Creato da loto.blu il 12/12/2008

Fior di Loto

storia di un poeta

 

 

Il pianeta delle nuvole rosa

Post n°111 pubblicato il 28 Ottobre 2014 da infinitylive
 

IL PIANETA DELLE NUVOLE ROSA

La mia penna non punge, accarezza… Questo libro è percorso, pagina dopo pagina, dai disegni in grafite dell’artista Nicola De Luca, dai pensieri poetici di Sergio Camellini, dalla regia di Sonia Demurtas.

Sergio Camellini, fin da bambino si soffermò a rimirare i lavoratori dei campi e gli artigiani nelle botteghe: calzolai, fabbri, ceramisti, sarti, fornai, i cui forni emanavano l’inconfondibile profumo del pane, in un borgo di Sassuolo. In sintesi, mostrò interesse per tutti coloro i quali erano dotati di creatività. Da quelle giovanili esperienze diede ali alla fantasia e fondò sull’Appennino emiliano un Museo d’Arte Povera della Civiltà Contadina e dei Mestieri, sito in cui iniziò a vergare e graffiare, seppure in modo dilettantistico, le pagine intonse di un quaderno, custodito gelosamente nell’ultimo cassetto d’una vecchia scrivania, onde cogliere i variegati aspetti della società, in una sorta di “psicopoesia”, da psicologo clinico qual è. Ha pubblicato: La dozzina, Nel corpo un soffio dell’anima, Perle d’inchiostro: Rivoli di pensiero sulla carta, Poesia sei tu - SD Collezioni, Il pianeta delle nuvole rosa – che si avvale di bellissime tavole in grafite dell’artista Nicola De Luca- ed. SD Collezioni. Come coautore ha pubblicato: Giorni tempestosi, I poeti contemporanei (uno), I poeti contemporanei (due), Il Parnaso. Molte sue opere sono state inserite in diverse Antologie poetiche, tra le quali spicca “Il Profumo del Loto” SD Collezioni        

(Sonia Demurtas)

 

 
 
 

Poesia sei tu

Post n°110 pubblicato il 06 Settembre 2014 da loto.blu
 

Poesia Sei Tu

Poesia Sei Tu

ISBN 978-88-98085-59-0  

di Sergio Camellini    

pagine n. 72  
Formato 15 x 21 cm.   
Rilegatura brossurato - fresato  
Copertina plastifica a colori  


Prefazione dell'Opera


L'autore Sergio Camellini ha scelto un libro raffinato, che racchiude come perle preziose le sue poesie, ma allo stesso tempo la sua silloge è caratterizzata da Arte che genera altra Arte.

La copertina di questo libro nasce da un dipinto di Caterina Rizzo, affermata pittrice che da alcuni anni si è fatta notare nel panorama artistico nazionale e internazionale.

Al suo interno il libro contiene alcune illustrazioni particolarissime dell'artista Antonella Oriolo, le sue tele sono raffinate composizioni realizzate in tessuto. In più il libro è curato da Sonia Demurtas e come scrive il giornalista, antropologo e critico letterario Giuseppe Cinquegrana: I libri a cura di Sonia Demurtas, racchiudono come scrigni la magia della parola sacra e profana, ma intensamente pura, rara e preziosa proprio come la perla custodita gelosamente nella conchiglia. Non a caso nella letteratura indiana impilare perle significa comporre versi. In senso mistico, pure San Tommaso cerca la perla ideale. La ricerca della perla perfetta è archetipo del puro nascosto nella profondità di ognuno di noi. C'è una lettura universale nei libri realizzati dalla Demurtas, quella dell'estetismo, cioè del sogno di una vita che abbia come unico scopo la creazione del godimento della «bellezza dell'amore» ed il poeta è visto come il perfezionamento della vita con espressioni di immediato affetto. Modi espressivi, forme, ritmi che danno nell'intera opera l'intimità del silenzio, che permette ad ognuno di entrare in contatto con i propri sogni e i propri desideri, i propri dolori e le proprie angosce

 
 
 

Il profumo del loto

Post n°109 pubblicato il 29 Luglio 2014 da loto.blu
 

Il Profumo del Loto”-Profumo di Ricordi, a cura di Sonia Demurtas, con prefazione di Caterina Tagliani, raccoglie poesie di vari autori nazionali. L’antologia, nata dalla volontà e della tenacia di Sonia Demurtas, raccoglie una varietà infinita di sensazioni, amori, desideri e speranze di alcuni poeti che hanno partecipato alla selezione del concorsi Fior di Loto e si sono classificati nei primi posti della classifica di gradimento della giuria.

