Creato da rainbow_86 il 16/04/2009

VV.F

IL MONDO DEI VIGILI DEL FUOCO

 

TI VOGLIO TANTISSIMO BENE...   
 GRAZIE PER ESSERE
SEMPRE PRESENTE
QUANDO HO BISOGNO

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

« Equipaggiamento: Divisa,...Morte madre e figlia in ... »

Attrezzature: Le scale, SCALA ITALIANA E SCALA A GANCI

Post n°29 pubblicato il 24 Giugno 2009 da rainbow_86

Le scale costituiscono una voce molto importante nell'attrezzatura dei vigili del fuoco, sia durante le manovre di salvataggio che per lo spegnimento di incendi e altri compiti.

Un frequente uso della scala, sia in segmenti isolati che innestati tra di loro, è quello a passerella, ossia poggiata in orizzontale tra due punti fissi. In questo caso è necessario adoperare particolari cautele, perchè la scala, in particolare quella italiana, non possiede organi di aggancio all'estremità lontana e potrebbe quindi scivolare dall'appoggio trovato.

SCALA A GANCI

La scala a ganci serve a dare la scalata agli edifici dall'esterno utilizzando i balconi, le finestre o altri appigli come punto di aggancio. È relativamente leggera, circa 13 Kg., ed è maneggevole.

È lunga 4,85 m., copre cioè il passaggio da un piano all'altro in ogni tipo di edifici.

SCALA A GANCI SCALA A GANCI

SCALA ITALIANA

La scala all'italiana è costituita da quattro tronchi che si innestano per formare l'attrezzatura più appropriata alle esigenze. I primi tre tronchi sono uguali tra loro uguali mentre il quarto (cimetta) è più corto. Alla base del tronco destinato a poggiare sul suolo si trova una coppia di elementi metallici di appoggio, ricoperti da una suola in gomma dura antisdrucciolo.

 SCALA ITALIANA

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/blogVVF/trackback.php?msg=7282355

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento