Creato da: passandodiquipercaso il 19/03/2006
Racconti, sensazioni, pensieri, riflessioni, opinioni...insomma...di tutto un pò

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Blog da visitare

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

lubelymarcosecci2004bal_zacsols.kjaerAbalayaldoscasalinga_spensieratpassandodaquipercasolothus88noemi89_1989TheEnchantedSeastrong_passionspaluneddu.fsnuforever2010anticiliviutinuzza1
 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Ultimi commenti

 

 
« Messaggio #254Messaggio #256 »

Post N° 255

Post n°255 pubblicato il 04 Novembre 2007 da passandodiquipercaso
 

 

So che non leggerai ciò che sto scrivendo e, forse, anche per questo, lo sto scrivendo.
Avrei potuto…innamorarmi di te.
Si, avrei potuto. Bastava poco.
Vi sono sensazioni, emozioni che, a volte, ristagnano dentro per anni senza per nulla perdere la loro autenticità, la loro freschezza, sospese e fluttuanti, salvo, poi, riemergere all’improvviso, nei momenti piu’ imprevisti.
In uno di quei momenti, hai catturato la mia mente. L’hai attirata nei meandri sconosciuti della tua.
Ti sei dipinto come un essere imprevedibile, inaffidabile, inafferrabile, distruttivo. Ti ho spiegato che queste dichiarazioni, e i loro significati, piu’ o meno reconditi, non hanno alcun valore per me.
Il mio fine è nutrire la mente.
Questa tua personalità racchiusa in un’aura di mistero, restìa a mostrare qualsiasi sfaccettatura ma, allo stesso tempo, istintivamente interessata a tutta la mia persona, tesa a voler bere, come da una fonte, ogni minimo mio dettaglio, mi aveva abbagliato come un gioco di sole e specchi.
Poi, all’improvviso, ecco che…la tua ecletticità è riuscita a sorprendermi di nuovo.
Peccato!
Hai mostrato a tutti i miei sensi all’erta, e non solo ai miei, un aspetto mondano e frivolo.
Ebbene si, anche tu mio probabile, problematico, antipatico aspirante idolo, sai essere banale, ordinario, grossolano, stereotipato.
Forse vi è, nell’animo umano, l’urgente necessità di compiacere e compiacersi. Nulla di male o di incomprensibile. Ma, allora mi chiedo: ero io, e solo io, l’eletta depositaria di tanta problematicità? La tua mise è durata quanto un castello di sabbia costruito sulla battigia con un mare in tempesta.
 
Il sottile gioco è finito, risprofondo nella nebbia lattiginosa della mia indifferenza.
 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ViaDalSilenzio/trackback.php?msg=3531460

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
il_boccaccio
il_boccaccio il 07/11/07 alle 12:22 via WEB
Complimenti per quello che scrivete!
Per chi ama la letteratura: http://operaomnia.interfree.it/index.html
Per chi ama la satira: http://www.ilvignettificio.it
(Rispondi)
 
ninograg1
ninograg1 il 19/11/07 alle 14:37 via WEB
mai lasciarsi andare amica mia: per i tanti stro..... che ci sono
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.