Creato da Distinta_Intrigante il 07/04/2009

COME WITH ME

My imagination

 

« L’Apple Store di New Yor...Al mondo ci sono solo 10... »

Di destra o di sinistra?

Post n°70 pubblicato il 29 Marzo 2010 da Distinta_Intrigante

Lo decidono le neuroscienze

 Di sinistra si nasce o si diventa?

La medesima domanda, naturalmente, vale per chi è di destra.

E la risposta è duplice: di destra, o di sinistra, si nasce e si diventa. La novità è che nuove ricerche sul cervello e sullo studio del comportamento umano vengono incorporate nell'analisi politica, per capire cosa spinge un elettore a votare in un senso o nell'altro.

L'annuncio che David Cameron, leader dei conservatori britannici e, stando agli attuali sondaggi, prossimo primo ministro dopo le elezioni della primavera 2010, ha arruolato tra i suoi consiglieri degli esperti di neuroscienza e di economia comportamentale è un segnale dell'importanza che questo genere di studi hanno assunto nelle sfide elettorali del ventunesimo secolo.


Negli anni del blairismo il governo laburista prendeva come modello l'Homo economicus: "Offri alla gente una scelta e la gente agirà nel proprio interesse, e nel fare ciò farà anche funzionare il sistema in modo migliore per tutti".

Ma oggi la scienza ha fatto un ulteriore passo avanti, permettendo ai politici di analizzare le caratteristiche che spingono un cervello a simpatizzare per la sinistra piuttosto che per la destra, o viceversa.

Finora i dibattiti sulla natura umana erano ristretti ai comportamenti criminali e ad altre patologie. Adesso le reazioni "cerebrali" vengono studiate anche in relazione alle scelte politiche.
Prendiamo il Cervello Progressista. L'altruismo ci rende felici e una comunità solidale crea persone migliori. Ineguaglianza e discriminazione ci privano di questo potenziale. Una buona guida ci aiuta a compiere decisioni sagge per il lungo termine.

Morale: se una persona si sente sicura del proprio destino e assistita da uno stato e da una comunità solidali e ben funzionanti, è più propensa a votare per una politica che si identifica con questi valori.

L'analisi del Cervello parte dalla constatazione che la morale ha una base neurologica: un forte istinto di giustizia.

Il  tentativo di superare la divisione ideologica destra-sinistra e individuare un nuovo interlocutore era stata l'idea del sociologo Anthony Giddens che ha portato al potere il New Labour di Blair in Gran Bretagna e forze riformiste in tutta Europa.

Il concetto che i cittadini d'oggi non si vedono come oggetti di religioni, partiti, ma come autori delle proprie vite.  Non bastano gli esperti di manipolazione mediatica, per vincere le elezioni: servono anche gli psicologi del comportamento umano.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

ULTIME VISITE AL BLOG

dioguardi.giosafatcamillo590patrighefictATKevangelistadesi1996sweetbaby1982simon2099patriciaspadovagrifge144priscocasaersmalavoroultimoromanticogiorgiarealimiry_27chispa65
 

ULTIMI COMMENTI

Molto interessante, anche perchè mi riguarda...
Inviato da: treseguez
il 03/12/2017 alle 09:43
 
Io racconto la mia esperienza..ho avuto una donna che ha...
Inviato da: gustavdegustav
il 31/03/2017 alle 01:12
 
La vita nasce per essere vissuta e per godere mon trovi?...
Inviato da: chiarapertini82
il 05/02/2016 alle 21:23
 
Ma le vigne? Ciao
Inviato da: beppe71c
il 14/11/2011 alle 22:44
 
"Amor omnia vincit" Ne sono convinta anch'io.
Inviato da: roseilmare
il 26/07/2011 alle 21:28
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom