Creato da Distinta_Intrigante il 07/04/2009

COME WITH ME

My imagination

 

« AlgaiarensDammi mille baci (Catullo) »

dovresti, dovrei, devo, devi?

Post n°66 pubblicato il 18 Febbraio 2010 da Distinta_Intrigante

«Non devo avere paura.

La paura uccide la mente.

La paura è la piccola morte che porta con sé l´annullamento totale.

Guarderò in faccia la mia paura. Permetterò che mi calpesti e mi attraversi.

E quando sarà passata, aprirò il mio occhio interiore e ne scruterò il percorso. Là dove andrà la paura non ci sarà più nulla.

Soltanto io ci sarò.»

Frank Herbert, Dune(1965).

Più vado avanti e più sono convinta che i giudizi, le critiche, le credenze che si rivolgono agli altri siano la dimostrazione di una mancanza di controllo sul proprio essere e sulla situazione stessa, allora si cerca di dominare la cosa ponendosi sopra le parti.

Perché?

Perché nel momento in cui ci si pone sopra le parti, ci si ritiene erroneamente immuni dall’influenza o dal potere che queste parti potrebbero avere su di noi, ma in verità abbiamo proprio paura che ci colpiscano senza avere la capacità di fermarle.

Le critiche, i giudizi, le prese per il culo rispettano tutte una sorta di regolamento che ci autoimponiamo da quando siamo bambini. Chi esce fuori da questo assolutistico regolamento, viene preso per pazzo o strano.

Basta pochissimo per essere considerati pazzi.
Proviamo ad andare al supermercato alle dieci di mattina, prendiamo una confezione di preservativi e un pacco di pannolini per neonati. Osserviamo le reazioni delle persone.
Ci sentiremo a disagio perchè moltissimi ci punteranno, anche solo con la coda dell’occhio, alla ricerca di un’altra prova che palesasse in loro l’idea di una nostra presunta pazzia o stranezza. Il linguaggio del corpo parlerebbe per loro.

Il disagio, però, non proviene dall’altro, ma da noi. Proviamo disagio perché incosapevolmente anche noi riteniamo ciò che stiamo facendo “fuori dalla regola”, altrimenti non ne sentiremmo nemmeno gli occhi degli altri addosso.

Se ci abituassero fin da piccoli a pensare che avere paura è naturale invece che da “deboli”, non sentiremmo la necessità di preservarci sani e forti agli occhi degli altri.

Invece no, veniamo addestrati a non aver paura, ci indottrinano sul fatto che avere paura è inutile, ci dicono “non devi aver paura”. Ci raccontano storie in cui chi ha paura è lo sfigato e l’eroe, invece, è quello che combatte fino alla fine e non si arrende solo perché ha paura, anzi, l’eroe non ha paura.

Ci dicono che si DEVE aver coraggio perché se no la società ci schiaccia, così cresciamo con l’idea che avere paura è sbagliato, che non si deve aver paura, che chi ha paura è perso, fallito, sfigato. Ed eccolo, il problema principe:

il dovere. Il dovere di essere in un modo che non si è. Il dovere di…perché se no…

Pensiamoci bene. Quante volte al giorno ci viene detto o diciamo “dovresti, dovrei, devo, devi”? Una marea di volte.

Ma questo regolamento su come si DEVE vivere chi lo ha inventato?

La regola che ho deciso di seguire io è una sola: permettermi di avere paura e prendermi la briga di raccontarlo al mondo, perché se il mondo si vuole illudere che la pazza sono io che ammetto e accetto la mia paura, e non lui che la nega e non l’accetta, be’, credetemi, chi continuerà a girare facendosi molto male non sarò io, ma lui.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

ULTIME VISITE AL BLOG

dioguardi.giosafatcamillo590patrighefictATKevangelistadesi1996sweetbaby1982simon2099patriciaspadovagrifge144priscocasaersmalavoroultimoromanticogiorgiarealimiry_27chispa65
 

ULTIMI COMMENTI

Molto interessante, anche perchč mi riguarda...
Inviato da: treseguez
il 03/12/2017 alle 09:43
 
Io racconto la mia esperienza..ho avuto una donna che ha...
Inviato da: gustavdegustav
il 31/03/2017 alle 01:12
 
La vita nasce per essere vissuta e per godere mon trovi?...
Inviato da: chiarapertini82
il 05/02/2016 alle 21:23
 
Ma le vigne? Ciao
Inviato da: beppe71c
il 14/11/2011 alle 22:44
 
"Amor omnia vincit" Ne sono convinta anch'io.
Inviato da: roseilmare
il 26/07/2011 alle 21:28
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom