**TEST**
Creato da parkourz il 05/07/2006
parkour,attualità,calcio

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

sibamedia.comcomixlandMr_Joe_BlackaabdomyfaceSTABIL0xtreme_sport_teamSdoppiamoCupidofinizio_2
 

Ultimi commenti

 

 

EVENTO PARKOUR -GIVE IT A TWIST !!-

Post n°21 pubblicato il 05 Settembre 2006 da parkourz
Foto di parkourz

Ragazzi, il 23 e 24 settembre a Bologna e 14-15 ottobre a Firenze avranno luogo 2 stage di parkour!!!!!!

Verranno presentate le metodologie basilari e consigli sulla sicurezza,per tracciare in efficenza!

Lo stage sarà guidato da un gruppo di ragazzi del team di David Belle!

Sarà tutto gratuito per chi si iscriverà, in omaggio una maglietta e una bottiglia di acqua per affrontare l'evento.

qui il link ;)

http://www.parkouritalia.it/

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ANCORA VIDEO!!!!

Post n°20 pubblicato il 30 Agosto 2006 da parkourz

Io ve li metto ma voi aggiungete commenti !!

p.s (il secondo video è del raduno 2006)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DAVID BELLE LASCIA!!!!!!!!!!

Post n°19 pubblicato il 29 Agosto 2006 da parkourz

LA NOTIZA E' DI QUELLE CLAMOROSE PER L'AMBIENTE DEL PARKOUR: DAVID BELLE DICE STOP E ABBANDONA PAWA (L'ASS0CIAZIONE MONDIALE PARKOUR).

COME SI EVINCE DAL SEGUENTE COMUNICATO STAMPA TRATTO DAL SITO PARKOUR.NET http://parkour.net/index.php?lang=en, DAVID SI DICHIARA STUFO DELL'ABUSO DELLO SFRUTTAMENTO DELL'IMMAGINE OPERATO DA CHI, SECONDO IL FRANCESE, NON COMPRENDE PER NULLA LO SPIRITO PROFONDO DEL PARKOUR.

DAIVD BELLE QUINDI SI ALLONTANA DA PAWA, NON SUPPORTA PIU' NESSUNA ORGANIZZAZIONE, NESSUN SITO TRANNE LA COMUNITA' DI PARKOUR.NET E IL SUO SITO PERSONALE PRESTO ONLINE.

UN GESTO SICURAMENTE CORAGGIOSO E FORTE, COMPIUTO DA CHI NE HA TUTTI I DIRITTI, AVENDO IMMAGINATO PER PRIMO QUESTO "GIOCO", QUESTA "FILOSOFIA"; AVENDONE VISSUTO GLI ASPETTI PIU' INTIMI E PROPRI DI CHI PRATICA IL PARKOUR.

UN GESTO CHE PREMIA LA LIBERTA', INVOGLIA ALLA PRATICA, QUELLA VERA, IN STRADA, DA SOLI O CON GLI AMICI.
IL PARKOUR.... COME DICE DAVID BELLE: ...è di chi vive per praticare, non di quelli che vivono praticando!.

notizia presa da parkour.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Sentenze Calciopoli

Post n°18 pubblicato il 26 Luglio 2006 da parkourz

Attese da molto..ecco qui le famose sentenze difinitive di calciopoli:

JUVENTUS: retrocessione in Serie B e 17 punti di penalizzazione. Tre giornate di squalifica del campo e multa di 120 mila euro. Non assegnazione dello scudetto 2006 e revoca del titolo 2005.

MILAN: penalizzazione di 8 punti nella prossima Serie A, 30 punti di penalizzazione nello scorso campionato che significa possibilita` di disputare i preliminari di Champions League. Una giornata di squalifica del campo e multa di 100 mila euro.

LAZIO: riammissione in Serie A con 11 punti di penalizzazione. Due giornate di squalifica del campo e ammenda di 100 mila euro (-30 punti per il 2005-6).

FIORENTINA: riammissione in Serie A con 19 punti di penalizzazione. Tre giornate di squalifica del campo e ammenda di 100 mila euro (-30 punti per il 2005-6).

LUCIANO MOGGI: cinque anni di inibizione.

ANTONIO GIRAUDO: cinque anni di inibizione.

DIEGO DELLA VALLE: tre anni e nove mesi di inibizione.

ANDREA DELLA VALLE: tre anni di inibizione.

SANDRO MENCUCCI: inibizione di due anni e 6 mesi.

CLAUDIO LOTITO: due anni e sei mesi di inibizione.

FRANCO CARRARO: 80 mila euro di multa.

INNOCENZO MAZZINI: cinque anni di inibizione.

ADRIANO GALLIANI: nove mesi di inibizione.

LEONARDO MEANI: due anni e sei mesi di inibizione.

TULLIO LANESE: due anni e sei mesi di inibizione.

PIERLUIGI PAIRETTO: tre anni e sei mesi di inibizione.

MASSIMO DE SANTIS: quattro anni di inibizione.

FABRIZIO BABINI: tre mesi di inibizione.

CLAUDIO PUGLISI: tre mesi di inibizione.

GIANLUCA PAPARESTA: inibizione di tre mesi.

PAOLO DONDARINI: prosciolto.

GENNARO MAZZEI: inibizione di 6 mesi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

AHIA...

Post n°17 pubblicato il 24 Luglio 2006 da parkourz

Ehm..dopo la caduta di ieri... ma si sà, sbagliare appiglio e scivolare è un attimo...anzi mi è pure andata bene,se cadevo da più in alto mi potevo rompere seriamente..invece cosi mi ritrovo con un livido grosso come una montagna su un braccio e le ginocchia moooolto spellate...è già la seconda volta che quel cancello mi tradisce...cercherò di farlo esorcizzare :D ciao a tutti!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ADIOS BOBO...

Post n°16 pubblicato il 20 Luglio 2006 da parkourz


GENOVA. Ciao ciao Bobo, game over. Giù il sipario, a sorpresa. Ciao ciao Samp, grazie, ma è meglio chiudere quella porta che aveva aperto qualche giorno fa. Ciao pallone, resteremo sempre amici. Christian Vieri saluta e se ne va. Dal calcio. Vuole abbandonare. I motivi? Restate incollati su questi schermi che siamo solo all’inizio. Non è ufficiale, ma ci siamo quasi. Peccato.

La Samp è rimasta un po’ così, pensava: sarà un bel matrimonio, è stato il fidanzamento più veloce della storia. La telefonata a Beppe Marotta, ad della Samp. «Posso giocare nella vostra squadra?» Risposta: sei il benvenuto. Adesso ci saranno altre domande, chissà se arriveranno risposte. Un bel flirt, intenso e rapido. Tipo qualche coccola, occhi profondi, ti giuro amore eterno, ma il giorno dopo cambio idea. Doveva essere bellissimo, invece è stato strano. Quel giorno la presentazione a Palazzo Ducale, mille tifosi blucerchiati con il naso all’insù perché c’è Bobo che sventola la sciarpa della Samp.

Adesso, andate a dirgli che Vieri si tira indietro, che potrebbe lasciare, che poi è scattato qualcosa e non se la sente più. Appunto, ma cosa è successo. Tante piccole ragioni che fanno un’idea, scusate ma preferisco saltare giù dal palco. Prima motivazione, c’è rimasto male, malissimo per quel Mondiale da telespettatore. Ci teneva tanto, tantissimo. Voleva essere laggiù. Voleva vivere quel sogno da protagonista. Voleva mettere anche la sua firma.

Invece, l’infortunio che lo aveva sbattuto fuori dal ring prima delle convocazioni. Era andato al Monaco, proprio per quello. Prendersi un biglietto per l’aereo che volava in Germania. Invece, è stata tutta un’altra storia. Un’estate sotto l’ombrellone, mentre l’Italia finiva direttamente in Paradiso. Non lo ha digerito, da qui la volontà (alimentata anche dal ritardo nei tempi di recupero, infatti non è salito con la squadra nel ritiro blucerchiato di Moena rimanendo a Milano per proseguire la riabilitazione) di appendere le scarpette al chiodo. I giocatori della Samp faranno ancora un tentativo per convincerlo. Difficile. Quasi ufficiale. Presto lo sarà. La Samp sarebbe disposta anche ad aspettarlo. Ma Vieri farà così. Un inchino, si abbassa il sipario, finisce lo spettacolo. Vai con i titoli di coda. Ciao, ciao Bobo.

fonte:la stampaweb

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

VIDEO SUL PARKOUR

Post n°15 pubblicato il 18 Luglio 2006 da parkourz

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

RAGAZZI...

Post n°14 pubblicato il 14 Luglio 2006 da parkourz
Foto di parkourz

.....rilasciate commenti!!! Sia positivi che negativi!!!! Non fate i timidi!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Eventi Parkour !

Post n°13 pubblicato il 13 Luglio 2006 da parkourz

SABATO 15 LUGLIO ALLE ORE 14.35 ANDRA' IN ONDA SU JIMMY CHANNEL IL DOCUMENTARIO INTITOLATO "PARKOUR.IT" REALIZZATO DA MARCELLO DE ARCHANGELIS, PRODOTTO DALLA GA&A.

IL DOCUMENTARIO HA PARTECIPATO AL ROMA INDIPENDENCE FILM FESTIVAL RISCUOTENDO UN GRANDE SUCCESSO.
ALL'INTERNO DEL VIDEO SI POSSONO VEDERE INTERVISTE REALIZZATE A SEBASTIEN FOUCAN E A TUTTI I RAGAZZI CHE HANNO PRESO PARTE AL I RADUNO NAZIONALE PARKOUR DELLO SCORSO ANNO.


UN DOCUMENTARIO DAVVERO BEN REALIZZATO, DOVE SI DA RISALTO ALLE VOCI DEI TANTI, DOVE SI CERCA DI RACCOGLIERE L'UNIVERSO DEI SIGNIFICATI DEL PARKOUR A SECONDA DI OGNI AFFASCINANTE INTERPRETAZIONE PROPRIA DI OGNI TRACEUR.

preso da parkour.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Parkour, tra sport e ribellionesaltando cancellate e cemento

Post n°12 pubblicato il 12 Luglio 2006 da parkourz
Foto di parkourz

Ha quindici anni, ed è nato povero in un sobborgo di Parigi con tanto cemento e poco verde. Nella sua breve vita è riuscito a farsi conoscere in tutto il mondo, dall'Australia agli Stati Uniti arrivando anche in Italia. Diventando un fenomeno. Stiamo parlando del "parkour", nato in una di quelle banlieu in grado di infiammarsi e mettere sotto scacco la capitale francese, che nel parkour ha trovato uno sfogo più aereo e fantasioso alle sue frustrazioni.

Chi lo pratica deve essere in ottima forma atletica, possedere qualche rudimento di arti marziali come uno dei suoi fondatori, David Belle, e amare il rischio. Perché la sfida sono quei giganteschi palazzoni tutti uguali che formano le skyline della periferia, le tante barriere architettoniche della città, i tetti, i cancelli, non importa quanto alti, quanto feroci con le loro punte acuminate, purché possiedano bene in evidenza un cartello di divieto d'accesso. I suoi adepti - perché c'è anche chi lo definisce una disciplina ai limiti del mistico - si divertono a scalare edifici mai al di sotto dei dieci piani perché altrimenti non c'è gusto, saltando da un tetto all'altro senza alcuna protezione, esibendosi in piroette spettacolari che gli fanno attraversare le barriere urbane scivolandoci sopra, sotto e attraverso, forti solo della propria abilità fisica.

Nessuno strumento, niente rampini, corde da scalata, solo l'elasticità di una serie di balzi eseguiti in corsa, veloci e guizzanti ai limiti dell'inafferrabilità. Si fanno chiamare "traceur", letteralmente quello che fa un tracciato, impegnati nel loro percorso, in francese "parcour", a cui è stata aggiunta una kappa irriverente al posto della c. In poco tempo hanno fatto proseliti ovunque, viaggiando sulle strade, muovendosi attraverso la rete, contagiando persino Tunisia e Sud Africa in un "percorso" inarrestabile.


Ci sono già le prime competizioni, i primi corsi come quello organizzato nella palestra dell'istituto Carlo Levi del IV municipio di Roma, e anche video amatoriali e produzioni cinematografiche firmate da Luc Besson. Che nel 2001 produsse "Yamakasi - i nuovi samurai", film diretto da due giovani esordienti e incentrato sulla storia di un gruppo di traceur parigini. Uno di loro, il David Belle consacrato padre spirituale della disciplina, è stato anche protagonista di "Banlieu 13", film girato nei ghetti parigini con scene mozzafiato di parkour in cui Belle si diverte dando il meglio di sé.

Attenzione però a non demonizzare il parkour. Se per alcuni si tratta di uno sport estremo, viene praticato solo da ragazzi che hanno alle spalle un lungo allenamento, e non accettano nei loro ranghi sbarbatelli in cerca d'avventura. I tracer italiani avvisano che il parkour non è nato per fare sensazionalismo e spettacolo. L'obiettivo è vivere la città senza deturparla. Un solo ostacolo quindi da parte di chi li vorrebbe eliminare tutti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »