Creato da redazione_blog il 10/12/2006

BLOG PENNA CALAMAIO®

La piazzetta dei blogger, un'agorà virtuale, un luogo d'incontro e, soprattutto, una pagina infinita da scrivere insieme!

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Dovere_di_vivereIlprincipante69shiondgliocalliopesono_fusarinok2saranedicassetta2soul.freedomcow75Andrea.Contino1955Ogni.Volta.Che.Tula.cozzaamistad.siempretantiriccirossi
 

 

« Ripassiamo l'alfabeto...Bari chiama resto d'Italia... »

Il Commissario Caigo ed il caso dello Spam da Libero

Era una notte buia e tempestosa…o anche no…erano settimane di piogge ininterrotte.


Il Commissario Caigo era alle prese con uno dei casi più intricati della sua carriera, da qualche tempo la sua casella di posta elettronica era invasa da valanghe di mail provenienti dal network di Libero.it. “Il tuo amico xxx ti consiglia il blog/video xyz ed ha aggiunto il seguente messaggio, blablabla…”.
Queste mail promozionali erano sempre arrivate anche in passato ma in numero limitato e sempre da utenti dichiaratamente amici del Commissario, ora invece le mail arrivavano copiosamente e, cosa ancor più strana, da gente del tutto sconosciuta al destinatario.
Che ci fosse qualcosa di strano nell’aria il Commissario lo aveva già intuito dopo che strane “Tentazioni” avevano colpito Blog_Penna_Calamaio o dopo le misteriose “tracce” trovate da lisa.friends.
Non c’era tempo da perdere, il caso doveva essere affrontato il prima possibile!

Il Giudice Ross autorizzò immediatamente le indagini e dopo una breve serie d’intercettazioni si arrivò ad una mezza tacca della malavita locale, un soggetto che già in passato era tornata utile come informatrice: tale bimbaminkia.



Questa fu portata in Commissariato ed affidata ad uno degli ispettori più esperti: ladro di pantofole.




Bimbaminkia stava seduta nella saletta degli interrogatori con lo sguardo fisso nel vuoto mentre l’Ispettore ladro di pantofole le girava lentamente e silenziosamente intorno come uno squalo affamato; dopo oltre un’ora d’attesa lo sguardo attento dell’Ispettore notò il primo evidente segno di nervosismo da parte dell’indagata, il suo piede sinistro cominciava a muoversi a tempo di Monsoon dei Tokio Hotel.

Bau! Parla!” – Sbotto d’improvviso l’ispettore. -” Chi c’è dietro all’invio di tutte queste mail? Qual è il suo scopo!”- .
Bimbaminkia sobbalzò sulla sedia: -”Io non parrrlo kon te bruto zacco di pulci! Ze ti trova il mio boy ci penza lui a zistemarttti! Ekko!” –

Solo la grande professionalità dell’Ispettore lo trattenne dall’azzannare bimbaminkia alla gola. E poi lei stava cadendo nella sua trappola, dopo averla aggredita verbalmente era il momento di passare alla tecnica morbida. – “ Vedi bimbabinkia”- Disse ladro di pantofole assumendo l’espressione del cucciolotto affettuoso. -”Qui ti vogliamo tutti bene, e se ci dici tutto quello che sai potremmo farti anche un bel regalo.” – E mise sul tavolo un piercing realizzato saldando tra loro una scatoletta di tonno ed un forcipe.
Gli occhi di bimbaminkia s’illuminarono davanti a quell’inaspettato regalo.
-”Beh…non zei proprio un kagnaccio tanto kattivo. Allora…posso dirti ke ho sentito in giro…

– “Silenzio!” – Tuonò d’improvviso una voce. La porta s’aprì ed entrò agitando le braccia l’Avvocato semprepazza. -” Voi non avete il diritto d’interrogare la mia cliente senza la mia presenza! Ora noi ce ne andiamo e la prossima volta che vorrete parlarle dovrete prima contattare me!
– Prese bimbaminkia sotto braccio e si allontanò velocemente così com’era arrivata.

-”Bau! Borca buttana!” – si lasciò sfuggire ladro di pantofole. -”Ma chi diavolo c’è dietro a questa storia se una mezza tacca come bimbaminkia può permettersi un Avvocato come semprepazza?"-

Dietro al vetro nell’altra stanza, neri di rabbia, il Giudice Ross aveva ripreso a fumare ed il Commissario Caigo si era fiondato in gola un’intera tavoletta di cioccolata. Le indagini erano ancora ben lontane dall’essere chiuse….

 

Chi non è utente di Libero probabilmente avrà difficoltà a capire il senso di questa storia. Poco male, prendetela per quello che è, un racconto di pura fantasia dove mi sono divertito a creare dei ruoli immaginari per delle figure più o meno reali della blogosfera.
L’unico aspetto serio (più o meno) è che ho dovuto blindare uno dei miei indirizzi mail dal ricevere i messaggi citati nel racconto. Non ne abbiano a male gli utenti corretti che utilizzano questo strumento (nonna.fra tanto per fare un nome), quando posso visito più che volentieri le loro pagine e non ho bisogno di leggere i loro avvisi per fare questo. :-)

Starring
Caigo – Il Commissario
Ross – Il Giudice
bimbaminkia – L’indagata
ladro di pantofole – L’Ispettore
semprepazza – L’Avvocato

scritto da : Caigo, sul blog: Blumannaro.net

N.d.r: Una volta acclarato che, periodicamente, il servizio di notifica post-video presente sul portale Libero si lascia andare ad incontenibili scleri mestruali, inondandoci di segnalazioni da parte di utenti non presenti nella nostra cerchia di contatti, segnalazioni che oltretutto si replicano a distanza di minuti od ore nella stessa giornata, e, dopo aver trascorso una nottata su Skype a bestemmiare ed analizzare lo strano fenomeno, il  Giudice Ross e l'Avvocato Semprepazza, invitano lo Staff di Libero a farsi carico del problema sottoponendo il suddetto servizio ad un rigido test ormonale per correggerne le disfunzioni e manifestazioni ad alto potenziale aggressivo.

Pur ricordando a tutti che la sindrome premestruale è riconosciuta dalla Giurisprudenza quale attenuante in casi di omicidio, Il Giudice Ross e l'Avvocato Semprepazza, volendo scongiurare l'insorgere di stragi all'interno della Community, invitano gli utenti e gli amici di altre piattaforme ad attenersi scrupolosamente alle istruzioni contenute in questo kit di sopravvivenza, onde evitare che qui "uscimmo tutt pazz!"

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31