Creato da orta0 il 11/07/2007

Il mio tempo libero!

Stare lontano dal male e fare del bene..... nel silenzioso cammino!

 

« Ogni giorno è un buon Natale.Vedere è ben più di guardare »

" Anoressia": Erika dalla morte alla generazione di vita.

Post n°319 pubblicato il 13 Gennaio 2012 da orta0

L’ anoressia è un tunnel senza fine? Alcuni anni fa, la famiglia di Erika stava vivendo un  dilemma che sembrava senza via di uscita, tutti eravamo in apprensione, tutti eravamo inermi dinanzi ad una situazione che ci ha segnato nel profondo.
Anche i medici nel centro dove Erika era in cura, spesso si ritiravano sconfitti, ma sempre pronti a ritornare alla carica contro un nemico che non perdona.

Per lei si sono movimentati gli amici, i compagni di scuola, tante persone che conoscendola, con il cuore, con l’amore cercavano di strapparla ad un destino oramai segnato.

Poi i medici di Bologna hanno optato per un rientro nella sua città, pensavano che un ritornare nel proprio territorio, potesse dare uno stimolo in più ad Erika.

Ricordo, al suo rientro, il mio primo incontro con lei, ero disperato nel vedere un’anima che trainava un corpo oramai inesistente! Ognuno di noi conoscendola, cercava in tutti i modi di poter sperimentare qualcosa, proponeva un’idea, metteva a disposizione la qualsiasi, ma quel muro di gomma faceva crollare ogni speranza. Nel mio piccolo la presentai a Gesù, solo Lui poteva fare qualcosa!

Molte persone sono intervenute con piccoli gesti, ognuno dava un piccolo contributo affinché questi piccoli segni d’amore formassero un grandioso amore per sconfiggere il male che attanagliava Erika.

Poi una mattina l’ accompagnai a scuola, doveva sostenere l’esame di maturità, nel silenzioso tragitto ero preso da un senso che tutt’oggi non riesco a spiegarmi, parlavo con lei, non so se mi ascoltasse, so soltanto che l’accompagnai davanti la scuola dove l’aspettavano le amiche, l’abbracciai e dentro di me gridavo “ Dai Erika, forza”!

Erika superò l’esame, da lì in poi piccoli spiragli, fra alti e bassi, facevano pensare ad una ripresa. Così fu! Erika iniziò a riprendersi, nel frattempo conobbe un ragazzo, Enrico, che sicuramente ha dato un senso alla vita di Erika! Le tv nazionali e locali, i giornali si occuparono molto di questo caso! Erika condannata dall’anoressia è ritornata ad essere una persona normale, piena di vita!

Nel 2011 Erika si sposa con Enrico, non mi dilungo nei particolari, ma Enrico di certo è la persona che ha ridato vita, speranza e felicità ad Erika!

Il 3 di gennaio 2012 Erika ha dato alla luce un bambino di nome Francesco!

Una riflessione, unica nasce spontanea : Erika dalla morte alla generazione di una vita, vita uguale “amore”, amore uguale a Francesco!  

Esistono i miracoli? Eppure altro che miracolo si è avverato.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

Quando il saggio indica la luna
lo stolto guarda il dito.
La religione serve per portarti a Dio.
Altrimenti non ti serve.

 

TAG

 

L'ANGELO

La sera quando i pensieri, i ricordi
Si fanno più intensi
Accendi una candela
Sarà la luce del tuo Angelo.
Nella penombra,Egli saprà farsi sentire
Saprà farsi ascoltare.
In quei momenti non avrai freddo
Ma sentirai la pelle d’oca,
sentirai nel tremolio della fiamma
il volteggiare delle Sue ali,
sentirai nel calore della fiamma
il Suo alito baciare il tuo viso.
Egli sorriderà hai tuoi sogni
E veglierà il tuo sonno.!
( michael)

 

 

ORME

Orme di piedi
sfiorano fili d'erba.
Orme in scia
alla ricerca del tempo
trascinano un ricamo
su quel prato decorato di fiori.
Petali riflessi nella notte
oscurano le stelle,
leggeri desideri sfiorano
la luminosità dell'anima.

 

 

ULTIMI COMMENTI

Citazioni nei Blog Amici: 10
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

TAG

 

V