Creato da Poeta_Narratore il 29/08/2010

Poeta Narratore

le mie poesie

 

RICEVERA' UN SORRISO

Post n°349 pubblicato il 27 Febbraio 2019 da Poeta_Narratore

Riceverà il mio sorriso.

Lo sarà io lo vedo
lo colgo nei sogni
nelle immagini dei segni,
da un bulbo sboccia il mio sbadiglio.

Riceverà il mio sorriso
e avrà il mio essere sincero ,
nell'anima mia leggerà il suo domani
stringendomi a lei brillerò nel sole ...

E sarà per me il grande amore!
Come nelle notti di luna piena ,
ci baceremo sul lungo mare
su un prato verde dove nascono viole .

oh che fantasia !
Ad occhi aperti scrivo frasi storte ,
son sconnesse le parole
han bisogno di una terapia.

Nulla e nessuno mi impedirà d'amarti
perché già ti sento nel mio domani ,
con l'egoismo di un falso fingitore
a pelle il mio delirio si illude.

Si,riceverà il mio sorriso
e ho già deciso di lasciare un imbroglio,
la pungente ortica che mi ha reso crudo
un bavaglio che tolgo per urlare.

Giovanni Maffeo Poetanarratore.

 

 
 
 

LABBRA ROSSE .

Post n°348 pubblicato il 27 Gennaio 2019 da Poeta_Narratore

Labbra rosse .

Che dire !Sei la procace seduttrice ...
La novizia dalle movenze mozzafiato,
veli il tuo sguardo l'altro-ve osi.
Pretese son le tue labbra
su di me sanno di buono acido ,
sanno di salsedine di mare
di un sapore che fiuta ogni sospiro .
Sono labbra rosse !
Impacciate cercano respiro ,
sul mio corpo steso t'abbracci e fingi .
Labbra carnose che al sol tocco
parte il fulgido pensiero ,
la sintomatica fermezza
di una interazione pura.
Ma dimmi di te vorace creatura:
dimmi cos'hai sentito quando in te ho ruggito?
Ti ho rimosso forse il dolo dal peccato?
Il serpente di fuoco che striscia per morderti .
Sai sono curioso ...
È nelle mie viscere c'è il tuo fiume ,
assetato di passione ti chiamo ,t'afferro
ti porto con me in paradiso .
Ed era festa sotto le lenzuola!
Affanni bramosi scaldavano la carne :
mani che si toccavano in ogni dove ...
Tra le cosce fumavano le voglie .
Fu tutto un grido sordo
restava la strada del ritorno .
Resta il vanto ...
Il ti amo amore !

Giovanni Maffeo Poetanarratore .

 
 
 

FOGLIO COLORATO

Post n°347 pubblicato il 22 Gennaio 2019 da Poeta_Narratore

Foglio colorato.

Sulla pietra c'è inciso il tuo nome
tua l'immagine ,sul foglio colorato ...
in righi scuri ,le radiose parole :
amami e sei tu, il mio unico amore .
Ma Io sono vagabondo e rogo inerzie
senza avere nulla tra le mani
nell'inferno ,recito la novena .
Mi sazio di musica
e sono il poeta maledetto ;
è il tuo viaggio che finisce nel delirio .
Ma tu sei la bontà ,tu luce accesa
pecchi di sorriso ,rovesci la mia medaglia
puoi darmi l'altre emozioni ,
le mille poesie mentre tu ti spogli.
Tu il foglio colorato
l'estasi ,che abbonda flutti d'energia ,
l'idillio , sopra ogni cosa ,
la brina del mattino
del rosso melograno.
E tra i colori del cuore
sei complici della luna,
di questa folle idea
dell'angusto amore ,
mai sarai la mia primavera .

Giovanni Maffeo Poetanarratore.

 
 
 

VIVO .

Post n°346 pubblicato il 13 Gennaio 2019 da Poeta_Narratore

Vivo .

 

Vivo su un'altro pianeta da quando ti amo

vivo tra le nuvole !

Vivo nelle oasi del cielo ,

su onde infuriate dei flutti assassini

su scogli ad aspettare il tuo sole ,

nelle delicate orchidee

ove la tua purezza mi ansima l'amore

mi fa pazzo , nel toccare il tuo seno ,

bacio le tue labbra bramose di desiderio .

Vivo la stagione dell'amore

e ti farò complice nei miei pensieri

ti farò regina nell'estasi di una nuova vita

tra le tue lacrime ,raccolgo il frutto della terra ,

ove il mito dolore ci darà la gioia

di un lontano ,vicino arrivederci,

di un sempre viverti.

Si,ti voglio vivere amore !

Ove nascono le viole e i gelsomini

nei passi d'un valzer ,d'un tango Argentino ,

io malandrino, rubo le tue braccia

e si stringono ai miei fianchi .

Ti rubo l'anima !L'Irresistibile fremito

che s'adagia leggero nel confuso ,

nel vortice assopito della nostalgia impetuosa

ove s'annidano i torpidi sensi infuriati ,

tra i deliri della voglia, abuso la tua carne .

Vivo , le fresche correnti i maestosi paesaggi

le tue vampe di fuoco ,

sulla campagna spogliata,nell'etere si dissolve .

Vivo , l'abbondanza del tuo cuore ,con te la dimora degli dei

sui rossi prati del mattino ,nel ventre sacro del tuo mare .

Vivo e sono interamente tuo .

 

Giovanni Maffeo Poetanarratore .

 

 

 
 
 

UN ALTRO ANNO SE NE VA

Post n°345 pubblicato il 01 Novembre 2018 da Poeta_Narratore

Un altro anno se ne va .

Se ne và e non ha ritorno
in questo tempo strambo
ho taciuto i silenzi ,
i rumori dei miei desideri.

Se ne và un altro anno della vita mia
i tanti ricordi del passato ,
una parte di me si è sommersa
ricomincia a vivere se un'altra luce mi appare.

È il colore rosso
che all'improvviso arriva,
arriva l'età matura
con te sarà il bizzarro amore.

Ti vorrei in una veste nuova femmina:
decisa ,armoniosa come le calde sere,
come un uragano e in me tuoni
di pioggia le lacrime ardi passioni.

Un altro anno se ne va
e nel cassetto ho deposto un sogno :
l'incanto rosa su un corpo nudo
il voler essere tuo sempre .

Ho deposto l'eco di una musa
che mi ispiri poesia ,
per lei sarò il suo futuro
il privilegio di tornar bambino .

Giovanni Maffeo Poetanarratore.

 

 
 
 

Cuore di Cane .

Post n°344 pubblicato il 18 Ottobre 2018 da Poeta_Narratore
Foto di Poeta_Narratore

Cuore di cane

Ed è come un cucciolo disperso
in esso a volte mi ritrovo ,
un  uomo perso,un ennesimo pentito;
con i segreti dei vecchi maghi.
Un cuore che mi rode dentro
e mi porta alla follia ...
la pazzia di amare il vuoto chiuso;
vestito di buio mi perdo sul viale .
E senza una precisa meta
vado a cercare la conferma,
a chi mi degna a chi mi vuole accanto ?
Nessuno penso,
c'è troppo sangue sulla strada della discordia.
È una timida carezza che si adagia disperata  ...
Una luce guida che dal passato affiora ,
sotto la neve il riflesso acceca ;
da lì deriva un mondo nuovo .
Ma cosa dico,cosa divago !
Son passati gli'anni seri ,
gli'anni in cui i denti mostravano sorrisi ;
le gambe s'aprivano al sinuoso tocco .
Un amore certo lo vorrei !
L'odore di femmina ,la sua voglia,
piccoli silenzi mascherati da oblii;
forse son solo desideri evasi .
Perdermi vorrei in un cuore di cane
smarrirmi nel sublime amore,
nell'incandescenza immaginaria;
svanendo tra le ore d'un poema .

Giovanni Maffeo Poetanarratore.

 
 
 

Tu sei nell'aria.

Post n°343 pubblicato il 23 Settembre 2018 da Poeta_Narratore

Tu sei nell'aria .

Su volti felici c'è chi siede piangendo
emozionanti lacrime ,
si rincorrono tra gli amori perduti ;
inafferrabili , indecise .
Come in un baratro profondo
trascinano la dolce melodia ,
la trasgressiva caccia all'intimo segreto.
Ma tu , sei nell'aria !
Nell'attimo che è sempre stato mio.
Mi lasci addosso sospiri di bellezza ,
costantemente , nel mio profondo esisti.
Ti cerco tra i silenzi
tra le sfere di maghe inviperite ,
mai ne vedrò la fine .
Un amore impossibile il nostro
ha creato l'immenso tra di noi
ti mondi nei pori della mia pelle ,
con l'altro fai all'amore credendo fossi io ;
invasa dal mio flutto impetuoso
scalpiti , le tue ali, all'anima mia .
Tu la nota , la musica ,
l'arpa di un'orchestra melodrammatica ,
provi piaceri inspiegabili ...
in te senti l'energia della vita ,
come duna , fermi il mio andare ;
su cumoli di sabbia ,
sulla foce del mio cuore .
Tu che sei nell'aria
perché con me non voli?
È così che sei!

Giovanni Maffeo Poetanarratore.
E'VIETATO senza il consenso dell'autore, la riproduzione, anche parziale, la trascrizione, la diffusione o la commercializzazione delle opere qui pubblicate. Il tutto ai sensi degli articoli 1 - 2 e 171 della legge n.633 del 22-04-1941 e successive integrazioni. Per tali trasgressioni è prevista la sanzione penale-

 
 
 

Cuore di pietra

Post n°342 pubblicato il 13 Settembre 2018 da Poeta_Narratore

Cuore di pietra .

Sei il cuore che mi lascia insonne !
D'amore ho desiderio di sentirti ancora ,
di amarti per ciò che sei ;
nel flusso dell'amore mi trascini.
Sei come il bianco aspo
spazi felice nei miei versi,
nell'ora in cui l'essenza
si insinua sinuosa,
penso a te ,la dolce amata .
E tutto m'appare limpido!
Nell'incedere rubo il freddo al gelo,
nella quiete sciolgo nodi arrotolati;
tra cumoli di logica ,di sogni e illusioni .
Ho il cuore di pietra
e vorrei aprirmi al profondo rosso,
ormeggio le mie angosce
per lasciare a te il meriggio della luce.
Sono io l'innamorato e supplico l'amore
l'invisibile uomo
che nell'inerzia si contorce e trema .
Slego questo mio cuore di pietra
e lo scaglio contro il sole ...
tu anima sei la mia attesa
il bocciolo , ove già m'inebri ,
so che mi ridarai il mare;
l'amore dei sorrisi accesi ...

Giovanni Maffeo Poetanarratore .

 

 
 
 

Sulle tue labbra il gusto intenso di una lacrima

Post n°341 pubblicato il 31 Agosto 2018 da Poeta_Narratore

Sulle tue labbra il gusto intenso di una lacrima.

Divorano ricordi i rubati baci
brucia la mente arsa,
tu il grembo vanesio il cuore tagli
porti alla forca l‘innocente larva.

E fu l'alba del sorriso a scuoterci di nuovo
a renderci schiavi dell‘inafferrabile desiderio,
a conquistare una attesa .
Fosti tu l'infedele amore ...

Sulle tue labbra il gusto intenso di una lacrima
si sciolse in acqua tersa
dalle fragili emozioni fuggi
rincorri orgasmi da noi parsi veri.

Forse fu prodigio del destino?
Una incognita ipotecaria ...
non mi parve vera la catarsi ispiratrice
purificasti la mia anima annebbiandomi il cuore.

E fosti sovrana di un regno!
Io l'umile tuo servo il vile usurpatore,
pietoso mi umilio e cado ai tuoi piedi
naufrago nel silenzio porgendoti la mia mano.

Ti odio , vattene dal mio pensiero !
Sei l'oltraggio l'incubo per la mia vita ,
odio me stesso per averti amata ...
la maledetta debolezza c'ho avuto.

Mi aggrappo al nulla
e sento ancora
il gusto intenso di una tua lacrima,
sento l'odore acro del tuo profumo ...

Giovanni Maffeo Poetanarratore .

E' Vietato ! E'VIETATO senza il consenso dell'autore, la riproduzione, anche parziale, la trascrizione, la diffusione o la commercializzazione delle opere qui pubblicate. Il tutto ai sensi degli articoli 1 - 2 e 171 della legge n.633 del 22-04-1941 e successive integrazioni. Per tali trasgressioni è prevista la sanzione penale-

 

 
 
 

Tra le tante sei la rosa

Post n°340 pubblicato il 23 Agosto 2018 da Poeta_Narratore

Tra le tante sei la Rosa .

Seduto al bordo delle stelle
vedo te, la vita rosa ...
ti vedo tra le onde nei morsi dell'estate
ti vedo e sei tra le tante tu la rosa .
Mi mostri le tue carni nude
mostri il sole nero che hai nel tuo cuore
i ruggenti fremiti che attendono fruscii di betulle ,
come l'osceno ,va in scena
lungo sentieri di luce ocra .
Tra le tante ,tu la Rosa ...
il portento flutto ch'è m'abbonda e m'invade ,
flette passione su spiagge assolate
nei gremiti giardini hai gli occhi delle fragole,
ai piedi di un vulcano spento erutti malie ;
ove lavacri il sesso impuro all'angelo sfigurato .
E' il confine ozioso il tuo musa !
Cuori soli s'innamorano sotto falsi cieli ,
annusano malizia con l'odore acre
col pigro raggio la neve sciolgono
tremano alla paura di un tuo bacio.

Tra le tante tu la rosa .

Giovanni Maffeo Poetanarratore .

E' Vietato ! E'VIETATO senza il consenso dell'autore, la riproduzione, anche parziale, la trascrizione, la diffusione o la commercializzazione delle opere qui pubblicate. Il tutto ai sensi degli articoli 1 - 2 e 171 della legge n.633 del 22-04-1941 e successive integrazioni. Per tali trasgressioni è prevista la sanzione penale-

 

 
 
 

La stella che dorme .

Post n°339 pubblicato il 23 Luglio 2018 da Poeta_Narratore

La stella che dorme

Una figura di donna pensosa mi appare
ella è dolente , paurosa ...
piange col cuore tristezza emana ,
si da pena per colui che la sente .
È la stella che dorme !
La donna dai volti sgargianti ...
Mi ispira pensieri profondi ;
canti d'amore e grazia cocente .
Sei il labbro scarlatto , femmina !
Il rosso sanguigno e bellezza proponi ,
viaggi nei miei occhi ...
Nell'anima , ti concedi voluttuosa ,
la dove , piaceri riposi .
Donna madonna
sei stella che luce ...
Tu la potenza , tu preziosa ,
dai palpito ai miei giorni felici ;
organze di lenzuola su letti di piuma .
E dal lontano azzurro ,oltre il mare ,
su scogli d'altre spiagge ,
fuggi l'avvenire ...
Raggiante ti spogli ,
dal tuo seno , amore nutri .

Giovanni Maffeo Poetanarratore .

E' Vietato ! E'VIETATO senza il consenso dell'autore, la riproduzione, anche parziale, la trascrizione, la diffusione o la commercializzazione delle opere qui pubblicate. Il tutto ai sensi degli articoli 1 - 2 e 171 della legge n.633 del 22-04-1941 e successive integrazioni. Per tali trasgressioni è prevista la sanzione penale-

 

 

 
 
 

Radici di carta

Post n°338 pubblicato il 14 Luglio 2018 da Poeta_Narratore

 

Radici di carta .

Miseria raccogli fede disperdi !

Ed è pace tra le finte rose

Non profumano più nei giardini degli illusi ,

Hanno malsani odori di legami fragili

Hanno te che fuggi dall'amore .

Hai giocato col fuoco piccola luna

Radici di carta ti hanno affranto ,

La tua bellezza stizzita si muta ;

Nel prezioso sangue l'oracolo gela .

Sfacciata si propone la commedia

Ha volti impauriti

Ha la tentazione flebile ,

Il languido sorriso dei disperati amori .

E tutto va nell'oblio !

Nessuno sa , nessuno vede

Anche le bestie divorano la preda ,

Anch'esse han fame ,han sete .

Nulla cambia al di là dei rupi

I luoghi ignoti ove si prega ,

Prati che sembrano altari ;

Tra le radici perdi il tuo sentiero.

Di seta è il giglio puro !

Sovviene alla fanciulla immacolata ,

Sollazza sogni impuri

Le ansimanti voglie in essa duole .

E appanna invidia tra i pretendenti

Tutti in mostra per essere scelti ,

Fan la fila dove si calpesta il fiore ;

Tra i licheni apparenze ottieni .

 

Giovanni Maffeo Poetanarratore .

 

 

 
 
 

L'Ultimo Sole .

Post n°337 pubblicato il 18 Maggio 2018 da Poeta_Narratore

L'ultimo sole.

Cadeva d'estate il giorno più lungo
all'imbrunire del tramonto ,
al flash verde mi apparisti all'orizzonte ;
tra luce e ombra come se fosse un faro .
All'alba del primo sole
la fame è insaziabile di desiderio,
è il grido forte dell'amore ...
tu la fragranza tenue ardi nei nidi puri ;
in brandelli di cuore mi fai sospirare .
Sono tra le tue mani calde,
tra i muri delle case
le cui bianche foglie
si diffondono nell'infinita luce.
Ti ho detto di me dei miei segreti impuri:
della luna cieca ,
della concupiscenza avvinta .
E mi sono perso su per la collina,
nell'azzurro del mare
dai prati ho strappato i primi fiori ,
Ho camminato nella vita !
Tanto ho camminato
per congiungermi a una meta.
Col vento ampolloso
ho esagitato il mio essere vanitoso
di cui sciolgo la fune che ci lega ,
con il calore delle tue gote ;
le membra mie sono invulnerabili .
Si, mi vestirò col sole dei dannati
e nell'indifferenza udirò la tua melomania,
la sinfonia di un'opera teatrale ;
ove la scena si spegne al calare della sera.
L'ultimo sole va' a dormire !
Va su i verdi pascoli ...
Su vie alberate s‘adagia;
ove ogni uomo vorrà sognare .

Giovanni Maffeo Poetanarratore.

 

 

 
 
 

Come la pioggia sali .

Post n°336 pubblicato il 12 Maggio 2018 da Poeta_Narratore

Come la pioggia sali .


L'ho dentro me il tuo amore
nessuno me lo toglie,
già da tempo sei il mio forte ardire,
il desiderio folle che mai potrà morire.

Raccapezzo la tua aspra giovinezza
la fragrante tua purezza,
è la bellezza che mi emani in lontananza
nella stagione viva ove i desideri si mutano in malia ...

Tu sei l'amore che non ho avuto mai!
Il presente il mio futuro,
l'anima che parla soltanto a quelli come noi,
il seme nei prati la verde mia speranza .

Come la pioggia sali
e sento fiere le tue parole,
in lacrime l'autunno breve :
lì ti lascio la mia vita ove tutto è ricchezza.

Come la pioggia inondo fiumi
lusingo imbarazzi promettenti ,
filtro il sornione cuore che vorrebbe essere destato
d'inconscio s'apre al tuo animo sibillino.

Poetanarratore.

 

 
 
 

Come posso non sapere.

Post n°335 pubblicato il 16 Novembre 2017 da Poeta_Narratore

Come posso non sapere

Ci fu tempesta al di là del mare
in me naufragò il bizzarro amore,
una torre di babele si alzò nel cielo
ovunque ,ci fu cenere e terra nera .
Armata fino ai denti mi hai detto vai
vai, hai sfigurato l'amore mio,
l'hai diffuso ai rozzi oblii ;
chi sa di noi ronza in platea .
Come posso io non sapere
ch'eri femmina di opinione ?
Colgo ancora gli spasmi del tuo cuore ;
in me la malinconia s'azzuffa con la noia.
Come potevo non capire
che tra le braccia mie avevo un fiore ,
colei che di orgoglio ne va fiera ;
ha la notte benedetta e il rossore del mattino.
No, non potevo ero abbattuto
ero abbagliato da una luce fioca!
Ero pieno di me stesso : un emerito egoista ,
Non si sa cos'ero ,ma ti sentivo .
Come posso non sapere che il tuo bene sa di buono ,
Vivi in un bosco cupo e piangi lacrime di neve .
Mi dispiace amore questi brividi amari sono solo miei ,
sono colmi di addii ,di rancori senza pari ;
basterebbe un po' di aria
avere te ,il solo scopo della vita .


Poetanarratore .

 
 
 

Nel cuore mio vivrò il tuo amore.

Post n°334 pubblicato il 24 Settembre 2017 da Poeta_Narratore

Nel Cuore mio Vivrò il tuo Amore .

Era ormai l'alba ,un giorno di Settembre
la nebbia scese all'improvviso e oscurò il sole dell'estate ,
si aprirono nuovi scenari di vita
mi accorsi di te, del celato amore ,
respirai così l'odore della terra.
Mi accorsi che era già Autunno
ti dissi :presto nel mio cuore vivrò il tuo amore ...
vivrò i tuoi occhi guardandomi allo specchio ,
sulle tranquille pupille ti poserò il mio sogno.
Ma ,tutto ebbe un inizio ,una fine ...
posavo per te i miei fiori sull'altare ,
le misi accanto ad un santo pellegrino
posai le confuse idee il trascorso fato .
Prima di morire ti rimisi nel mio cielo
nel cuore mio vivrò il tuo amore.

Poetanarratore .

 
 
 

Non si Uccide la Bellezza

Post n°333 pubblicato il 21 Settembre 2017 da Poeta_Narratore

Non si Uccide la Bellezza .

Quante volte ho baciato il tuo pensiero la tua magia
volerti stretta nelle mie braccia ,tra i vividi presagi della terra,
di desiderarti e amarti
tener fede ai sani principi .
Non si uccide la bellezza ,è amore !
È luce che traspare da sentimenti puri ,
è il venirmi a dire :mio amato, io ti amo...
sei il mio destino ,
l'alchemica essenza del fertile dono .
Non si uccide l'amore !
Il tacito avvampo che strugge e langue
soffre freddezza nel silenzio del nulla ,
tra gli oltraggi i crudeli insolenti .
Ma tu sei saggia donna , riemergi !
La tua voce ha echi profondi ...
ha l'alba di un bambino a mezzogiorno
sul viale ove ricco fai il sentiero .
Vai via Vento ...
Tu non conosci la mia anima il mio tempo ;
rifugio di pioggia e lacrime ,di preziosi giorni
ove le primole s'involano tra gli eterni monti .

Non uccidere l'amore è il dono della vita
è il coraggio di madri coraggiose ...
per te fiore è l'universo infinito.

Poetanarratore .

 

 
 
 

Ci Siamo Amati Odiandoci

Post n°332 pubblicato il 11 Settembre 2017 da Poeta_Narratore

Ci siamo amati odiandoci

Della ricca mensa ne fui ingeneroso
sugli ampi deschi fruttavi le primizie,
fu tanta l'affollata cena ,l‘abbondanza;
non seppi apprezzarne il tuo frutto verginale .
Eri l'insaziabile femmina !
Affondavi la lingua sul gusto assurdo ,
con i tuoi artigli sempre più aguzzi ;
dalla tua bocca uscivano disprezzi.
Ci siamo amati odiandoci
in una sera senza luna
mi hai offerto la tua livida spalla ;
aspettandomi al varco cucivi drappi di poemi .
Ed io viandante su di essa ho riposato le mie membra
ho coccolato i fulgidi pensieri i più impuri ;
ho stellato d'azzurro il tuo prezioso paradiso.
Eri un amore clandestino sul calcare
appoggiavo i miei ori
per me, ho rivisto la speranza,
mi hai confortato e forse amato;
baciato nel mio cuore .
Ma c'era troppo buio,troppo buio per entrambi !
Per riconoscerci,per volerci bene;
c'era la paura del misterioso arcano.
Quell'amore da noi sospirato era folle!
Fu fuggiasco esule , a tratti inerme,
fu mascherato da lucrosi amplessi i rubati sfoghi ;
odiandoci ci siamo amati.
Si, ti ho amata femmina meravigliosa!

Poetanarratore.

 
 
 

Totalmente tuo

Post n°331 pubblicato il 11 Settembre 2017 da Poeta_Narratore

Totalmente tuo

Mi spoglio d'ogni inerzia impura
e sono totalmente tuo,
mi dono a te al sole dell'estate
ove pulsa ,il mio sangue impazzito .
No! Non sopporterei l'ambigua forma
sarei immondo in un mondo senza orgasmi ,
resto pulito con l'odore acre
con i miei occhi ,dove tu vedi l'attrattiva.
E sarò solo corpo e anima
Incidimi ,come epigrafe nel tuo cuore,
stendi con me le lenzuola dell'amore
e nei diluvi fai bella la tua fiaba.
Il mio amore per te è sincero !
È totalmente tuo nell'anima ,
è il frutto mio che puoi mangiare ,
saziarti e affacciarti sull'orlo del destino.
Totalmente tuo nel tempo
in una prospettiva certa ,
in ogni cosa che scorre naturale
ove la sfida ci unisce di forza e baci.
Tuo immensamente tuo !
Vengo nel tuo mondo a darti il cielo
la terra il mare ,
vengo a darti la vita mia.


Poetanarratore.

 
 
 

Tra le Tante Tu la Rosa

Post n°330 pubblicato il 23 Agosto 2017 da Poeta_Narratore

Tra le tante tu la Rosa     

PER ASCOLTARE E LEGGERE QUESTO  MIO VIDEO CHIUDERE LA MUSICA CORRENTE 

 
 
 
Successivi »
 

E' VIETATO

   

E’VIETATO Senza il consenso dell’autore, la riproduzione, anche parziale, la trascrizione, la diffusione o la commercializzazione delle opere qui pubblicate. Il tutto ai sensi degli articoli 1 – 2 e 171 della legge n.633 del 22-04-1941 e successive integrazioni. Per tali trasgressioni è prevista la sanzione penale.

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Poeta_Narratoreemozionami1960vita.perezjula1976acer.250devidemanueTerzo_Blog.GiusMalvenutaercontrosoffittatoresurfinia60SEMPLICE.E.DOLCECHANTAL.LUXhommelibre10moon_I
 

ULTIMI COMMENTI

per ascoltare il video chiudere la musica corrente
Inviato da: Poeta_Narratore
il 23/08/2017 alle 18:16
 
...grazie Margherita...Giò
Inviato da: Poeta_Narratore
il 07/08/2011 alle 08:48
 
Mi scuso per gli errori di battitura: quel "ne"...
Inviato da: margherita.22
il 28/07/2011 alle 09:29
 
Delusione ne dolore s'intreccianoin un...
Inviato da: margherita.22
il 28/07/2011 alle 09:27
 
...si Taty ,ne son convinto.Abbraccio
Inviato da: Poeta_Narratore
il 17/07/2011 alle 09:26
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CELIN DION