Creato da: cs206 il 31/01/2007
NON AFFIDATEVI CIECAMENTE A NIENTE DI CIÒ CHE POTETE TROVARE SU cs206, LA VOSTRA VERIFICA INDIPENDENTE È SEMPRE RACCOMANDATA.

Contatta l'autore

Nickname: cs206
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 17
Prov: VT
 

Sito denuclearizzato

 

FACEBOOK

 
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

disclaimer

LE INFORMAZIONI PRESENTI SU cs206 POSSONO ESSERE INACCURATE, FUORVIANTI, PERICOLOSE O ILLEGALI.


 

Ultime visite al Blog

truky75dosxxmanu8260susannadelfinimad.merylarasatsweet.sensation1mor.mariucciamax_6_66marcoercoli.romacabirio1piacipollaveronicarinaldoangolo.acutozeusloox
 

Area personale

 

Tag

 

Disclaimer sul rischio

cs206 contiene informazioni che possono generare situazioni di pericolo e danni.
I dati presenti hanno solo un fine illustrativo ed in nessun caso esortativo. Non hanno, inoltre, alcun valore prescrittivo medico.
 

 

 
« Ogm, pomodori viola ed i...L'essere spirituale... »

I dupes del mondo spirituale

Post n°189 pubblicato il 18 Luglio 2009 da cs206

La globalizzazione, che in se non sarebbe una cosa negativa, se non fosse che è appannaggio arrogato da un sistema economico senza scrupoli, ha assorbito anche la New Age.
Per New Age s'intendono stili di vita, filosofie, religioni, terapie ecc. di un mondo nuovo, spiritualmente evoluto, oltre ad un settore di mercato che ha a che fare con la vendita di beni e servizi "alternativi" connessi alla visione "magica" ed olistica del mondo. Questo sarebbe un reale progresso, in quanto mettere a disposizione servizi e beni intesi al miglioramento dell'essere umano dal punto di vista olistico è solo desiderabile. Ma...
Il mondo economico invece di combattere i movimenti che possono creargli fastidi, semplicemente li ingloba nel suo sistema traendone anche del profitto. Negli anni sessanta, sorse il movimento hippy, e gli appartenenti abbandonarono anche il vestire convenzionale, e iniziarono a indossare abiti coloriti e apparentemente stonati rispetto alla moda in voga in quel momento. Dopo che furono distrutti dalla Cia, con l'ausilio anche della psichiatria, che finanziò la diffusione del concetto dell'amore libero e del LSD, il loro modo di vestire fu assorbito dal sistema economico che diede vita a una moda, e non fu più possibile distinguere un hippy da un comune cittadino attratto da quella moda.
In questo periodo pieno di incertezze c'è un fenomeno che sta esplodendo, e il libro "The secret" di Rhonda Byrne è uno dei tanti esempi. In esso si parla della legge dell'attrazione, una delle capacità dell'essere spirituale, ed il successo editoriale di questo libro dipende dal fatto che questa legge viene proposta per l'acquisizione di benessere materiale, ricchezza e potere.  Il diventare ricchi è il fine proposto, anche se rivolto allo spirito, ma lo allontana dai suoi orizzonti e scopi primari, la consapevolezza del vero sé. Non c'è niente di male nel diventare ricchi ma è diverso dal farne il proprio scopo. Molti hanno acquistato quel libro ma non sono diventati né ricchi né potenti, allora sono venuti alla ribalta una miriade di guru, che promettono di insegnare come usare la legge dell'attrazione, e spiegano che chi non ha successo è perché non ha "the secret of the secret", the secret non basta e loro possono rivelarlo in sedute di gruppo o individuali. Su quest'onda sono sorti facilitatori, maestri di vita, coach, angeli custodi, guide spirituali, ipnotizzatori e tutti promettono di fare diventare ricchi dopo un paio di seminari.
Sono i dupes della New Age.
Il mondo economico sta inquinando anche il mondo spirituale solidificandolo, materializzandolo, rendendo più difficile il risveglio della coscienza e comprensione della nostra vera natura spirituale.
Questa globalizzazione del mondo spirituale è il fiore all'occhiello dei signori del mondo. Le persone che si liberassero dalle catene dell'usuale comune disinformazione dei media e cercassero un percorso spirituale che potrebbe renderle totalmente libere e consapevoli, se seguissero questi percorsi apparentemente spirituali incapperebbero in un'altra trappola del materialismo, seppure più raffinata.
Per creare il nuovo ordine mondiale è necessario togliere i punti di riferimento di un essere spirituale, e questi sono i suoi principi etici innati.  Una volta tolti di mezzo i principi etici, il risultato è un essere "rammollito" non più in grado di differenziare facilmente il vero dal falso e suscettibile ad ogni genere di spin. Se poi gli togli anche i mezzi per risvegliare la sua coscienza, impedendogli di riacquistare la consapevolezza del vero sé, cioè di chi è veramente, condizione necessaria perché possa ritrovare nuovamente i suoi principi, l'intero processo diventa un gioco da bambini.
Quello che la globalizzazione del profitto indiscriminato sta cercando di implementare è una religione universale che assomiglia a un minestrone, anzi a un passato di verdura dove i singoli elementi non sono più riconoscibili e il gusto indefinito. Un insieme di pratiche, riti e culti che non portano da nessuna parte e chi si dedicasse ad esse verrebbe gratificato di una estatica confusione, rilassata inconsapevolezza e completa accettazione del nuovo ordine.
Se un Nuovo Ordine Mondiale, quello conosciuto come NWO, ci sarà, sarà in un mondo di dupes.

Quando un essere è consapevole della propria essenza spirituale vede le cose ed il mondo come sono veramente ed è impossibile ingannarlo, ed è questa la ragione per cui i signori del mondo intendono ridurlo al pari di uno zombie.
Il modo di farlo è quello di privare gli individui dei principi etici e della consapevolezza della loro vera essenza spirituale sostituendoli gradualmente con i principi del più solido materialismo.



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: