**TEST**
Creato da amosgitai il 27/09/2007

Cinema&Viaggi

Blog su cinema e viaggi. Recensioni dei film usciti a cinema e in DVD. Diari di viaggio intorno al mondo: news sulle offerte su viaggi e voli lowcost.

 

 

MIGLIORI FILM 2012

Post n°14 pubblicato il 24 Dicembre 2012 da amosgitai
 
Foto di amosgitai

Vota i migliori film e attori del 2012. I film sono divisi in categorie cinematografiche. Vengono presi in considerazione tutti i film usciti dal 1 gennaio al 31 dicembre 2012.

I MIGLIORI FILM DEL 2012

 

 

 
 
 

I MIGLIORI FILM DEL 2011

Post n°13 pubblicato il 21 Dicembre 2011 da amosgitai
 
Foto di amosgitai

I migliori film 2011 cinema

Vota i migliori film e attori del 2011. I film sono divisi in categorie cinematografiche. Vengono presi in considerazione tutti i film usciti dal 1 gennaio al 31 dicembre 2011.

I MIGLIORI FILM DEL 2011

 
 
 

IL MISTERO DI ROCKFORD

Post n°12 pubblicato il 06 Dicembre 2011 da amosgitai
 

 

1921 IL SEGRETO DI ROCKFORD

Nel 1921, poco dopo la fine della prima guerra mondiale, Florence Cathcart passa il suo tempo demolendo le teorie di chi sostiene il sovrannaturale, dimostrandosi una donna razionale ed estremamente metodica, nonostante porti ancora i segni della recente morte del fidanzato. Quando un ragazzo viene misteriosamente ucciso a Rookford, un collegio sperduto nelle campagne inglesi, Florence viene chiamata per confutare le voci secondo le quali un fantasma stia infestando la scuola, voci che stanno iniziando a causare il panico tra gli alunni e i loro genitori. Florence così si mette al lavoro, raccogliendo le prove scientifiche che portano alla conclusione che il fantasma non è altro che lo scherzo di uno scolaro, ma quando Florence sta per lasciare l'istituto fa un incontro agghiacciante che minerà le sue convinzioni razionali.

 

RECENSIONE
1921 - IL SEGRETO DI ROCKFORD

 

 
 
 

IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE

Post n°11 pubblicato il 03 Febbraio 2011 da amosgitai
 

Bruno è un bambino di otto anni, figlio di un ufficiale nazista che deve lasciare la sua casa di Berlino e gli amici per andare a vivere in una villa in mezzo alla campagna nei pressi di una “fattoria” circondata da recinzione di filo spinato, nella quale si trovano strani “contadini” che indossano un pigiama a strisce: il padre di Bruno è stato promosso ed ha avuto l’incarico di comandare un campo di sterminio. Annoiato perché senza amici, solo nella grande casa, e mosso dalla sua passione per l’esplorazione, Bruno decide di esplorare il giardino posteriore della villa e, disobbedendo alle istruzioni della madre, si avvia verso la “fattoria”. Giunto lì, dietro la recinzione, incontra Shmuel, un bambino della sua età molto esile, vestito con un pigiama a righe. L’amicizia con quel bambino ebreo avrà per Bruno conseguenze importanti sulla sua vita.

CRITICA "IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE"

 
 
 

CRITICA IL COSMO SUL COMO

Post n°10 pubblicato il 01 Febbraio 2011 da amosgitai
 

Milano beach - Tre amici devono partire assieme per le vacanze con le loro rispettive famiglie. Aldo è un uomo svampito che scassina auto convinto siano la sua. Giovanni è un uomo terribilmente pignolo e noioso che costringe tutta la sua famiglia a stare in casa per tre giorni per evitare l’esodo. Giacomo invece cerca di convincere la moglie, senza successo, a seguirlo in vacanza.
L’autobus del peccato - In una piccola chiesa di provincia che cade a pezzi il parroco Don Bruno e il sagrestano Mario devono risolvere alcuni problemi di bilancio perché il sagrestano ruba gran parte delle offerte per realizzare il suo sogno: acquistare la moto dei suoi sogni.
Falsi prigionieri - In una stanza di un castello alcuni quadri famosi si ritrovano a parlare tra di loro. Ad un certo punto uno dei quadri vuole andare a trovare il quadro della regina Maria Antonietta d’Asburgo-Lorena. Anche un altro dei quadri riesce a raggiungere “La dama con l’ermellino”, ma durante il tragitto il quadro cade e allora il tratto rimanente viene percorso scivolando.
Temperatura basale - Giacomo e la moglie desiderano disperatamente avere un figlio, ma purtroppo Giacomo è quasi sterile e per riuscire a concepire c’è bisogno di consumare rapporti mentre la temperatura basale della moglie è a 38° C.

RECENSIONE, CRITICA E COMMENTI
Il cosmo sul comò

 
 
 
Successivi »