10:15 Saturday Night

Non è rubando la polvere magica dalle ali di una farfalla che un corpo può librarsi libero nell'aria... Blog che evolve con l'ambizione di far parlare la musica..

 

RESISTERE

 

DROGHE

Affinità e divergenze...
musica,il tremore di un passo tra le note,
melodie carezzevoli e chitarre stridenti.

Pelle sulla pelle,
seta e cotone, trasparenze. Pizzi, tessuti che lambiscono. Guanti. Trucco leggero, matita nera.

Stile, Eleganza, Charme:  nell’Animo ancor prima che nei modi.
Androginia.
Sensualità ancor prima del fascino.
Occhi.
Mani dalle dita sottili.
Il nero, la sua essenza, i suoi significati.
Le superfici assorbenti più di quelle riflettenti.
Il candore ed il rossore. Il blu oltremare, la luce del sole.

Baudelaire e Paradisi Artificiali.
Baricco e la Allende.
Paradisi Reali, Paradisi costruiti o raggiunti.
Coscienza e Incoscienza. Estetica imperfetta .

 

..ALTRE DROGHE..

Correre.
Correre sulla spiaggia, correre di notte.
Correre quando il sole brucia,
Correre sotto la pioggia.

Il profumo nell'aria
prima di una pioggia scrosciante.
L’odore della rugiada sulle foglie
più di quello dell’asfalto bagnato.

Le orme dei gabbiani sulla sabbia.
La sabbia bagnata ai bordi del costume.
I capelli di salsedine.
Le acque cristalline,
i candidi riflessi della Luna
su di un mare
che la notte rende nero come la pece.
Luna candida come i veli delle vestali,
gialla come l'oppio,
rossa come il fuoco sulla sabbia.

La pelle nuda, i morsi sulla schiena.
Tremori e tepori.
brividi liquidi,
divagazioni estatiche: dei sensi e della mente.
Erotismo celato, Malinconia latente.

Il vento che accarezza le gote.
I sospiri. Il respiro.
I profumi delicati. Rose, Magnolie, Girasoli.
I fiori del deserto.

Il corpo, le sue forme.
L’affanno,
il sudore profumo di ore d’Amore.
Il tango argentino.
Le notti stellate di fine estate.

 

 

« Messaggio #87      Don't be afraid.. »

Photographic Pictures

Post n°88 pubblicato il 05 Settembre 2005 da butterflywings

Mettere a fuoco un istante
Restituire immutabilità al divenire di un sentimento,
un’emozione,
uno sguardo…

Vorrei conoscere, apprendere,
imparare la difficile arte di fotografare:
cogliere la bellezza nella descrizione visiva di un attimo,
e ad esso asservire un tenue e dorato soffio di luce,
mettendo l’immagine a fuoco,
perché la polvere d’argento annerisca
e sulla pellicola resti impalpabile
quel riflesso cui la sola camera oscura
potrà donar forma..

Le foto di questa estate di sole e di nubi
giacciono impresse su un segnalibro di cuoio
e come colori hanno parole che non conoscevo,
che già sapevo,
o di cui ho scoperto cromie e sfumature nuove, sottili,
delicate eppur incisive..

Nero corvino su pelle bruciata dal sole,
bianco
il candore su cui l’iride giace sospesa.
Rosse come coralli le labbra sottili,
                                                                           azzurra
l’acqua di mare ed il cielo terso
che velava i rossori ed il fuoco di notti in Salento
che tra i ricordi sopite proprio non sanno
né voglion giacere.

Parole.
calore…
Abbracci sorrisi carezze
E poi graffi ferite onde ed eventi.
E nel divenire nascono i sentimenti:
lì porto con me, custode geloso,
che dal mare in risacca
ha imparato ad ammantare la pietra
incalzando su una battigia di ciottoli…

“Poiché non v’è bronzo, né pietra,
né terra, né sconfinato mare,
che la triste mortalità non ne soggioghi il potere,
come potrà contro tale furore offrire una
difesa
la bellezza,
che per agire non ha più forza d’un fiore?”
William Shakespeare, Sonetti

 
Rispondi al commento:
butterflywings
butterflywings il 15/11/05 alle 12:26 via WEB
Ci ho pensato sul serio, Marcella... Poi però ho realizzato che quella foto appartiene solo a me e Lei, e solo a Lei sento di rivolgere le parole che quello scatto evoca... Tu mi capisci (sì, possiamo prenderci per il culo fino a domattina, ma io e te in fondo riusciamo a trasmettere le nostre idee l'uno all'altra), sai perchè scelgo di non farlo... In compenso ho scritto un nuovo post accussì no'n m tr'mjend cchiù!
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: butterflywings
Data di creazione: 27/10/2004
 

..WAITING FOR THE SIREN'S CALL..

 

ALLUCINAZIONI

Armonia nel caos.
Decadenza e rinascita.
Orari improbabili.
Conversazioni con cervelli pulsanti.
Introspezione e Filosofia.
Nietzsche e Schopenhauer.
Socrate.

Ian Curtis e Robert Smith.
Depeche Mode, l'eccesso.
Joy division, glaciali.
Jimi Hendrix e Janis Joplin.
L'ultima delle "Tre J" .
I Massive Attack quasi quanto i Cure.
Chicago, I Blues Brothers.
Bologna e Milo Manara.
Roma.

I silenzi.
Paolo Conte e Marlene Kuntz.
Al Pacino e "Il grande Lebowsky".
Quentin Tarantino.
Notti insonni.
Fotografie in bianco e nero.
Frida Kahlo, la splendida e seducente Frida.

Il Rhum delle Barbados.
Il Varadero e lo Zacapa.
Compay Segundo, i Buena Vista Social Club.
Daniele Silvestri, Cohiba.
Letteratura Latino-Americana,
Ermetismo e Decadentismo.
James O'Barr, Eric Draven.

 

..IN ATTESA DEL GIARDINO PENSILE..

 

ULTIME VISITE AL BLOG

sundropbutterflywingsroseflamante.d.avenere_privata.xserpentarokalenieveline_smithStellacadente981ilariaseclimissland0stefycostantinovita.alessialuca1911