sta succedendo.
Debbo eseguire esercizi di stiramento e flessioni ogni giorno.
Aiutami a realizzarli se puoi.
 
Poco a poco noterai che la mia voce diventa piú acuta, perdendo le tonalità più basse.
Anche tutto cíò si deve al Parkinson.
Sono sicuro che tu puoi parlare più forte, più rapido e terminare le mie frasi.
Ebbene sappi che lo odio!
Lasciami parlare, mettere in ordine le idee e parlare per conto mio.
Sono ancora qui. La mia mente funziona.
Solamente sono più lento nei movimenti ed anche i miei pensieri vanno più piano.
Voglio essere parte della conversazione, lasciami il mio spazio.
 
Spesso mi sentirai lamentarmi perchè non posso dormire. Se mi trovi gironzolando in piena notte, è per colpa del Parkinson.
Non ha nulla a che fare con la cena pesante o con andare a letto troppo presto.
Posso avere bisogno di fare un pisolino durante il giorno. Lascia che dorma quando posso.
Non sempre posso controllare quando sono stanco o se voglio dormire.
Spesso è l'effetto collaterale delle medicine.

Sii paziente, amico mio. Ho bisogno di te.

Sono la stessa persona di ieri, però adesso vado un po' più lento.
Non è facile parlare apertamente del Parkinson, però cercherò di essere franco con te ogni volta che tu ne voglia parlare.
Voglio che tu sappia che ho bisogno di avere vicino i miei amici.
Voglio continuare ad essere parte della vita.

Rimani mio amico
Ti abbraccia, il tuo amico PK.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/MyOwnArcadia/trackback.php?msg=3710226

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
fastr
fastr il 06/12/07 alle 09:11 via WEB
Buongiorno a te a agli amici che verranno quest’oggi. Sono passato un attimo, prima di iniziare a lavorare...Hai fatto benissimo a tradurre questa lettera... rende facile la comprensione della parte medico/scientifica della malattia, ma anche delle implicazioni che inevitabilmente (ogni malattia grave non è esente) essa porta sulla reazione e sul comportamento di chi la subisce. Nel nostro piccolo, anche noi, io in modo particolare voglio esserti vicino... voglio, perchè più non posso dare, essere un piccolo e umile lumicino, che non può darti la luce che desideri, ma semplicemente la certezza che comunque ci sono anch'io... un abbraccio
 
cocca2006
cocca2006 il 06/12/07 alle 14:53 via WEB
Non posso che unirmi all'abbraccio di fa'... ed esseri amica :O)
 
cocca2006
cocca2006 il 06/12/07 alle 15:05 via WEB
Ho fatto visita al tuo blog spagnolo.. effetto farfalla... splendida immagine... sorpresa, dolore... fatica... voglia di ricominciare e continuare, io temo le malattie neurologiche più di ogni altra cosa... tu sei una luce nel buio...molti grazie a te desidereranno continuare a camminare e a vivere invece di nascondersi. Grazie Myo.
 
 
fastr
fastr il 06/12/07 alle 15:11 via WEB
Ste... che eri una ragazza in gamba, oltre che sennsibile, è da tempo che l'avevo capito... vederti qui da Myo per me significa non solo porre in essere l'impegno a consolidare la mia stima nei tuoi riguardi, ma a fare insieme qualcosa di speciale per persone più speciali di noi... che tutto sommato, scusa la superbia, ci differenziamo da altri, ma siamo proprio piccoli piccoli, di fronte a si tanta grandezza... un bacio alla mia amica e ora vedo abche amica di Myo...
 
 
myownarcadia
myownarcadia il 06/12/07 alle 15:29 via WEB
Grazie per aver piantato una bandiera nel Friendsmap
 
myownarcadia
myownarcadia il 06/12/07 alle 15:27 via WEB
Che dire ragazzi? Mi fa molto piacere contare con il vostro appoggio. Io mi prefiggo una meta modesta: se ogni giorno una persona in più conosce la malattia di Parkinson e i suoi risvolti sociali (soprattutto se colpisce persone giovani) sono soddisfatto. Se poi ognuno di noi si propone di fare lo stesso con i suoi amici, l'effetto si può moltiplicare (effetto farfalla). Grazie per seguire con affetto questa iniziativa.
 
ledi4
ledi4 il 07/12/07 alle 01:55 via WEB
ciao spero di nn disturbare scrivendo ma voglio solo dirti ke leggendo ho pianto xke ho immaginato visualizzato la sofferenza di una persona malata e ke lotta x nn lasciarsi sopraffare ti kiedo di perdonare le mie lacrime ma mi sento parte di un disagio anke se nn è mio buona notte a te e a tt coloro ke passano da qui
 
marinad63
marinad63 il 21/08/11 alle 22:59 via WEB
GRAZIE1000 per aver pubblicato questa lettera: in modo semplice, perciò comprensibile e diretto, riassume tutto ciò che ognuno di noi, chi più chi meno, chi prima chi dopo, vorrebbe esprimere e far conoscere agli altri, in particolare agli amici. Penso che dovremmo farla nostra e trovare la forza di comunicare anche noi alle persone care quello che sentiamo e soprattutto quello che vogliamo da loro senza pretenderlo, solo in nome dell'amicizia. Chiedo l'autorizzazione a divulgare il testo attraverso il mio sito web e la mia pagina fb, buonanotte
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: myownarcadia
Data di creazione: 18/11/2007
 

AVANTI! TOCCA A TE! CORRI PER IL PARKINSON


 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

PARKINSON'S DIGEST

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

NON TUTTO È PK

Una selezione di "Chicche" d'autore.

Se avete delle segnalazioni da aggiungere a questo spazio, sono benvenute.

Monty Python Always Look at the bright side of life 

Monty Python - Colloquio di lavoro

Fantasie sessuali di un friki..

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: myownarcadia
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 55
Prov: EE
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

selly20090fracarlettosergiofedeli.procivangela.dannunziomissionarierograffaele.gherifelicelsandro364Oxumare81pinuccia.stfranchiniannaatgk32liborio_1971SEMIRE62