Creato da Respiro_Liberamente il 05/10/2006

....bisogni

nuovi.....

 

 

3:20

Post n°316 pubblicato il 30 Marzo 2010 da Respiro_Liberamente
 

La febbre mi rende un pò insonne.
Guardo un vecchio film in tv in attesa di sentire almeno un pò di sonno, ma ho troppo caldo e mi sembra di essere in un acquario, i pensieri girano lenti e dilatati, rimbalzano sulle pareti e tornano indietro un pò diversi, quasi estranei.
Non so di preciso come mi sento, l'influenza si mescola alla tristezza, così non sono più sicura se sto male perchè il termometro segna quasi 39 o per tutto il resto.
Appoggio un piede nudo sul pavimento e guardo distratta le immagini mute della televisione.
Ho smesso di assillare quello del piano di sopra e me ne sto qui, a bere acqua con le bollicine.
Non penso più a niente, neppure a te. 
La casa è di nuovo vuota e silenziosa, e tutto è da rifare.

 
 
 

Too busy for me

Post n°315 pubblicato il 25 Marzo 2010 da Respiro_Liberamente
 

Quando sono un pò triste, quando ho bisogno di consolazione, mi preparo una camomilla.
Oggi ne ho già bevute quattro, senza alcun risultato, sono quindi abbastanza demoralizzata. Ho comunque una scorta consistente di fazzoletti nell'attesa di avere abbastanza sonno da dimenticare tutto.
Mentre mi asciugo le lacrime, tra i fazzoletti stropicciati, cerco qualche risposta a questo brusco cambiamento di rotta, cosa si è spezzato improvvisamente?  Perchè proprio adesso?
Mi asciugo le lacrime e me la prendo con dio, in fondo che c'è di male a voler essere un pò felici? Me la prendo con dio anche se non ricordo più nessuna preghiera, con qualcuno dovrò pure incazzarmi.
Tra le pause del mio lacrimoso monologo solo il rumore di quelli che abitano al di là di questa parete, ovviamente dio se ne infischia sia di me che di loro, forse è alle prese con una messa in piega mal riuscita, sarà per questo che non mi ascolta?

 
 
 

h. 23:14

Post n°314 pubblicato il 21 Marzo 2010 da Respiro_Liberamente
 

Certe volte vorrei fare un salto nel futuro.
Un giro veloce per sapere come sarà. Per sapere cosa mi aspetta veramente.
Certe volte l'attesa è logorante, come una telefonata desiderata, come il primo bacio che improvvisamente spalanca infinite possibilità.
E' sempre il solito dilemma, avere continuamente il dubbio che nonostante tutti gli sforzi, tutto sia già segnato, e si finisca per fare solo un giro lungo prima di arrivare alla meta. Quella che ci è stata assegnata dal destino.
Ho sempre troppe domande e sempre poche risposte.
Potrei fingere di credere che sono veramente io l'artefice della mia vita e ignorare tutte le volte che dopo un lungo peregrinare mi sono ritrovata un passo indietro a quello di partenza.
Una bugia per alimentare ancora i sogni.
Potrebbe funzionare.
In fondo si fa qualsiasi cosa per sopravvivere, per essere un pò felici.

 
 
 

Dare/Avere

Post n°313 pubblicato il 09 Marzo 2010 da Respiro_Liberamente
 

Morirò congelata prima dell'arrivo della primavera.
Ho quindi pochissimo tempo per fare tutto quello che ho sempre sognato e riposto nel cassetto confidando in una quantità smodata di tempo.
In un impeto di buona volontà ho anche fatto riparare l'auto, che pur non essendo parcheggiata in una discarica è stata spesso oggetto di "prelievi" non autorizzati di svariati pezzi.
Io lo capirei se la mia auto fosse una Bentley abbandonata senza cura sul ciglio della strada, ma è una macchina che non dovrebbe destare troppo interesse...
Ho sistemato l'auto per niente, non arriverò alla primavera.
Le previsioni dicono "tormenta di neve" ho controllato su quattro siti diversi, concordano tutti, e quindi mi devo arrendere al mio destino.
E non ho ancora fatto pace con la vita.
Me ne andrò arrabbiata con tutti e per tutto quello che mi è stato negato ingiustamente, e non mi consola questa faccenda del Karma e dei debiti che ci portiamo dietro da tante vite precedenti, legati al piede come la palla di un carcerato...insomma io non volevo certo diventare regina dell'universo, le mie pretese sono state sempre ragionevoli.
Allora perchè il mio conto è così in perdita?

Voglio essere felice in questa vita

 
 
 

Dei sogni

Post n°312 pubblicato il 05 Marzo 2010 da Respiro_Liberamente
 

Questa notte ti ho sognato.
Eravamo in una casa grande e luminosa, ce ne stavamo a letto, con una spessa coperta di lino attorcigliata tra le gambe e la vita.
La luce arancione del sole entrava dalle persiane socchiuse e si distendeva serena e tiepida su di noi.
Io ti parlavo ad occhi chiusi mentre mi sfioravi i capelli e le labbra.
Ogni tanto mi dicevi "Parlami ancora..."
Poi lentamente il sogno si è scolorito e sono ritornata qui.
Nonostante tutti i miei sforzi non sono riuscita a ritornare indietro, per rimanere ancora un attimo in quella sensazione, così vicina al tuo respiro.
Non c'è sole e ogni tanto la pioggia diventa neve, non c'è consolazione nel sapere che è venerdì, non oggi.

 
 
 

CYPPA-LINKAMENTI


CYPPATEVI

...senza moderazione

immagine

 

FACEBOOK

 
 

immagine

 

ULTIME VISITE AL BLOG

WhatHopePerturbabilemariomancino.mMascherat0mareman68PerturbabiIeDanzaSulMioPetto77sagittariusftcbblankshinePerversa.Folliamax_6_66Respiro_LiberamenteSermitMacchiacciastrong_passion
 
immagine
 

INGIALLITA - NEW LOOK

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

COFFEE BREAK

 
Citazioni nei Blog Amici: 26
 

TAG

 

ULTIMI COMMENTI

Mi piace davvero un grande articolo
Inviato da: kız oyunları
il 07/03/2014 alle 16:55
 
Bel blog,complimenti.Ajut-o pe Sue sa prepare mai multe...
Inviato da: sue star
il 17/12/2011 alle 12:25
 
Thanks a lot for the informative and interesting...
Inviato da: jocuri winx
il 08/09/2011 alle 17:31
 
Bel blog...Bravi ragazzi!!!
Inviato da: giochi delle winx
il 13/08/2011 alle 21:34
 
troppa erba??? ^_^ ciau
Inviato da: Impazzescion
il 23/06/2011 alle 18:56
 
 
 
    immagine
 

...NELLA BOTTIGLIA

Come l’alba dentro i vicoli
Mi sorprende il tuo calore
Fingo ancora di dormire sai
Mentre scivoli da me

La tua assenza ha molte vittime
Io che non so più aspettare
Crollano chiese infallibili
Sulle spalle degli eroi

L’immagine di te
L’immagine
Che il desiderio
Non fa spegnere

L’amore che fa impazzire gli dei
Svanisce nei giorni che non avrò mai
Io dove sarò
Tu dove sarai

Notte che già scioglie i vincoli
Scopro al vento il mio dolore
Colmo il vuoto con i simboli
Mentre fuggi via da me

L’immagine di te
L’immagine
Che il desiderio
Non fa spegnere

L’amore che fa impazzire gli dei
Svanisce nei giorni che non avrò mai
Io dove sarò
Tu dove sarai
L’amore che mi separa da lei
Raccoglie la guerra che è parte di noi
Io dove sarò
Tu dove sarai

Radiodervish