L'antologia ha come sottotitolo "Diario di Ricordi" perchè raccoglie foto, articoli e biografia degli autori che hanno avuto maggiore risalto. L'immagine di copertina è stata realizzata dall'artista Caterina Rizzo, suo infatti è l'acquerello che ha dato freschezza e delicatezza a questa nuovissima cover.

L'antologia è diponibile nelle migliori librerie, ed è già presente presso la libreria Athena di Vibo Valentia. (Per le persone interessate al libro basterà chiedere e ritirare le copie presso la Vostra libreria di fiducia o ritirarla comodamente da casa, tramite internet, il libro infatti è disponibile grazie al codice ISBN e al codice a barre sia sul web che nelle più aggiornate librerie).

Anche gli autori del libro potranno fornirVi informazioni e farVi avere delle copie autografate. Buona lettura!

Foto: LA COPERTINA DEL NUOVO LIBRO

 

 
 
 

Gocce di rugiada di Maria Carrassi

Post n°107 pubblicato il 19 Giugno 2014 da loto.blu
 

Foto:

 
 
 

SD Collezioni Editoriali

Post n°106 pubblicato il 15 Ottobre 2011 da loto.blu
 

 

Sonia Demurtas Collezioni Editoriali

CONTATTI: loto.blu@libero.it 

 

Sonia Demurtas Collezioni Editoriali:

È un servizio nel mondo editoriale con l'obbiettivo di promuovere talenti poetici, saggisti, narratori, romanzieri, autori e libri di scrittori conosciuti o esordienti.

La selezione degli autori, dei testi, delle poesie o dei libri,

avviene in base ad un severo criterio di custode satisfaction,

che analizza il prodotto letterario nel suo complesso.

"S.D. Collezioni editoriali" è un nome di qualità che permette di prendere in considerazione non solo il contenuto dell'opera, ma anche l'impaginazione, la copertina, la rilegatura.

Un libro curato nei dettagli è un libro che durerà nel tempo.

Un efficiente meccanismo di promozione del libro permette al lettore di sapere che il libro esiste.

Per i nostri autori sono organizzati eventi di presentazione e manifestazioni sul territorio. Per la promozione dei libri stampati c'è un fitto scambio di collegamenti ipertestuali (Link) e di recensioni con diverse testate e vari siti che richiedono recensioni poetiche.

La nostra passione per la divulgazione della cultura si svolge prevalentemente

su internet e collaborando con varie associazioni letterarie.

Ogni libro ha sempre il suo evento di presentazione.

Noi consigliamo di pubblicare solo in base al talento che si possiede...

Poesie, Romanzi, Saggi, Narrativa, qualunque sia la predilezione, qui tutti troveranno un consiglio, un appoggio, una nota critica letteraria, un buon libro stampato con la qualità e la migliore offerta per l'autore.

Per info: loto.blu@libero.it  - http://www.soniademurtas.it/dblog/

 

de_murtas_canto_di_maggio_250rose_sparse_demurtas_250demurtas_palpiti_250

€. 15.00                                €. 15.00                                         €. 15.00                              

demurtas_adamo_ed_eva_250 demurtas_sogni_scheggiati_250

€. 15.00                                €. 12.00

 
 
 

Sogni scheggiati di Antonio Pace

Post n°105 pubblicato il 15 Ottobre 2011 da loto.blu
 

Sogni scheggiati 

Sogni Scheggiati

 

di Antonio Pace

pagine n. 80
Formato 12 x 19,5 cm.
Rilegatura brossurato - fresato
Copertina plastificata a colori.

Sonia Demurtas collezioni editoriali

pagine n. 80
Formato 12 x 19,5 cm.
Rilegatura brossurato - fresato
Copertina plastificata a colori: "ritratto di Giselda" realizzato da Antonio De Blasi


Presentazione dell'Opera


Questo libro è un inno all'amore e un grazie a tutte le donne per ciò che rappresentano nella vita dell'intera umanità. Un libro dedicato a Giselda, moglie di Antonio Pace.

Antonio Pace è l'uomo dalle mille sfaccettature, sensibile, altruista, emotivo, il suo modo di essere caratterizza la sua intera passione letteraria. Scrive con forza dirompente, le sue poesie sembrano quasi lettera d'amore, il suo percorso di vita è incentrato sul pathos, sul sentimento, sull'emozione data e ricevuta. Profondamente segnato dalla perdita del suo grande amore, dedica a lei i suoi versi fatti di nostalgia e ricordo, non trascurando però i bei momenti vissuti, il suo atlante di pensieri e pieno di tenerezza, la sua rotta è verso la luce della conoscenza, coltivando un linguaggio consapevole e raffinato. Come la lacrima che calorosa scende e bagna il viso, Antonio Pace è semplicità, la semplicità più disarmante e tenera che può vivere solo nell'alta poesia. La funzione conoscitiva del suo linguaggio poetico e riconducibile alla densità delle sue storie dentro cui sedimentano esperienze di vita vissuta.



CONTATTI: loto.blu@libero.it 

 

 
 
 

Luce

Post n°104 pubblicato il 25 Settembre 2011 da loto.blu

Mentre la luce dell'alba si riposa....la notte vive più che mai in attesa di morire.

 
 
 

Canto di Maggio

Post n°98 pubblicato il 13 Maggio 2011 da loto.blu
 

Canto di Maggio così è l’eterna poesia. Un’inesauribile ricchezza l’emozione, che nasce mille volte in ogni cosa, per non morire mai, il paradosso a volte è un emblema di saggezza, come la metafora, fonte di conoscenza, perché la cultura non tradisce mai il senso educativo di alcune parole.

La poesia emblema di anima in trasporto con la sua potenzialità pittorica- musicale consente di toccare i profondi meandri dell’anima inquieta … quale uomo non è mai stato toccato dal canto degli angeli? Quale donna non è mai stata colpita dal Canto di Maggio” il canto della primavera”, perché ciò che si rinnova è eterno, come la poesia … (Sonia Demurtas.)

 

Cos’è un’antologia poetica?

Un’antologia poetica è un passo verso la conoscenza di noi stessi, di quello che siamo stati e di quello che in futuro saremo. La poesia è un passo dal sogno, ma nello stesso tempo è saldamente legata alla realtà quotidiana, esprimendo il nostro io più profondo, le nostre radici, i nostri ideali, ciò che la vita ci ha insegnato: sfiorandoci lievemente o colpendoci nel profondo. Poesia dunque intesa come insegnamento di vita. Perché c’è sempre da imparare dalla vita e ogni poeta ha la sua esperienza e il suo bagaglio culturale da trasmettere, sta al lettore trarre profitto dalla lettura di una poesia, cogliere quanto c’è di educativo ed utile dall’ornamento poetico, nel volo pindarico in cui si viene proiettato.

 

 
 
 

Collana di perle 3 a cura di Sonia Demurtas e Vera Somerova

Post n°96 pubblicato il 25 Gennaio 2011 da loto.blu
 

Un bravo artista é destinato ad essere infelice nella vita: ogni volta che ha fame e apre il suo sacco, vi trova dentro solo perle”  Hermann Hesse

 

“Collana di Perle 3 (Rubino) ” ricorda gli antichi canzonieri, dove le più belle poesie d’amore erano raggruppate in un’unica raccolta antologica. “Antologia” deriva dal greco e significa “raccolta di fiori” (da "ánthos", "fiore", e "légo", "raccolgo"), in questo florilegio sono state accuratamente scelte le migliori poesie dall’autore emergente odierno. Tante di queste liriche hanno vinto premi importanti e molti di questi autori hanno già nell’attivo, uno o più libri personali fatti con varie case editrici.

Perché dunque essere in un’antologia poetica come questa?

Nel corso del tempo le antologie hanno sempre svolto il compito di offrire, in uno spazio ristretto, una scelta espressiva di generi diversi e di varie opere, stili importanti, che danno un senso particolare all’intero libro. Essere scelto a far parte di un’antologia di liriche e componimenti poetici è sempre stato sinonimo di distinzione culturale.

Le antologie sono strumenti essenziali per la conservazione e la divulgazione dei testi. In specifico “Collana di Perle 3” rimanda a un’introspezione fondamentale, dove parole calde e malinconiche si mescolano, aumentando la preziosità delle singole opere. La preziosità dell’opera sta in fili sottili che legano una poesia all’altra, un poeta all’altro, questi fili impercettibili all’occhio umano, sono visibili solo con la profondità del cuore. All’interno dell’opera è sviluppato un canzoniere di poesie a verso libero, questa Collana e impreziosita da Perle: “perle intese come rare raccolte di opere vincenti”. “La perla” quale simbolo lunare è legata all’acqua e al tempo stesso alla donna.

La perla, simbolo di femminilità e paradosso di mille credenze popolari.. è una gemma sempre attuale, fatta di madreperla, il liquido che l’ostrica secerne per difendersi da un piccolo granello di sabbia che l’ha invasa … ogni cosa della vita, che come un fiume invade la nostra anima, nel grembo di un poeta e tra gli spazi più profondi del suo cuore, diviene poesia.

E cos’è una perla nelle mani di una donna?

Non è forse una piccola gemma sferica di colore avorio che assomiglia a una piccola luna!

Dunque regalare “perle” è un po’ come regalare “un sogno”, proprio ciò che fa il poeta con le sue parole. Presso i Greci la “perla”era l’emblema dell’amore e della passione, e ancora oggi regalare “perle” è simbolo di devozione e profondo sentimento. “La perla” sola, preziosa e rara, rappresenta la ricerca dell’essenza nascosta nei profondi spazi della nostra anima. “Una perla pura e preziosa: “Collana di Perle 3” antologia che custodisce come uno scrigno, la magia della parola, non a caso nella letteratura indiana infilare perle significa comporre versi.

Scrivere, narrare, raccontarsi… si è poeti nel dare all’altro ciò che si racchiude in se stessi, solo così tutto diventa sensuale ed emotivo, scoprendo le emozioni si è nudi del proprio spirito.. liberi di crocifiggere o essere crocefissi con la parola. Tutte le poesie di questo florilegio, hanno una sorta di filo di Arianna, che conduce il lettore a un senso d’insieme. La bellezza spirituale della vita, le sue sfumature esistenziali, i conflitti interiori, la lotta tra il bene e il male, l’amore e l’odio, la sofferenza e la felicità, tanto mistero e insieme tanta assorta malinconia nel consueto cammino della nostra vita. “Collana di Perle 3” è un intreccio di fiori colorati che si schiudono al sole, l’incarnazione della natura umana che si identifica nei sentimenti di ogni giorno… una raccolta di poesia che sfiora il ritorno e l’abbandono, accarezzando i passi della giovinezza, sfiorando la maturità dell’essere e a volte implorando di tornare ancora bambini. Ogn’uno di noi può ritrovare se stesso in queste pagine. Chi non ha mai vissuto un lungo tempo di dolore o lunghe notti di solitudine? E chi mai potrà staccarsi dal proprio passato senza un rimpianto? Ogni anima lascia un ultimo sguardo d’amore verso ciò che ha perduto.. come ogni anima che lascia un ricordo tornerà a vivere nei sogni di qualcuno. Siamo fatti di saggezze e pentimenti, di angeli e croci che si scompongono e si ricompongono nella nostra vita…tutto questo fa parte di Noi, del nostro essere uomini e donne, profumo e ricordo, essenza e carne, alba e tramonto.

                                                                                                                                                                  Sonia Demurtas

 

 
 
 

Canto di Donna

Post n°95 pubblicato il 20 Gennaio 2011 da loto.blu
 

Come la primavera il mio giardino di donna germoglia

Fiori di loto e primule rosse al rimembrar della sera...

flauti e arpe in coro ad accompagnare la mia preghiera.

E fu notte tormentata di stelle

il mio canto di donna sussurrato alla luna.

(Sonia Demurtas)

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

 

ULTIME VISITE AL BLOG

io.venereAlbatoscanavolporso14sweetnotepaolven.tochristie_malryDJ_Ponhzilotusdinfinityliveal.pappalardo68maandraxantropoeticostellarium2014YOSURREpsilon_Revenge
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom