Quid novi?

Letteratura, musica e quello che mi interessa

 

AREA PERSONALE

 

OPERE IN CORSO DI PUBBLICAZIONE

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.
________

I miei box

Piccola biblioteca romanesca (I miei libri in dialetto romanesco)
________

Cento sonetti in vernacolo romanesco (di Augusto Marini)

Centoventi sonetti in dialetto romanesco (di Luigi Ferretti)

De claris mulieribus (di Giovanni Boccaccio)

Il Novellino (di Anonimo)

Il Trecentonovelle (di Franco Sacchetti)

I trovatori (Dalla Prefazione di "Poesie italiane inedite di Dugento Autori" dall'origine della lingua infino al Secolo Decimosettimo raccolte e illustrate da Francesco Trucchi socio di varie Accademie, Volume 1, Prato, Per Ranieri Guasti, 1847)

Miòdine (di Carlo Alberto Zanazzo)

Palloncini (di Francesco Possenti)

Poesie varie (di Cesare Pascarella, Nino Ilari, Leonardo da Vinci, Raffaello Sanzio)

Romani antichi e Burattini moderni, sonetti romaneschi (di Giggi Pizzirani)

Storia nostra (di Cesare Pascarella)

 

OPERE COMPLETE: PROSA

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.

I primi bolognesi che scrissero versi italiani: memorie storico-letterarie e saggi poetici (di Salvatore Muzzi)

Il Galateo (di Giovanni Della Casa)

Osservazioni sulla tortura e singolarmente sugli effetti che produsse all'occasione delle unzioni malefiche alle quali si attribuì la pestilenza che devastò Milano l'anno 1630 - Prima edizione 1804 (di Pietro Verri)

Picchiabbò (di Trilussa)

Storia della Colonna Infame (di Alessandro Manzoni)

Vita Nova (di Dante Alighieri)

 

OPERE COMPLETE: POEMI

Il Dittamondo (di Fazio degli Uberti)
Il Dittamondo, Libro Primo

Il Dittamondo, Libro Secondo
Il Dittamondo, Libro Terzo
Il Dittamondo, Libro Quarto
Il Dittamondo, Libro Quinto
Il Dittamondo, Libro Sesto

Il Malmantile racquistato (di Lorenzo Lippi alias Perlone Zipoli)

Il Meo Patacca (di Giuseppe Berneri)

L'arca de Noè (di Antonio Muñoz)

La Scoperta de l'America (di Cesare Pascarella)

La secchia rapita (di Alessandro Tassoni)

Villa Gloria (di Cesare Pascarella)

XIV Leggende della Campagna romana (di Augusto Sindici)

 

OPERE COMPLETE: POESIA

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.

Bacco in Toscana (di Francesco Redi)

Cinquanta madrigali inediti del Signor Torquato Tasso alla Granduchessa Bianca Cappello nei Medici (di Torquato Tasso)

La Bella Mano (di Giusto de' Conti)

Poetesse italiane, indici (varie autrici)

Rime di Celio Magno, indice 1 (di Celio Magno)
Rime di Celio Magno, indice 2 (di Celio Magno)

Rime di Cino Rinuccini (di Cino Rinuccini)

Rime di Francesco Berni (di Francesco Berni)

Rime di Giovanni della Casa (di Giovanni della Casa)

Rime di Mariotto Davanzati (di Mariotto Davanzati)

Rime filosofiche e sacre del Signor Giovambatista Ricchieri Patrizio Genovese, fra gli Arcadi Eubeno Buprastio, Genova, Bernardo Tarigo, 1753 (di Giovambattista Ricchieri)

Rime inedite del Cinquecento (di vari autori)
Rime inedite del Cinquecento Indice 2 (di vari autori)

 

POETI ROMANESCHI

C’era una vorta... er brigantaggio (di Vincenzo Galli)

Er Libbro de li sogni (di Giuseppe De Angelis)

Er ratto de le sabbine (di Raffaelle Merolli)

Er maestro de noto (di Cesare Pascarella)

Foji staccati dar vocabbolario di Guido Vieni (di Giuseppe Martellotti)

La duttrinella. Cento sonetti in vernacolo romanesco. Roma, Tipografia Barbèra, 1877 (di Luigi Ferretti)

Li fanatichi p'er gioco der pallone (di Brega - alias Nino Ilari?)

Li promessi sposi. Sestine romanesche (di Ugo Còppari)

Nove Poesie (di Trilussa)

Piazze de Roma indice 1 (di Natale Polci)
Piazze de Roma indice 2 (di Natale Polci)

Poesie romanesche (di Antonio Camilli)

Puncicature ... Sonetti romaneschi (di Mario Ferri)

Quaranta sonetti romaneschi (di Trilussa)

Quo Vadis (di Nino Ilari)

Sonetti Romaneschi (di Benedetto Micheli)

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

 

« Solo ccosìMariotto Davanzati 10-15 »

Il Dittamondo (5-26)

Post n°1155 pubblicato il 29 Gennaio 2015 da valerio.sampieri
 

Il Dittamondo
di Fazio degli Uberti

LIBRO QUINTO

CAPITOLO XXVI

Per la gran neve e per la nebbia strana, 
chiuso e nascoso il suo corpo nutrica 
l’orso, l’unghia succiando, ne la tana. 
E cosí, nel gran verno, la formica 
si ciba di quel grano, ne la grotta, 5 
c’ha trito e acquistato con fatica. 
Similemente dico la marmotta, 
cui il maschio suo per avarizia caccia, 
poi c’ha la schiena ben pelata e rotta, 
fa nuova tana e tanto si procaccia, 10 
che ritruova il suo cibo, e quivi posa 
in fin che sopra terra sta la ghiaccia. 
E la serpe, che fu sí velenosa 
nel sol del Cancro, sotto terra vive, 
mutando spoglia, e fuori uscir non osa. 15 
E i pesci, che pasciano per le rive 
nel dolce tempo, ne’ pelaghi vanno 
per le gran cave e per le conche prive. 
E quasi tutte quelle piante, c’hanno 
atto di vita, son per lor natura 20 
chiuse e rastrette e come morte stanno. 
E i marinari, che con gran rancura 
cercâr la state i luoghi marini, 
ciascun guarda ora il tempo e ha paura. 
Per questo modo ancora i pellegrini, 25 
che ne la primavera giano a torno, 
in tutto hanno lasciato i lor cammini. 
E io sol sono, che la notte e ’l giorno 
dietro a Solin pellegrinando vado, 
essendo il sole al fin di Capricorno. 30 
O tu che leggi, al quale utili bado 
che siano i versi miei, asempro prendi 
se puoi; non perder tempo in alcun grado, 
ch’io voglio ben che noti e che m’intendi, 
ché l’uom ch’è pigro non fará mai bene, 35 
ché ’l vizio è tristo e tristizia n’attendi. 
E imagina che quanto il mondo tene, 
non è paese piú scuro né reo 
che quello, onde andar or ne convene. 
Un’isola è, che la noman Moreo, 40 
presso al Nilo, in verso l’oriente, 
lungo lo qual Solino il cammin feo. 
Di sopra questa confina una gente, 
la quale udio che son detti Macrobi, 
grande del corpo, bella e intendente. 45 
Ignudi vanno tutti e senza robi; 
legano i membri, adornan di metalli, 
d’oro e di pietre riccamente adobi. 
Qui mi disse Solin: "Non vo’ che falli, 
ma ’l ver ne porti di costor, da poi 50 
che se’ giunto a veder li loro stalli. 
La vita han lunga il doppio piú di noi; 
amano equitá, aman ragione 
quanto altra gente che tu sappia ancoi". 
Un lago vidi in quella regione, 55 
del quale ancor la natura m’aperse, 
come nel libro suo la scrive e pone. 
Apresso ancor mi disse e mi scoperse 
come lá presso li Popiti sono, 
genti bestiali, crudeli e diverse. 60 
Gustan la carne, quando aver ne pono, 
dico de l’uom, per denari o per forza: 
che qui non è pietade né perdono. 
E io a lui: "S’alcuno non mi sforza, 
non passo lá; d’altro fa che m’avise, 
ch’io non darei, per vederle, una scorza". 
Un poco me guardando, in fra sé rise; 
poi disse: "Ben hai detto, fuggiam queste". 
E per altro cammino allor si mise. 
Noi trovammo deserti e gran foreste 
e luoghi solitari e pien di rabbia 
dico di mostri e di altre tempeste. 
Come l’uccel, che cerca per la gabbia 
d’uscirne fuori, cercavamo ognora, 
sempre appressando in verso il sen d’Arabbia. 75 
Per quelli stremi di levante, allora, 
trovammo genti con sí strani volti, 
che a imaginarli me ne segno ancora. 
Io ne vidi in una parte molti 
senza naso, la faccia tutta piana, 80 
che, noi mirando, ridean come stolti. 
E vidivi, passato quelle tana, 
un’altra gente, la quale, a guardarla, 
piú mi parea salvatica e strana. 
Questi han per bocca un foro e mai non parla; 85 
vivon di quel che la terra produce, 
ché fatica non hanno a seminarla. 
E pria che Tolomeo fosse lor duce, 
la maggior parte, per quello ch’i’ udio, 
non conosceano fuoco né sua luce, 90
e come bestie seguiano il disio.
 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: valerio.sampieri
Data di creazione: 26/04/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

angelproffavvstefanofarinellaA10AAMartina_Militoviola8591valerio.sampieriCostanzabeforesunsetpatriziavalentini_VPVince198iacono.gtempestadamore_1967maffeistoriadirittoArianna1921ludo7
 
 

ULTIMI POST DEL BLOG NUMQUAM DEFICERE ANIMO

Caricamento...
 

ULTIMI POST DEL BLOG HEART IN A CAGE

Caricamento...
 

ULTIMI POST DEL BLOG IGNORANTE CONSAPEVOLE

Caricamento...
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom