Creato da RIN.TOCCHI_MENTALI il 25/05/2013

RIN.TOCCHI MENTALI

Suoni nel silenzio

 

11.2014

Post n°45 pubblicato il 24 Gennaio 2014 da RIN.TOCCHI_MENTALI

 

Ce l’ha fatta a vincerlo, a vincersi.

Quando si è presentata, ieri, davanti a me,
per incontrarmi e chiedermi aiuto
non sapevo sarebbe stato così difficile fare i conti
con una Donna così umiliata nel profondo,
ma che ha aperto gli occhi,
capendo a sue spese il significato crudo della parola violenza.

Le appoggio lo sguardo, quasi languido, per il timore che, anche così,
potrei premere su quelle ecchimosi che macchiano indegnamente
una carnagione color cipria.

Segni bastardi, impressi con ferocia dal criminale
che fino all'ultimo voleva impedirle di andare via.

Sono i suoi occhi a rassicurare me (che paradosso):
neri, più del cerchio che li contorna, spogli di rimmel,
ma lucidi e fieri.
E' consapevole. Adesso è Lei la più forte.

E penso che questo non sia 'lavoro' (il mio),
ma il dovuto tentativo di infliggere una punizione esemplare,
(c'è chi chiama, così poco, "condanna")
ad un misero verme.

Tutto con la rassegnazione, a priori, che per la vittima
di chi commette un crimine umano
non ci sarà mai giustizia giusta.

 
 
 

10.2014

Post n°44 pubblicato il 23 Gennaio 2014 da RIN.TOCCHI_MENTALI

Anche se non ce ne rendiamo conto,
anche se non ci pensiamo,
anche se ci sentiamo dentro a una routine,
a dei riti che si ripetono in maniera noiosa,
nella realtà ogni attimo è diverso.
Quello che te lo fa vivere uguale agli altri,
quello...
che ti fa annoiare,
è il tuo modo di reagire a quell'attimo.
Ma l'attimo, di per sé, ogni volta è diverso.
La vita non è in rima (per quello che ne so).
- Luciano Ligabue -
 

Strade della vita che appaiono tortuose,
sembrano senza via d'uscita,
o convergenti ad un punto che non è 'la meta'.

Eppure, in un destino tracciato o nella fortuna del caso,
 tutto si ricongiunge
ad un perchè.
 

 
 
 

9.2014

Post n°43 pubblicato il 20 Gennaio 2014 da RIN.TOCCHI_MENTALI

 

Avrei voglia di volare,
respirare l'ebrezza di un lancio con il paracadute...
fosse anche lo spazio di minuti.

Libera di sentirmi volteggiare,
persa e leggera prima di toccare terra.

Uno spazio di tempo elastico,
in cui estasi ed ebrezza
rendono labile il confine tra l'immaginazione
e la percezione della realtà.

... 

Così sono le sensazioni, in cui spingersi,
toccandole, accarezzandole, godendone...
E starei lì immobile, stringendo calore nel calore...
a guardarti, leggero e svuotato,
annebbiato e confuso,
galleggiare nel torpore languido
che segue il tuo orgasmo.

....

'La notte è appena cominciata' - ti sussurro.

E riprendi a toccarmi, consapevole
che sono già in balia della mia pelle,
sensibile al tuo richiamo a godere di nuovo.

 
 
 

8.2014

Post n°42 pubblicato il 19 Gennaio 2014 da RIN.TOCCHI_MENTALI
 

 

'Dietro le quinte' 

 

Anche dietro il sipario,

si fa luce.

 

 
 
 

Photo Thinking

Post n°41 pubblicato il 18 Gennaio 2014 da RIN.TOCCHI_MENTALI

 "Spine nel fianco"


La sensibilità resta un abito elegante

di cui l'intelligenza dovrebbe vestirsi.

 
 
 
Successivi »
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2sakuladolfin0unblogpercasovarianteexiettoanna545matteobarsa1976out4everdittaturadelpensierowanted_2013trinity_dark89psicologiaforensemarimonti0
 

ULTIMI COMMENTI

Non perdere mai di vista se stessi. Ecco l'unica...
Inviato da: cassetta2
il 24/04/2021 alle 11:40
 
Anche l'impossibile.
Inviato da: out4ever
il 14/02/2014 alle 01:25
 
Infatti, come dici tu
Inviato da: RIN.TOCCHI_MENTALI
il 27/01/2014 alle 16:00
 
Anche per chi sta 'dall'altra parte' sono...
Inviato da: RIN.TOCCHI_MENTALI
il 27/01/2014 alle 15:57
 
Userei solo un'espressione che non si addice ad uno...
Inviato da: RIN.TOCCHI_MENTALI
il 27/01/2014 alle 15:55
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

AREA PERSONALE