Vita Activa

tra la filosofia e il fare politica

 
immagine
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: arielasterisco
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: FI
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 
...sul gioiello del tuo corpo addormentato
ancora protende la penna e l'anima insanguinata
come se tu potessi, sorella, risollevarti
e sorridere sopra il fango.

 

ULTIMI COMMENTI

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

elviprimobazargiuseppe.costbeledinaKT07king_eddieelypellegrini1969unamamma1mamirossaValentinaCefalohopelove10auc133707kiadrivicetiaDelia.Mugnanomarti8527
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

« Messaggio #146Energia gratuita come le cure »

VICENZA

Post n°147 pubblicato il 09 Marzo 2007 da arielasterisco

DEMOCRAZIA SEPOLTA, DONNE UMILIATECONSIGLIO COMUNALE, VIOLATO IL DIRITTO AD ASSISTERE ALLA SEDUTA


Impedito fisicamente alle donne contrarie al Dal Molin l’ingresso. Ingresso permesso solo a adolescenti con magliette favorevoli alla base. Insulti alla Consigliera Equizi, contraria al progetto

Il presidente del Consiglio comunale Sante Saracco ha impedito alle donne contrarie al Dal Molin l’ingresso all’odierna seduta pubblica del Consiglio comunale; contemporaneamente è stato fatto entrare un gruppo di adolescenti con magliette azzurre e bandiere di Forza Italia che ha insultato pesantemente la Consigliera comunale Franca Equizi, contraria alla nuova installazione militare.

Denunciamo la sospensione dei più banali diritti democratici avvenuta quest’oggi nella nostra città. Come è noto, il regolamento prevede la possibilità di assistere alle sedute per un numero massimo di 40 cittadini. Ma, quest’oggi, le donne si sono trovate i cancelli dell’ingresso pubblico sbarrati; nel frattempo, quaranta adolescenti sono stati fatti entrare da un ingresso secondario: essi indossavano magliette azzurre favorevoli alla costruzione della nuova base ed hanno esposto, all’interno del Consiglio comunale, bandiere di Forza Italia violando palesemente il regolamento.

Ma non è finita qui: il sig. Paolo Cattaneo, sostenitore nel no, infatti, è riuscito ad entrare nella sala consigliare attraverso l’ingresso degli uffici; qui ha trovato un vigile urbano ed un usciere che gli hanno domandato se egli faceva parte del comitato favorevole al Dal Molin; capita l'antifona, solo alla sua risposta positiva - «sono favorevole alla costruzione della nuova base» - il vigile e l’usciere gli hanno permesso di entrare.
Il sig. Cattaneo racconta, inoltre, che al termine del suo intervento
la consigliera Franca Equizi è stata insultata pesantemente - «taci, puttana» - dai un sostenitore del si presente in consiglio comunale.

Quanto avvenuto quest’oggi rappresenta un gravissimo atto antidemocratico contro la cittadinanza vicentina, perpetuato dal Presidente del Consiglio e dalla Giunta comunale. Denunciamo la violazione dell’articolo 3 della Costituzione, che impedisce discriminazioni per ragioni di fede politica e di opinione; ci riserviamo perciò di verificare come precedere attraverso vie legali, in particolare per quel che riguarda
la possibile violazione dell’articolo 610 del Codice penale sulla violenza privata e l’articolo 323 del codice penale sull’abuso d’ufficio.

Nella giornata in cui si festeggiano le donne,
il Sig. Saracco e il sindaco Hullweck, con metodi che ricordano il regime fascista, hanno pensato bene di umiliare ed estromettere dalle istituzioni coloro che si battono contro un progetto devastante per la comunità locale e il territorio, facendo entrare in maniera illecita nell'aula consigliare una claque a loro favorevole.

Denunciamo la gravità di un episodio che mina definitivamente le fondamenta democratiche dell’amministrazione vicentina.

Per approfondire questa vicenda, è convocata per domani 9 marzo alle ore 12.00 una conferenza stampa presso il Presidio Permanente di Ponte Marchese durante la quale le donne, protagoniste di questa giornata di mobilitazione, racconteranno quanto è avvenuto.

Presidio Permanente, Vicenza, 8 marzo 2007

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: arielasterisco
Data di creazione: 14/11/2005
 

Per salvare la famiglia, bene fondamentale della nostra società.

Per seguire le leggi di natura che prevedono
l'unione tra un uomo e una donna.

Per garantire la continuità della specie...

VIETIAMO IL SACERDOZIO!

 

PRIMA PAGINA

immagine

 
immagine
 

THEODOR ADORNO

Non si tratta di conservare il passato, ma di realizzare le sue speranze. 
 

immagine