Quid novi?

Letteratura, musica e quello che mi interessa

 

AREA PERSONALE

 

OPERE IN CORSO DI PUBBLICAZIONE

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.
________

I miei box

Piccola biblioteca romanesca (I miei libri in dialetto romanesco)
________

Cento sonetti in vernacolo romanesco (di Augusto Marini)

Centoventi sonetti in dialetto romanesco (di Luigi Ferretti)

De claris mulieribus (di Giovanni Boccaccio)

Il Novellino (di Anonimo)

Il Trecentonovelle (di Franco Sacchetti)

I trovatori (Dalla Prefazione di "Poesie italiane inedite di Dugento Autori" dall'origine della lingua infino al Secolo Decimosettimo raccolte e illustrate da Francesco Trucchi socio di varie Accademie, Volume 1, Prato, Per Ranieri Guasti, 1847)

Miòdine (di Carlo Alberto Zanazzo)

Palloncini (di Francesco Possenti)

Poesie varie (di Cesare Pascarella, Nino Ilari, Leonardo da Vinci, Raffaello Sanzio)

Romani antichi e Burattini moderni, sonetti romaneschi (di Giggi Pizzirani)

Storia nostra (di Cesare Pascarella)

 

OPERE COMPLETE: PROSA

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.

I primi bolognesi che scrissero versi italiani: memorie storico-letterarie e saggi poetici (di Salvatore Muzzi)

Il Galateo (di Giovanni Della Casa)

Osservazioni sulla tortura e singolarmente sugli effetti che produsse all'occasione delle unzioni malefiche alle quali si attribuì la pestilenza che devastò Milano l'anno 1630 - Prima edizione 1804 (di Pietro Verri)

Picchiabbò (di Trilussa)

Storia della Colonna Infame (di Alessandro Manzoni)

Vita Nova (di Dante Alighieri)

 

OPERE COMPLETE: POEMI

Il Dittamondo (di Fazio degli Uberti)
Il Dittamondo, Libro Primo

Il Dittamondo, Libro Secondo
Il Dittamondo, Libro Terzo
Il Dittamondo, Libro Quarto
Il Dittamondo, Libro Quinto
Il Dittamondo, Libro Sesto

Il Malmantile racquistato (di Lorenzo Lippi alias Perlone Zipoli)

Il Meo Patacca (di Giuseppe Berneri)

L'arca de Noè (di Antonio Muñoz)

La Scoperta de l'America (di Cesare Pascarella)

La secchia rapita (di Alessandro Tassoni)

Villa Gloria (di Cesare Pascarella)

XIV Leggende della Campagna romana (di Augusto Sindici)

 

OPERE COMPLETE: POESIA

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.

Bacco in Toscana (di Francesco Redi)

Cinquanta madrigali inediti del Signor Torquato Tasso alla Granduchessa Bianca Cappello nei Medici (di Torquato Tasso)

La Bella Mano (di Giusto de' Conti)

Poetesse italiane, indici (varie autrici)

Rime di Celio Magno, indice 1 (di Celio Magno)
Rime di Celio Magno, indice 2 (di Celio Magno)

Rime di Cino Rinuccini (di Cino Rinuccini)

Rime di Francesco Berni (di Francesco Berni)

Rime di Giovanni della Casa (di Giovanni della Casa)

Rime di Mariotto Davanzati (di Mariotto Davanzati)

Rime filosofiche e sacre del Signor Giovambatista Ricchieri Patrizio Genovese, fra gli Arcadi Eubeno Buprastio, Genova, Bernardo Tarigo, 1753 (di Giovambattista Ricchieri)

Rime inedite del Cinquecento (di vari autori)
Rime inedite del Cinquecento Indice 2 (di vari autori)

 

POETI ROMANESCHI

C’era una vorta... er brigantaggio (di Vincenzo Galli)

Er Libbro de li sogni (di Giuseppe De Angelis)

Er ratto de le sabbine (di Raffaelle Merolli)

Er maestro de noto (di Cesare Pascarella)

Foji staccati dar vocabbolario di Guido Vieni (di Giuseppe Martellotti)

La duttrinella. Cento sonetti in vernacolo romanesco. Roma, Tipografia Barbèra, 1877 (di Luigi Ferretti)

Li fanatichi p'er gioco der pallone (di Brega - alias Nino Ilari?)

Li promessi sposi. Sestine romanesche (di Ugo Còppari)

Nove Poesie (di Trilussa)

Piazze de Roma indice 1 (di Natale Polci)
Piazze de Roma indice 2 (di Natale Polci)

Poesie romanesche (di Antonio Camilli)

Puncicature ... Sonetti romaneschi (di Mario Ferri)

Quaranta sonetti romaneschi (di Trilussa)

Quo Vadis (di Nino Ilari)

Sonetti Romaneschi (di Benedetto Micheli)

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

 

« I Trovatori (7)Rime di Celio Magno (347-350) »

Il Dittamondo (5-17)

Post n°1123 pubblicato il 25 Gennaio 2015 da valerio.sampieri
 

Il Dittamondo
di Fazio degli Uberti

LIBRO QUINTO

CAPITOLO XVII

Non lassò per l’andar, che non seguisse
la guida mia pur dietro a la sua tema
e, in questo modo ragionando, disse: 

"Figliuolo, in questa parte oscura e strema 
aspidi sono d’una e d’altra spezia, 5 
dispari in opra e di ciascun si gema. 
La dipsa è un che fra gli altri si prezia, 
che, cui morde, con la sete uccide: 
gran senno fa chi fugge le sue screzia. 
L’inale è l’altro: col sonno divide 10 
l’alma dal cuor succiando e Cleopatra 
testimone di questo giá si vide. 
Non senza morte colui ancora latra 
cui il cencro giunge o mordono i chersidri, 
ma sí come uomo arrabbiato si squatra. 
Ancora vo’ che per certo considri 
che l’elefanzio e l’ammodite quanti 
ne giungon, tanti convien che n’assidri. 
Camedragonti, di questi son tanti 
quante bisce in Maremma; e cui el punge, 20 
una mezz’ora nol tene in bistanti. 
E vo’ che sappi che colui che giunge 
l’emorrois di subito si langue: 
tosto la vena li disecca e munge. 
Lo prestero, e questo si è un angue 25 
che, per natura, uccide l’uom gonfiando, 
pur che l’assanni il morso in fine al sangue. 
Lucan, d’alcun di questi poetando, 
conta sí come Sabello e Nasidio 
fun punti e trasformati, indi passando. 30 
Ma sopra quanti ne noma il Numidio 
o l’Etiopio, è reo il badalischio 
e che fa peggio al mondo e piú micidio. 
Sufola, andando, con orribil fischio 
per che gli altri animai, che ’l temon forte 35 
istupon sí, che caggion nel suo rischio. 
Non pur de l’uomo e de le fere è morte, 
ma quella terra diradica e snerba, 
ne la quale usa per sua mala sorte. 
Gli alberi secca e consumavi l’erba; 40 
l’aire corrompe sí, che qual vi passa 
pruova, ne l’alitare, quanto è acerba. 
E a ciò che morto col suo morso lassa 
(pensa se ’l tosco è crudo e temperato) 
niuna bestia la testa v’abbassa. 45 
Bianco è del corpo, alquanto lineato; 
la sua lunghezza è poco piú d’un piede, 
le gambe grosse, crestuto e alato. 
Quando si move, sempre andar si vede 
la parte innanzi ardita, fiera e dritta; 50 
quella di dietro qual serpe procede. 
De gli occhi accesi fuori un velen gitta, 
che l’uom che ’l mira perde e cade in terra: 
cosí l’alma nel cuor è tosto afflitta. 
Sopra quanti animai, che a lui fan guerra, 55 
è la mustela che l’uccide e vince, 
portata con la ruta ove s’inserra. 
D’ogni serpente questo è re e prince; 
dove n’ha piú è dietro a l’Etiopia, 
per quelle selve disviate e schince". 60 
Cosí andando, ancor mi fece copia 
d’alcuna pietra, che di lá si trova, 
e cominciommi a dir de l’elitropia: 
"Questa, nel mondo, è molto cara e nova, 
di color verde, salvo che un poco 65 
è piú oscura che ’l verde non prova, 
gottata di sanguigno a loco a loco, 
e, se si pone in acqua u’ sol non traggia, 
par ch’essa bolla come fosse al foco. 
E chi la mette lá, dove il sol raggia 70 
in chiara fonte, l’aire intorno oscura 
e ’n sanguigno color par che ritraggia. 
Util si crede a colui che fura; 
similemente voglio che tu sappia 
che ’l sangue stringe a l’uom per sua natura. 75 
Ancor mi piace che nel cuor ti cappia 
ch’al nostro viso, fuggendo, si vela 
chi con l’erba sua sora l’accalappia. 
Cosí tra questa gente non si cela 
la pietra corno Ammon, la qual risprende 80 
in color d’oro, senza alcuna tela. 
Sí come ha ’l nome, la forma s’intende; 
qual, dormendo, la tien sotto la fronte, 
veraci sogni si dice che rende". 
Pur seguitando le parole conte, 
"Un’altra ci è, mi disse, e ’l nome piglia 
dal suo paese, detta nasamonte. 
E questa quasi di color somiglia, 
con certe vene di nero aombrata, 
qual vivo sangue, tanto par vermiglia; 90
cara e bella par molto a chi la guata".
 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: valerio.sampieri
Data di creazione: 26/04/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

angelproffavvstefanofarinellaA10AAMartina_Militoviola8591valerio.sampieriCostanzabeforesunsetpatriziavalentini_VPVince198iacono.gtempestadamore_1967maffeistoriadirittoArianna1921ludo7
 
 

ULTIMI POST DEL BLOG NUMQUAM DEFICERE ANIMO

Caricamento...
 

ULTIMI POST DEL BLOG HEART IN A CAGE

Caricamento...
 

ULTIMI POST DEL BLOG IGNORANTE CONSAPEVOLE

Caricamento...
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom