Blog
Un blog creato da ciukina2 il 28/01/2008

Dove Si Va

Non smettere mai di sognare in un mondo migliore...

 
 

AREA PERSONALE

 

I MIEI LINK PREFERITI

FACEBOOK

 
 

DIECI E LODE

Ricevuti da:
StoriediMare0 : per i temi trattati
Gran_Sasso_web : PER LA SUA SENSIBILITA' E L'IMMENSITA' DEL SUO CUORE, E IL SOSTEGNO IN ONORE DELL'AMBIENTE, è LA MIA CICCI!
AngeloDecaduto
 : blog riflessivo e ambientalista dal carattere giovane e allegro, uno SPAZIO nella rete in costante crescita di qualità dove apprendere, condividere e discutere le proprie idee con la simpatica supervisione di Ciukina_2
PlanetGate : sperando che resusciti!!!!!
bianconera83
 : semplicemente perchè è il ns Capitano!!! a volte sparisce per giorni ma quando torna mi fa sempre sorridere coi suoi commenti... e poi mi aiuta a tenere alta la bandiera delle donne bianconere...

 

ULTIME VISITE AL BLOG

diletta.castelligianni.falcghino_di_tacco6atnemsem_pli_cemino.ragone64valeria.tallaricoaquarius010aleuromarialamberti2salverina.camarcastefano46daciukina2jdiablospino1950
 
 

 

 

« M'ILLUMINO DI MENO 2009Lac Veneto: La bozza di ... »

Bistecca di cammello

Post n°29 pubblicato il 14 Febbraio 2009 da ciukina2

Introdurre i cammelli nella dieta degli australiani per affrontare l'aumento sproporzionato degli esemplari presenti sul territorio. Ma secondo lo studio l'iniziativa del governo non basterà ad arginare il fenomeno

 

I cammelli sono troppi. In Egitto? In Giordania? In Siria? No. Il numero di esemplari aumenta del 10% all’anno in Australia ed è raddoppiato in soli otto anni. Una delle proposte del governo per risolvere o ridurre le dimensioni del problema è introdurli nel menù degli australiani.


Nell'immensa isola tra l'oceano Indiano e il Pacifico vivono circa un milione di questi animali allo stato selvatico. Il mammifero non è autoctono ma venne introdotto alla metà dell’Ottocento come animale da soma e per la sua utilità nell’esplorazione del territorio. Per la metà del secolo successivo la sua funzione era stata sostituita da veicoli a motore e treni. Le mandrie vennero quindi lasciate libere di vagabondare nelle zone desertiche e semidesertiche del paese e a quanto pare si ambientarono benissimo.


Attualmente l’Australia occidentale può vantare la popolazione più grande del pianeta e nel suo insieme ospita più di un milione di ruminanti, in grado di provocare ingenti danni all’ambiente. Per risolvere il problema, il governo sta tentando varie strade tra le quali promuoverli come ingredienti, insieme ai canguri, della dieta degli australiani. In parte è un tentativo di ridurre il consumo di carne da allevamento: il settore incide infatti per il 18% nelle emissioni di gas serra a livello planetario, contro il 14% del trasporto secondo un recente rapporto della Fao.


Purtroppo però uno studio di tre anni condotto dai ricercatori del Desert knowledge cooperative research centre, conclude che la crescita della popolazione quadrupede è ormai fuori controllo. Il problema non potrà essere risolto tutto nel piatto e centinaia di migliaia di capi andranno abbattuti. Con prevedibile  “sdegno” di tutto il mondo mediorientale.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

NOMADI - Io Voglio Vivere

 

PEAK OIL

 

La vita ci mette continuamente a dura prova.
Solo la fede mi da la forza di andare avanti.

Ora più che mai so che lassù Qualcuna ci osserva e ci ascolta.

Ci ama e ci protegge, anche quando soffriamo.
E grazie alla fede ho la certezza che un giorno staremo di nuovo tutti insieme.

Ciao nonno

 

COSA DOBBIAMO FARE. TUTTI. SUBITO.

- Usa lampadine fluorescenti e compatte. Per gli esterni, scegli le lampade a sensore, che si accendono solo quando serve;
- Usa la macchina il meno possibile. Se ti è possibile monta gpl o metano. Ridurrai drasticamente le emissioni nocive e peserai meno all'ambiente; oltre a ridurre del 70% la tua spesa non dovrai più preoccuparti più di scioperi dei benzinai o rincari del prezzo del petrolio;
- Ricicla carta, plastica, legno, vetro e lattine;
- Non sprecare luce;
- Non sprecare acqua;
- Non sprecare acqua calda;
- Non comprare prodotti con molte confezioni, produrrai meno rifiuti;
- Regola il termostato di casa sotto i 20° (ogni grado in più vuol dire +7% nei consumi);
- Monta doppi vetri a casa. Eviterai il disperdersi di calore in inverno e frescura d’estate;
- Spegni gli elettrodomestici quando non li usi. Non lasciare MAI in stand-by tv, stereo e qualsiasi altro elettrodomestico. La spia rossa che rimane accesa consuma tantissimo;
- Fai a meno del condizionatore, almeno in auto. Abbassa i finestrini;
- Scegli elettrodomestici classe A. Nel 2007 si può approfittare di un incentivo di 200€ previsto dalla Finanziaria;
- Informati sul conto energia. È un bene per tutti e può diventare un guadagno;
- Bevi acqua del rubinetto. 87 aziende di acqua minerale su 98 sono risultate NON IN REGOLA dopo essere state sottoposte a esami specifici dal Ministero della SALUTE. L'acqua del rubinetto è più controllata. Inoltre, l'acqua minerale proviene spesso da zone molto lontane dal luogo di acquisto. La conseguenza è un forte impatto ambientale dovuto al trasporto: un camion può trasportare circa 26.500 litri (17.667 bottiglie da 1,5 litri), sono necessari ogni anno oltre 280.000 viaggi. E ancora: imballaggi e bottiglie devono essere smaltite; le Regioni spendono molto di più per lo smaltimento delle bottiglie di quanto ricavano dalle irrisorie concessioni per il prelievo dell'acqua. Si è calcolato che per una famiglia media il vantaggio economico ad utilizzare l'acqua del rubinetto, invece di quella minerale, è di 200 €/anno;

- Dal blog Earth & Social