per sfogarsi un pò

parliamo del mondo

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: docOck
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 47
Prov: AR
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

paolo_040865manuelgradaraFlyleaf87barbaraschiavon1989barbaseabraxsasunamamma1marcocut.mccompstudiospagnolosanmar05principessinaannaale.dellacqzp0panarella_vincenzoaldoivanmottaedeblasislucri69
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

VEDI NAPOLI E.......

Post n°108 pubblicato il 24 Maggio 2008 da docOck
Foto di docOck

L’italia, paese meraviglioso pieno di sole, belle donne e ……….rifiuti.

 

Già perché ultimamente è questo che nel mondo dicono di noi, basta leggere anche on-line le testa giornalistiche mondiali e capire la vergogna che dovremmo provare o quello per cui verremmo ricordati in futuro, non per i monumenti, i paesaggi o la storia, no no, verremo ricordati per essere pieni di spazzatura.

 

Il bello è che nonostante nella campania ( più che in altri posti) la gente sia sommersa da tonnellate di immondizia, continuano a protestare perché  vogliono la soluzione del problema e perché non vogliono che i LORO rifiuti siano smaltiti nella LORO regione.

 

Nella considerazione che per risolvere i problemi prima bisogna curare la mente di queste persone, da tempo mi  stò ponendo alcune domande a cui non trovo risposta:

 

  • Perché la maggior parte delle regioni italiane hanno inceneritori, discariche, termovalorizzatori, ma in Campania non ci devono essere?

  • Perché dobbiamo spendere milioni di euro per mandare i rifiuti campani in Germania, pagandola prima per accettare i rifiuti e dopo ripagarla per avere energia elettrica che viene prodotta con i rifiuti italiani?

  • Perché in Campania si sotterrano autobotti piene di liquidi altamente tossici, danneggiando l’ecosistema o nel mare del golfo viene gettato ogni ben di dio ma non si vuole avere le discariche?

  • Ma soprattutto perché i napoletani continuano a protestare invece di accettare le proposte per risolvere il problema??

 

Personalmente non ho idea di cosa ci sia dietro quali interessi o persone, il perché sia nato tutto questoma vorrei che qualcuno mi aiutasse a capire.

 
 
 

LA DISCARICA E-BAY

Post n°107 pubblicato il 24 Aprile 2008 da docOck
Foto di docOck

Il sito di aste on-line più famoso al mondo, nato dalla mente geniale di due ragazzi che decisero di liberarsi di un po’ di cose che a loro non servivano più, comincia a perdere sia di credibilità che di sicurezza.

Stiamo parlando di e-bay e personalmente su questo sito io sono sia venditore con tanto di negozio, che acquirente, ma comincio a notare molte, troppe cose che secondo me non vanno e che se non saranno migliorate potrebbero far perdere tutto l’interesse per questo tipo di commercio on-line.

 A prescindere dal fatto che lo ritengo un buon mezzo poiché consente di trovare oggetti di ogni epoca e tipo, c’è da dire che la ormai celebre frase “TUTTO A 1 EURO” dovrebbe essere cambiata calcolando che ormai ad 1 euro si trova poco o niente e quel poco, parliamoci chiaro sono porcate.

avete mai tenuto d'occhio una inserzione che a poche ore dalla scadenza scompare perchè chiusa e magicamente riapparire on-line o con il compralo subito o con il prezzo di partenza molto più alto??

un'altro trucco che ho notato e rigorosamente vietato da e-bay, è di far partire l'inserzione da 1 euro e avere dei complici che fanno rilanci, questo l'ho notato perchè spesso mi capita di ritrovare gli stessi oggetti, stessa inserzione, stesso venditore, dopo pochi giorni della fine asta precedente e per la maggior parte dei casi si tratta di mobili antichi, molto strano non trovate?? 

 Nessuno mette più la base d’asta 1 euro ma si parte dall’effettivo costo dell’oggetto a salire o, nella maggior parte dei casi, se si parte da 1 euro si mette il prezzo di riserva in modo da non vendere il prodotto sottocosto, questo anche perché le tariffe e-bay sono tutto meno che vantaggiose per chi vende.

 Altra anomalia che ho riscontrato che il server di e-bay non filtra ne le inserzioni ne tanto meno le mail di comunicazione, difatti ogni utente che mette una inserzione di vendita o che invia un messaggio mette il suo indirizzo mail visibile all’altro, il che può essere cosa buona, peccato però che dopo poco tempo la casella di posta elettronica di outlook comincia  ad essere invasa da mail spam di viagra, soldi regalati, casinò on-line e cosi via, tanto per farvi capire a me ne arrivano circa 100 al giorno, ma non solo, se cercate bene, troverete anche inserzioni che vendono dvd pornografici, non che mi dispiaccia, ma se l’inserzione viene vista da un bambino??

 Al di là delle truffe che si fanno, di gente che si fa pagare prima e poi la merce non arriva, tentativi di accesso alle carte di credito o al servizio pay pal (qui basta conoscere la mail e tentare la password a caso), a quanti di voi è capitato di vedere inserzioni che descrivevano degli oggetti favolosi e poi vi siete visti recapitare una cosa vecchia, polverosa o non conforme????

 A quanti di voi è capitato di prendere un mobile magari antico, con il marmo e vedervi arrivare il marmo ridotto ormai ad un puzzle, o il mobile che in realtà ha bisogno di più ritocchi di quello che era descritto??

 Insomma, ultimamente mi stò sinceramente chiedendo la reale convenienza dell’acquisto fatto tramite e-bay, a volte capita di fare buoni affari, ma in percentuale non credo che la cosa capiti tanto spesso.

 Mi sembra che ormai il sito sia divenuto una discarica di cose vecchie, gente che svuota le cantine e invece di buttare il marciume, cerca di rifilarlo ad altre persone come oggetto assolutamente indispensabile.

 Io sono arrivato alla conclusione che le cose veramente buone le compro nel negozio che conosco e dove, se ho un problema, trovo chi me lo sistema senza altre spese.

 

 
 
 

REALITY ADDIO!

Post n°106 pubblicato il 22 Aprile 2008 da docOck
Foto di docOck

La grande storia dei reality show italiani è terminata, non perché ieri sera sia finito il Grande Fratello, ma più che altro perché a differenza degli altri anni ho notato che nessuno dice più niente in merito a questi programmi.

Tanto per fare un’esempio stamattina per sapere che aveva vinto il grande fratello sono dovuto andare sul sito di mediaste, mentre gli altri anni ovunque si andasse e su qualsiasi sito internet non si parlava d’altro.

 

Infatti in questi giorni sono terminati programmi come amici della De Filippi, il grande fratello e tutt’ora in programmazione c’è X-factor sulla rai, ma a dispetto di tutto il tam tam mediatico che si fa per pubblicizzare questi programmi, in rete, che poi è la voce più indipendente di tutte, non se ne trova traccia se non nei siti ufficiali.

 

Ma allora mi domando, la gente vuole ancora questi programmi o si è stufata?

 

Personalmente non ho mai seguito un reality se non la prima edizione del G.F. poiché il programma mi incuriosiva, ma poi ho avuto una crisi di rigetto totale, sicuramente dovuta a due fattori principali; la comparsa nei palinsesti di reality più strani e stravaganti, a volte anche penosi, ma soprattutto il fatto che di vita reale in questi programmi non c’è ne traccia.

 

Forse è proprio questo che ha fatto disinnamorare la gente di questi programmi, un copione già scritto a cui i concorrenti devono attenersi, contratti ferrei dove si vieta assolutamente di toccare certi argomenti, nessun atteggiamento naturale.

 

Mi sono sempre chiesto come fosse possibile che in 100 giorni nessuna abbia mai parlato di calcio, politica, attualità o immigrazione, a favore o contro, in fondo sono argomenti quotidiani che tutti noi trattiamo, mi chiedo come sia possibile che entrati in quella casa diventano subito super fusti con magliette firmate, occhiali da sole anche di notte.

 

Per fare un confronto basta che chiunque di voi abbia una parabola guardi un grande fratello di qualsiasi altra nazione, i concorrenti sono lasciati liberi e succede di tutto, risse, pianti, si parla di calcio, di politica,  si vede le donne che si depilano e si vede anche quando fanno sesso, in italia sicuramente tutti griderebbero allo scandalo, anche se siamo il primo paese per spesa in prostituzione e articoli porno dovendo mantenere però la faccia del puritano, ma se si vuol chiamare reality show dovrebbe essere cosi.

 

Forse per questo la gente non parla più di questi programmi che più che altro sono delle fiction, e allora se dobbiamo fare una cosa facciamola bene altrimenti evitiamo di farla.

 

p.s. per la cronaca il G.F.8 è stato vinto da Mario anche se non ho idea chi sia.

 

 
 
 

auto sospeso

Post n°105 pubblicato il 11 Aprile 2008 da docOck
Foto di docOck

         chiuso per par-condicio

in prossimità delle elezioni 2008 mi rifiuto di esprimere qualsiasi opinione in merito, ma non mancherò di farlo a scrutinio avvenuto.

se vedemò

 
 
 

LA GUERRA DEI POVERI

Post n°104 pubblicato il 04 Aprile 2008 da docOck
Foto di docOck

Che la situazione economica della famiglia media italiana non sia delle più rosee non è una scoperta, basta, non tanto leggere le notizie economiche o seguire i telegiornali, ma vivere come una persona normale ogni mese dell’anno.

Sono un commerciante ed ho a che fare ogni giorno con i problemi economici delle persone, quello che mi fa veramente ridere sono i famosi luoghi comuni in cui si crede che il commerciante si arricchisca alle spalle del povero cliente, ma potete credermi signori, non è assolutamente cosi.

 Ovviamente parlo per il mio settore che è l’informatica, ma posso dirvi che anche molti altri settori del commercio sono veramente in crisi e le cause, se vogliamo analizzarle, sono le più disparate, ma una delle principali è sicuramente legata ai costi di gestione di una attività.

 Tanto per farvi capire il paragone su un portatile (non dirò la marca) venduto in questi giorni a euro 1899 il costo d’acquisto al fornitore è stato di 1746 euro, sicuramente molti di voi diranno che non è male, peccato solamente che in questi giorni abbia pagato 199 euro di enel, 360 euro di telecom poi dobbiamo aggiungere l’affitto del locale che ho per il negozio, mettiamoci l’i.v.a., l’inps, mettiamoci anche l’acqua che viene consumata solo per il bagno, più c’è l’affitto di casa, ovviamente la spesa per mangiare la dobbiamo fare, ops scusate dimenticavo le assicurazioni obbligatorie che ogni attività deve possedere che sono circa 900 euro all’anno, insomma mediamente al mese ogni attività ha una uscita fissa che deve recuperare che oscilla dai 2500 euro fino anche a 5000 euro e questo quando và bene e non devi far fronte a spiacevoli imprevisti di vario genere, insomma  TUTTI ATTACCANO I COMMERCIANTI MA NESSUNO Sa QUALE è LA REALTà.

 Tanto per farvi un altro paio di esempi sapete quanto è il guadagno su una ricarica telefonica da 50 euro…………….1,90 / 2,00 euro a seconda del tipo, quindi quando uno vende 1000 euro di ricarica  al massimo ha guadagnato 40 euro………… una cartuccia  originale venduta a  10 euro quando la si acquista costa  circa 7.98 euro  e cosi via, potrei farvi milioni di esempi   

 Per capire, basta semplicemente che nel posto dove voi vivete fate un rapido calcolo di quante attività commerciali hanno chiuso dall’inizio dell’anno e forse avrete un idea di ciò che stà accadendo.

Oggi come oggi tutti attaccano i commercianti perché và di moda, ma quanti capiscono che è una guerra tra poveri che non porterà nessuno a vincere?

 Già perché il dipendente se la passa male, ma non pensiate che chi lavora in proprio, salvo rari casi, navighi nell’oro, anche perché tutti parlano, ma nessuno ha mai pensato che quando molti di voi sono a divertirsi o a fare shopping o vanno a cena fuori o la sera al bar, dall’altra parte c’è chi stà lavorando, se nessuno aprisse più un ristorante dove andreste a mangiare fuori, o se il sabato e la domenica fosse tutto chiuso, cosa fareste??

 Scusate se mi ripeto e ricordo che sicuramente ci sarà chi ci specula sopra e che qualche commerciante disonesto lo si trova sempre, come anche tra i lavoratori dipendenti che rubano le merci, infondo tutto il mondo è paese, ma una cosa rimane certa, chi vive e lavora onestamente se la stà passando non proprio bene, in ogni campo e in ogni ambito lavoratovi risono troppe tasse e troppe trattenute o spese che incidono e non si può continuamente alzare i prezzi o sperare di vincere al superenalotto, PERTANTO CARI POLITICI, DOPO LE ELEZIONI CHIUNQUE SIA IL VINCITORE E VADA A GOVERNARE, MI AUGURO CHE SI OCCUPI SERIAMENTE DEI CITTADINI E COMINCI A FARE IN MODO CHE OGNUNO DI NOI TORNI A VIVERE DA ESSERE UMANO E NON DA MULO DA SOMA.

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: docOck
Data di creazione: 15/03/2006
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

MOTTI DI SAGGEZZA POPOLARE E NON.......

1 - SE TUONA, DA QUALCHE PARTE PIOVE DI CERTO!

2 - CHI DAL GIOCO ASPETTA SOCCORSO, METTE IL PELO LUNGO COME L'ORSO.

3 - A PENSAR MALE SI Fà PECCATO, MA SPESSO CI SI AZZECCA! (ON. GIULIO   ANDREOTTI)

4 - .....ANALIZZANDO E VALUTANDO OGNI GIORNO TUTTE LE IDEE, HO CAPITO CHE SPESSO TUTTI SONO CONVINTI CHE UNA COSA SIA IMPOSSIBILE, FINCHè NON ARRIVA UNO SPROVVEDUTO CHE NON LO SA E LA REALIZZA (A. HEINSTEIN)

5- Chiunque si accinga a eleggere se stesso come giudice del vero e della conoscenza è affondato dalla risata degli Dei

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI