Creato da diaeto il 25/04/2006
corso pratico di dialetto veneto

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

Giulyyyyyy998rducatiLegend33DavideKantpablo_neruda0marziomailtecnologiasolarelallaphoneCoro56.Retiredmarta.greco97dr.ago0graziacantalupomark20001lasolitaire0martinodainese
 

Ultimi commenti

Ciao solo una piccola precisazione: il termine...
Inviato da: el_zulo
il 14/06/2018 alle 17:08
 
Ciao a tutti, una domanda per specialisti :) come direste...
Inviato da: AlisFio
il 21/02/2017 alle 10:23
 
bellissimo post. Ciao da kepago
Inviato da: generazioneottanta
il 15/07/2016 alle 12:21
 
pi ke "visin de mi" saria meio dire "rente a...
Inviato da: marinbch
il 16/03/2015 alle 23:20
 
da me se dise "mascio"
Inviato da: elenadecarleto
il 20/10/2013 alle 08:00
 
 

Chi pu scrivere sul blog

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Messaggio #1FRASI »

PRIMA LEZIONE

Post n°2 pubblicato il 25 Aprile 2006 da diaeto

se vi capita di venire in veneto, dovrete pur mangiare e soprattutto bere.

per prima cosa se andate in osteria che in veneto si chiama ostaria, ordinate la famosa "ombra de vin"

la frase corretta

dame na ombra de moro, grasie.

oppure

me fetu na ombra de moro?

naturalmente per moro, si intende il vino rosso.

le due frasi hanno la stessa funzione. nella prima frase si usa il DAME che significa DAMMI

dammi un bicchiere di vino rosso, grazie

nella seconda invece ME FETU che significa MI FAI

mi fai un bicchiere di vino rosso?

come vedete tradotta in italiano sarebbe pi corretta la prima frase. ma anche se usate la seconda non sfigurerete.


A TAVOLA

ecco alcuni vocaboli che vi possono tornare utili quando dovete sedervi in una tavola veneta. ricordatevi che in veneto la scarpetta si pu fare. anzi evitate di lasciare nel piatto tutto il sugo.

a forcheta : la forhetta

el piron : la forchetta ( un termine ormai in dissuso ma se volete fare un figurone usatelo)

el cuciaro : il cucchiaio

el scuglier : il cucchiaio (anche questo un termine non pi usato)

el bicer : il bicchiere

el goto : il bicchiere (questo termine si usa ancora)

el piato : il piatto

a tovaia : la tovaglia

come vedete il dialetto non difficile, in molti casi basta togliere una parola.


ALCUNE FRASI A TAVOLA

pasame el piato che te dae un pochi de risi co i bisi

passami il piatto che ti d un p di riso con i piselli

te el bicer vodo, vutu che te impegnixe el goto?

hai il bicchiere vuoto, vuoi che te lo riempia?

come vedete in questa frase vengono usati i due modi per chiamare il bicchiere, bicer e goto, nella stessa frase. lo potete fare.

il termine IMPEGNIXE significa riempire

la X si pronuncia s. una s cattiva.

non corretto scrivere IMPEGNISE.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenti al Post:
skynky
skynky il 25/04/06 alle 18:20 via WEB
a te si sc-iop come un sambelo... :-)
(Rispondi)
 
 
diaeto
diaeto il 25/04/06 alle 19:02 via WEB
sambelo? ecco che riva quei de vicensa. ciao vecio
(Rispondi)
 
pippo_thebest0
pippo_thebest0 il 14/05/07 alle 19:39 via WEB
mi vegno da vicensa e mi uso spesso el sculiero, lo sento anca tanto in giro... meteghe de pi de visentin che sen el pare solo trevisan o venesian...
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.