Creato da archeowall il 08/09/2005

GIRA CHE TI RIGIRA

di tutto un pò, come mi gira: Cammini, ricerche, foto, Storia e Natura

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

BLOGITALIA

<a href="http://www.blogitalia.it" target="_blank"><img border="0" src="http://www.blogitalia.it/images/antipixel.gif" width="80" height="15" alt="BlogItalia.it - La directory italiana dei blog"></a>

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gaia.6archeowallLess.is.moremariomancino.mBianconigliodueorlandofurioso10angeloal65ixtlanncecinacosplayscivola_vai_viaemilytorn82Eluardooliluanagenerazioneottantasols.kjaer
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Messaggio #147COME IN UN QUADRO... »

Mascheroni..

Post n°148 pubblicato il 13 Novembre 2008 da archeowall
 

Se vi capita di visitare Massa (MS), esplorate, andate oltre il centro storico...

Nei dintorni si trovano infinite sorprese: natura,  trekking, percorsi enogastronomici ma soprattutto piccole curiosità di arte e  architettura.

Tanti sono infatti i tesori non considerati nelle guide e neppure nella segnaletica. Ecco qua una bella decorazione di sottogronda realizzata a stucco in un palazzo signorile di sec. XVII.

 

Fu costruito in quella che una volta era la zona di campagna della città, nei pressi del fiume Frigido, dalle fresche e pescose acque, e di Borgo del Ponte, un insediamento di origini medievali noto per gli opifici idraulici e per essere attraversato da uno dei tratti della Via Francigena, come testimoniava pure la presenza di un hospitale intitolato a S. Giacomo.

Il Palazzo, di cui ancora non sò dirvi di più, fu edificato in una zona aperta e fresca in estate, dove esistevano già altre ville principesche edificate nel sec. XVI.

Le caratteristiche architettoniche e l'apparato figurativo ne fanno un ottimo esempio di architettura civile, tanto da pensare che il progetto possa essere attribuito a qualche rappresentante dei Bergamini, nota famiglia di architetti che operò in area massese tra '600-'700. A conferma di ciò possono essere proprio le decorazioni a mascheroni del sottogronda, che richiamano nelle forme e nello stile i mascheroni visibili nel sottogronda del ben più noto Palazzo Ducale di Massa. Ubicato nel lato orientale di Piazza Aranci, questo palazzo cittadino fu la residenza di duchi e principi massesi. La sua sistemazione definitiva, voluta dalla principessa Teresa Pamphilj, moglie del duca Carlo II, si deve al progetto di Alessandro Bergamini che tra fine Seicento-primi Settecento rivisitò anche la facciata del palazzo.

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog