Creato da rich18 il 24/09/2006

Connie Island

Life as a roller-coaster

 

« .Let it out..The Renaissance. »

Ta-daaan! My Scotland

Post n°403 pubblicato il 01 Settembre 2012 da rich18

Ladies and gentlemen, hold on because...I'm baaaaack! Ahahah
Lo so che sono sparita per un BEL po' di tempo, ma cause tecniche, e non solo, mi hanno tenuta lontana da voi e da questo piccolo spazio. Ma adesso sono tornata e anche se non posso promettere che aggiornerò ogni giorno, mi impegnerò per farlo! Dunque, sono passati ben 5 mesi dall'ultima volta che ho scritto, poi un po' per noia mia personale e un po' per altre cose, ho lasciato tutto abbandonato. La causa principale è perchè ho cambiato casa e sono con una grama chiavetta che non vede l'ora di abbandonarmi, ma sto provvedendo per una soluzione più consona. Ovviamente, in 5 mesi è successo di tutto e di più, ma di questo vi racconterò un po' alla volta. Per adesso mi limito a narrarvi delle mie scapestrate avventure in quel di St. Andrews (Scozia) quasi un mese fa ormai.

 

Dunque, la vacanza-studio a St. A è stata una sorta di premio per quanti, nella nostra università, avevano superato con merito l'esame delle certificazioni d'inglese. A dire il vero, la meta inizialmente non mi entusiasmava molto. Sarà perchè è sperduta in un buco di mondo, boh. Ma sta di fatto che ci dovevo e volevo andare. Da quanto William e Kate hanno frequentato e hanno preso il diploma alla St. A, l'università ha avuto una certa fama (direi!) ed è diventata un po' una meta ambitissima da scozzesi e non. A parte il fascino di camminare dove loro avevano camminato, di studiare in quelle mura, di sedermi sulle sedie in cui si sono seduti, di respirare l'aria che hanno respirato anche loro - il tutto suona molto feticista, ma io li adoro! - diciamo che nutrivo seri dubbi su quello che avremmo potuto combinare. Dopotutto, eravamo a 1 ora dalla città più vicina! Bon, sta di fatto che siamo partiti e che dopo ore e ore e ore e ore di viaggio siamo arrivati in questo piccolo paesello della Scozia orientale. Tralasciando i dettagli del viaggio che farebbero inorridire chiunque, è stata una vera sorpesa. Se ne avete la possibilità, andateci. Non è un granché, dato che comunque è un paese di provincia, ma è molto caratteristico ed molto, molto carino. Inutile che io sta qui a raccontarvi com'erano le lezioni e altre cose noiose. Posso dirvi che l'università è una signora Università, tipica della cultura estera, con standar molto, molto, molto e dico molto elevati e di conseguenza, molto molto molto ma MOLTO costosa. Ma non sei scozzese! ahahah Loro ci vanno gratuitamente! Ad ogni modo, il corso è stato interessante e proficuo, così come tutta l'esperienza in sé. Dovevamo provvedere a noi stessi, cucinarci, organizzarci e non era semplice a volte. NonT nego che gli screzi non sono mancati - specie per il cibo - però alla fine l'esigenza ci portava a restare uniti. Ovviamente, McDonald era il preferito quando andavamo nelle escursioni in altre città, ma i panini home-made erano un'abitudine, tanto che ancora mi mancano! ahahah Anche Starbucks è stato un amico di fiducia per 15 giorni, salvo poi scoprire negli ultimi 3 che esisteva un posto ancora più buono: Costa, che aveva dei muffin che a pensarci mi vien la fame! ahahah Ma comunque, del paese mi è rimasto nel cuore tutto, dal mare con i gabbiani - a proposito, lì non esistono i piccioni; hanno le invasioni di gabbiani! E corvi! - ai resti della cattedrale (con il cimitero antico alle spalle...), al supermercato, ai campi da golf, alle immense distese verdi, alla nebbia mattutina e al sole che sbucava all'ora di pranzo, agli scozzesi amichevoli come non mai, ai pubs e alla mia discoteca preferita! ahahah Sì, c'erano due discoteche in paese e una faceva anche da pub. Spettacolare. Bellissima. Originale. British. Come il cameriere per il quale io avevo perso la testa e per il quale tornavo ogni santa sera lì. Ahahahah E dire che ogni volta c'erano 30 minuti e passa di camminata dal residence al paese! Cosa non si faceva per lui. E per la birra, ovviamente. L'ultima settimana ci ho trascinato anche i due stranieri con cui ho fatto amicizia: un francese e uno spagnolo. Fortissimi! Mi mancano un sacco, così come mi mancano anche gli altri stranieri con cui abbiamo ballato al Ceilidh, la festa tradizionale scozzese. Faticosissima, ma troppo troppo divertente! Ahahah Non voglio tediarvi ancora, magari riservo qualcosa per i prossimi post. Intanto vi lascio con due immagini della mia Scozia.

Lots of love xxx

 

 

 

Questa è l'università.

 

 

E queste sono le case vicino al mare! :)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 


Always...

 

 

 

 

 

 

...in...

 

 

...my...

 

 

...heart.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

victoria_ignismullerinaMaristellina91ciaobettina0elviprimobazarbroccolaimpazzita74Luna_95fufy1968MAN_FLYsols.kjaerhornicleiner.ruthepietroiaffageompatriziatarcentoposta
 


 

 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 52
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31