Creato da: tizianacorreale il 16/12/2007
Attraverso i miei occhi a volte una semplice eco, altre un'inarrestabile surrealtà...

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

stefano.rigillocomelunadinonsolopolantpicacap.harlock74tizianacorrealefelisia6farfallanarranteProfumoColoratoTopoCanguroocsurtegossipcoccinellagiannyalfieriblaisemodestyCantastorie61ORCHIDEA693
 

Ultimi commenti

Ciao a tutti! Ci tengo molto a dire che il testo "Lo...
Inviato da: Lorenzo Simonini
il 28/05/2012 alle 20:21
 
Davvero grazie per il commento. Non c'è niente di più...
Inviato da: tizianacorreale
il 27/05/2012 alle 22:36
 
"Qui c'è soave indecisione" Brivido.
Inviato da: zr
il 27/05/2012 alle 14:24
 
Ho letto poche poesie moderne così belle e dense di...
Inviato da: antonio
il 07/04/2012 alle 19:07
 
Auguri per una serena e felice Pasqua...Kemper Boyd
Inviato da: Anonimo
il 23/03/2008 alle 17:09
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

 
« Quel che mi frulla per la testaGusci di gomma »

Illusioni (2006)

Post n°49 pubblicato il 15 Febbraio 2012 da tizianacorreale

 

Compressi in un mondo troppo ovale,

cerchiamo la circolarità,

ma nel cerchio cercheremmo l’ovale

e dal cappello esce un ragno peloso.

 

Stanchi di una casa troppo calda

Cerchiamo di uscire all’esterno,

ma dall’esterno ci manca il suo calore

e dal cappello esce uno scorpione velenoso.

 

La metamorfosi serve a svegliarsi,

se è diversi e si è sempre uguali,

volare è duro sotterrarsi è triste,

si può solo restare a galla.

 

Siamo persi in un mondo: sconosciuti,

ignoranti nell’arte di ignorare,

siamo in balìa della dea avidità

avidi di certezze e verità.

 

Ma ciò che conta non è neppure questo,

e noi persuasi da un mondo immaginario

non vediamo che la vicinanza è verità,

non capiamo che l’amare è certezza,

combattiamo convinti contro noi stessi,

e i pregiudizi pian piano, ci uccidono…

 

2012 - revisione

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog