Blog
Un blog creato da violet_space il 11/01/2009

ViolaMente

spettri viola di parole e musica

 
 

CANZONE ECOLOGICA

Parole che vanno e vengono in quantità:
come pennellate di colore cariche
aggrumano le preziose tenuità
in cumuli di volgari croste, ovunque.

Forse sarebbe più bello tacere,
in accordo coi nostri pensieri,
che solo ad esprimerli in verbi e parole
non sono più verità.

Ma so che sarebbe anche bello
Sceglierle bene;
per farle aderire con più precisione
all’anima con la sua musica.

Sento svanire il suono infinito,
il timbro che unisce le vite
alle cose del mondo:
l’umano ululato strepita
e tutto si fa disarmonico.

Quanto rumore e parole in libertà…
Quanto timore di ammutolire in sé…

L’umano fracasso contamina
Il fiato dell’universo.

Marlene Kuntz

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Brezzadilunacassetta2Brimbrilla88g1000kerje_est_un_autreBasement_Hiatusviolet_spacestefano.pintomanuma.mprofilo.maschileSIMPA32cigliaalcioccolatoumamau0galaxsterVerainvisibile
 

VISITORS

 

 

« A SUD DEL PROFONDO NORDVIRUS (questo non è un p... »

Questa UNA risposta

Post n°14 pubblicato il 19 Luglio 2009 da violet_space

Temo che trentatrè anni siano troppi per risolvere un concetto tanto semplice.

Un uomo e una donna (oppure, è naturale, due persone dello stesso sesso che provano attrazione fisica per lo stesso genere) possono reclamare amicizia reciproca

(parlo di amici, non di ammiccanti conoscenti)

solo nel momento in cui si è svelato il motivo per cui i loro corpi non possono dormire esausti dopo essersi staccati, con straordinarie acrobazie, dal magnetismo che li attrae uno verso l’altro.

 

E si è andati innanzi.

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963