Quid novi?

Letteratura, musica e quello che mi interessa

 

AREA PERSONALE

 

OPERE IN CORSO DI PUBBLICAZIONE

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.
________

I miei box

Piccola biblioteca romanesca (I miei libri in dialetto romanesco)
________

Cento sonetti in vernacolo romanesco (di Augusto Marini)

Centoventi sonetti in dialetto romanesco (di Luigi Ferretti)

De claris mulieribus (di Giovanni Boccaccio)

Il Novellino (di Anonimo)

Il Trecentonovelle (di Franco Sacchetti)

I trovatori (Dalla Prefazione di "Poesie italiane inedite di Dugento Autori" dall'origine della lingua infino al Secolo Decimosettimo raccolte e illustrate da Francesco Trucchi socio di varie Accademie, Volume 1, Prato, Per Ranieri Guasti, 1847)

Miòdine (di Carlo Alberto Zanazzo)

Palloncini (di Francesco Possenti)

Poesie varie (di Cesare Pascarella, Nino Ilari, Leonardo da Vinci, Raffaello Sanzio)

Romani antichi e Burattini moderni, sonetti romaneschi (di Giggi Pizzirani)

Storia nostra (di Cesare Pascarella)

 

OPERE COMPLETE: PROSA

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.

I primi bolognesi che scrissero versi italiani: memorie storico-letterarie e saggi poetici (di Salvatore Muzzi)

Il Galateo (di Giovanni Della Casa)

Osservazioni sulla tortura e singolarmente sugli effetti che produsse all'occasione delle unzioni malefiche alle quali si attribuì la pestilenza che devastò Milano l'anno 1630 - Prima edizione 1804 (di Pietro Verri)

Picchiabbò (di Trilussa)

Storia della Colonna Infame (di Alessandro Manzoni)

Vita Nova (di Dante Alighieri)

 

OPERE COMPLETE: POEMI

Il Dittamondo (di Fazio degli Uberti)
Il Dittamondo, Libro Primo

Il Dittamondo, Libro Secondo
Il Dittamondo, Libro Terzo
Il Dittamondo, Libro Quarto
Il Dittamondo, Libro Quinto
Il Dittamondo, Libro Sesto

Il Malmantile racquistato (di Lorenzo Lippi alias Perlone Zipoli)

Il Meo Patacca (di Giuseppe Berneri)

L'arca de Noè (di Antonio Muñoz)

La Scoperta de l'America (di Cesare Pascarella)

La secchia rapita (di Alessandro Tassoni)

Villa Gloria (di Cesare Pascarella)

XIV Leggende della Campagna romana (di Augusto Sindici)

 

OPERE COMPLETE: POESIA

Cliccando sui titoli, si aprirà una finestra contenente il link ai post nei quali l'opera è stata riportata.

Bacco in Toscana (di Francesco Redi)

Cinquanta madrigali inediti del Signor Torquato Tasso alla Granduchessa Bianca Cappello nei Medici (di Torquato Tasso)

La Bella Mano (di Giusto de' Conti)

Poetesse italiane, indici (varie autrici)

Rime di Celio Magno, indice 1 (di Celio Magno)
Rime di Celio Magno, indice 2 (di Celio Magno)

Rime di Cino Rinuccini (di Cino Rinuccini)

Rime di Francesco Berni (di Francesco Berni)

Rime di Giovanni della Casa (di Giovanni della Casa)

Rime di Mariotto Davanzati (di Mariotto Davanzati)

Rime filosofiche e sacre del Signor Giovambatista Ricchieri Patrizio Genovese, fra gli Arcadi Eubeno Buprastio, Genova, Bernardo Tarigo, 1753 (di Giovambattista Ricchieri)

Rime inedite del Cinquecento (di vari autori)
Rime inedite del Cinquecento Indice 2 (di vari autori)

 

POETI ROMANESCHI

C’era una vorta... er brigantaggio (di Vincenzo Galli)

Er Libbro de li sogni (di Giuseppe De Angelis)

Er ratto de le sabbine (di Raffaelle Merolli)

Er maestro de noto (di Cesare Pascarella)

Foji staccati dar vocabbolario di Guido Vieni (di Giuseppe Martellotti)

La duttrinella. Cento sonetti in vernacolo romanesco. Roma, Tipografia Barbèra, 1877 (di Luigi Ferretti)

Li fanatichi p'er gioco der pallone (di Brega - alias Nino Ilari?)

Li promessi sposi. Sestine romanesche (di Ugo Còppari)

Nove Poesie (di Trilussa)

Piazze de Roma indice 1 (di Natale Polci)
Piazze de Roma indice 2 (di Natale Polci)

Poesie romanesche (di Antonio Camilli)

Puncicature ... Sonetti romaneschi (di Mario Ferri)

Quaranta sonetti romaneschi (di Trilussa)

Quo Vadis (di Nino Ilari)

Sonetti Romaneschi (di Benedetto Micheli)

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

 

« La bella calabreseStoria nostra 91-95 »

Sonetti Romaneschi 4

Post n°2203 pubblicato il 02 Novembre 2015 da valerio.sampieri
 

Sonetti Romaneschi (1750-1767) di Benedetto Micheli

Pe’ Crelia

Mentre Roma se stava pe’ aggiustáne
co ’l Re Porzénna (el quale l’assedióne)
e Crelia glie aveva date innele mane
pe’ ostaggio, con cert’antre zitellone;

Questei, che smorfie non vedeva fane
né a sé né a le compagne, se buttóne
con lor (perché sapéveno notáne)
a fiume, e a casa sua se ne tornóne.

Se credeva avé fatto, se credeva,
al re un despetto col pigliá l’alliccio,
ma lui de ’sta partenzia ne godeva:

E laudava el su’ spirito, e ’l crapiccio:
perché levato (in verità) glie aveva
dal campo fiorentino un grann’impiccio.

Benedetto Micheli
Sonetti Romaneschi (1750-1767), editi a cura di Enrico Celani, Roma Tipografia dell'Istituto Gould, 1889



Pe’ Cammillo

Doppo che ’l Gallo Re Roma piglió,
stufo de ’ntorno a Campidojo stá,
restó co’ li romani via d’anná
pe’ mille libbre d’oro, té e tó.

Innel mentre ’l metallo se pesó
la spada al peso suo volze aggiuntá
e in che su questo stava a minchioná
Cammillo, el dettatore, lí arrivó.

El quale, ’nteso el fatto, disse: – Embé,
’sto vile accordo che protenni tu,
sor re de picche, nun garbeggia a me.

Qui s’attaccórno i nostri e li monzú
ch’ebbeno un pisto de maniera, che
un da portá la nova nun ce fu.

Benedetto Micheli
Sonetti Romaneschi (1750-1767), editi a cura di Enrico Celani, Roma Tipografia dell'Istituto Gould, 1889



Pe’ Virgigno

Trattiétte, aimmé, Vergigno mio, trattiétte
e come poi, co’ le linterne asciutte,
el fuso in petto a la tu’ figlia mette
e le tu’ carne sciomirá destrutte?

Lei nun ce á corpa: Appio, el briccon, volette...
ma, a chi dico? é giá ita in Galigutte;
e lui sento gridá: – Prima che astrette
siano a fa’ mal, cusí vadino tutte. –

Oh, d’onor tempo antico! (bóna notte!)
mo, quali patri avrian ’ste cose fatte
con figlie, sibbé degne de le bótte?

Perché molti le lassan fa’ le matte
e talor deventá come ’na botte
quanno pe’ lor c’é da imbertá e da sbatte.

Benedetto Micheli
Sonetti Romaneschi (1750-1767), editi a cura di Enrico Celani, Roma Tipografia dell'Istituto Gould, 1889



Pe’ li du’ Dezii

Pe’ manná el roman campo a sarvamento
sciomiránnolo in stato d’ésse vinto
el Cónzolo se dona in testamento
a li Dei del Tartário labbirinto.

Senz’arme, el primo, va a ficcasse drento
a li nemmichi, da speranzia spinto;
mille bótte ce abbusca e int’un momento
casca morto innel própio sangue intinto.

Se fa barúffa univerzál: e intanto
dal su’ esempio el sordato reso pronto
reporta alfin de la vittoria el vanto.

Ma di’, o Musa, a chi á ’nteso ’sto ricconto
che un par de Dezj sol sapé fá tanto
pe’ la patria, e a tal grólia messe ponto.

Benedetto Micheli
Sonetti Romaneschi (1750-1767), editi a cura di Enrico Celani, Roma Tipografia dell'Istituto Gould, 1889



Pe’ Quinzio Cincinnato

Bigna che un po’, Quinzio, de te descurra
la mi’ Musa, che ’l bono sempre attorra.
Tu, tra l’eroi roman, me pari torra
che tra piccole case in alto sburra!

Con chi se sia, che innel senato curra
pe’ valor, pe’ sapé, poi vince a morra,
e pur sciali de vive in tra la borra
de i villani, e ’l tu’ arato fai che scorra.

De lí vai dettatore a ’na gran guerra;
vinchi, trionfi, e torni co’ la marra,
come che prima, a lavorá la terra.

Oh, dal tu’ vive’ quanto el nostro sgarra!
se in noi (panbianchi) sol vertú se serra
de stá impacchiati, e a chiacchiere fá sciarra.

Benedetto Micheli
Sonetti Romaneschi (1750-1767), editi a cura di Enrico Celani, Roma Tipografia dell'Istituto Gould, 1889.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: valerio.sampieri
Data di creazione: 26/04/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

angelproffavvstefanofarinellaA10AAMartina_Militoviola8591valerio.sampieriCostanzabeforesunsetpatriziavalentini_VPVince198iacono.gtempestadamore_1967maffeistoriadirittoArianna1921ludo7
 
 

ULTIMI POST DEL BLOG NUMQUAM DEFICERE ANIMO

Caricamento...
 

ULTIMI POST DEL BLOG HEART IN A CAGE

Caricamento...
 

ULTIMI POST DEL BLOG IGNORANTE CONSAPEVOLE

Caricamento...
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom