Creato da CoppiaDanza il 09/04/2006
... una vita su otto ruote

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

I nostri successi:

In Coppia:

  • Campioni Internazionali "Memorial Filippini" nelle stagioni 2005 e 2007.
  • Campioni Italiani AICS nel 2003 e nel 2007;
    Campioni Italiani UISP nelle stagioni 2003 e 2005;
    Campioni Italiani ACLI nel 2004;
  • Vice-Campioni Italiani FIHP nelle stagioni 2003 e 2007;
  • Bronzo Internazionale "Memorial Filippini" nelle stagioni 2006 e 2008.

Matteo:

  • Vice-Campione Italiano AICS nel 2002.
  • Bronzo Italiano AICS nel 2001.
  • Nominato dal Comitato di Pesaro-Urbino della UISP LEGA PATTINAGGIO come miglior atleta della Provincia nel 2001.

Martina:

  • Campionessa Italiana AICS nel 2008

 

Ultime visite al Blog

ines.sparapanipaoloferraressomaryann.seaFanano0matteopatriziaparodichiaratrotimeoutservicegennaro.900stefaniastagnimarco.eugenia2011protopapamanuelajunkateliervalter.callegarocarolina.ferraioligiovanna.pellizzari
 

Campioni del Mondo in carica sul ghiaccio:

 

N.B.

Si avvisano i gentili lettori che questo è un Blog Amatoriale, pertanto, malgrado la cura posta nella raccolta di materiale, non possiamo assumerci la responsabilità totale delle informazioni riportate. Si fa nota anche che i 3/4 delle informazioni che leggerete sono date da un copia incolla da altri siti e che comunque potete trovarvi il link nel post stesso.

 

Se avete dei consigli o volete fare delle proposte riguardanti questo blog od altro, scrivete a:
mattymarty@libero.it

Se volete parlare con matteo su MSN, scrivete a:
matty-maina@hotmail.it

Se volete visitare la pagina di Myspace di matteo,
cliccate qui!

 

 

« Trophée Eric Bompard 200...Messaggio #669 »

Continua il GP: i Programmi Liberi

Post n°668 pubblicato il 19 Novembre 2007 da CoppiaDanza
 

COPPIE DANZA

Delobel/Schoenfelder (nel video sotto) presentano un libero che poco ha a che vedere con il loro solito stile, una scelta tattica probabilmente, ma forse voluta anche per dimostrare versatilità d’interpretazione. Morbidi e romantici aprono bene il programma, fluidi e veloci eseguono bene il primo sollevamento per poi cimentarsi nella trottola, ancora un po’ lenta, e nell’intricatissima sequenza di passi circolare. Purtroppo arriva l’errore di Olivier nei twizzle, giudicati di livello uno e con GOE negativo, che pregiudica l’esito della prova. Da lì in poi infatti si percepisce la tensione, come se qualcosa li bloccasse, e la seconda parte del programma, pattinata su un ritmo più veloce, non è piacevole quanto la prima.
Isabelle e Olivier, non molto felici della performance, hanno parlato così della scelta del programma e dei costumi: "Abbiamo scelto questi costumi perché i colori riflettono decisamente quelli tipici di questa stagione. Nel nostro programma siamo due personaggi basati sui protagonisti del film Lezioni di piano ma leggermente diversi da questi; si tratta di una storia d'amore fra una ragazza di buona famiglia sordomuta e un proletario. Lui pur amandola teme che siano troppo diversi per dividere le loro vite, ma alla fine del programma lei gli dimostra che sono esattamente uguali e fatti l'uno per l'altra". Primo posto totale per loro, ma il punteggio più alto della gara nei program components non va a compensare il TES, che è solo il quinto complessivo, e il libero è il secondo, dietro i russi Khokhlova/Novitski (nella foto), autori di una energica danza libera sulle musiche di “Una notte sul Monte Calvo” di Modest Mussorgski e quelle tratte da “Peer Gynt” di Edvard Grieg che vale il secondo posto generale.
Indiavolato, è il caso di dirlo, il loro programma che si stacca profondamente dalle performance romantiche o melodiche viste nel resto della gara: Jana e Sergei forse non saranno l’esempio lampante della grazia e della leggerezza sul ghiaccio, ma di sicuro sanno ben sfruttare le proprie doti, la potenza, la velocità e la grinta, per comporre un programma che è vero intrattenimento e spettacolo dal principio alla fine. Ogni gesto coreografico si adatta agli accenti musicali e la coppia russa ha ben da gioire per l’alto punteggio ottenuto (tutti livelli quattro esclusa la midline) e per il meritato primo posto. L’ultima tappa delle gare di GP, l’NHK Trophy, si preannuncia interessante per la categoria danza…
Novitsky, che ha ricevuto una detrazione a causa del costume (indossava i collant, non permessi agli uomini), ha così commentato il programma : “E’ una danza di streghe e altre forze oscure, io sono un demone e Jana è una strega" Jana ha poi aggiunto “Siamo molto contenti dei punteggi ottenuti e della nostra performance, abbiamo dimostrato ciò che sappiamo fare”.
Mantengono la terza posizione conquistata nell’original dance, gli americani Davis/White, autori di una performance tecnicamente buona sulle musiche di “Eleanor Rigby” e Eleanor’s Dream” dei Beatles, probabilmente più carente dal punto di vista interpretativo-teatrale che è quello che ci aspetteremmo di vedere in un programma di danza. Anche per loro, felicissimi per la prima medaglia nel circuito del GP senior, tutti livelli quattro, ad esclusione del curve lift e della midline, components appena più alti di quelli dei nostri atleti Anna Cappellini e Luca Lanotte che rimangono in quarta posizione e, saremo patriottici, permetteteci di dissentire.
Anna e Luca, sulle note della “Traviata”, hanno davvero saputo incantare il Palais Omnisport di Parigi: un programma ben pattinato sia dal punto di vista tecnico, (tutti livelli quattro ad esclusione della midline), e interpretativo; ovviamente tutto è perfettibile e il programma può ancora migliorare, ma non fosse stato per la caduta durante l’OD avrebbero probabilmente conquistato il podio.

SINGOLO UOMINI

A inizio stagione non ci avrebbe scommesso nemmeno lui. E infatti in conferenza stampa ha apertamente dichiarato "Arrivando qui a Parigi non mi aspettavo né di vincere né di ottenere la qualificazione per la finale. Lo short mi ha comunque dato grande fiducia e scendendo sul ghiaccio per il mio libero l'obiettivo era di dare il massimo. Non volevo assolutamente perdere posizioni". Ebbene il canadese Patrick Chan di posizioni non ne ha perse. Anzi, ne ha guadagnata una, agguantando la sua prima vittoria GP. Sulle musiche di Vivaldi, Chan ha incantato per la sua interpretazione e morbidezza. Sicuro su quasi tutti i salti, dal 3A di apertura, alla combo 3F3T, dal 3Lz alla tripla inserita nella seconda parte di programma 3Lz2T2Lo. Peccato per l'errore sull'ultima combinazione col Salchow uscito solo doppio e toeloop semplice, e soprattutto per la caduta sulla trottola di chiusura. "Avevo appena fatto il triplo Flip bene e sapevo di aver eseguito il miglior programma della mia stagione, forse quel pizzico di gioia in più mi ha tolto un po' di concentrazione". Per il canadese un punteggio di 144.05 (molto vicini i due punteggi, complice la trottola mancata, 72.85/72.20) per un totale finale di 214.94.
Seconda posizione finale per il russo Sergei Voronov autore di una buona rimonta (era quarto dopo la prima parte di gara) sulle melodie tanghere di Astor Piazzolla. La sua performance si apre con un 3T (l'intenzione era probabilmente un quadruplo), seguito dal 3A, 3S, ancora un 3A in combinazione con il 2T, e quindi il 3Lo, due 2A, uno seguito dal 2T e la tripla finale 3T2T2Lo. Niente Lutz e Flip per la medaglia d'argento agli scorsi Mondiali Junior a causa di un problema alla caviglia, infortunio che lo aveva fatto rinunciare a Skate Canada. Con un totale di 140.21 (71.71/68.50) Voronov schianta il suo precedente PB (120.91) e vola verso un inaspettato secondo posto. "Era la mia prima competizione internazionale della stagione - ha dichiarato un felicissimo Sergei - ottenere il personal best è fantastico e arrivare secondo non era certo nelle mie aspettative. Ora non mi resta che continuare a lavorare sodo e migliorare".
Terzo il francese Alban Préaubert, al comando della classifica dopo lo short program. Alban parte benissimo con il 4T, ma poi cade sul 3F. L'errore, questa volta, non pregiudica il resto della gara che vede il francese eseguire, tra l'altro, due 3A, il secondo in combinazione con 2T2Lo e una importante combinazione 3F3T. 134.40 il suo score, con 67.90 per il merito tecnico e 67.50 per la parte dei components. "Sono felice per come ho pattinato questa sera - le parole di Alban - per la prima volta sono riuscito a tenere il quadruplo Toeloop e i due doppi Axel nello stesso programma. Mi dà grande fiducia per il futuro. Ora devo lavorare anche sulla tenuta atletica, le difficoltà a inizio programma richiedono molta energia e alla fine arrivo spesso stanco, ecco perché ho fatto solo semplice il previsto triplo Loop".

SINGOLO DONNE

Era apparsa turbata sul kiss&cry, dopo il suo short, la giapponese Mao Asada, delusa dalla sua performance. Ebbene, di questo libero Mao appare decisamente più soddisfatta, nonostante la caduta sul 3A d'apertura (il salto è stato anche degradato). "Oggi è andata decisamente meglio - ha dichiarato in conferenza stampa - sono caduta sull'Axel e la cosa mi ha un po' innervosita, ma poi è arrivata la combinazione 3F3Lo che ho eseguito bene e tutto è filato liscio". Talmente liscio - ottimo il suo libero pur con alcune imprecisioni, come il filo sbagliato sul triplo lutz e la rotazione incompleta del terzo salto della combinazione 2A2Lo2Lo - che la Asada chiude con un totale di 179.80, più di 20 punti di distacco dalla seconda, una "certa" Kimmie Meissner. E scusate se è poco.
Se la Asada si gode la sua qualificazione per Torino, l'americana Meissner, seppur qualificata con 28 punti, non può certo gioire vista la sua performance. La campionessa mondiale del 2006 ottiene solo 102.76 per il suo libero (contro i 122.90 della rivale). Un programma costellato di errori. Parte male con la combo 3F3T, con il secondo salto giudicato solo doppio. Poi arriva il 3S, anche questo degradato, la caduta sul 3Lo e il secondo Lutz uscito solo semplice. "Non ero al meglio - il commento di Kimmie - ma sono comunque contenta di essermi qualificata per Torino. Sono soddisfatta anche per il punteggio ottenuto nei components (57.68). Abbiamo lavorato molto in tal senso e i risultati iniziano a vedersi".
Terzo posto totale e secondo libero
per l'altra americana Ashley Wagner, vera sorpresa della giornata, autrice di una bella rimonta dal quinto posto. "Questa è la mia prima esperienza in un GP - ha commentato un'entusiasta Ashley - e ho vissuto intensamente ogni secondo. Gareggiare con atlete del calibro di Mao Asada è fantastico, davvero emozionante. Da questa esperienza ho capito che l'importante è rimanere sempre concentrati sul proprio pattinaggio, uscire là fuori e pensare solo a quello che devi fare". Nel suo Tango la Wagner ha presentato parecchie difficoltà, tra cui le combo 3Lz2T, 3Lo2Lo e 3F2Lo.
Perde una posizione Valentina Marchei che chiude al nono posto. Solo decimo il libero dell'azzurra che parte discretamente bene con il 3Lz di apertura, poi però si perde. Valentina sbaglia la combinazione eseguendo solo 2Lz1T. Solo semplici i previsti due 2A, solo doppio il primo 3S (decisamente meglio sul secondo in chiusura di programma), degradato il 3T su cui rischia anche la caduta. Bene invece sulla sequenza di spirali e la trottola combinata cambio piede, entrambe giudicate livello 4.

COPPIE ARTISTICO

Nessuna sorpresa al vertice della classifica delle coppie, dove si conferma il primo posto per Dan Zhang e Hao Zhang, seguiti dai connazionali Qing Pang e Jian Tong. La gara è stata comunque ad alto livello, riscattando un libero femminile un po' scialbo e un inizio GP per le coppie un po' in sordina. Ultimi a scendere sul ghiaccio, gli Zhang mostrano di essere decisamente in forma, proponendo la combo 2A3T, un triplo Twist gigante, due salti lanciati (Salchow e Loop) ben eseguiti e ancora un 3S side by side. Un totale dl 125.36 (68.00/57.36) che conferma la leadership delle medaglie d'argento di Torino 2006. Le uniche difficoltà sono arrivate, paradossalmente, dalla spirale e dalla trottola conclusiva. "Eravamo in ritardo con la musica ha spiegato Hao e per chiudere siamo stati costretti a rinunciare ai livelli previsti". Proprio la scelta musicale dei giovani cinesi lascia alquanto perplessi, ma l'aver stabilito in questa occasione un nuovo personal best è importante, in quanto il loro miglior punteggio precedente risaliva al programma libero di Torino 2006, che come sappiamo avrebbe meritato ben altri punteggi. Dietro a loro si piazzano Pang/Tong, al loro terzo GP stagionale (il piazzamento ottenuto, quindi, non conterà per l'accesso alla finale di Torino, qualificazione già ampiamente ottenuta con il primo posto in Cina e il secondo a Skate America). Il loro libero sulle ben note musiche di "Romeo e Giulietta" ha visto il 3S e il 3Lo lanciati, un 3T sbs, il triplo Twist e la sequenza sbs di due 2A. 122.61 il punteggio. "A Skate America avevamo avuto un problema sulla trottola e in vista della Coppa di Cina abbiamo cambiato ben cinque elementi del nostro programma - ha rivelato Tong - altri quattro li abbiamo modificati per questa gara. Ecco il perché del netto miglioramento rispetto alla prima uscita stagionale (15 punti in più, n.d.r.). Ora lavoreremo soprattutto sui passi e sulla spirale e speriamo di ottenere il livello desiderato alla finale di Torino". Terza posizione per Maria Mukhortova e Maxim Trankov.

Intanto ecco la coppia danza Delobel/Schoenfelder nella danza originale al GP 2007 di Parigi:

Tratto da: www.ArtOnIce.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 

Almeno tu nell'universo di Mia Martini
di

Orazi Martina/Mainardi Matteo

Orazi Martina / Mainardi Matteo

 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Contatta l'autore

Nickname: CoppiaDanza
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 17
Prov: PS
 

Ultimi commenti

sono Raffaella , sono una pattinatrice della domenica e un...
Inviato da: RAFFAELLA
il 10/02/2010 alle 16:18
 
Matteo.....allora.....ci sarai di nuovo ?BUON 2010 franco
Inviato da: franco
il 17/01/2010 alle 19:16
 
invito la gentile pattinatrice a visionare il film dei...
Inviato da: FRANCO
il 05/12/2009 alle 19:05
 
Scusate l'intromissione, ma io sono una pattinatrice...
Inviato da: goMao!
il 23/11/2009 alle 12:33
 
auguro a Matteo,grande pattinatore,e a tutti i...
Inviato da: Anonimo
il 27/12/2008 alle 12:03
 
 

Per sapere quando e dove il grande pattinaggio entra in tv, clicca sul televisore qui sotto:

immagine

 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

Campioni del Mondo in carica su rotelle:

 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

In questo momento...

counter

...persone stanno visitando questo blog!